Pubblicato in 8 September 2017

Crostacei Allergie: sintomi e trattamenti

Anche se la maggior parte delle principali allergie alimentari iniziano durante l’infanzia , un’allergia in particolare si distingue: frutti di mare . L’allergia ai crostacei può svilupparsi in qualsiasi momento durante la vita di una persona, ma tende a presentare in età adulta. Essa può essere causata da alimenti che hai mangiato prima senza problemi.

Insieme con il pesce, le allergie crostacei sono i più comuni per adulti-insorgenza di allergie alimentari . Si stima che oltre 6,5 milioni di americani adulti hanno allergie a uno o entrambi, in base al Food Allergy Research & Education (FARE).

Ci sono due tipi di molluschi, crostacei e molluschi. Ecco alcuni esempi di crostacei a cui fare attenzione se siete allergici:

  • gamberetto
  • Granchio
  • gamberetto
  • Gambero
  • aragosta

Molluschi comprendono:

  • vongole
  • cozze
  • Ostriche
  • calamaro
  • seppia
  • polpo
  • lumache
  • scaloppine

La maggior parte delle persone che sono allergiche a un tipo di frutti di mare sono anche allergica al l’altro tipo. C’è una possibilità che può essere in grado di mangiare alcune varietà. Tuttavia, i medici solitamente raccomandano che le persone con allergie crostacei evitare tutte le varietà per essere sicuri.

Un’allergia frutti di mare è diverso da altre allergie in altri modi, come pure. Ad esempio, le reazioni allergiche ai crostacei sono imprevedibili, a volte si verificano molto tempo dopo che una persona ha consumato l’allergene e non ha mostrato altri sintomi. Le reazioni allergiche ai crostacei spesso diventano più severi con ogni esposizione.

Allergie crostacei sono più spesso il sistema immunitario risposta a una proteina presente nei muscoli crostacei chiamati tropomiosina . Anticorpi innescano il rilascio di sostanze chimiche come istamine per attaccare il tropomiosina. Il rilascio di istamina porta ad una serie di sintomi che possono variare da lieve a pericolo di vita. I sintomi delle allergie crostacei tendono a piegarsi verso il grave.

Si può richiedere un certo tempo per i sintomi di presentare dopo aver mangiato frutti di mare, ma la maggior parte di sviluppare in pochi minuti. I sintomi di un’allergia crostacei possono includere:

Una reazione allergica grave e pericolosa per la vita conosciuta come anafilassi può verificarsi nei casi più gravi. Una reazione anafilattica richiede cure mediche immediate. I sintomi di anafilassi comprendono:

Non c’è attualmente alcuna cura per un’allergia crostacei. Il miglior trattamento è quello di evitare cibi come gamberetti, aragoste, granchi e altri crostacei. pesce alettati non sono correlate ai crostacei, ma la contaminazione incrociata è comune. Si consiglia di evitare di frutti di mare del tutto, se l’allergia è grave crostacei.

Molti medici raccomandano inoltre che le persone con allergie crostacei portano adrenalina ( EpiPen , Auvi-Q , o Adrenaclick) per l’auto-somministrazione nel caso in cui si ingeriscono accidentalmente qualsiasi. Epinefrina (adrenalina) è il trattamento di prima linea per anafilassi. Per le reazioni lievi come un rash o prurito, l’assunzione di un antistaminico , come Benadryl può essere consigliato dal medico.

Negozio per Benadryl prodotti.

Morti per una reazione anafilattica dal mangiare frutti di mare sono rare, ma sono più comuni di quanto con altre allergie alimentari. La maggior parte dei medici concordano sul fatto che una persona che ha sia un’allergia frutti di mare e di asma dovrebbe avere un penna adrenalina a portata di mano in caso di emergenza. Se l’ingestione di molluschi risultati in lieve reazione, come un rash cutaneo è raccomandato o prurito della pelle, prendere un antistaminico per vedere se aiuta con i sintomi. Tuttavia, se i sintomi non migliorano, consultare immediatamente un medico o andare al pronto soccorso.

