Pubblicato in 22 July 2014

Pochi nuovi farmaci: Perché l'antibiotico Pipeline è il funzionamento a secco

Dr. Dennis Maki affrontato l’importanza della gestione degli antibiotici con i suoi colleghi nel corso di una riunione presso la malattie infettive Society of America nel 1998.

“Lo sviluppo di nuovi antibiotici, senza di meccanismi volti ad assicurare il loro uso appropriato è molto simile a fornire i vostri pazienti alcolisti con un brandy più fine”, ha detto .

Dal momento che Maki pronunciò quelle parole ormai infami, la Food and Drug Administration (FDA) ha approvato appena 11 nuovi antibiotici. Nel frattempo, i batteri resistenti ai farmaci si sono diffusi nella comunità e di assistenza sanitaria impostazioni, dove hanno disgustato 2 milioni di americani nel 2011. Di questi,23.000 morti.

I commenti di Maki riflettono la natura stessa di antibiotici: Quanto più essi sono abituati, la meno efficace diventano.

I batteri più spesso sono esposti a un certo antibiotico, più opportunità che devono evolvere le difese per combatterla. Questo rende gli antibiotici, il segno distintivo della medicina moderna, quasi inefficaci contro quello che alcuni chiamano “batteri da incubo.”

“I tassi di resistenza che abbiamo visto negli anni ‘90 erano al 10 al 15 per cento. Ora è fino al 60 per cento negli ospedali “, ha detto Steve Gilman , direttore scientifico per la cubista Pharmaceuticals. “Non sono in genere un allarmista, ma io non voglio che i miei nipoti in ospedale in futuro preoccuparsi di questo.”

Mentre questi batteri resistenti ai farmaci continuano a diffondersi attraverso gli Stati Uniti e in altre parti del mondo, l’armadietto dei medicinali di antibiotici efficaci sta rapidamente svuotando. IlOrganizzazione mondiale della Sanità si constata che siamo in “una corsa contro il tempo per sviluppare nuovi antibiotici”.

Ma la scoperta e la sperimentazione di nuovi antibiotici richiede tempo e denaro, due cose che hanno causato molte grandi aziende farmaceutiche ad abbandonare il campo.

Molte grandi aziende farmaceutiche di nuovo fuori della scoperta di antibiotici.

ricerca di droga antibiotico in laboratorioCondividi su Pinterest

Nel 1970, quando gli effetti della uso eccessivo di antibiotici ha cominciato prima ad emergere, la scoperta di nuove classi di antibiotici rallentato. Mentre la ricerca scientifica ha continuato a esplorare come gli esseri umani potrebbero stare al passo dei batteri, interesse da aziende farmaceutiche ha diminuito perché gli antibiotici, come tutti gli altri farmaci, sono costosi da sviluppare.

In media, le aziende farmaceutiche spendono 5 miliardi di $ in ricerca e sperimentazione per ogni nuovo farmaco che portano al mercato. Poiché circa l’80 per cento dei farmaci emergenti dai laboratori di fallire in sicurezza o efficacia di prova, le aziende farmaceutiche hanno bisogno di recuperare i miliardi da ciascun farmaco che è disponibile sul mercato.

Le aziende farmaceutiche possono fare maggiori profitti sui farmaci che possono essere utilizzati con regolarità, senza perdere efficacia, come gli antidepressivi, statine e farmaci anti-infiammatori.

Storicamente, Pfizer è stato un campione di sviluppo di antibiotici. L’azienda ha prodotto una grande quantità di penicillina per le truppe durante la seconda guerra mondiale , anche per i soldati sul D-Day. I farmaci sono stati altamente redditizio nel corso del 1940, quando l’avvento degli antibiotici rapidamente sradicato malattie una volta incurabili.

Pfizer continua a fare quattro differenti antibiotici che la Organizzazione Mondiale della Sanità ritiene necessarioper un sistema sanitario di base. Ma nel 2011, Pfizer ha chiuso il suo centro di ricerca di antibiotici nel Connecticut per ragioni finanziarie, che termina la ricerca di batteri gram-negativi, quelli che sono resistenti a numerosi farmaci e antibiotici.

Tre grandi aziende-Aventis (ora Sanofi), Eli Lilly e Bristol-Myers Squibb farmaceutiche -haven’t ricercato e sviluppato antibiotici dal 1990 .

L’ FDA ha approvato solo due antibiotici sistemici negli ultimi cinque anni, un calo 88 per cento dalla metà degli anni 1980.

