Pubblicato in 27 August 2018

Artiglio del Diavolo: benefici, effetti collaterali e dosaggio

Artiglio del diavolo, scientificamente conosciuto come Harpagophytum procumbens , è una pianta originaria del Sud Africa. Deve il suo nome infausto alla sua frutta, che porta diversi piccoli sporgenze a gancio.

Tradizionalmente, le radici di questa pianta sono stati utilizzati per il trattamento di una vasta gamma di disturbi, come la febbre, dolore, artrite, e indigestione ( 1 ).

Questo articolo esamina i potenziali benefici di artiglio del diavolo.

Artiglio del diavoloCondividi su Pinterest

artiglio del diavolo è una pianta della famiglia di sesamo. La sua radice imballa diversi composti attivi vegetali ed è usato come un supplemento di erbe.

In particolare, arpagofito contiene glicosidi iridoidi, una classe di composti che ha dimostrato anti-infiammatori effetti (2).

Alcuni, ma non tutti gli studi suggeriscono che i glicosidi iridoidi possono anche avere effetti antiossidanti. Questo significa che la pianta può avere la capacità di scongiurare gli effetti che danneggiano le cellule di molecole instabili chiamati radicali liberi ( 3 ,4, 5).

Per queste ragioni, i supplementi di artiglio del diavolo sono stati studiati come un potenziale rimedio per le condizioni infiammatorie legate, come l’artrite e gotta. Inoltre, è stato proposto per ridurre il dolore e possono sostenere la perdita di peso.

È possibile trovare integratori artiglio del diavolo, sotto forma di estratti concentrati e capsule, o terra in una polvere finissima. E ‘anche usato come ingrediente in varie tisane.

Riassunto artiglio del diavolo è un integratore a base di erbe utilizzati principalmente come un trattamento alternativo per l’artrite e il dolore. Si presenta in molte forme, tra estratti concentrati, capsule, polveri e tisane.

L’infiammazione è la risposta naturale del corpo di lesioni e infezioni. Quando si taglia un dito, sbattere il ginocchio o scendere con l’influenza, il corpo risponde attivando il sistema immunitario (6).

Mentre alcuni infiammazione è necessario per difendere il corpo contro danni, l’infiammazione cronica può essere dannoso per la salute. In realtà, la ricerca in corso ha legato l’infiammazione cronica a malattie cardiache, diabete e disturbi cerebrali (7, 8, 9).

Naturalmente, ci sono anche condizioni direttamente caratterizzate da infiammazione, come la malattia infiammatoria intestinale (IBD), artrite e gotta (10, 11 ,12).

Arpagofito è stata proposta come un potenziale rimedio per condizioni infiammatorie perché contiene composti vegetali chiamati glicosidi iridoidi, particolarmente arpagoside. In studi provetta e animali, arpagoside ha frenato risposte infiammatorie (13).

Ad esempio, uno studio sui topi ha dimostrato che arpagoside significativamente soppressa l’azione di citochine, molecole nel corpo noti per promuovere l’infiammazione (14).

Sebbene arpagofito non è stato studiato estesamente negli esseri umani, evidenze preliminari suggeriscono che può essere un trattamento alternativo per condizioni infiammatorie.

Riassunto artiglio Diavolo contiene composti vegetali chiamati glicosidi iridoidi, che hanno dimostrato di sopprimere l’infiammazione in studi provetta e animali.

L’osteoartrosi è la forma più comune di artrite , che colpisce oltre 30 milioni di adulti negli Stati Uniti (15).

Essa si verifica quando il rivestimento protettivo sulle estremità delle ossa congiunte - chiamato cartilagine - logora. Questo fa sì che le ossa a strofinare insieme, con conseguente gonfiore, rigidità e dolore ( 16 ).

Ulteriori studi di alta qualità sono necessari, ma la ricerca attuale suggerisce che l’artiglio del diavolo può essere efficace nel ridurre il dolore associato con osteoartrosi.

Per esempio, uno studio clinico che coinvolge 122 persone con artrosi del ginocchio e dell’anca ha suggerito che 2.610 mg di artiglio del diavolo al giorno può essere efficace nel ridurre il dolore osteoartrite come diacereina, un farmaco comunemente usato per il trattamento di questa condizione (17).

