Pubblicato in 28 March 2017

La vitamina D Aiuto può perdere peso?

La vitamina D è un micronutriente importante con importanti benefici per la salute, tra cui una migliore immunità e ossa più forti.

Ci sono anche prove che potrebbe aiutare a perdere peso.

Questo articolo prende uno sguardo in profondità alla vitamina D’s effetti sulla perdita di peso.

La vitamina D è una vitamina liposolubile che si può ottenere da alimenti ricchi di vitamina D o integratori. Il tuo corpo è anche in grado di farlo attraverso l’esposizione al sole.

La vitamina D è essenziale per mantenere le ossa forti e denti, mantenere il sistema immunitario sano e facilitare l’assorbimento di calcio e fosforo (1).

Perché la vitamina D non si trova naturalmente in molto molti alimenti, la maggior parte dei professionisti della salute consiglia di ottenere almeno 5-30 minuti di esposizione al sole al giorno o prendere un supplemento di soddisfare la quantità giornaliera raccomandata di 600 UI (15 mcg) ( 2 ).

Tuttavia, coloro che vivono troppo lontano dall’equatore potrebbe non essere in grado di soddisfare le loro esigenze attraverso l’esposizione al sole da solo. In certi latitudini, molto poca vitamina D può essere prodotta dalla pelle per un massimo di sei mesi dell’anno (3).

Purtroppo, quasi il 50% delle persone in tutto il mondo sono a basso contenuto di vitamina D (1).

Quelli a rischio di carenza di includere ( 2 ):

  • Gli adulti più anziani
  • neonati allattati al seno
  • individui di pelle scura
  • Quelli con l’esposizione al sole limitata

L’obesità è un altro fattore di rischio per il deficit. È interessante notare che alcune evidenze suggeriscono che ottenere abbastanza vitamina D potrebbe aiutare con perdita di peso.

Riassunto: La vitamina D è una vitamina liposolubile che si può ottenere da esposizione al sole, alimenti o integratori. Quasi il 50% delle persone sono a basso contenuto di vitamina D.

Gli studi dimostrano che un indice di massa corporea e la percentuale di grasso corporeo sono associati con bassi livelli ematici di vitamina D (4, 5).

Diverse teorie speculano sulla relazione tra bassi livelli di vitamina D e l’obesità.

Alcuni sostengono che le persone obese tendono a consumare gli alimenti meno ricchi di vitamina D, spiegando così l’associazione.

Altri indicano differenze comportamentali, notando che gli individui obesi tendono a esporre la pelle meno e non possono essere assorbire più vitamina D dal sole.

Inoltre, sono necessari alcuni enzimi per convertire la vitamina D nella sua forma attiva, e livelli di questi enzimi possono differire tra individui obesi e non obesi (6).

Tuttavia, uno studio 2012 ha osservato che una volta che i livelli di vitamina D in individui obesi sono corretti per le dimensioni del corpo, non c’è alcuna differenza tra i livelli in individui obesi e non obesi (7).

Ciò indica che le vostre esigenze di vitamina D dipendono dalle dimensioni del corpo, il che significa gli individui obesi hanno bisogno di più di quanto la gente di peso normale per raggiungere gli stessi livelli ematici. Questo potrebbe aiutare a spiegare il motivo per cui le persone obese hanno maggiori probabilità di essere carenti.

È interessante notare che la perdita di peso può anche influenzare i livelli di vitamina D.

In teoria, una riduzione delle dimensioni del corpo significherebbe una diminuzione nel vostro fabbisogno di vitamina D. Tuttavia, dal momento che la quantità di esso nel vostro corpo rimane lo stesso quando si perde peso, i livelli potrebbero effettivamente aumentare (8, 9).

E il grado di perdita di peso può influenzare la misura in cui aumentano i livelli.

Uno studio ha scoperto che anche piccole quantità di perdita di peso ha portato ad un modesto aumento dei livelli ematici di vitamina D.

Inoltre, i partecipanti che hanno perso almeno il 15% dei loro aumenti esperti del peso corporeo che erano quasi tre volte superiori a quelli osservati nei partecipanti che ha perso il 5-10% del loro peso corporeo (10).

Inoltre, alcune prove dimostrano che l’aumento di vitamina D nel sangue può ridurre il grasso corporeo e aumentare la perdita di peso.

Riassunto: L’obesità è un fattore di rischio per la carenza di vitamina D. Ciò è probabilmente perché il tuo fabbisogno giornaliero di vitamina D dipende dalla dimensione del corpo.

Alcune evidenze suggeriscono che assumere abbastanza vitamina D potrebbe migliorare la perdita di peso e diminuire il grasso corporeo .

Almeno 20 ng / mL (50 nmol / L) è considerato un livello adeguato di sangue per promuovere ossa forti e salute generale ( 2 ).

Uno studio ha esaminato 218 donne in sovrappeso e obesi nel corso di un periodo di un anno. Tutti sono stati messi a dieta e esercizio di routine ipocalorica. La metà delle donne ha ricevuto un supplemento di vitamina D, mentre l’altra metà ha ricevuto un placebo.