A causa di questa tregua nello sviluppo di antibiotici, le malattie infettive Society of America spera di stimolare lo sviluppo di 10 nuovi antibiotici entro il 2020 .

Per aiutare le aziende attirare di nuovo in ricerca e sviluppo di antibiotici, il Congresso ha approvato i Incentivi Generazione antibiotici Now (GAIN) Act , che il presidente Obama ha firmato in legge nel luglio 2012. Oltre a creare laAntibatterico Drug Development Task Force, La legge estende esclusività droga brevetto per altri cinque anni, fast-tiene traccia del processo di approvazione FDA, e richiede la FDA per fornire una guida di prova aggiornato.

A partire dal febbraio 2014, 17 dei 45 nuovi antibiotici in sviluppo qualificato per i benefici ai sensi della legge GAIN, secondo il Pew Charitable Trusts .

Un nuovo farmaco antibatterico per via endovenosa, Dalvance, ha ricevuto recensioni accelerato sotto GAIN. Nel mese di maggio, ilFDA ha approvato il farmacoper il trattamento di adulti con infezioni della pelle, comprese quelle causate Staphylococcus aureus , Streptococcus pyogenes , e meticillina-resistente Staphylococcus aureus (MRSA). Vicuron Pharmaceuticals ha sviluppato Dalvance nell’ambito di un accordo di ricerca e sviluppo con Pfizer .

Le aziende più piccole biotech stanno portando nuovi antibiotici al mercato.

dipendente della società biotechCondividi su Pinterest

Giganti farmaceutici hanno bisogno di un fatturato annuo fino a $ 800 milioni per recuperare i costi di ricerca e sviluppo della propria azienda, mentre le aziende più piccole possono avere bisogno di un minimo di $ 100 milioni per coprire gli investimenti prima che le imprese più grandi acquistare i loro farmaci di successo, secondo un rapporto dal dell’Osservatorio europeo sulla salute sistemi e Politiche .

Uno dei più recenti antibiotici leader è cubista Pharmaceuticals, che ha promesso milioni di $ 400 per la scoperta e lo sviluppo di antibiotici nel 2014. La FDA ha approvato uno dei nuovi antibiotici della società, Sivextro , nel mese di giugno per il trattamento di infezioni della pelle.

La società ha recentemente riportato positivi di fase 3 risultati della sperimentazione per il trattamento delle infezioni del tratto urinario, problematiche comuni e le infezioni intra-addominali complicate.

ricercatori cubisti sono ora prendendo di mira difficile-to-treat batteri gram-negativi.

“Boy, i gram-negativi fanno paura”, ha detto Gilman Healthline. “Hanno una varietà di trucchi di resistenza multi-farmaco.”

Uno dei farmaci cubista Pharmaceuticals, Cubicin , è uno dei pochi usato per trattare MRSA, che è uno dei piùtop minacce elencati dai Centri statunitensi per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC).

Tuttavia, solo circa il 14 per cento dei pazienti con infezione comune sarà qualificarsi per Cubicin a causa della sua specifica, utilizzo mirato, Gilman ha detto.

Mentre i farmaci sono costosi, non costano un braccio o una gamba, che è il loro scopo.

“I pazienti che trattiamo non hanno un buon risultato”, ha detto Gilman. “Nel dare loro una terapia che aiuta a risparmiare un arto, salvare una vita, siamo stati in grado di creare un modello economico”.

Questo modello include terapie più costosi, ma potrebbe radere i costi giù la linea se aiuta i pazienti lasciano l’ospedale in precedenza. Con il successo finanziario di Cubicin e l’approvazione del Sivextro, cubista ha trovato una nicchia Mercato “il più malato dei malati”, cioè ha un senso finanziario al di fuori dello sviluppo di antibiotici.

“Allora possiamo investire in nuovi antibiotici perché i batteri saranno sempre diventare resistenti a loro”, ha detto Gilman.

Ma cubista non è sola nel mercato. Numerosi enti pubblici e privati ​​stanno affrontando minacce resistenti agli antibiotici, come è il caso con la collaborazione di GlaxoSmithKline con il Wellcome Trust e la minaccia della Difesa statunitense Reduction Agency.

GlaxoSmithKline è uno dei numerosi partner coinvolti nella nuova startup Spero Therapeutics , che sta sviluppando farmaci per interrompere la virulenza dei batteri gram-negativi.

