Pubblicato in 27 April 2017

Che giornata con asma si presenta come

Quando mi ammalai con una manciata di malattie croniche come un bambino, il primo mi è stato diagnosticato con asma era. Ho lavorato per me per circa un anno, e mi ha aiutato a conoscere meglio il mio corpo e gestisco la mia asma meglio. Detto questo, io non uso il mio inalatore quanto dovrei, e si vede nel modo in cui mi muovo la mia vita giorno per giorno.

Ecco quello che un giorno medio nella mia vita è come con l’asma.

8 del mattino

Sono di solito svegli da questo momento, a meno che non ho avuto una notte di massima si tratta di attacchi di dolore, insonnia, o asmatici. Per fortuna, ieri sera è stato un (raro) buona notte, e mi sveglio nel mio letto reale! Mio marito è già al lavoro per quasi due ore, come devo fare per iniziare il mio giorno.

08:15

Mentre sono in bagno, ho controllare il meteo per preparare per il giorno. Essa influenza quanto vicino io resto al mio regime terapeutico. Non dovrebbe essere troppo male la mattina qui, quindi omettere il mio spray nasale e aprire le finestre in tutto l’appartamento. Mi piace lasciare che in alcuni l’aria più fresca che la mattina porta, soprattutto prima di temperature e umidità aumentano entrambi successive. I due di questi, in combinazione con le allergie, aggravare i miei problemi di respirazione. Ma c’è qualcosa di così stimolante di quella dell’aria fredda mattina. Vorrei poter mettere il dito su di esso.

08:30

Mi sistemo sul divano nel nostro salotto. La mia principale attività del mattino? Coccole nostri due porcellini d’India! Gus Gus e Jaq sono i nostri ragazzini, il completamento del nostro piccolo famiglia. Portano tanta gioia nelle nostre vite - come come Gus non dormire mentre coccole a meno che non cantare canzoni di Broadway a lui.

11 di mattina

Ho bisogno di andare al negozio. Va bene, è più di un desiderio che una necessità. Il mio piano per la cena di stasera è quello di fare gli spaghetti, una delle mie specialità, ma non ho tutto quello che mi serve per esso. Dal momento che di solito non prendo il mio inalatore con me al negozio, opto per il caffè. Alcune ricerche mostra un caffè nero caldo può allontanare attacchi di asma o di trattare i sintomi . Inoltre, mi piace molto il caffè!

11:40

Per il momento lascio il negozio, qualcuno sta fumando fuori e in piedi più vicino al casello di quanto sia tecnicamente consentita. I sparare loro uno sguardo scontroso e cercare di trattenere il respiro fino a quando sono abbastanza lontano che il fumo non sarà un problema. (Nota: questo non funziona mai.)

12:15

Quando torno a casa, vado su per le scale molto lentamente al nostro appartamento al secondo piano. Le scale sono qualcosa che lotta con in una buona giornata e, beh, in questo momento ci si sente come sto scalare l’Everest. Chiudo tutte le finestre e gettare l’aria condizionata per contribuire a controllare la mia esposizione ai trigger.

4 pm

Il caffè che ho avuto questa mattina era molto più forte di quanto mi aspettavo che fosse! Il mio cervello sta correndo. Questo è sempre una buona cosa per la mia produttività, però! Da quando sono tornato a casa, ho scritto, rispondendo alle e-mail, la pulizia della cucina, e di iniziare a cucinare la cena così posso provare di averlo pronto per il momento mio marito torna a casa.

09:30

E ‘stato circa un’ora da quando ho preso i miei farmaci serali. Ho dato le cavie loro fieno notte, lavato i denti, e ottenuto pronto per il letto.

Mio marito ed io facciamo del nostro meglio per rendere ogni altra risata ogni singolo giorno. Questo è ancora più vero dopo una lunga giornata. Sono sempre stato qualcuno che ride duro e profondo, che normalmente è qualcosa che io sono orgoglioso. Purtroppo, sconvolge la mia asma.

Questa sera, ho riso troppo duro, troppe volte. Non riesco a riprendere fiato. Il tono va da allegro e divertente per gravi e riguardanti in fretta. Entrambi abbiamo ricordiamo che cosa era come quando un ex collega di miniera ha perso suo figlio a causa di un attacco.

09:40

Mi siedo su e si strofina la schiena. Mi rompere l’inalatore e trovo che ho bisogno di raddoppiare la dose normale per ottenere alcun sollievo. Mi ha un po ’d’acqua e si continua a strofinando la schiena. I battuta su come quel fastidioso retrogusto inalatore è qualcosa che non augurerei al mio peggior nemico. Noi divertante di nuovo, ma faccio in modo di tenerlo solo per questo - una risatina.

11:00

Mio marito ha trovato il sonno qualche tempo fa, ma non è venuta per me in qualunque momento presto. Quella stessa sensazione traballante da prima è tornato e, non importa quello che faccio, non riesco a calmare il mio cervello. Ho cercato di giocare alcuni giochi sul mio cellulare, ma è inutile. E ‘un’altra notte di muoversi fuori al divano per cercare di trovare un po’ di sonno … almeno, alla fine.

Kirsten Schultz è uno scrittore dal Wisconsin che sfida norme sessuali e di genere. Attraverso il suo lavoro come una malattia cronica e disabilità attivista, che ha una reputazione per abbattere le barriere, mentre consapevolmente causando problemi costruttivi. Kirsten ha recentemente fondato cronica sesso, che discute apertamente di come la malattia e la disabilità influenzano le nostre relazioni con noi stessi e gli altri, tra cui - avete indovinato - il sesso! È possibile saperne di più su Kirsten e sesso cronica a chronicsex.org .