Pubblicato in 18 December 2017

13 alimenti che potrebbero ridurre il rischio di cancro

Ciò che si mangia può influire drasticamente molti aspetti della vostra salute, tra cui il rischio di sviluppare malattie croniche come le malattie cardiache, il diabete e il cancro.

Lo sviluppo del cancro, in particolare, ha dimostrato di essere fortemente influenzato dalla vostra dieta.

Molti alimenti contengono composti benefici che potrebbero contribuire a ridurre la crescita del cancro.

Ci sono anche diversi studi che dimostrano che una maggiore assunzione di alcuni alimenti potrebbe essere associato ad un più basso rischio di malattia.

In questo articolo vi approfondire la ricerca e cercare a 13 alimenti che possono ridurre il rischio di cancro.

Broccoli al vapore in una ciotolaCondividi su Pinterest

Broccoli contiene sulforafano, un composto vegetale si trovano nelle verdure crocifere che possono avere potenti proprietà antitumorali.

Uno studio in provetta ha dimostrato che il sulforafano ha ridotto le dimensioni e il numero di cellule di cancro al seno fino al 75% (1).

Allo stesso modo, uno studio su animali ha trovato che il trattamento di topi con sulforafano ha aiutato a uccidere le cellule del cancro alla prostata e ha ridotto il volume del tumore di oltre il 50% (2).

Alcuni studi hanno anche scoperto che una maggiore assunzione di crucifere verdure come broccoli può essere collegato ad un minor rischio di cancro del colon-retto.

Un’analisi di 35 studi ha dimostrato che mangiare più verdure crocifere è risultato associato a un minor rischio di cancro del colon-retto e del colon (3).

Compresi i broccoli con pochi pasti alla settimana può venire con alcuni benefici lotta contro il cancro.

Tuttavia, tenere presente che la ricerca disponibili non ha guardato direttamente a come broccoli possono influenzare il cancro negli esseri umani.

Invece, è stato limitato a provetta, animali e studi di osservazione che sia esaminato gli effetti di verdure crocifere, o gli effetti di un composto specifico in broccoli. Così, sono necessari ulteriori studi.

Riassunto Broccoli contiene sulforafano, un composto che ha dimostrato di causare la morte delle cellule tumorali e ridurre la dimensione del tumore in studi provetta e animali. Una maggiore assunzione di verdure crocifere può anche essere associato ad un minor rischio di cancro del colon-retto.

Diversi studi hanno scoperto che mangiare più carote è legata ad una diminuzione del rischio di alcuni tipi di cancro.

Per esempio, l’analisi ha esaminato i risultati di cinque studi e ha concluso che mangiare carote può ridurre il rischio di cancro allo stomaco fino al 26% (4).

Un altro studio ha trovato che una maggiore assunzione di carote è stato associato con probabilità del 18% inferiore di sviluppare il cancro alla prostata (5).

Uno studio ha analizzato le diete di 1.266 partecipanti con e senza cancro ai polmoni. Si è riscontrato che i fumatori attuali che non hanno mangiato le carote erano tre volte più probabilità di sviluppare il cancro ai polmoni, rispetto a quelli che hanno mangiato le carote più di una volta a settimana (6).

Prova incorporando le carote nella vostra dieta come uno spuntino sano o un delizioso piatto laterale a soli un paio di volte a settimana per aumentare l’apporto e potenzialmente ridurre il rischio di cancro.

Ancora, ricordare che questi studi mostrano un’associazione tra il consumo di carote e il cancro, ma non tengono conto di altri fattori che possono giocare un ruolo.

Sommario Alcuni studi hanno trovato un’associazione tra il consumo di carota e una diminuzione del rischio di prostata, del polmone e cancro allo stomaco.

fagioli sono ricchi di fibre, che alcuni studi hanno trovato può aiutare a proteggere contro il cancro del colon-retto (7, 8, 9).

Uno studio ha seguito 1.905 persone con una storia di tumori del colon-retto, ed ha trovato che coloro che hanno consumato più cotto, fagioli secchi tendevano ad avere una riduzione del rischio di recidiva del tumore (10).

