Pubblicato in 25 July 2012

Che cosa è Acrodermatite? Cause, sintomi e Altro

Acrodermatitis, o Gianotti-Crosti sindrome, è una condizione comune della pelle che colpisce in genere i bambini di età compresa tra 3 mesi e 15 anni tra. Il nome completo della malattia è “acrodermatite papulosa dell’infanzia.”

Acrodermatite provoca bolle rosse o viola prurito per formare sul corpo. I bambini possono anche sviluppare un addome gonfio, la febbre e gonfiore, mal di linfonodi.

Anche se acrodermatitis sé non è contagiosa, i virus che causano sono contagiose. Questo significa che i bambini che interagiscono regolarmente con l’un l’altro possono contrarre un virus e sviluppare acrodermatite allo stesso tempo.

Acrodermatite può verificarsi anche nei fratelli di bambini che sono stati precedentemente afflitti con la condizione. Questo a volte può verificarsi fino a un anno dopo l’apparizione della custodia originale.

Si ritiene che i bambini che hanno avuto la malattia portano ancora anche dopo tutti i sintomi sono passati.

Acrodermatitis è più comune in primavera e in estate. E ‘in genere dura per quattro a otto settimane, ma può durare fino a quattro mesi. E ‘di solito si risolve senza bisogno di trattamento o causare complicazioni.

Nel corso di tre o quattro giorni, macchie rosse si sviluppano sulla pelle del vostro bambino. Queste macchie possono sviluppare qualsiasi parte del corpo, ma sono più comunemente visto sulle braccia, cosce e glutei.

Nella maggior parte dei casi, i punti si spostano gradualmente verso l’alto verso il viso. Come la condizione progredisce, le macchie rosse possono iniziare a comparire viola. Questo spesso si verifica una volta capillari (piccoli vasi sanguigni) iniziano a trapelare sangue nelle zone colpite.

Queste macchie eventualmente sviluppare in vescicole pruriginose pieni di liquido.

Il vostro bambino può anche sperimentare gonfiore e la tenerezza nei nodi linfatici e addome. Questi sintomi possono durare da due a tre mesi.

Una patch di pelle color rame può anche essere un segno di Acrodermatitis. La patch è probabile che sia piatta e sentire ferma al tatto.

Se l’epatite B è la causa di fondo della acrodermatite, ci può essere una tinta gialla per la pelle e gli occhi del vostro bambino. Questo è un sintomo di ittero . L’ittero compare di solito entro 20 giorni dopo la comparsa dei sintomi.

Mentre l’incidenza complessiva di Acrodermatitis infanzia è sconosciuta, è considerato una condizione relativamente mite. Tuttavia, diverse epidemie Acrodermatitis sono stati segnalati nel corso degli anni.

Gli esperti ritengono che queste epidemie sono state causate da infezione virale, Che può innescare acrodermatitis nei bambini. Negli Stati Uniti, il virus più frequentemente associata a acrodermatitis infanzia è il virus di Epstein-Barr (EBV) .

EBV è un membro della famiglia herpes virus ed uno dei virus più comuni di influenzare le persone in tutto il mondo. Si diffonde attraverso i fluidi corporei, in particolare la saliva.

Anche se EBV è una causa comune di acrodermatite nei bambini, diversi altri tipi di infezioni possono anche portare allo sviluppo della condizione, tra cui:

  • HIV
  • epatite A, B, e C
  • citomegalovirus (virus comune che di solito non causa sintomi)
  • enterovirus (virus comune che può causare sintomi coldlike e un’infezione respiratoria grave)
  • rotavirus (comune virus che causa diarrea nei neonati)
  • rosolia (infezione virale che causa un’eruzione cutanea)
  • virus Coxsackie (infezione virale mite che provoca ulcere della bocca ed eruzioni cutanee nei bambini piccoli)
  • virus parainfluenzali (gruppo di virus che causano malattie respiratorie nei neonati e nei bambini piccoli)
  • virus respiratorio sinciziale (RSV) (virus comune che provoca lievi, sintomi coldlike nei bambini più grandi e negli adulti, ma può essere dannoso per i neonati ei bambini piccoli)

In casi molto rari, vaccini per alcune malattie virali possono causare acrodermatitis, tra cui:

Il medico del bambino può essere in grado di diagnosticare acrodermatitis semplicemente guardando pelle del tuo bambino e chiedendo loro sintomi. Essi possono anche eseguire alcuni test per aiutare a raggiungere una diagnosi. Alcuni di questi test includono:

  • sangue o urine per valutare i livelli di bilirubina, che può indicare la presenza di epatite
  • esame del sangue per verificare anomalie negli enzimi epatici, che può essere un segno di epatite
  • esame del sangue per cercare la presenza di anticorpi EBV, che può significare un’infezione da EBV è presente
  • biopsia cutanea (la rimozione di un piccolo campione di pelle) per controllare altre malattie della pelle che possono presentare come un’eruzione cutanea, come la tigna o eczema
  • esame del sangue per determinare i livelli di zinco e per escludere genetica enteropatica acrodermatitis, che è una forma rara di Acrodermatitis

Acrodermatite in sé non richiede alcun trattamento, e la condizione di solito va via da solo senza causare complicazioni. Tuttavia, il medico cercherà la causa e concentrarsi su qualsiasi trattamento sradicare quella particolare condizione.

I sintomi di acrodermatitis tipicamente scompaiono circa quattro a otto settimane dopo l’avvio. Tuttavia, essi possono durare fino a quattro mesi. Nel frattempo, creme idrocortisone possono essere utilizzati per alleviare il prurito. Gli antistaminici possono essere prescritti se il bambino ha allergie.

Se l’epatite B è risultato essere la causa di acrodermatite, può richiedere da sei mesi a un anno per il fegato per recuperare. E ‘improbabile che si otterrà acrodermatite di nuovo.

Contattare il medico del bambino subito se il bambino mostra uno dei sintomi di acrodermatite. E ‘importante che la causa della loro condizione viene trattata al più presto possibile.

Una volta che il bambino ha ricevuto il trattamento, i sintomi si abbasserà e si possono recuperare senza provare alcun complicazioni o effetti a lungo termine.

Dal momento che acrodermatitis sembra essere causato dal virus, l’unico modo per evitare che è quello di evitare di ottenere un’infezione virale. Assicurarsi che il bambino si lava le mani regolarmente ed evita il contatto con chi è malato.

Se il bambino inizia a mostrare sintomi della malattia, portarli al medico per il trattamento il più presto possibile.

Tag: pelle, Salute,