Pubblicato in 27 April 2017

Questo è quello che è come per avere l'ansia sociale

Mi è stato ufficialmente diagnosticato con ansia sociale a 24, anche se avevo mostrato segni da quando avevo circa 6 anni. Diciotto anni sono una condanna lunga, soprattutto quando non hai ucciso nessuno.

Da bambino, mi è stato etichettato come “sensibili” e “timida”. Odiavo riunioni di famiglia e una volta persino pianto quando hanno cantato “Happy Birthday” a me. Non riuscivo a spiegarlo. Sapevo solo che mi sentivo a disagio di essere al centro dell’attenzione. E come sono cresciuto, “it” è cresciuto con me. A scuola, viene chiesto di leggere il mio lavoro ad alta voce o chiamati a rispondere a una domanda si tradurrebbe in una fusione. Il mio corpo congelato, mi piacerebbe arrossisco furiosamente, e non riusciva a parlare. Di notte, avrei passato ore ad analizzare le interazioni avevo avuto quel giorno, alla ricerca di segni che i miei compagni sapevano che c’era qualcosa di sbagliato in me.

Università era più facile, grazie ad una sostanza magica chiamata alcol, la mia fiducia liquido. Infine, ho potuto divertirsi alle feste! Tuttavia, in fondo sapevo che non era una soluzione. Dopo l’università, ho assicurato un lavoro da sogno nella pubblicazione e si è trasferito dalla mia città natale rurale al grande capitale che è Londra. Mi sentivo eccitato. Sicuramente ero libero adesso? “E” non mi avrebbe seguire tutte le strada per Londra?

Per un breve periodo ero felice, lavorando in un settore che ho amato. Non ero Claire “il timido” qui. Ero anonimo come tutti gli altri. Tuttavia, nel corso del tempo ho notato i segni rivelatori di ritorno. Anche se ho fatto il mio lavoro perfettamente, mi sentivo insicuro e congelato ogni volta che un collega mi ha fatto una domanda. Ho analizzato i volti delle persone quando parlavano di me, e temuto sbattere contro qualcuno che conoscevo in ascensore o in cucina. Di notte, mi piacerebbe preoccupa il giorno successivo fino a quando io stesso ero lavorato fino in delirio. Ero esausto e costantemente sul bordo.

Questa è stata una giornata tipo:

07:00 mi sveglio e, per circa 60 secondi, tutto è OK. Poi, colpisce, come un’onda schiantarsi sul mio corpo, e mi tira indietro. E ‘Lunedi mattina e ho una intera settimana di lavoro da affrontare. Quante riunioni devo? Sarò dovrebbe contribuire? Che cosa succede se mi imbatto in un collega da qualche parte? Dovremmo trovare cose di cui parlare? Mi sento male e saltare fuori dal letto nel tentativo di interrompere i pensieri.

07:30 A colazione, guardo la televisione e cerco disperatamente di bloccare il ronzio nella mia testa. I pensieri saltò giù dal letto con me, e sono implacabili. “Tutti pensano che sei strano. Inizierete arrossire se qualcuno ti parla.”Io non mangio molto.

8:30 Il pendolarismo è infernale, come sempre. Il treno è sovraffollato e troppo caldo. Mi sento un po ‘irritabile e in preda al panico. Il mio cuore batte forte e cerco disperatamente di distrarmi, ripetendo “E ‘OK” sul circuito nella mia testa come una cantilena. Perché le persone fissando me? Sto comportarsi in modo strano?

9:00 I rabbrividire mentre saluto i miei colleghi e manager. Ti guardo felice? Perché non posso mai pensare a qualcosa di interessante da dire? Chiedono se voglio un caffè, ma io declino. Meglio non disegnare più attenzione su di me chiedendo un latte di soia.

9:05 Il mio cuore affonda quando guardo il mio calendario. C’è una cosa drink dopo il lavoro stasera, e mi ci si aspetta che di rete. “Stai andando a fare un pazzo di te”, le voci fischiano, e il mio cuore inizia a battere ancora una volta.

11:30 Nel corso di una conference call, i miei crepe voce un po ‘, mentre rispondendo a una domanda molto semplice. Arrossisco in risposta e mi sento umiliato. Tutto il mio corpo sta bruciando con imbarazzo e ho disperatamente vuole correre fuori dalla stanza. Nessuno commenta, ma so quello che stanno pensando: “Che un mostro”

01:00 I miei colleghi nip fuori per un caffè a pranzo, ma declino l’invito. Mi comporterò bene solo goffamente, quindi perché rovinare la loro pranzo? Inoltre, sono sicuro che hanno solo mi hanno invitato perché si sentono dispiaciuti per me. Tra i morsi della mia insalata, annoto argomenti di conversazione per questa sera. Io sicuramente congelare fino a un certo punto, quindi è meglio avere il backup.

15:30 mi è stato fissando questo stesso foglio di calcolo per quasi due ore. Non riesco a concentrarmi. La mia mente sta andando oltre ogni possibile scenario che potrebbe accadere questa sera. Cosa succede se il mio drink spill su qualcuno? Cosa succede se inciampare e cadere sulla mia faccia? Gli amministratori della società sarà furioso. Io probabilmente perdere il lavoro. Oh, per l’amor di Dio, perché non posso smettere di pensare in questo modo? Naturalmente nessuno si concentrerà su di me . Mi sento sudato e teso.

06:15 L’evento è iniziato 15 minuti fa e mi sto nascondendo nei bagni. Nella stanza accanto, un mare di facce sono mescolarsi con l’altro. Mi chiedo se posso nascondere qui tutta la notte? Tale pensiero allettante.

07:00 Networking con un ospite, e sono sicuro che lui è annoiato. La mia mano destra trema rapidamente, così ho roba in tasca e spero che non se ne accorge. Mi sento stupido e esposto. Lui continua a guardare oltre la mia spalla. Egli deve essere disperato di scappare. Tutti gli altri sembra che stiano divertirsi. Vorrei essere a casa.

20:15 Ho trascorso tutto il viaggio di ritorno riproduzione ogni conversazione nella mia testa. Sono certo che ho guardato strano e poco professionale per tutta la notte. Qualcuno avrà notato.

21:00 Sono a letto, completamente esausto di giorno in giorno. Mi sento così solo.

trovare sollievo

Alla fine, giornate come queste innescato una serie di attacchi di panico e un esaurimento nervoso. Avevo finalmente mi ha spinto troppo lontano.

Il medico mi ha diagnosticato in 60 secondi: “disturbo d’ansia sociale.” Mentre diceva le parole, sono scoppiata in lacrime di sollievo. Dopo tutti questi anni, “it”, infine, aveva un nome, e ho potuto fare qualcosa per affrontare il problema. Mi è stato prescritto il farmaco, un ciclo di terapia CBT, ed è stato firmato dal lavoro per un mese. Questo mi ha permesso di guarire. Per la prima volta nella mia vita non mi sentivo così impotente. L’ansia sociale è qualcosa che può essere controllato. Sei anni, e sto facendo proprio questo. Mentirei se dicessi che ero guarito, ma sono felice e non più schiavo del mio stato.

Mai soffrire con la malattia mentale in silenzio. La situazione potrebbe sentire senza speranza, ma c’è sempre qualcosa che si può fare.

Claire Eastham è un blogger e l’autore del bestseller “Siamo tutti matti”. È possibile connettersi con lei sul suo blog , o tweet suo @ClaireyLove