Roche, un altro dei partner Spero, è tornato in campo antibiotici dopo venendo eliminato nel 1999. In collaborazione con piccole aziende biotech per combattere i batteri gram-negativi, Roche ha fatto un investimento iniziale di $ 16 milioni di antibiotici, con fino a $ 175, milioni pagabili per ciascuno risultante di droga, Fierce Biotech ha riferito .

All’inizio di quest’anno, il gigante farmaceutico AstraZeneca ha stipulato un accordo di ricerca e sviluppo con FOB Synthesis , una piccola azienda biotech, per sviluppare un nuovo antibiotico per trattare i batteri gram-negativi.

“Nessuna singola azienda può soddisfare tutte le sfide da sola, motivo per cui stiamo partecipando attivamente partnership privato-pubblico e del settore per affrontare le barriere chiave per un efficace sviluppo di antibiotici,” Alisha Martin, un portavoce di AstraZeneca, ha detto Healthline.

ospedali di ricerca e le università stanno facendo grandi contributi pure. Proprio quest’anno, i ricercatori Ospedale dei Bambini St. Jude scoperto una nuova classe di antibiotici,spectinamides,per il trattamento della tubercolosi resistente ai farmaci. Nel mese di marzo, i ricercatori presso l’Università di Notre Dame scoperto ossadiazoli , che hanno dimostrato di contribuire a trattare MRSA nei topi.

Una recente scoperta nella lotta contro i batteri gram-negativi nasce dalla ricerca presso l’University of British Columbia. I ricercatori ci hanno scoperto un peptide che può rompere biofilm, o gruppi di batteri che sono impossibili da trattare con antibiotici.

Poiché il filo di nuovo, antibiotici efficaci entrano nel mercato non può competere con il ritmo con cui i batteri evolvono, il CDC sta spingendo ospedali di emanare programmi di gestione antibiotici per garantire che gli antibiotici sono usati solo quando sono veramente necessario.

“Migliorare la prescrizione di antibiotici in grado di salvare i pazienti di oggi da infezioni mortali e proteggere gli antibiotici salvavita per i pazienti di domani,” Dr. Tom Frieden, direttore CDC, Ha detto durante una conferenza stampa a marzo. “Le strutture sanitarie sono una parte importante della soluzione alla resistenza ai farmaci e ogni ospedale del paese dovrebbe avere un forte programma di gestione degli antibiotici.”

test rapidi possono aiutare i medici a prescrivere i farmaci giusti per trattare gli insetti giusti.

Condividi su Pinterest

Prescrivere antibiotici solo quando necessario e assicurandosi che i farmaci corretti vengono utilizzati sulle batteri giusti sono i cardini della gestione degli antibiotici.

test diagnostici rapidi, che rivela i risultati in poche ore invece di giorni, è un tipo di tecnologia avanzata che può aiutare i pazienti ed i medici calci le loro abitudini cattive antibiotici.

Mentre i pazienti possono credere hanno bisogno di antibiotici per i loro raffreddori e mal di gola, una semplice striscia di test potrebbe contribuire a dimostrare a loro che un virus, non i batteri, sta causando la loro malattia.

“Se è virale, gli antibiotici non aiuta ed è uno spreco di antibiotici”, ha detto James Cottam, product manager globale della divisione infezione nosocomiale in Alere, una società di diagnostica. “C’è una parte enorme che rapidi di diagnostica possono giocare nel l’uso appropriato di antibiotici.”

“Test di Alere. Bersaglio. Trattare.”Campagna incoraggia l’uso corretto degli antibiotici impiegando diagnosi rapida per garantire i corretti antibiotici sono abbinati a specifici ceppi di batteri. Questo tipo di cura specializzata aiuta a preservare l’efficacia dei farmaci e accelerare il recupero del paziente.

strisce reattive di Alere sono approvati per l’uso negli Stati Uniti e nel Regno Unito, uno dei molti paesi europei che ha ridotto la resistenza agli antibiotici attraverso campagne Stewardship e rigorosa regolamentazione in materia di come i farmaci sono utilizzati negli animali.

Diagnosi rapida in grado di separare i virus dai batteri, come quello sviluppato da scienziati della Duke University lo scorso anno , sono destinate a diventare la pietra angolare di un adeguato uso di antibiotici.

“Se i nuovi antibiotici sono sviluppate, e sono sicuro che lo faranno, hanno ancora bisogno di essere utilizzato nel modo giusto in modo che siano efficaci per le generazioni future”, ha detto Cottam.

