Pubblicato in 13 May 2019

8 Motivi per cui la cura della pelle non funzionano

miti cura della pelleCondividi su Pinterest
Fotografia di Shana Novak, styling puntello da Michelle Longo, modellazione a mano da Divya Sethi, design by Lauren Parco

Quando ho messo piede nella navata cura della pelle in grado di scuola, ero sicuro che i miei problemi di pelle sarebbero portata via dalle bottiglie di fantasia e copiare la scrittura promesse. Ancora meglio se i prodotti hanno avuto prima e dopo le foto accanto a loro.

Quello che non mi rendevo conto in quel momento era che la cura della pelle non è stato un-one-size-fits situazione. In realtà, è spesso l’esatto contrario.

Per scoprire che cosa ha funzionato per me, la mia routine, e il mio budget, avevo bisogno di lavorare anche la mia strada attraverso la psoriasi , iperpigmentazione , e la pressione che abbiamo messo su noi stessi a guardare come una bambola di porcellana.

In tutto il mio viaggio ho scoperto un paio di cose che funzionano e altri che non lo fanno. Ancora più importante, ho imparato otto miti prodotto della pelle che impediscono alle persone di avere un ottimo rapporto con la loro pelle.

Mito # 1: utilizzare una piccola quantità ‘monetina imprese’ di prodotto

Questo mito ha iniziato da cura dei capelli e in qualche modo ha fatto la sua strada nella cura della pelle. Si può anche vedere le aziende perpetuano questo mito quando si applicano una quantità dito nelle loro pubblicità.

In caso di dubbio, usare un po ‘più di prodotto rispetto alla quantità intaglio sul retro della bottiglia. Dopo tutto, il volto di tutti - dalla taglia di assorbenza - è diverso.

Due gocce di olio viso possono essere troppo per la pelle grassa equilibrata, ma dopo che affonda nel disidratata, pelle grassa, può rivelarsi troppo poco.

Suggerimento: Quando è stata una lunga giornata di toccare il viso, mangiare da portar via, raccogliendo un altro quarto si caduto al bar, si vorrà per trattare il viso per più di una quantità monetina imprese di pulizia. (Lo stesso vale per la protezione solare , come la maggior parte delle persone si applicano solo dal 25 al 50 per cento della quantità necessaria !)

Mito # 2: È assolutamente necessario un toner

Uno standard toner rimuove l’eccesso di sporcizia e l’olio dalla pelle prima di applicare crema idratante. A seconda della marca, che promettono di aiutare la vostra pelle un aspetto più luminoso e più liscia.

Mentre io credo che il toner può aiutare nella vostra routine di bellezza, non tutti hanno bisogno di esso. Troppi prodotti possono causare costruire o una mancanza di assorbimento nei vostri prodotti.

Alla fine ho preso un approccio minimalista per il mio viaggio di cura della pelle e rimosso il toner. Al suo posto, ho aggiunto un ringiovanimento delle cellule del liquido che è in gran parte fatta di aloe vera. E ‘un ottimo punto di partenza per la mia crema idratante e mi dà quel bagliore luminoso, riducendo al minimo i pori.

Suggerimento: Se si utilizza il toner, vi suggerisco di guardare il toner e nel confronto con gli altri prodotti nella vostra routine ( uso SkinCarisma ). Si possono trovare si sovrappone o non è necessario a tutti.

Mito # 3: salviette trucco sono il modo migliore per rimuovere il trucco

Se siete inclini a iperpigmentazione, salviette trucco può effettivamente causare attriti e lentamente lacrimogeni contro la pelle se si usa tutti i giorni. Inoltre, un sacco di salviette trucco hanno l’alcol, che può causare bruciore per la pelle sensibile.

Nei giorni normali, applico CeraVe SA Detergente per le mani e lavo la faccia. Dopo, mi lavo con il sapone di nuovo con la mia spazzola di Vanity . Si può anche optare per una pulizia di olio per sciogliere le impurità della giornata.

Suggerimento: Se si sceglie di utilizzare salviette trucco, cercare di limitare loro per lunghe notti invece fuori.

Mito # 4: Il prezzo è un buon indicatore di come funziona un prodotto

La mia pelle mista mi costringe a spendere di più per prodotti per la pelle. Ma io non spendere un sacco su tutti i prodotti .

A volte un semplice prodotto che costa meno e ha meno succedendo ingrediente-saggio ripaga di più. Ad esempio, i miei Trader Joes’ Tea Tree Oil lavaggio del viso È $ 13,99, ma la mia crema idratante Lancome Beinfait Multivital con SPF 30 è di $ 60.

Quando non posso permettere che crema idratante per il mese, opto per una crema idratante Cetaphil e Ultra protezione solare Sheer di Neutrogena. Sia mantenere la mia pelle cercando feroce!

Suggerimento: Si può facilmente imparare a mettere i vostri soldi dove è importante ricercando l’ingrediente stella nei vostri prodotti preferiti e vedere se ci sono “gonzi” (aka prodotti copycat) che mettono in risalto anche questi ingredienti.

Mito # 5: Non toccare il viso con le mani

miti della pelle possono emergere da qualsiasi luogo, in particolare il passaparola. Potreste aver sentito: “Non toccare il viso per prevenire l’acne”, ma che tocca da solo non è l’unica cosa che scoppiare.