Uno studio su animali ha anche riscontrato che l’alimentazione ratti fagioli neri o fagioli bianchi e quindi indurre il cancro del colon bloccato lo sviluppo delle cellule tumorali fino al 75% (11).

In base a questi risultati, mangiare un paio di porzioni di fagioli ogni settimana può aumentare l’apporto di fibre e contribuire a ridurre il rischio di sviluppare il cancro.

Tuttavia, la ricerca attuale è limitata a studi su animali e studi che mostrano l’associazione, ma non causalità. Ulteriori studi sono necessari per esaminare questo negli esseri umani, in particolare.

Riassunto fagioli sono ricchi di fibre, che può essere protettivo contro il cancro colorettale. Studi umani e animali hanno scoperto che una maggiore assunzione di fagioli potrebbe ridurre il rischio di tumori del colon-retto e del colon.

Bacche sono ricchi di antocianine, pigmenti vegetali che hanno proprietà antiossidanti e possono essere associati ad un ridotto rischio di cancro.

In uno studio sugli esseri umani, 25 persone con tumore del colon-retto sono stati trattati con l’estratto di mirtillo per sette giorni, che è stato trovato per ridurre la crescita delle cellule tumorali del 7% (12).

Un altro piccolo studio ha dato liofilizzati lamponi neri a pazienti con cancro orale e ha dimostrato che è diminuito livelli di alcuni marcatori associati con la progressione del cancro (13).

Uno studio sugli animali ha trovato che dando ratti liofilizzati lamponi neri ridotti esofageo incidenza del tumore fino al 54% e una diminuzione del numero di tumori fino al 62% (14).

Allo stesso modo, un altro studio su animali ha mostrato che i ratti dando un estratto di bacche è stato trovato per inibire diversi biomarcatori del cancro (15).

Sulla base di questi risultati, tra cui una porzione o due di bacche nella vostra dieta ogni giorno può aiutare a inibire lo sviluppo del cancro.

Tenete a mente che si tratta di studi su animali e osservazionali guardando gli effetti di una dose concentrata di estratto di bacche, e sono necessarie ricerche più umano.

Riassunto studi Alcuni in provetta e su animali hanno scoperto che i composti di bacche possono ridurre la crescita e la diffusione di alcuni tipi di cancro.

Cannella è ben noto per i suoi benefici per la salute, compresa la sua capacità di ridurre lo zucchero nel sangue e la facilità infiammazione (16, 17).

Inoltre, alcuni studi in provetta e su animali hanno scoperto che la cannella può aiutare a bloccare la diffusione delle cellule tumorali.

Uno studio provetta trovato che estratto di cannella è stato in grado di diminuire la diffusione delle cellule tumorali e indurre la loro morte (18).

Un altro studio provetta ha dimostrato che la cannella olio essenziale soppresso la crescita delle cellule cancro della testa e del collo, e anche significativamente ridotto dimensioni del tumore (19).

Uno studio su animali ha anche dimostrato che estratto di cannella induceva morte cellulare nelle cellule tumorali, e anche diminuito quanto i tumori sono cresciuti e la diffusione (20).

Tra cui 1 / 2-1 cucchiaino (2-4 grammi) di cannella nella vostra dieta al giorno può essere utile nella prevenzione del cancro, e può venire con altri benefici pure, come la riduzione di zucchero nel sangue e una diminuzione dell’infiammazione.

Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per capire come la cannella possono influenzare lo sviluppo del cancro negli esseri umani.

Riassunto studi in provetta e su animali hanno scoperto che estratto di cannella può avere proprietà antitumorali e può aiutare a diminuire la crescita e la diffusione dei tumori. Sono necessarie ulteriori ricerche sugli esseri umani.

La ricerca ha scoperto che mangiare noci possono essere collegati ad un minor rischio di alcuni tipi di cancro.