Alla fine dello studio, i ricercatori hanno trovato che le donne che hanno compiuto le loro esigenze di vitamina D hanno sperimentato la perdita di peso, perdendo una media di 7 libbre (3,2 kg) in più rispetto alle donne che non hanno avuto adeguati livelli ematici (11).

Un altro studio ha fornito le donne in sovrappeso e obese con supplementi di vitamina D per 12 settimane. Alla fine dello studio, le donne non hanno avuto alcuna perdita di peso, ma ha trovato che l’aumento dei livelli di vitamina D sono diminuiti del grasso corporeo (12).

La vitamina D potrebbe anche essere associata a una diminuzione del guadagno di peso.

Uno studio condotto in più di 4.600 donne anziane ha trovato che alti livelli di vitamina D sono stati collegati alla minore aumento di peso tra le visite durante l’arco dello studio 4.5 anni (13).

In breve, aumentando l’assunzione di vitamina D possono favorire la perdita di peso, anche se sono necessarie ulteriori ricerche prima di trarre conclusioni forti possono essere raggiunti.

Riassunto: Ottenere una quantità adeguata di vitamina D può aumentare la perdita di peso, ridurre il grasso corporeo e di limitare l’aumento di peso.

Diverse teorie cercano di spiegare la vitamina D’s effetti sulla perdita di peso.

Studi mostrano che la vitamina D potrebbe potenzialmente ridurre la formazione di nuove cellule di grasso nel corpo (14).

Si potrebbe anche sopprimere la conservazione di cellule adipose, riducendo efficacemente l’accumulo di grasso (15).

Inoltre, la vitamina D può aumentare i livelli di serotonina, un neurotrasmettitore che influenza tutto, dalla vena di regolazione del sonno (16, 17).

La serotonina può giocare un ruolo nel controllare l’appetito e può aumentare la sazietà, ridurre il peso corporeo e diminuire l’apporto calorico (18).

Infine, i livelli più elevati di vitamina D possono essere associate a livelli più elevati di testosterone , che potrebbero innescare la perdita di peso (19).

Uno studio del 2011 ha dato 165 uomini sia integratori di vitamina D o un placebo per un anno. Si è riscontrato che coloro che ricevono gli integratori sperimentato maggiori aumenti nei livelli di testosterone rispetto al gruppo di controllo (20).

Diversi studi hanno dimostrato che alti livelli di testosterone può ridurre il grasso corporeo e contribuire a sostenere la perdita di peso a lungo termine (21, 22, 23).

Lo fa aumentare il metabolismo, causando il vostro corpo a bruciare più calorie dopo aver mangiato. Si potrebbe anche bloccare la formazione di nuove cellule di grasso nel corpo (24, 25).

Riassunto: La vitamina D può aiutare la perdita di peso, modificando la memorizzazione e la formazione di cellule adipose e livelli di serotonina e testosterone aumentare.

Si raccomanda che gli adulti 19-70 anni ottengono almeno 600 UI (15 mcg) di vitamina D al giorno ( 2 ).

Tuttavia, l’integrazione con la vitamina D non può essere un “one size fits all” approccio, come alcune ricerche indicano che il dosaggio deve essere basata sul peso corporeo.

Uno livelli di vitamina D di studio aggiustato per le dimensioni del corpo e calcola che 32-36 UI per libbra (70-80 UI / kg) è necessario per mantenere livelli adeguati (7).

A seconda del peso corporeo, tale importo può essere significativamente più alto rispetto al limite massimo previsto di 4.000 UI al giorno (26).

D’altra parte, dosi fino a 10.000 UI al giorno sono stati riportati senza effetti negativi (27).

Eppure, supplementi di vitamina D possono causare tossicità se consumato in grandi quantità. E ‘meglio consultare il proprio medico prima di superare il limite massimo di 4.000 UI al giorno (28).

Riassunto: La raccomandazione corrente per la vitamina D è di almeno 600 UI al giorno. Tuttavia, alcuni studi suggeriscono che questo dovrebbe essere basata sulla dimensione del corpo alle dosi di 32-36 UI per libbra (70-80 UI / kg) al giorno.

E ‘chiaro che v’è una relazione complessa tra lo stato della vitamina D e del peso.

Ottenere abbastanza vitamina D può mantenere i livelli di ormone sotto controllo e può aiutare a migliorare la perdita di peso e diminuire il grasso corporeo.

A sua volta, la perdita di peso in grado di aumentare i livelli di vitamina D e di aiutarvi a ottimizzare i suoi altri benefici, come ad esempio il mantenimento di ossa forti e la protezione contro la malattia (29, 30).

Se si ottiene una limitata esposizione al sole o sono a rischio di carenza, può essere una buona idea di prendere in considerazione l’assunzione di integratori.

Un’integrazione con vitamina D può aiutare a mantenere il peso sotto controllo e ottimizzare la vostra salute generale.