Allo stesso modo, uno studio di 2 mesi in 42 soggetti con osteoartrite cronica trovato che l’integrazione quotidiana con artiglio del diavolo in combinazione con curcuma e bromelina, che si pensa di avere effetti anti-infiammatori così, ridotto il dolore in media il 46% (18).

Riassunto La ricerca suggerisce che l’artiglio del diavolo può aiutare ad alleviare dolori articolari associati con l’osteoartrite e può essere efficace quanto la diacereina antidolorifico.

Gotta è un’altra forma comune di artrite, caratterizzata da gonfiore doloroso e arrossamento delle articolazioni, di solito nelle dita dei piedi, caviglie e ginocchia (19).

È causato da un accumulo di acido urico nel sangue, che si forma quando purine - composti trovati in alcuni alimenti - abbattere (12).

Farmaci, come farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), sono tipicamente utilizzati per ridurre il dolore e gonfiore causati da gotta.

Per i suoi effetti e le potenzialità per ridurre il dolore presunti anti-infiammatori, artiglio del diavolo è stata proposta come un trattamento alternativo per le persone con la gotta ( 20 ).

Inoltre, alcuni ricercatori suggeriscono che può ridurre l’acido urico, anche se le prove scientifiche sono limitate. In uno studio, dosi elevate di artiglio del diavolo diminuzione dei livelli di acido urico nel topo ( 21 , 22 ).

Anche se in provetta e la ricerca su animali indicano che l’artiglio del diavolo può sopprimere l’infiammazione, studi clinici per sostenere il suo utilizzo per la gotta specificamente non sono disponibili.

Sintesi Basato su una ricerca limitata, artiglio del diavolo è stata proposta per alleviare i sintomi della gotta a causa di suoi effetti anti-infiammatori e le potenzialità per ridurre i livelli di acido urico.

Mal di schiena è un peso per molti. In realtà, è stato stimato che l’80% degli adulti esperienza ad un certo punto o un altro ( 23 ).

Insieme con effetti anti-infiammatori, arpagofito mostra potenziale come antidolorifico, particolarmente per il dolore lombare. I ricercatori attribuiscono questo alla arpagoside, un composto vegetale attivo nella artiglio del diavolo.

In uno studio, estratto arpagoside sembrava essere allo stesso modo efficace come un farmaco anti-infiammatori non steroidei (FANS) denominato Vioxx. Dopo 6 settimane, mal di schiena partecipanti è stato ridotto in media del 23% con arpagoside e il 26% con il FANS (24).

Inoltre, due studi clinici hanno trovato che 50-100 grammi di arpagoside al giorno erano più efficaci nel ridurre il dolore di schiena rispetto a nessun trattamento, ma sono necessari ulteriori studi per confermare questi risultati (25, 26).

Riassunto artiglio del diavolo mostra il potenziale come antidolorifico, in particolare per il mal di schiena. I ricercatori attribuiscono questo ad un composto stabilimento di artiglio del diavolo chiamato arpagoside. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi effetti.

Oltre a ridurre il dolore e l’infiammazione, arpagofito può sopprimere l’appetito interagendo con l’ormone della fame grelina (27).

La grelina è secreto dal vostro stomaco. Una delle sue funzioni principali è quello di segnalare il tuo cervello che è il momento di mangiare, aumentando l’appetito (28).

In uno studio nei topi, animali che hanno ricevuto polvere di radice di artiglio del diavolo mangiavano significativamente meno cibo nei seguenti quattro ore rispetto a quelli trattati con placebo (28).

Anche se questi risultati sono affascinanti, questi effetti appetito di riduzione non sono ancora stati studiati sugli esseri umani. Pertanto, prove sostanziali a sostegno usando l’artiglio del diavolo per la perdita di peso non è disponibile in questo momento.

Riassunto artiglio del diavolo può sopprimere l’azione di grelina, un ormone nel vostro corpo che aumenta l’appetito e segnala il tuo cervello che è il momento di mangiare. Tuttavia, la ricerca umana basata su questo tema non è disponibile.

Artiglio del diavolo sembra essere sicuro se assunto in dosi fino a 2.610 mg al giorno, anche se gli effetti a lungo termine non sono state indagate ( 29 ).

Effetti indesiderati sono lievi, l’essere diarrea più comune. Più rari effetti indesiderati comprendono reazioni allergiche, mal di testa e tosse (30).

