Pubblicato in 25 May 2018

15 Segni e sintomi di carenza di vitamina C

La vitamina C è un nutriente essenziale che deve essere consumato regolarmente per prevenire la carenza.

Mentre carenza è relativamente rara nei paesi sviluppati a causa della disponibilità di prodotti freschi e l’aggiunta di vitamina C per alcuni alimenti e integratori, colpisce ancora circa il 7% degli adulti negli Stati Uniti (1).

I fattori di rischio più comuni per la carenza di vitamina C sono cattiva alimentazione, alcolismo, anoressia, grave malattia mentale, il fumo e la dialisi (2, 3).

Mentre i sintomi della grave carenza di vitamina C può richiedere mesi per sviluppare, ci sono alcuni segnali sottili a cui fare attenzione.

Qui ci sono i 15 segni e sintomi di carenza di vitamina C più comuni.

Sintomi da carenza di vitamina CCondividi su Pinterest

La vitamina C svolge un ruolo chiave nel collagene di produzione, una proteina che è abbondante nei tessuti connettivi, come pelle, capelli, articolazioni, ossa e vasi sanguigni (4).

Quando i livelli di vitamina C sono bassi, una malattia della pelle conosciuta come cheratosi pilaris può sviluppare.

In questa condizione, sconnessa “pelle di pollo” forme sul retro delle braccia, cosce o glutei a causa di un accumulo di proteine ​​cheratina all’interno dei pori (5).

Cheratosi pilare causata da carenza di vitamina C compare in genere dopo tre a cinque mesi di assunzione inadeguata e si risolve con l’integrazione (6).

Tuttavia, ci sono molte altre cause potenziali di cheratosi pilaris, quindi la sua presenza da sola non è sufficiente per diagnosticare una carenza.

Riassunto La carenza di vitamina C può provocare la formazione di piccoli dossi acne-come su braccia, cosce o glutei. Tuttavia, solo questi dossi non sono sufficienti per diagnosticare una carenza.

La carenza di vitamina C può anche causare capelli a crescere in forme piegati o arrotolati a causa di difetti che si sviluppano nella struttura delle proteine ​​di capelli come cresce (7).

capelli cavatappi a forma-è uno dei segni caratteristici di carenza di vitamina C, ma può non essere evidente, in quanto questi capelli danneggiati sono più propensi a rompere o cadere (8).

anomalie dei capelli spesso si risolvono entro un mese di trattamento con quantità adeguate di vitamina C (9).

Sommario anormalmente piegate, anche arrotolati a forma di cavatappi peli del corpo sono un segno distintivo di carenza di vitamina C, ma possono essere difficili da individuare, in quanto questi capelli sono più propensi a cadere.

I follicoli piliferi sulla superficie della pelle contengono molti vasi sanguigni molto piccoli che forniscono sangue e sostanze nutritive per la zona.

Quando il corpo è carente di vitamina C, questi piccoli vasi sanguigni diventano fragili e si rompono facilmente, causando piccole macchie rosse luminose a comparire intorno ai follicoli dei capelli.

Questo è noto come emorragia perifollicolare e un segno ben documentato di grave carenza di vitamina C (7, 8).

Prendendo integratori di vitamina C in genere si risolve questo sintomo entro due settimane (9).

Riassunto follicoli dei capelli contengono molti vasi sanguigni molto piccoli che possono rompersi a causa di una carenza di vitamina C, che causa macchie rosse luminose a comparire intorno ai follicoli.

chiodi a forma di cucchiaio sono caratterizzati dalla loro forma concava e spesso sottili e fragili.

Essi sono più comunemente associati con anemia da carenza di ferro, ma sono stati anche legati alla carenza di vitamina C (7, 10).

macchie rosse o linee verticali nel letto ungueale, nota come emorragia scheggia, possono apparire anche durante carenza di vitamina C causa di vasi sanguigni indeboliti che la rottura facilmente.

Mentre l’aspetto visivo di unghie e dei piedi può aiutare a determinare il rischio di carenza di vitamina C, si noti che non è considerato diagnostico.

