Pubblicato in 28 February 2019

Ho un gene del cancro al seno, ma non sto avendo chirurgia preventiva

Devo ammettere che, quando ho scoperto che porto il seno infame che causano il cancro gene BRCA2, mi è stato pavimentato. Anche se sapevo che, avendo un genitore BRCA-positivi, ho avuto un 5050 colpo di essere portatore me stesso, mi aveva vissuto per anni con un senso di immunità.

Troppi altri nella mia famiglia avevano già preso la caduta, ho pensato. Anche con 50 probabilità per cento, quattro su cinque delle mie zie e zii materni avevano il gene, e mio cugino maratona-running, la salute-caffè-possedere avevano sviluppato il cancro al seno aggressivo fase 2 a 32. all’età Sicuramente questa aberrazione genetica aveva già esagerato la sua mano nella nostra famiglia.

Eppure, eccolo lì, in parole povere, i miei risultati dei test spiedo.

Una mutazione patogena è stato identificato nel gene BRCA2 .

Traduzione: Secondo il mio rapporto, ho un rischio 74 per cento di ammalarsi di cancro al seno da 70 anni Come ho arrancavo attraverso la telefonata con il consulente genetico da parte della società di test online, è diventato chiaro avevo una domanda a cui rispondere: E adesso ?

Non avevo bisogno il consigliere per dirmi che doppia mastectomia e la rimozione dell’ovaio bilaterale sono stati una scelta “popolare” per le persone con questo gene. (I geni BRCA ancheaumenta notevolmente il rischio di cancro delle ovaie.)

Non solo Angelina Jolie ha fatto notizie internazionali con la sua decisione di questo tipo di chirurgia preventiva, ma avevo anche visto zie e cugini sottoporsi a tali procedure dolorose. E, prima che la scoperta della nostra famiglia del gene, che avevo visto mia madre soffrire per un anno straziante della diagnosi di cancro al seno e la chemioterapia.

La palla era ormai nella mia corte. Avrei seguire il percorso di molti dei membri della mia famiglia - e migliaia di altre donne - e andare sotto i ferri? O prendere le mie possibilità con il futuro della mia salute? Dopo un attento esame, sono giunto alla mia conclusione.

Ho scelto - almeno per ora - non perseguire la chirurgia preventiva.

Ed ecco perché.

La chirurgia è un grande affare

Io di certo non giudico chi opta per fermare chirurgicamente il cancro prima che possa iniziare, e non credo che la maggior parte delle persone che fanno questa scelta lo fanno irriverente. Ma sono venuto a capire l’enorme peso di una doppia mastectomia e la rimozione dell’ovaio sarebbe mettere sulla mia salute.

Non stiamo parlando di ottenere etichette di pelle congelati off. Si tratta di interventi chirurgici importanti che spesso vengono con complicazioni . Si tratta di un elenco esaustivo che può includere:

  • perdita di pelle
  • problemi di cicatrizzazione
  • fallimento ricostruzione
  • richiede una trasfusione di sangue

A causa di un altro problema di salute, ho già avuto un ovaio rimosso, ed è stata una delle esperienze più traumatiche della mia vita. Per rimuovere l’altro avrebbe non solo portare il trauma fisico ed emotivo, ma mi avrebbe lanciarsi in menopausa precoce. Come qualcuno che è nella loro metà degli anni ‘30, non sono semplicemente pronto ad affrontare tutto ciò che comporterebbe.

So che ci sono molti che sostengono che le miserie e le potenzialità - fatalità - di cancro sono molto peggio di qualsiasi potenziale complicanze della chirurgia, ma per ora, non posso portare io a tagliare via sana, prospera parti del mio corpo per paura di tale rischio.

È ancora possibile ottenere il cancro al seno dopo la doppia mastectomia

Anche se dovessi optare per un intervento chirurgico, un “risultati non garantiti” asterisco sta alla base della procedura. Anche se potrebbe sembrare come la rimozione del sito di potenziale mutazione eliminerebbe la possibilità di cancro, secondo ilNational Cancer Institute, L’intervento chirurgico è dal 90 al 95 per cento efficace, non al 100 per cento. Buone probabilità, sì, ma non perfetto.

Credo nello stile di vita come prevenzione

Forse è solo perché sono un nutrizionista di professione, ma ho grande fiducia nel potere dello stile di vita per prevenire le malattie. La ricerca abbonda per dimostrare che un dieta sana , esercizio fisico regolare , econsumo di alcol limitatatutto il gioco un ruolo importante nel ridurre il rischio di cancro al seno. Sapendo che sto predisposto verso il cancro al seno motiva realmente che io rimanga in cima sane abitudini più di quanto sarebbe altrimenti.

Trovo Sono più consapevoli su come lavorare in una pratica yoga o di decidere se avere un secondo bicchiere di vino. Queste scelte non possono superare completamente le mie probabilita ‘di cancro, ma credo che li attenuano. Dopo tutto, circail 30 per centodelle donne con questo gene non finire con il cancro al seno. Uno stile di vita sano potrebbe farmi uno di loro.

Credo in rapido avanzamento della scienza

La ricerca sul cancro è una delle top-finanziato campi, più rapido progresso di studio medico. E da tutte le indicazioni, la scienza sta facendo progressi enormi. Dal 1975 al 2012, i tassi di sopravvivenza a cinque anni per le donne con tumore al seno è aumentato da 75 per cento al 91 per cento .

Nuove terapie emergono per tutto il tempo, da farmaci innovativi a immunoterapie mirate. Chissà cosa avanza potrebbe essere fatto nei prossimi 5, 10 o 20 anni? Sono fiducioso che le opzioni disponibili per me in futuro potrebbe essere meno invasiva rispetto alla chirurgia.

Ho ancora tempo

Secondo il consulente genetico Ho parlato con la maggior parte dei vettori BRCA si consiglia di avere un intervento chirurgico per 40 anni, se si vuole avere le migliori possibilità di prevenire il cancro. A 36 anni, sto fissando la canna verso quel critica compleanno.

Eppure, anche a 40, secondo il mio rapporto dei risultati, ho solo una probabilità del 17 per cento di sviluppare la malattia. E mentre il mio rischio aumenta con ogni decade di vita, in questa fase, non mi sento il bisogno di correre alla prevenzione chirurgica.

La linea di fondo

Può essere fastidioso quando mi lascio pensare a come una mutazione, che potrebbe improvvisamente impostare il cancro in moto, si annida dentro il mio corpo. A volte ho l’immagine di una bomba a orologeria nel reggiseno, o un gremlin raccapricciante in attesa di pop fuori dal petto, in stile “Alien”. Non è un pensiero piacevole. E, con le mie probabilita ‘sempre crescenti, ci può venire un momento in cui mi sento diverso su un intervento chirurgico.

Per ora, però, ho semplicemente cerco di vivere più sano possibile. Mangio frutta e verdura, io vado per la mia corsa mattutina, limito la mia assunzione di alcol. E spero per il giorno in cui il trattamento del cancro preventiva non richiedono un intervento chirurgico.


Sarah Garone, NDTR, è un nutrizionista, scrittore di salute freelance e blogger cibo. Vive con il marito e tre figli a Mesa, in Arizona. Trova la sua condivisione con i piedi per terra, la salute e la nutrizione informazioni e (soprattutto) ricette sane in una lettera d’amore al cibo .