Per esempio, uno studio ha esaminato le diete di 19.386 persone e ha scoperto che mangiare una maggiore quantità di noci è stato associato ad una diminuzione del rischio di morire di cancro (21).

Un altro studio ha seguito 30,708 partecipanti per un massimo di 30 anni e ha scoperto che mangiare regolarmente le noci è stato associato ad un ridotto rischio di colon-retto, del pancreas e il cancro dell’endometrio (22).

Altri studi hanno trovato che specifici tipi di frutta secca possono essere legati ad un minor rischio di cancro.

Ad esempio, noci del Brasile sono ricchi di selenio, che può aiutare a proteggere contro il cancro del polmone in quelli con un basso status di selenio (23).

Analogamente, uno studio sugli animali ha dimostrato che alimentano le noci topi diminuito il tasso di crescita delle cellule tumorali del seno del 80% e ridotto il numero di tumori del 60% (24).

Questi risultati suggeriscono che l’aggiunta di una porzione di noci alla vostra dieta ogni giorno può ridurre il rischio di sviluppare il cancro in futuro.

Eppure, sono necessari ulteriori studi sugli esseri umani per determinare se i dadi sono responsabili di questa associazione, o se altri fattori sono coinvolti.

Sommario Alcuni studi hanno trovato che un aumento del consumo di noci può diminuire il rischio di cancro. La ricerca dimostra che alcuni tipi specifici, come noci del Brasile e noci possono anche essere collegati a un minor rischio di cancro.

L’olio di oliva è ricco di benefici per la salute, quindi non c’è da meravigliarsi che sia uno dei punti della dieta mediterranea.

Diversi studi hanno anche rilevato che una maggiore assunzione di olio d’oliva può aiutare a proteggere contro il cancro.

Una revisione massiccia composto da 19 studi hanno dimostrato che le persone che hanno consumato la maggior quantità di olio d’oliva avevano un rischio minore di sviluppare il cancro al seno e il cancro del sistema digestivo rispetto a quelli con la presa più basso (25).

Un altro studio ha esaminato i tassi di cancro in 28 paesi in tutto il mondo e ha scoperto che le aree con una maggiore assunzione di olio d’oliva sono diminuiti i tassi di cancro del colon-retto (26).

Sostituendo altri oli nella dieta per l’olio d’oliva è un modo semplice per sfruttare i suoi benefici per la salute. È possibile pioggerella sopra insalate e verdure cotte, o provare a utilizzare nei tuoi marinate per carne, pesce o pollame.

Anche se questi studi dimostrano che ci può essere un’associazione tra l’assunzione di olio di oliva e il cancro, ci sono probabilmente altri fattori coinvolti pure. Ulteriori studi sono necessari per esaminare gli effetti diretti di olio d’oliva sul cancro nelle persone.

Riassunto Diversi studi hanno dimostrato che una maggiore assunzione di olio d’oliva può essere associato ad un ridotto rischio di alcuni tipi di cancro.

La curcuma è una spezia ben nota per le sue proprietà di promozione della salute . Curcumina, il suo principio attivo, è una sostanza chimica con anti-infiammatori, antiossidanti e anche effetti antitumorali.

Uno studio ha esaminato gli effetti della curcumina su 44 pazienti con lesioni nel colon che avrebbe potuto diventare cancerose. Dopo 30 giorni, 4 grammi di curcumina giornaliero ridotto il numero di lesioni presenti del 40% (27).

In uno studio in provetta, la curcumina è stata riscontrata anche per diminuire la diffusione delle cellule tumorali del colon di mira un enzima specifico correlato alla crescita del cancro (28).

Un altro studio in provetta ha dimostrato che la curcumina ha contribuito a uccidere le cellule cancro della testa e del collo (29).

La curcumina è stato anche dimostrato di essere efficace nel rallentare la crescita delle cellule del polmone, della mammella e il cancro alla prostata in altri studi in provetta (30, 31, 32).