Riassunto La carenza di vitamina C è associato con le unghie a forma di cucchiaio e le linee rosse o macchie sotto il letto ungueale.

Pelle sana contiene grandi quantità di vitamina C, specialmente nell’epidermide, o strato esterno della pelle (11).

La vitamina C mantiene la pelle sana, proteggendola dai danni ossidativi causati dal sole e l’esposizione agli agenti inquinanti come il fumo di sigaretta o l’ozono (12, 13).

Inoltre promuove la produzione di collagene, che mantiene la pelle cercando grassoccia e giovanile (14).

Elevato consumo di vitamina C sono associati con una migliore qualità della pelle, mentre prese bassi sono associati con un rischio aumentato 10% di sviluppare secca, pelle rugosa (15, 16, 17).

Mentre secca, pelle danneggiata può essere collegato a carenza di vitamina C, può anche essere causato da molti altri fattori, così solo questo sintomo non è sufficiente per diagnosticare una carenza.

Riassunto basso apporto di vitamina C sono associati con pelle secca, danneggiata dal sole, ma questi sintomi possono essere causati da altri fattori.

Ecchimosi verifica quando i vasi sanguigni sotto la rottura della pelle, causando la fuoriuscita di sangue nelle zone circostanti.

Ecchimosi è un segno comune di carenza di vitamina C, poiché la produzione di collagene poveri provoca i vasi sanguigni deboli (18).

contusioni carenza legati possono coprire vaste aree del corpo o apparire come piccoli puntini viola sotto la pelle (7, 19, 20).

Ecchimosi è spesso uno dei primi evidenti sintomi di una carenza e dovrebbe giustificare ulteriori indagini in livelli di vitamina C (21, 22, 23).

Riassunto La carenza di vitamina C indebolisce i vasi sanguigni, causando ecchimosi. E ‘spesso uno dei primi segni evidenti di carenza di vitamina C.

Dal momento che la carenza di vitamina C rallenta il tasso di formazione di collagene, che provoca ferite a guarire più lentamente (2).

La ricerca ha dimostrato che le persone con croniche, non guarigione delle ulcere delle gambe sono significativamente più probabilità di essere carenti di vitamina C rispetto a quelli senza ulcere croniche (24).

Nei casi più gravi di carenza di vitamina C, vecchie ferite possono anche riaprire, aumentando il rischio di infezione (7, 25).

Lenta la guarigione della ferita è uno dei segni più avanzate di carenza e di solito non si vede fino a quando qualcuno è stato carente per molti mesi (26, 27).

Riassunto La carenza di vitamina C interferisce con la formazione dei tessuti, provocando ferite a guarire più lentamente. Questo è considerato un segno di carenza avanzata, in modo che altri segni e sintomi probabilmente apparirà per primo.

Dal momento che le articolazioni contengono un sacco di tessuto connettivo ricco di collagene, possono anche essere influenzati da carenza di vitamina C.

Ci sono stati molti casi di dolori articolari associati con carenza di vitamina C, spesso abbastanza grave da provocare zoppicando o difficoltà a camminare (20, 21, 23, 28).

Sanguinamento all’interno delle articolazioni può verificarsi anche nelle persone che sono carenti di vitamina C, che causa gonfiore e dolore supplementare (2).

Tuttavia, entrambi questi sintomi possono essere trattati con integratori di vitamina C e comunemente si risolvono entro una settimana (21).

Riassunto La carenza di vitamina C è spesso causa di forti dolori alle articolazioni. Nei casi più gravi, sanguinamento può verificarsi all’interno delle articolazioni, causando gonfiore doloroso.

La carenza di vitamina C può anche influenzare la salute delle ossa. Infatti, scarso apporto è stato collegato a un aumentato rischio di fratture e osteoporosi (29, 30, 31).

La ricerca ha scoperto che la vitamina C svolge un ruolo fondamentale nella formazione delle ossa, quindi una carenza può aumentare il tasso di perdita di massa ossea (26).

scheletri dei bambini possono essere particolarmente colpiti dalla carenza di vitamina C, in quanto sono ancora in crescita e in via di sviluppo (26, 32, 33).

