Pubblicato in 26 October 2018

A 32 anni, sto ancora in fase di vergogna per i miei capelli naturali

Salute e benessere tocco ognuno di noi in modo diverso. Questa è la storia di una persona.

“Sono così stufo di vedere le foto del tuo pube-come i capelli e sh * tty rossetto.”

Fuori di un breve messaggio anonimo mi rimproverava per essere sia un “cattivo” femminista e giornalista, è stato che la descrizione specifica che lanciò verso di me.

Il messaggio doveva essere intenzionalmente crudele e acutamente personale.

Socialmente, pube sono indesiderati e indesiderabili. Come donne siamo bombardati dalla narrazione - da articoli di riviste di pubblicità - che il nostro pelo pubico è qualcosa che deve essere bandito.

(Basta guardare le statistiche: Out of 3.316 donne intervistati, Il 85 per cento rimosso loro peli pubici in qualche modo. Mentre il 59 per cento ha detto hanno tolto loro peli pubici per scopi igienici, il 31,5 per cento ha detto hanno tolto loro peli pubici perché era “più attraente”).

Così dicendo i miei capelli era come peli pubici, stavano facendo un punto che i miei capelli erano anche offensivo per guardare - che dovrei vergognarmi del suo stato naturale.

Come la maggior parte delle donne che hanno una parvenza di presenza sui social media sanno, e ancora di più per quelli di noi nei media, di essere sottoposto a traina non è una novità. Ho sicuramente sperimentato la mia parte equa di odio.

Più spesso, però, posso riderci come le farneticazioni di qualche malcapitato.

Ma mentre io sono a mio agio con i miei riccioli a 32, è stato un lungo viaggio per raggiungere questo livello di accettazione personale.

L’idea che i miei capelli sono “indesiderabili” era una convinzione con cui sono cresciuto

I miei primi ricordi dei miei capelli sono quasi sempre disagio fisico o emotivo in qualche forma.

Il compagno di classe di sesso maschile che mi ha chiesto se i miei capelli laggiù ha trovato quello che era sulla mia testa. Il parrucchiere che mi ha rimproverato, mentre sedevo sulla sedia del salone, per aver trascurato la parte posteriore della mia testa come hanno tagliato fuori pezzi che si era rivolto a dreadlocks.

I numerosi stranieri - così spesso le donne - che si sentivano giustificati a toccare i miei capelli, perché essi “volevano solo vedere se era reale”.

E quelle volte in cui i compagni di classe avevano letteralmente bloccato cose a caso nei miei riccioli mentre ero seduto in classe.

Condividi su Pinterest

Anche se i miei parenti hanno insistito che avrei imparato ad apprezzare ciò che la genetica mi avevano benedetto con, c’era ancora un divario non detto tra me e le donne della mia famiglia.

Mentre mio padre e ho condiviso gli stessi riccioli stretti, ogni donna della mia famiglia ha messo in mostra scuri, ondulati serrature dell’Europa orientale. Anche se le foto di famiglia in evidenza le disparità tra me ed i miei parenti di sesso femminile, che era la loro mancanza di comprensione su come prendersi cura dei capelli come la mia che in realtà ha spinto a casa la differenza.

E così mi è stato più o meno di sinistra per capire le cose per conto mio.

Il risultato è stato spesso frustrazione e lacrime. I miei capelli anche svolto un ruolo enorme nel esacerbando i miei molti ansie del corpo legate, che sarebbe solo peggiorare come sono diventato più grande.

Condividi su Pinterest

Eppure guardando indietro, non è affatto sorprendente l’effetto i capelli ha avuto sul mio benessere mentale.

La ricerca ha dimostrato più e più volte che l’immagine del corpo e la salute mentale sono collegate . E sono andato di tutto per rendere i capelli meno evidente, per cercare di contrastare i miei corporee hang-up.

Ho svuotato bottiglie e flaconi di Dep gel per mantenere le arricciature più piatta possibile. La maggior parte delle mie foto di alta scuola in ritardo guardare come avevo appena messo piede fuori dalla doccia.

Ogni volta che ho indossato una coda di cavallo, vorrei meticolosamente appiattire i capelli del bambino che costeggiavano il bordo del mio cuoio capelluto. Avrebbero quasi quasi sempre pop torna fino a formare una linea di cavatappi croccanti.

C’era anche un momento davvero disperata in cui mi sono girato verso di ferro con i genitori del mio amico mentre si prepara per una semi-formale. L’odore di capelli bruciati mi perseguita ancora oggi.

Crescere “up” portato solo più opportunità per la vulnerabilità e il dolore

Condividi su Pinterest

Quando ho iniziato a frequentare, il processo ha aperto una nuova serie di ansie corporee.

Perché io sono incline ad aspettarsi il peggio, ho trascorso le età precludere tutte le diverse, mortificando, e molto plausibili situazioni che potrebbero accadere - molti dei quali erano legati ai miei capelli.

Tutti abbiamo letto i numerosi aneddoti su persone di essere corpo umiliato dai loro partner - l’unica persona che, in teoria, si suppone di amare te, per te.

Nei miei anni di formazione, prima che l’epoca d’oro dei social media e pezzi think, queste storie sono state condivise tra amici come linee guida su come agire ed essere accettati. Ed ero molto consapevole di loro, che non ha aiutato con le mie ansie.

Non riuscivo a smettere di immaginare il mio partner avere una reazione simile a vedere il mio trasandato, out-of-control, la prima cosa di capelli tipo mattina per la prima volta.

