Pubblicato in 10 December 2018

10 suggerimenti per trovare il regalo perfetto per una persona con autismo

Se sei un badante per una persona che vive con l’autismo - soprattutto un bambino - uno dei più grandi fattori di stress in prossimità delle festività possono essere capire che tipo di regalo per farli.

L’autismo a volte comprende la comunicazione non convenzionale o sporadico, in modo da sviluppare una lista dei regali è in genere più alta intensità di lavoro che dire, “Hey, fare una lista di ciò che vuoi!”

Mia figlia, Lily, vive con autismo. E quest’anno (come lo scorso), che vuole niente. Sia che la stagione delle vacanze (nel nostro caso, il Natale) è più per lei o per me è un gioco da ragazzi: E ‘per me .

Ho rinunciato a ogni pretesa che il mio desiderio per lei ad aprire i regali sta portando la sua gioia. Sono soddisfatto solo fare le vacanze senza stress per lei il più possibile, ancora godendo le tradizioni con cui sono cresciuto e sono disposto a lasciarsi alle spalle, adeguare tali tradizioni per adattarsi sua neurologia, e anche soddisfare le aspettative del mio più vecchio, neurotipico figlia, Emma.

E ‘difficile in qualsiasi momento per scoprire cosa Lily vuole dal momento che non deve necessariamente rispondere a domande come “Che cosa vuoi?”, Indipendentemente del tema. Questo rende incontrare i suoi bisogni e desideri impegnativo in qualsiasi circostanza, ma significativamente più stressante quando si chiede non solo per una o due cose, ma decine (Lily ha anche un compleanno nel mese di dicembre).

Questa sfida non è raro nello spettro autistico, anche se - come la maggior parte delle cose nel mondo spettrale - non è una caratteristica universalmente condiviso.

Quindi, come si fa a sapere cosa comprare per qualcuno di speciale che ami quando la comunicazione è meno semplice di quanto “Fare un elenco”? Ecco 10 suggerimenti spero che aiuta.

1. Chiedere

OK, OK, lo so ho appena Premesso questo articolo su cosa comprare quando non è possibile ottenere risposte facili, ma penso che sia ancora importante chiedere.

Chiedo Lily ogni anno, tutte le volte che posso ricordare, in un sacco di modi diversi. Lily spesso non risponde alle mie domande, ma a volte è perché lei non piace il modo in cui sono formulate.

Cambiare il modo in cui mi chiedo a volte permetterà di capire meglio. Alcuni modi diversi chiedo sono:

  • “Cosa vuoi?”
  • “Cosa ti piace giocare con?”
  • “Fa [giocattolo inserto] guardare il divertimento?”
  • “Qual è il tuo giocattolo preferito?”

E questo succede per me a volte in un modo che non capisco, ma che mi rende felice : “Mi chiedo cosa Lily vorrebbe per Natale”

A volte è ovvio, a volte non lo è. Ma se è possibile scoprire direttamente da loro, questa è ovviamente la soluzione più semplice e veloce.

2. Ricordate: non tutta la comunicazione è verbale

Chiunque abbia curato qualcuno che comunica in un modo non tradizionale ha sentito questa frase, e si applica alla stagione delle vacanze pure.

Lily comunica il suo amore per determinati giocattoli o attività in virtù della pura e semplice ripetizione. Allora, che cosa fa il vostro amato piace fare?

Lily ama giocare con il suo iPad, girare le pagine dei libri, ascoltare musica, e giocare con il suo castello di principessa. Anche in questo caso, può essere ovvio, ma cercare modi per integrare quelle cose che so che ama già.

musica in streaming può aver fatto l’acquisto di CD tutti ma obsoleti, ma forse è necessario un nuovo altoparlante o le cuffie Bluetooth. O forse nuove principesse per il suo castello, o playset simili, come una fattoria o parco di divertimenti insieme, che le permettono di giocare in un modo simile a qualcosa che già gode.

3. Chiedi agli esperti

Ogni anno, chiedo insegnanti e terapisti che giocattoli e le attività che ama di Lily, mentre lei è lì. Non sempre ottenere quei tipi di informazioni nei loro rapporti quotidiani, in modo da scoprire che ama uno scooter specifica lezione di ginnastica, una moto adatta, o un brano specifico è spesso una novità per me.

le routine di Lily variano in base alla sede, in modo da ciò che i suoi interessi a scuola non è in genere menzionati in casa, perché sa che non è disponibile. Fare qualcosa che gode a scuola a sua disposizione in un nuovo ambiente è spesso una buona idea regalo per lei.

Come un genitore, può essere noioso per ascoltare una cosa più e più volte, ma se l’obiettivo è la felicità di vacanza, quindi sto cercando un modo per colpire quell’obiettivo. Anche a costo di sacrificare la mia sanità mentale alla fine a causa di un sovraccarico Wiggles.

4. Espandere su un tema

Alcuni bambini con autismo trovano piacere in un modo molto specifico, mirato. Ho amici i cui figli adoreranno tutto ciò che è Thomas the Tank Engine , Lego , principesse, Wiggles , e così via. L’amore di Lily è il Wiggles.

Cerco modi per incorporare l’amore in diversi punti vendita. Wiggles bambole, libri, libri da colorare, CD, DVD, abbigliamento - tutti questi doni hanno maggiori probabilità di avere successo a causa del suo amore per i film The Wiggles’.