Riassunto La vitamina C è importante per la formazione delle ossa, e carenza può aumentare il rischio di sviluppare ossa deboli e fragili.

Rossa, gonfia, gengive sanguinanti sono un altro segno comune di carenza di vitamina C.

Senza un adeguato vitamina C, tessuto gengivale si indebolisce e vasi sanguigni infiammati e sanguinare più facilmente (20).

Nelle fasi avanzate di carenza di vitamina C, può anche comparire gengive viola e marcia (34).

Alla fine, i denti possono cadere a causa di gengive malate e dentina debole, lo strato interno calcificato di denti (20, 26).

Sintesi Rosso, gengive sanguinanti sono un segno comune di carenza di vitamina C, e la carenza grave può anche portare alla perdita dei denti.

Gli studi dimostrano che la vitamina C si accumula all’interno vari tipi di cellule del sistema immunitario per aiutarli a combattere l’infezione e distruggere gli agenti patogeni che causano malattie (35, 36).

La carenza di vitamina C è associata a scarsa immunità e un più alto rischio di infezioni, comprese le malattie gravi come la polmonite (37, 38, 39).

In realtà, molte persone con lo scorbuto, una malattia causata da carenza di vitamina C, alla fine muoiono di infezioni a causa della loro sistema immunitario mal funzionanti (18).

Riassunto La vitamina C è un nutriente importante per il sistema immunitario. Bassi livelli di vitamina C sono legati a un aumento del rischio di infezioni, mentre la carenza grave può causare la morte per malattie infettive.

La vitamina C e anemia da carenza di ferro si verificano spesso insieme.

Segni di carenza di ferro anemia comprendono pallore, stanchezza, problemi di respirazione durante l’esercizio fisico, la pelle secca e capelli, mal di testa e le unghie a forma di cucchiaio (40).

Bassi livelli di vitamina C possono contribuire alla carenza di ferro, riducendo l’ assorbimento di ferro da alimenti di origine vegetale e influenzare negativamente il metabolismo del ferro (41, 42, 43).

La carenza di vitamina C aumenta anche il rischio di sanguinamento eccessivo, che può contribuire ad anemia (44).

Se l’anemia da carenza di ferro persiste per lungo tempo senza cause evidenti, può essere saggio per controllare i livelli di vitamina C.

Riassunto La carenza di vitamina C può aumentare il rischio di carenza di ferro, riducendo l’assorbimento del ferro e aumentando la probabilità di sanguinamento.

Due dei primi segni di carenza di vitamina C sono la stanchezza e la scarsa vena (7, 38).

Questi sintomi possono anche comparire anche prima di una carenza conclamata sviluppa (45).

Mentre la stanchezza e irritabilità possono essere alcuni dei primi sintomi a comparire, in genere si risolvono dopo pochi giorni di assunzione adeguata o entro 24 ore dalla supplementazione ad alto dosaggio (45).

Riassunto segni di stanchezza e scarsa umore possono comparire anche con bassi livelli da normali di vitamina C, ma hanno rapidamente girare intorno con un adeguato apporto di vitamina C.

La vitamina C può aiutare a proteggere contro l’obesità regolando il rilascio di grasso dalle cellule adipose, riducendo gli ormoni dello stress e diminuire l’infiammazione (46).

La ricerca ha trovato un legame coerente tra bassa assunzione di vitamina C e il grasso corporeo in eccesso, ma non è chiaro se si tratta di un rapporto di causa ed effetto (47, 48).

È interessante notare che, bassi livelli ematici di vitamina C sono stati collegati a una maggiore quantità di grasso della pancia , anche in individui di peso normale (49).

Mentre il grasso corporeo in eccesso da sola non è sufficiente a indicare una carenza di vitamina C, può valere la pena di esaminare dopo che altri fattori sono state escluse.

Sintesi di vitamina C assunzione è stata associata ad un aumento del grasso corporeo negli esseri umani, ma anche altri fattori possono essere coinvolti, come la qualità della dieta.

La vitamina C è uno dei più importanti antiossidanti idrosolubili del corpo.

Aiuta a prevenire il danno cellulare neutralizzando i radicali liberi che possono causare stress ossidativo e l’infiammazione nel corpo.