Ma lo sviluppo di politica efficace prende espansivo e dati up-to-date. Senza i dati, gli esperti non possono prendere decisioni informate su dove indirizzare i loro misure politiche.

Mentre gli esperti hanno i dati per valutare come il 20 percento degli antibiotici usati negli Stati Uniti sono attualmente utilizzati, i numeri riguardanti l’uso diffuso di antibiotici in agricoltura sono molto difficili da trovare.

Gli Stati Uniti non dispone di un sistema di reporting pubblico per l’uso di antibiotici, lasciando i politici al buio.

Condividi su Pinterest

Sumanth Gandra , ricercatore per i Centers for Disease Dynamics, Economia e politica a Washington, DC, è innervosito da questa mancanza di dati, soprattutto alla luce dell’epidemia di antibiotico-resistenza.

“Dobbiamo essere aggressivi”, ha detto Gandra Healthline. “I batteri stanno diffondendo rapidamente.”

Gandra raccoglie e analizza i dati per aiutare a guidare le politiche su una varietà di problemi di salute, tra cui la lotta contro la minaccia di batteri mortali. Come gli studi hanno mostrato una diminuzione dell’uso di antibiotici traduce direttamente ad abbassare i tassi di batteri resistenti ai farmaci.

Canada e un certo numero di paesi in Europa richiedono i veterinari a segnalare il loro uso di antibiotici per i funzionari del governo, che aiuta gli analisti di salute come Gandra sviluppare politiche di gestione responsabile.

Ma negli Stati Uniti, questi dati è privato e cinque anni.

Nel 2014, Gandra ha accesso ai dati solo a partire dal 2009, nonostante il fatto che le informazioni vengono raccolte ogni anno. Tali dati include solo il numero e la frequenza antibiotici sono venduti per l’uso nell’uomo, nonostante il fatto che l’80 per cento dei farmaci sono utilizzati negli animali destinati al consumo umano.

“Non abbiamo buoni dati per come gli antibiotici sono usati negli animali”, ha detto Gandra.

Il Government Accountability Office degli Stati Uniti (GAO) è d’accordo, affermando che le agenzie federali non raccolgono dati critici per quanto riguarda l’uso di antibiotici in agricoltura, e pochi progressi sono stati fatti sulla questione.

In una relazione del 2011 , GAO raccomanda che il Dipartimento di Salute e Servizi Umani, così come il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, raccogliere i dati necessari per verificare l’efficacia delle misure di orientamento volontarie della FDA per l’industria.

“Senza utilizzare i dati dettagliati e dati rappresentativi di resistenza, le agenzie non possono esaminare le tendenze e capire il rapporto tra l’uso e la resistenza”, afferma il rapporto GAO.

Nel mese di dicembre 2013, la FDA ha emesso un’altra guida volontaria per quanto riguarda l’uso di antibiotici negli animali, chiedendo antibiotici produttori per rimuovere i loro farmaci da stato di over-the-counter e metterli sotto controllo veterinario.

Mentre la maggior parte delle aziende hanno detto che saranno conformi, molti esperti dicono che il sistema volontario non funziona.

La prossima storia di questa serie esamina come la FDA ha risposto ad una diffusa uso di antibiotici negli animali, i problemi con le sue misure di orientamento volontarie, e come l’agenzia sta difendendo le sue politiche per i giudici federali.
Continuare con il prossimo articolo »


Brian Krans è un reporter investigativo premiato ed ex scrittore senior presso Healthline.com. Ha fatto parte del team di due persone che ha lanciato Healthline Notizie nel gennaio 2013. Da allora, il suo lavoro è stato descritto su Yahoo! Notizie, l’Huffington Post, Fox News e altri punti vendita.

Prima di venire a Healthline, Brian è stato uno scrittore di personale presso il Rock Island Argus e I giornali spedizione in cui ha ricoperto il crimine, il governo, la politica, e altre battute. La sua esperienza giornalistica lo ha portato alla Katrina devastato dalla Costa del Golfo e negli Stati Uniti Campidoglio mentre il Congresso era in seduta. Si è laureato di Winona State University, che ha nominato un premio giornalistico dopo di lui.

Oltre alla sua segnalazione, Brian è l’autore di tre romanzi. Attualmente sta girando il paese per promuovere il suo ultimo libro, “fucili d’assalto e pedofili:. An American Love Story” Quando non viaggia, vive a Oakland, in California. Ha un cane di nome Venerdì.