Pubblicato in 5 April 2016

ADHD e dopamina: Qual è la connessione?

Attenzione disturbo da deficit di iperattività (ADHD) è un disordine dello sviluppo neurologico. Le persone con ADHD hanno difficoltà a mantenere l’attenzione o hanno episodi di iperattività che interferiscono con la loro vita quotidiana. La gente a volte si riferiscono ad essa come disturbo da deficit di attenzione (ADD), ma l’ADHD è il termine medico accettato.

ADHD è comune. I ricercatori in unostudio di ricerca stimare che 6-9 per cento dei bambini e il 3 al 5 per cento degli adulti negli Stati Uniti hanno l’ADHD.

ADHD di solito inizia durante l’infanzia. Spesso continua attraverso l’adolescenza e l’età adulta a volte. I bambini e gli adulti con ADHD in genere hanno più difficoltà di messa a fuoco rispetto alle persone che non hanno l’ADHD. Essi possono anche agire in modo più impulsivamente rispetto ai loro coetanei. Questo può rendere difficile per loro di svolgere bene a scuola o di lavoro, così come la comunità in generale.

Per saperne di più: La storia di ADHD »

questioni di fondo con il cervello sono suscettibili di essere la causa di ADHD. Nessuno sa esattamente ciò che provoca una persona ad avere l’ADHD, ma alcuni ricercatori hanno esaminato un neurotrasmettitore chiamato dopamina come un possibile contributo per l’ADHD. La dopamina ci permette di regolare le risposte emotive e di agire per ottenere premi specifici. E ‘responsabile di sensazioni di piacere e ricompensa.

Gli scienziati hanno osservato che bassi livelli di dopamina sono associati con sintomi di ADHD. I ricercatori ritengono che questo è perché i neuroni nel cervello e nel sistema nervoso hanno più alte concentrazioni di proteine chiamate trasportatori della dopamina. Questi trasportatori di proteine impediscono temporaneamente dopamina da passare alla cella successiva. Questo riduce gli effetti della dopamina. La concentrazione di queste proteine è noto come densità trasportatore della dopamina (DTD).

Livelli più elevati di DTD può essere un fattore di rischio per l’ADHD. Solo perché qualcuno ha alti livelli di DTD, tuttavia, non significa che hanno l’ADHD. I medici utilizzano in genere una revisione olistica per fare la diagnosi formale.

Uno dei primi studi che hanno consultato la pagina DTD negli esseri umani è stato pubblicato nel 1999. I ricercatori hanno notato un il 70 per centoaumento della DTD in sei adulti con ADHD rispetto a studiare i partecipanti che non hanno avuto l’ADHD. Questo suggerisce che l’aumento DTD può essere uno strumento di screening utile per l’ADHD.

Dal momento che questo studio iniziale, la ricerca ha continuato a mostrare un’associazione tra trasportatori della dopamina e ADHD. Un recente studio ha esaminato la ricerca mostra che il gene trasportatore della dopamina, DAT1, può influenzare i tratti simil-ADHD. Essi hanno esaminato 1.289 adulti sani. L’indagine ha chiesto di impulsività, disattenzione, e instabilità dell’umore, quali sono i tre fattori che definiscono l’ADHD. I ricercatori hanno concluso che DAT1 possa influenzare i sintomi di ADHD-come nella popolazione generale.

DTD e geni quali DAT1 non sono indicatori precisi di ADHD. La maggior parte degli studi clinici hanno incluso solo un piccolo numero di persone. Ulteriori studi sono necessari prima di trarre conclusioni più solide si possono trarre. Inoltre, alcuni ricercatori sostengono che altri fattori contribuiscono di più per l’ADHD che i livelli di dopamina e DTD.

Uno studio ha trovato che che la quantità di materia grigia nel cervello può contribuire a ADHD più di livelli di dopamina. Un altro studio di ricerca dal 2006 ha mostrato che trasportatori della dopamina sono stati inferiori in alcune parti del cervello sinistro nei partecipanti che avevano ADHD.

Con questi risultati della ricerca un po ‘contrastanti, è difficile dire se i livelli più elevati di DTD indicano sempre l’ADHD. Tuttavia, la ricerca che mostra un’associazione tra ADHD e bassi livelli di dopamina così come i livelli più elevati di DTD suggerisce che la dopamina potrebbe essere un possibile trattamento per ADHD.

I farmaci che aumentano la dopamina

Molti farmaci per il trattamento di ADHD lavoro aumentando la dopamina e stimolante fuoco. Questi farmaci sono in genere stimolanti. Essi comprendono le anfetamine, come Adderall e metilfenidato (Concerta, Ritalin).

Per saperne di più: Adderall contro Ritalin: Qual è la differenza? »

Questi farmaci funzionano aumentando i livelli di dopamina nel cervello. Lo fanno prendendo di mira i trasportatori della dopamina e di aumentare i livelli di dopamina.

Alcune persone credono che l’assunzione di un alto dosaggio di questi farmaci porterà ad una maggiore messa a fuoco e l’attenzione. Questo non è vero. Se i livelli di dopamina sono troppo alti, questo può rendere difficile per mettere a fuoco.

altri trattamenti

Nel 2003, la FDA ha approvato l’uso di farmaci non-stimolante per curare l’ADHD. Inoltre, i medici raccomandano la terapia comportamentale sia per la persona che ha l’ADHD, così come i loro cari. La terapia comportamentale di solito è necessario aprire il terapeuta bordo certificata per la consulenza.

Gli scienziati non sono certi che cosa causa l’ADHD. La dopamina ei suoi trasportatori sono solo due potenziali fattori. I ricercatori hanno osservato che l’ADHD tende ad essere più comune nelle famiglie. Ciò si spiega in parte perché molti geni diversi possono contribuire alla incidenza di ADHD.

Diversi stili di vita e comportamentali fattori possono anche contribuire a ADHD. Loro includono:

  • esposizione a sostanze tossiche, come il piombo, durante l’infanzia e parto
  • il fumo madre o bere durante la gravidanza
  • un basso peso alla nascita
  • complicazioni durante il parto
  • alti livelli di abbandono o di abuso
  • una mancanza di ambiente sociale
  • zucchero in eccesso
  • additivi del cibo

L’associazione tra ADHD, la dopamina, e DTD è promettente. Diversi farmaci efficaci usati per trattare i sintomi di ADHD lavoro, aumentando l’impatto della dopamina sul corpo. I ricercatori stanno anche ancora indagando questa associazione.

Detto questo, dopamina e DTD non sono le uniche cause di ADHD. I ricercatori stanno studiando nuove possibili spiegazioni, come la quantità di materia grigia nel cervello.

Se si dispone di ADHD o fare sospetto, si rivolga al medico. Ti possono dare la diagnosi corretta, e si può iniziare su un piano che può includere farmaci e metodi naturali che aumentano la dopamina.

È inoltre possibile effettuare le seguenti operazioni per aumentare i livelli di dopamina:

  • Prova qualcosa di nuovo.
  • Fate una lista di piccoli compiti e completarle.
  • Ascolta la musica che ti piace.
  • Evitare cibi con eccesso di grassi e zuccheri.
  • Fare esercizio regolarmente.
  • Meditare e fare yoga.

Tag: sviluppo, Salute,