Per ottenere i migliori risultati, come obiettivo almeno 1 / 2-3 cucchiaini (1-3 grammi) di curcuma al giorno. Usalo come spezia terra per aggiungere sapore ai cibi, e accoppiarlo con pepe nero per contribuire a rafforzare il suo assorbimento.

Riassunto curcuma contiene la curcumina, una sostanza chimica che ha dimostrato di ridurre la crescita di molti tipi di cancro e le lesioni in provetta e studi sull’uomo.

Mangiare agrumi come i limoni, lime, pompelmi e arance è stata associata ad un minor rischio di cancro in alcuni studi.

Un ampio studio ha trovato che i partecipanti che hanno mangiato una quantità maggiore di agrumi avevano un minor rischio di sviluppare tumori del digerente e delle vie respiratorie superiori (33).

Una revisione guardando nove studi ha anche scoperto che una maggiore assunzione di agrumi è stato collegato a un ridotto rischio di cancro al pancreas (34).

Infine, una revisione di 14 studi ha dimostrato che un elevato apporto, o almeno tre porzioni alla settimana, di agrumi ha ridotto il rischio di cancro allo stomaco del 28% (35).

Questi studi suggeriscono che tra cui un paio di porzioni di agrumi nella vostra dieta ogni settimana può ridurre il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro.

Tenete a mente che questi studi non tengono conto di altri fattori che possono essere coinvolti. Ulteriori studi sono necessari su come agrumi interessano specificamente lo sviluppo del cancro.

Riassunto Gli studi hanno trovato che una maggiore assunzione di agrumi potrebbe diminuire il rischio di alcuni tipi di tumori, tra cui pancreas e dello stomaco, insieme con i tumori del digerente e delle vie respiratorie superiori.

Ad alto contenuto di fibre e grassi cuore-sani, semi di lino può essere un sano Oltre alla vostra dieta.

Alcune ricerche hanno dimostrato che può anche contribuire a ridurre la crescita del cancro e aiutare a uccidere le cellule tumorali.

In uno studio, 32 donne con cancro al seno hanno ricevuto un muffin di semi di lino al giorno o un placebo per più di un mese.

Alla fine dello studio, il gruppo di semi di lino aveva diminuzione dei livelli di marcatori specifici che misurano la crescita del tumore, così come un aumento della morte delle cellule tumorali (36).

In un altro studio, 161 uomini con carcinoma prostatico sono stati trattati con semi di lino, che è stato trovato per ridurre la crescita e la diffusione delle cellule tumorali (37).

Semi di lino è ricco di fibre, che altri studi hanno trovato per essere protettivo contro il cancro colorettale (7, 8, 9).

Prova ad aggiungere un cucchiaio (10 grammi) di terreno semi di lino nella vostra dieta ogni giorno mescolando in frullati, spruzzando sopra cereali e yogurt, o l’aggiunta ai tuoi preferiti prodotti da forno.

Sommario Alcuni studi hanno trovato che il seme di lino può ridurre la crescita del cancro nel seno e della prostata. E ‘anche ricca di fibre, che può diminuire il rischio di cancro colorettale.

Il licopene è un composto che si trova nei pomodori che è responsabile per il suo colore rosso vibrante e le sue proprietà antitumorali.

Diversi studi hanno trovato che una maggiore assunzione di licopene e pomodori potrebbe portare a una riduzione del rischio di cancro alla prostata.

Una revisione di 17 studi ha anche scoperto che una maggiore assunzione di pomodori crudi, pomodori cotti e licopene sono stati tutti associati con una riduzione del rischio di cancro alla prostata (38).

Un altro studio di 47,365 persone pensano che una maggiore assunzione di salsa di pomodoro, in particolare, è stato collegato a un più basso rischio di sviluppare il cancro alla prostata (39).

Per contribuire ad aumentare l’apporto, includere una porzione o due di pomodori nella dieta di ogni giorno, aggiungendoli ai panini, insalate, salse o piatti di pasta.

Ancora, ricordare che questi studi dimostrano ci può essere un’associazione tra mangiare pomodori e un ridotto rischio di cancro alla prostata, ma non tengono conto di altri fattori che potrebbero essere coinvolti.