L’iodio è un elemento presente in tutto il corpo ed è essenziale per la produzione di ormoni tiroidei e vari amminoacidi. In breve, gli esseri umani non possono sopravvivere senza di essa. C’è stata una certa confusione in questi ultimi anni per quanto riguarda il rapporto tra allergia crostacei e iodio. Molte persone erroneamente credono che l’iodio può scatenare una reazione allergica in soggetti con allergia crostacei. L’iodio è spesso usato nei farmaci e nei mezzi di contrasto utilizzati nella diagnostica per immagini.

L’equivoco è in gran parte legato a un caso giudiziario della Florida su un uomo che è morto per una grave reazione allergica. L’uomo aveva un’allergia crostacei noto. La reazione allergica avvenuto pochi minuti dopo aver ricevuto iodio contrasto da un cardiologo. La famiglia dell’uomo è stato assegnato uno stabilimento $ 4.7 milioni di dollari per discutere con successo che l’iodio contrasto utilizzato nel suo trattamento per la sindrome coronarica acuta aveva causato la morte dell’uomo.

Uno studio pubblicato nel Journal of Medicine Emergenza ha concluso che l’iodio non è un allergene. Secondo i ricercatori, “le allergie ai crostacei, in particolare, non aumentare il rischio di reazioni di contrasto per via endovenosa più che di altre allergie.”

Un semplice prick test può identificare un’allergia crostacei. Il test consiste nel pungere la pelle dell’avambraccio e l’introduzione di una piccola quantità di allergene in esso. Se siete allergici, una piccola macchia rossa pruriginosa apparirà in pochi minuti, come i mastociti rilasciano istamina.

C’è anche un esame del sangue a disposizione per diagnosticare un’allergia crostacei. Il test è chiamato un test degli anticorpi IgE allergene-specifiche o radioallergosorbent ( RAST test). Esso misura la risposta del sistema immunitario ai crostacei.

Test allergologici è l’unico modo sicuro per sapere se una reazione dopo aver mangiato frutti di mare è davvero un’allergia crostacei.

L’unico modo per prevenire un’allergia frutti di mare è quello di evitare tutti i frutti di mare e di tutti i prodotti che contengono crostacei.

Ecco alcuni consigli per evitare frutti di mare:

Chiedere al personale come viene preparato il cibo quando si mangia in un ristorante . Ristoranti asiatici spesso servono piatti che contengono salsa di pesce come base condimento. Un brodo di crostacei a base di salsa o possono scatenare una reazione allergica. Assicuratevi di chiedere che l’olio, pan, o utensili utilizzati per cucinare crostacei non vengono utilizzati anche per la preparazione di altri alimenti. Stare lontano da tabelle di vapore o buffet.

Evitare di mangiare in un ristorante di pesce o di shopping in un mercato del pesce. Alcune persone reagiscono anche se inalare vapore o vapore dai crostacei cucina. La contaminazione incrociata è possibile anche in stabilimenti che servono frutti di mare.

Leggere attentamente le etichette degli alimenti. Le aziende sono tenuti a rivelare se il loro prodotto alimentare contiene crostacei. Tuttavia, essi non sono tenuti a rivelare se il prodotto contiene molluschi, come capesante e ostriche. Siate prudenti di alimenti che contengono ingredienti vaghi, come “brodo di pesce” o Frutti di mare può essere presente anche in molti altri piatti e sostanze, come ad esempio “aroma di frutti di mare.”:

  • surimi
  • glucosamina
  • bouillabaisse
  • salsa Worcestershire
  • insalate Caesar

Lasciate che la gente sappia. Quando si vola, contattare la compagnia aerea in anticipo per scoprire se tutti i piatti di pesce o frutti di mare saranno preparati e serviti sul volo. Informi il datore di lavoro o la tua scuola o giorno cura del bambino su eventuali allergie. Ricordare un host o hostess della vostra allergia quando si risponde a un invito a una cena.

Si dovrebbe sempre portare la penna epinefrina e assicurarsi che non sia scaduto. Voi o il vostro bambino deve indossare un braccialetto medico o una collana che contiene le informazioni di allergia.