Lo stress ossidativo e l’infiammazione sono stati collegati a molte malattie croniche, tra cui malattie cardiache e diabete, in modo da ridurre i livelli è probabile vantaggioso (50, 51).

Basso apporto di vitamina C sono stati associati a più alti livelli di infiammazione e stress ossidativo, oltre a un aumento del rischio di malattie cardiache (52, 53).

Uno studio ha trovato che gli adulti con i più bassi livelli ematici di vitamina C sono stati quasi il 40% in più di probabilità di sviluppare insufficienza cardiaca entro 15 anni rispetto a quelli con i più alti livelli nel sangue, anche se non erano carenti di vitamina C (54).

Riassunto Il consumo regolare di antiossidanti come la vitamina C è associato a benefici per la salute, mentre il basso apporto possono aumentare l’infiammazione e lo stress ossidativo.

La dose giornaliera raccomandata (RDI) per la vitamina C è di 90 mg per gli uomini e 75 mg per le donne (55).

I fumatori si consiglia di consumare un ulteriore 35 mg al giorno, il tabacco riduce l’assorbimento di vitamina C e aumenta l’uso del corpo del nutriente (6, 56).

Molto è necessaria poca vitamina C per prevenire lo scorbuto. Proprio 10 mg al giorno è sufficiente, che è grosso modo la quantità trovata in un cucchiaio di peperone dolce o il succo di mezzo limone (57, 58 , 59 ).

Alcune delle migliori fonti alimentari di vitamina C (per ogni tazza) include (60):

  • Acerola ciliegia: 2.740% della RDI
  • Guava: 628% della RDI
  • Ribes nero: 338% della RDI
  • Peperone rosso: 317% della RDI
  • Kiwi: 273% della RDI
  • Lychee: 226% della RDI
  • Limone: 187% della RDI
  • Arancione: 160% della RDI
  • Fragola: 149% della RDI
  • Papaia: 144% della RDI
  • Broccoli: 135% della RDI
  • Prezzemolo: 133% della RDI

La vitamina C si rompe rapidamente verso il basso quando esposto al calore, in modo da frutta e verdura crude sono le fonti migliori di quelli cotti (57).

Dal momento che il corpo non memorizzare grandi quantità di vitamina C, si consiglia di mangiare frutta e verdura fresca ogni giorno.

Un’integrazione con vitamina C non è stato trovato per essere tossici, ma prendendo più di 2.000 mg al giorno può causare crampi addominali, diarrea e nausea, così come aumentare il rischio di sviluppare calcoli renali di ossalato negli uomini (57, 55, 61, 62).

Inoltre, le dosi più di 250 mg al giorno possono interferire con test volti a rilevare il sangue nelle feci o stomaco e deve essere interrotto due settimane prima del test (63).

Sommario Frutta fresca e verdura sono ottime fonti di vitamina C e dovrebbero prevenire la carenza di se consumato su base giornaliera. Completando con vitamina C non è tossico, ma può causare spiacevoli effetti collaterali a dosi elevate.

La carenza di vitamina C è relativamente rara nei paesi sviluppati, ma colpisce ancora più di 1 persona su 20.

Dal momento che gli esseri umani non possono fare la vitamina C o riporlo in grandi quantità, deve essere consumato regolarmente per prevenire la carenza, idealmente attraverso fresche frutta e verdura .

Ci sono molti segni e sintomi di carenza, molti dei quali sono legati alla disabilità nella produzione di collagene o di non consumare abbastanza antiossidanti.

Alcuni dei primi segni di carenza comprendono affaticamento, gengive rosse, ecchimosi e sanguinamento, dolore alle articolazioni e pelle ruvida e irregolare.

Come la carenza progredisce, le ossa possono diventare fragili, unghie e capelli deformità in grado di sviluppare, le ferite possono richiedere più tempo per guarire e il sistema immunitario soffre.

L’infiammazione, anemia sideropenica e inspiegabile aumento di peso possono essere altri segni tenere d’occhio.

Per fortuna, sintomi da carenza di solito sono risolti una volta i livelli di vitamina C sono ripristinati.