Sommario Alcuni studi hanno trovato che una maggiore assunzione di pomodori e licopene potrebbe ridurre il rischio di cancro alla prostata. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi.

Il componente attivo di aglio è allicina, un composto che ha dimostrato di uccidere le cellule tumorali in diversi studi in provetta (40, 41, 42).

Diversi studi hanno trovato un’associazione tra l’assunzione di aglio e un minor rischio di alcuni tipi di cancro.

Uno studio di 543,220 partecipanti trovato che coloro che ha mangiato un sacco di Allium verdure, come aglio, cipolle, porri e scalogni, avevano un minor rischio di cancro allo stomaco rispetto a coloro che raramente li consuma (43).

Uno studio condotto su 471 uomini ha dimostrato che una maggiore assunzione di aglio è stato associato ad un ridotto rischio di cancro alla prostata (44).

Un altro studio ha trovato che i partecipanti che hanno mangiato un sacco di aglio, così come frutta, verdura profonde giallo, verdure verde scuro e cipolle, avevano meno probabilità di sviluppare tumori del colon-retto. Tuttavia, questo studio non ha isolare gli effetti di aglio (45).

Sulla base di questi risultati, tra cui 2-5 grammi (circa uno spicchio di aglio fresco) nella vostra dieta al giorno può aiutare a sfruttare le sue proprietà di promozione della salute.

Tuttavia, nonostante i promettenti risultati mostrano un’associazione tra l’aglio e un ridotto rischio di cancro, sono necessari ulteriori studi per valutare se altri fattori giocano un ruolo.

Riassunto L’aglio contiene allicina, un composto che ha dimostrato di uccidere le cellule tumorali in studi in provetta. Gli studi hanno trovato che mangiare più aglio potrebbe portare ad una riduzione dei rischi di stomaco, della prostata e tumori colorettali.

Alcune ricerche suggeriscono che tra cui un paio di porzioni di pesce nella vostra dieta ogni settimana può ridurre il rischio di cancro.

Un ampio studio ha dimostrato che una maggiore assunzione di pesce è stato associato ad un minor rischio di cancro del tratto digestivo (46).

Un altro studio che ha seguito 478,040 adulti ha scoperto che mangiare più pesce diminuito il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto, mentre carni rosse e lavorate in realtà aumentato il rischio (47).

In particolare, i pesci grassi come il salmone, lo sgombro e le acciughe contengono sostanze nutritive importanti come gli acidi della vitamina D e omega-3 acidi grassi che sono stati collegati ad un rischio più basso di cancro.

Ad esempio, avere adeguati livelli di vitamina D è creduto per proteggere e ridurre il rischio di cancro (48).

Inoltre, gli acidi grassi omega-3 sono pensati per bloccare lo sviluppo della malattia (49).

Obiettivo per due porzioni di pesce grasso alla settimana per ottenere una dose abbondante di acidi grassi omega-3 e vitamina D, e di massimizzare i potenziali benefici per la salute di questi nutrienti.

Ancora, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare il consumo di pesce grasso come può influenzare direttamente il rischio di cancro negli esseri umani.

Riassunto Il consumo di pesce può diminuire il rischio di cancro. Il pesce grasso contiene vitamina D e acidi grassi omega-3, due sostanze nutritive che si ritiene di proteggere contro il cancro.

Come nuovo la ricerca continua ad emergere, è diventato sempre più chiaro che la dieta può avere un grande impatto sul il rischio di cancro.

Anche se ci sono molti alimenti che hanno un potenziale per ridurre la diffusione e la crescita delle cellule tumorali, la ricerca attuale si limita alla provetta, animali e studi osservazionali.

Ulteriori studi sono necessari per capire come questi alimenti possono influenzare direttamente lo sviluppo del cancro negli esseri umani.

Nel frattempo, è una scommessa sicura che una dieta ricca di cibi integrali, in coppia con uno stile di vita sano, migliorerà molti aspetti della vostra salute.