Il mio dermatologo mi ha avvertito di parlare al telefono senza cuffie e lo scorrimento sul mio telefono e poi toccare il mio viso dopo. A quanto pare i nostri telefoni portano più batteri rispetto alla maggior parte sedili WC .

Un enorme indicatore dei problemi della pelle ho affrontato al liceo è venuto dopo ho cominciato ad ottenere unghie acriliche. A quanto pare le unghie lunghe possono portare il gunk dal l’intera giornata, e se c’è batteri, che possono viaggiare al tuo viso o addirittura causare un’infezione sotto le unghie.

Suggerimento: Quando si lava le mani, concentrarsi su come ottenere in sotto le unghie!

Mito # 6: Una routine costante è la chiave per prevenire sblocchi

Una coerente routine di cura della pelle non sta andando per salvare voi da sblocchi. Sblocchi possono essere il risultato di qualsiasi cosa, da salute dell’intestino interna allo stress.

In realtà, una routine inflessibile può farti del male nel lungo periodo - il tempo può cambiare, è possibile riscontrare lo stress inaspettato, o la pelle potrebbe anche semplicemente smettere di rispondere alla vostra crema preferita. Quando ciò accade, la vostra routine ha bisogno di un adeguamento.

Credo nel mantenere gli stessi prodotti di base, come il volto di lavaggio , ma il passaggio fino altri passi per raggiungere il mio obiettivo . Per esempio, io indosso gel di aloe vera sotto la mia crema idratante durante la primavera. In estate, indosso una crema idratante più leggera quindi non mi aspetto oleoso quando esce il sole.

Suggerimento: Lasciate che il vostro ricercatore interno sfoggiare un po ‘e provare nuovi prodotti o formulazioni . Non abbiate paura della politica di rimpatrio. La maggior parte dei marchi di capire i loro prodotti non sono one-size-fits-all e sarà lieto di accettare i ritorni.

Mito # 7: le discussioni virali e recensioni di alti sono un indicatore di un buon prodotto

La pelle è unico nel suo genere. Solo perché un filo “pelle chiara” è andato virale su Twitter non significa che si dovrebbe essere inventando un limone e bicarbonato di sodio maschera su una notte di Martedì.

L’obiettivo è quello di non mettere la pelle in stato di shock. Secondo la ricerca, si può richiedere da6 a 20 settimaneper vedere veramente un cambiamento di pelle. Naturalmente, il tempo dipende dagli ingredienti e quali tipi di modifiche che stai cercando.

Suggerimento: Se si desidera guardare recensioni del prodotto, guarda la quattro alla sezione a tre stelle per una prospettiva più equilibrata. I giudizi migliori sono quelli che includono un prima e dopo di qualcuno che ha lo stesso tono della pelle, problemi di pelle, e il tipo di pelle come la tua.

Mito # 8: Non hai bisogno di un dermatologo

Uno dei miei più grandi errori era prodotti self-test fino a quando ho trovato uno che ha funzionato. Per molti altri questo significa non imparare il vostro tipo di pelle o anche la condizione attuale (ricordate ci sono diversi tipi di acne e tutti rispondono a diversi trattamenti ).

Ma dermatologi sono medici per la vostra pelle. Si possono dire cose che gli altri non possono, con l’educazione e l’esperienza per eseguire il backup scientifica.

Come fai a sapere che sta funzionando? Quello che scoppia? È la pelle andando in shock a causa di un nuovo prodotto o sono gli ingredienti non una misura per la vostra pelle?

Queste domande sono quelle dermatologi possono aiutare a rispondere - o ancora di iniziare a chiedere.

Suggerimento: Accesso e costi sono alcuni dei più grandi questioni relative alle visite dermatologo. Se il vostro provider non copre le visite o trattamenti, ci sono nuove applicazioni di riconoscimento facciale che possono aiutare. Simile a Curology , un servizio basato tele-derm, queste applicazioni utilizzano selfie per aiutarvi a decidere quale tipo di trattamento della pelle che vi serve.

Si consiglia di vedere se c’è un dermatologo che si fa pagare in base al reddito flesso. Questo tipo di pagamento è di solito basato sul reddito dell’individuo e può essere impostato a un tasso ragionevole.

Un sacco di conoscenze pelle è tentativi ed errori

La maggior parte di questi miti ho imparato a conoscere dopo un viaggio estenuante per cancellare e la salute della pelle. Non ho visto il progresso fino a quando ho deciso di prendere il controllo di ciò che la salute della pelle appare come per me - e non in base a ciò che gli altri hanno fatto.

Che comprendeva accettato la mia iperpigmentazione, controllare il mio psoriasi, e lasciando che i marchi di bellezza accento la bellezza mi viene spontaneo possedevo .


Taylor Ramble è un appassionato di pelle, scrittore freelance e studente di cinema. Negli ultimi cinque anni ha lavorato come scrittore freelance e blogger concentrandosi su temi dal benessere alla cultura pop. Le piace ballare, imparare a conoscere il cibo e la cultura, così come l’empowerment. In questo momento lei lavora presso l’Università di realtà virtuale della Georgia Lab concentrandosi sull’impatto delle tecnologie avanzare sul comportamento e benessere.