Tuttavia, alcune condizioni possono mettere a rischio più elevato di reazioni più gravi ( 31 ):

  • Disturbi cardiaci: studi hanno indicato che l’artiglio del diavolo può influenzare la frequenza cardiaca, battito cardiaco e la pressione sanguigna.
  • Diabete: Artiglio del diavolo può ridurre i livelli di zucchero nel sangue e intensificare gli effetti dei farmaci per il diabete.
  • Calcoli biliari: L’utilizzo di artiglio del diavolo può aumentare la formazione di bile e creare problemi peggiori per quelli con i calcoli biliari.
  • Ulcere dello stomaco: Produzione di acido nello stomaco può aumentare con l’uso di artiglio del diavolo, che può aggravare le ulcere peptiche.

Farmaci comuni possono anche interagire negativamente con artiglio del diavolo, compresi i farmaci da prescrizione non steroidei anti-infiammatori non steroidei (FANS), anticoagulanti e riduttori di acido dello stomaco ( 31 ):

  • FANS: Artiglio del diavolo può rallentare l’assorbimento dei FANS popolari, come Motrin, Celebrex, Feldene e Voltaren.
  • Fluidificanti del sangue: Artiglio del diavolo possono potenziare gli effetti di Coumadin (noto anche come il warfarin), che possono portare a una maggiore sanguinamento e lividi.
  • Stomaco acido riduttori: Artiglio del diavolo può diminuire gli effetti di riduttori di acido dello stomaco, come Pepcid, Zantac, Prilosec e Prevacid.

Questa non è una lista all-inclusive di interazioni farmaco. Per essere sul sicuro, discutere sempre l’utilizzo di integratori con il medico.

Riassunto Per la maggior parte delle persone, il rischio di effetti collaterali per l’artiglio del diavolo è basso. Tuttavia, può non essere adatto per le persone con specifiche condizioni di salute e quelle assunzione di alcuni farmaci.

Artiglio del diavolo può essere trovato come un concentrato di estratto, capsule, compresse o in polvere. E ‘anche usato come ingrediente di tisane .

Quando si sceglie un supplemento, cercare la concentrazione di arpagoside, un composto attivo in artiglio del diavolo.

Dosi di 600-2,610 mg di artiglio del diavolo al giorno sono stati utilizzati in studi per l’artrosi e mal di schiena. A seconda della concentrazione di estratto, questo corrisponde generalmente a 50-100 mg di arpagoside al giorno (17, 24, 25, 26).

Inoltre, un supplemento chiamato Ainat è stato utilizzato come rimedio per l’osteoporosi. Ainat contiene 300 mg di artiglio del diavolo, così come 200 mg di curcuma e 150 mg di bromelina - altri due estratti vegetali ritenuti avere effetti anti-infiammatori (18).

Per le altre condizioni, studi sufficienti per determinare le dosi efficaci non sono disponibili. Inoltre, l’artiglio del diavolo è stato utilizzato solo per un massimo di un anno in studi. Tuttavia, artiglio del diavolo sembra essere sicuro per la maggior parte delle persone a dosi fino a 2.610 mg al giorno ( 29 ).

Tenete a mente che alcune condizioni, come le malattie cardiache, il diabete, calcoli renali e ulcere dello stomaco, possono aumentare il rischio di effetti avversi durante l’assunzione di artiglio del diavolo.

Inoltre, qualsiasi dosaggio di artiglio del diavolo può interferire con i farmaci che lei assume. Questo include farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), anticoagulanti e acido riduttori stomaco.

Riassunto artiglio del diavolo sembra essere utile in dosi di 600-2610 mg al giorno. Ulteriori studi sono necessari per determinare se queste dosi sono efficaci e sicuri a lungo termine.

artiglio del diavolo può alleviare il dolore causato da condizioni infiammatorie come l’artrite e può sopprimere gli ormoni della fame.

dosaggi giornalieri di 600-2,610 mg sembrano essere al sicuro, ma non esiste alcuna raccomandazione ufficiale.

Gli effetti collaterali sono generalmente lievi, ma l’artiglio del diavolo possono peggiorare alcuni problemi di salute e di interagire con alcuni farmaci.

Come con tutti i supplementi, artiglio del diavolo deve essere usato con cautela. Assicurati di parlare con il medico prima di prenderlo.