Come un genitore, può essere noioso per ascoltare una cosa più e più volte, ma se l’obiettivo è la felicità di vacanza, quindi sto cercando un modo per colpire quell’obiettivo. Anche a costo di sacrificare la mia sanità mentale alla fine a causa di un sovraccarico Wiggles.

Ridondanza 5. Embrace

Ci sono alcuni elementi di nicchia per il quale non c’è alcuna sostituzione. Quando si consuma, si rompe, muore, o si perde, può essere estremamente scatenante per la persona amata.

Lily ha un amico che ama un segmentato, giocattolo serpente di legno. L’usa per auto-lenire e stim. La madre ha diverse copie duplicate di quel serpente, così se perde, lui ha un altro.

Ho un altro amico il cui figlio ha un ben preciso cappello preferito Steelers. Lei gli ha comprato un altro identico per il suo compleanno. regali ridondanti potrebbero non sembrare “divertente”, ma sono sicuramente utili e utile.

6. Caricare su abbigliamento comodo

Quelli con autismo può essere estremamente sensibile al tatto. Alcune off-the-rack vestiti sembrano graffiante, e le cuciture o tag può strofinare come carta vetrata.

Quando trovi vestiti che lavorano, si bastone con loro. Ma non si può sempre trovare che l’abbigliamento in caso di necessità, così un sacco di paia di pantaloni identici possono essere più gradito che qualcosa di “nuovo” che possono o non possono stare bene quando è indossato. Bastone con ciò che funziona … e comprare ricambio.

7. Fai da te alcuni giocattoli e strumenti sensoriali

Molte scuole autismo (o di apprendimento aule di supporto) dispongano di locali sensoriali. Durante la creazione di una stanza sensoriale completa nella vostra casa può sembrare un po ‘un costo proibitivo, l’acquisto (o la costruzione) di un componente o due non lo è.

Che si tratti di una torre bolla, letto ad acqua, luci soffuse di colore, o un impianto stereo per riprodurre la musica dolce, è possibile ottenere alcune grandi idee in linea su come creare uno spazio sicuro rilassante, sensoriale-friendly, e soddisfacendo per la persona amata.

Ricerca di idee stanza sensoriale on-line vi darà un sacco di regali potenziali o progetti fai da te per affrontare.

8. Essere non convenzionale

Quando Lily era un bambino, che amava i pannolini. Non tanto li indossa, ma giocare con loro. Aveva scavare in una scatola di pannolini e li tira fuori, esaminarli, ruotare la mano avanti e indietro e guardarli, il loro odore (hanno un gradevole profumo), per poi passare a quello successivo. Per ore.

Anche se non era un tipico presente, abbiamo ottenuto scatole Lily di pannolini. Lasciamo che il suo rovistare tra di loro, tirando fuori delle borse ordinatamente impilati, disperdendoli in tutto il mondo, e poi mettere di nuovo via di nuovo. Abbiamo usato i pannolini più tradizionalmente più tardi, naturalmente, ma quello che veramente volevo fare era giocare con loro, così che era il nostro regalo per lei. E lei è piaciuto.

Non abbiate paura di dare qualcosa di non convenzionale solo perché non sembra essere quello che ci si consideri un giocattolo o un regalo tradizionale. Ciò che sembra non convenzionale per voi può portare immensa soddisfazione al vostro bambino.

9. Mettetevi comodi con carte regalo

Come i bambini di transizione attraverso l’adolescenza e l’età adulta approccio, il desiderio quasi universale di essere in grado di scegliere per se stessi sembra più forte e più forte. Mentre molte persone lottano con l’idea di dare soldi o carte regalo perché si sentono che è impersonale, è spesso il dono “preferito”.

Non è solo il denaro. E ‘… la libertà. Faccio fatica dando carte regalo al mio adolescente più vecchio, Emma, ​​ma poi mi ricordo il gol con ogni dono è la sua felicità.

Lily ama McDonald. Durante alcuni tratti del passato, mangiare di Lily era un ostacolo importante, e una delle poche cose che lei potremmo sfamare che aveva tollera era pepite di pollo McDonald. Una settimana durante una vacanza in cui tutto il cibo dal negozio di alimentari era diverso e spaventoso e inaccettabile, l’abbiamo portata a mangiare al McDonald per 10 volte.

Mi capita spesso di do e ricevo carte regalo McDonald per Lily, ed è sempre un grande dono. Quasi tutti i principali retailer e il ristorante ha carte da regalo, in modo che siano facili da trovare, anche.

10. Investire in strumenti di terapia e giocattoli

Fidget giocattoli , altalene terapia , utensili adattivi e coperte ponderati sono, forse non sorprendentemente, costoso. Fanno grandi doni che, se i regali di festa non proprio tradizionali, sono utili e benvenuto.

A volte i vantaggi di questi strumenti e giocattoli sono osservati solo in un ambiente scolastico o la terapia, ma può essere utilizzato anche a casa.

Lo stress di trovare il regalo “giusto” è forse meno stressante se ci lasciamo spingere oltre le aspettative che confondono ciò che è giusto per i nostri cari che vivono con l’autismo con ciò che è giusto per noi, o ciò che noi stessi avrebbero voluto al loro posto.

Un tema ricorrente nel mondo dell’autismo, non ci si può aspettare tradizionale o tipico. Dobbiamo adattare, e sparare, invece, per eccezionali.


Jim Walter è l’autore di un semplice blog Lil , dove racconta le sue avventure come un padre single di due figlie, una delle quali ha l’autismo. Lo si può seguire su Twitter .

Tag: Salute, Autismo,