Ho immaginato una scena in cui ho chiesto qualcuno, solo per averli ridono in faccia, perché … che forse potrebbe uscire con una donna che sembrava come me? O un’altra scena, in cui il ragazzo ha cercato di scorrere le dita tra i capelli, solo per farli aggrovigliati nei miei riccioli, ha giocato fuori come una routine di commedia slapstick.

Il pensiero di essere giudicati in questo modo mi terrorizzava. Anche se questo non mi ha impedito di datazione, ha giocato un ruolo enorme nel esacerbando come acutamente insicuro avevo circa il mio corpo, mentre nelle mie relazioni più gravi.

Entrare nel mondo del lavoro anche mi ha dato ragione in più per lo stress. Gli unici stili di capelli che avevo visto che sono stati etichettati come “professionista” sembrava niente come quello che i miei capelli potrebbe replicare.

Mi sono preoccupato che i miei capelli naturali sarebbe considerato inadeguato in un ambiente professionale.

Fino ad oggi, questo non è mai stato il caso - ma so che questo è probabile che verso il basso per mio privilegio come una donna bianca.

(Sono altrettanto consapevole che molte persone di colore in ambienti professionali hanno avuto molto diverse esperienze e hanno maggiori probabilità di essere Calcio di punizione per i loro capelli rispetto ai loro omologhi bianchi.)

Flessione per la bellezza non è il dolore. È un inferno.

Ci sarebbero voluti quattro anni di stiratura piatto prima di entrare il duro mondo di rilassanti chimici.

Ricordo ancora il mio primo perm: fissare il mio riflesso, senza parole, mentre correvo le mie dita attraverso i miei fili senza un solo intoppo. Erano finiti le molle selvagge che tiro fuori di mio cuoio capelluto e al loro posto, perfettamente fili eleganti.

A 25 anni, avevo finalmente raggiunto l’aspetto che ho così disperatamente desideravo: ordinaria.

E per un po ‘, ero veramente felice. Felice perché sapevo che ero riuscito a piegare una parte della mia fisicità per adattarsi alla società standard impostato come “esteticamente bello.”

Felice perché ho potuto finalmente avere rapporti sessuali senza arrampicarsi sugli specchi per tirare i capelli indietro in modo non mi sento poco attraente. Felice perché, per la prima volta nella mia vita, gli stranieri non hanno voluto toccare i miei capelli - ho potuto uscire in pubblico e semplicemente si fondono.

Per due anni e mezzo, ne valeva la pena di mettere i miei capelli attraverso il trauma estremo e sentendo il mio bruciare il cuoio capelluto e prurito da sostanze chimiche. Ma la felicità, quando raggiunta attraverso tale superficialità spesso ha i suoi limiti.

Guardando indietro, ora posso solo descrivere quell’esperienza come l’inferno.

Mi ha colpito il mio limite mentre si lavora ad Abu Dhabi. Avevo appena iniziato un nuovo ruolo al grande giornale regionale di lingua inglese ed era nelle toilette delle donne quando ho sentito due colleghi a parlare. Uno aveva la stessa identica capelli naturali come ho fatto una volta e l’altro fatto notare per il suo modo sorprendente i suoi capelli sembrava.

E aveva ragione.

I suoi capelli sembrava incredibile. E ‘stata un’immagine speculare di mio ex capelli: selvaggio, si arrotola fortemente a cascata sulle spalle. Solo lei sembrava del tutto a suo agio con la sua.

Mi sono sentito un’ondata di incidente rammarico per me, come ho raccontato il tempo e le energie che avevo speso disgusto la cosa mi è stato ora ammirando. Per la prima volta nella mia vita, ho perso i miei riccioli.

Da quel momento, vorrei andare a trascorrere i prossimi due anni e mezzo crescere i miei capelli. È vero che ci sono stati momenti in cui ho avuto la tentazione di tornare a raddrizzamento chimica perché i miei capelli davvero sembrava orribile.

Ma questa crescita è stata molto di più di fisica. Così ho resistito.

Ho anche deciso di fare i compiti con la lettura fino sui blog capelli naturali. Ho molte di queste belle donne per ringraziare, insieme con le innumerevoli donne che ho intavolato conversazioni con in pubblico, i quali mi hanno aiutato a imparare come prendersi cura dei miei capelli.

Ripensando al mio ex auto e come avrei reagito a un commento che rispetto i miei riccioli a “peli pubici,” So che sarei stato sconvolto.

Ma una piccola parte di me avrebbe anche sentito il commento è stato meritato - che in qualche modo, perché non ero in grado di conformarsi agli standard di bellezza prescritti, ho meritato questo orrore.

Questa è una realizzazione devastante.

Ora, però, anche se i commenti sono stati non meno doloroso, sono a un punto in cui può vedere chiaramente che la loro scelta di parole mi sono state pinning contro le aspettative di bellezza della società.

Imparando a ignorare queste norme tossici, sono in grado di sintonizzarsi su commenti come questi - sia da parte degli altri e la mia insicurezza - e invece, ora posso essere a proprio agio con tutto ciò che mi, mi fa, dal mio sh * tty rossetto per capelli naturali.


Ashley Bess Lane è un libero professionista rivolto editore trasformato. Lei è breve, supponente, un amante di gin, ed ha una testa piena inutili testi delle canzoni e citazioni di film di. Lei è su Twitter .

Tag: Salute,