Pubblicato in 20 November 2018

La vita con carcinoma mammario metastatico: la storia di Ann

Quando mi è stato diagnosticato un cancro al seno fase 2A HER2-positivo nel 2009, sono andato al mio computer per educare me stesso circa la condizione.

Dopo ho imparato che la malattia è molto curabile, le mie indagini di ricerca cambiato da chiedersi se sarei sopravvivere, a come trattare la condizione.

Ho anche cominciato a chiedermi cose come:

  • Quanto tempo ci vuole per recuperare da un intervento chirurgico?
  • Che cosa fa una mastectomia assomiglia?
  • Sarei in grado di lavorare mentre sto sottoposti a chemioterapia?

blog online e forum sono stati i più disponibile a rispondere a queste domande. Il primo blog che ho trovato capitato di essere scritto da una donna con la mia stessa malattia. Ho letto le sue parole dall’inizio alla fine. Ho trovato il suo molto affascinante. Sono rimasto inorridito per scoprire che il suo cancro era metastatizzato e lei era morta. Il marito ha scritto un post sul suo blog con le sue ultime parole.

Quando ho iniziato il trattamento, ho iniziato un blog tutto mio - Ma dottore, I Hate Pink!

Volevo che il mio blog per servire come un faro di speranza per le donne con la mia diagnosi. Ho voluto che fosse una questione di sopravvivenza. Ho cominciato a documentare tutto ho passato - con quanti più dettagli e umorismo come ho potuto. Volevo altre donne a sapere che se potessi gestirlo, così potevano.

In qualche modo, la parola si diffuse rapidamente sul mio blog. Il sostegno che ho ricevuto solo per condividere la mia storia linea è stato molto importante per me. Fino ad oggi, io tengo quelle persone vicine al mio cuore.

Ho anche trovato il sostegno di altre donne su breastcancer.org . Un sacco di donne in quella comunità sono anche una parte del mio gruppo Facebook ora troppo.

Ci sono molte donne con cancro al seno che sono stati in grado di vivere una vita lunga, sana.

Trova altri che stanno attraversando quello che stai passando. Questa malattia può avere una presa potente sulle vostre emozioni. Collegamento con altre donne che hanno condiviso esperienze può aiutare a lasciare alcuni sentimenti di paura e di solitudine alle spalle e andare avanti con la tua vita.

Nel 2011, a soli cinque mesi dopo il mio trattamento del cancro si è conclusa, ho imparato che il mio cancro si era metastatizzato al mio fegato. E più tardi, i miei polmoni.

Improvvisamente, il mio blog è passato dall’essere una storia di sopravvivenza del cancro fase 2, ad essere di imparare a convivere con una diagnosi terminale. Ora, ho fatto parte di una diversa comunità - la comunità metastatico.

Il supporto online che ho ricevuto da questa nuova comunità ha significato il mondo per me. Queste donne non erano solo i miei amici, ma i miei mentori. Mi hanno aiutato a navigare il nuovo mondo mi era stato gettato in esso. Un mondo pieno di chemio e di incertezza. Un mondo di non sapere se il mio cancro mi avrebbe portato.

I miei due amici, Sandy e Vickie, mi hanno insegnato a vivere fino a quando non posso più. Entrambi hanno superato ora.

Sandy ha vissuto nove anni con il suo cancro. Lei era il mio eroe. Vorremmo parlare on-line per tutto il giorno il nostro attacco malattia e come triste eravamo a lasciare i nostri cari. Vorremmo parliamo dei nostri bambini troppo - i suoi figli sono la stessa età di mio.

Vicki era anche una madre, anche se i suoi figli sono più giovani di me. Ha vissuto solo quattro anni con la sua malattia, ma ha fatto un impatto nella nostra comunità. Il suo spirito indomito ed energia fatto un’impressione durevole. Lei non sarà mai dimenticata.

La comunità di donne che vivono con il cancro al seno metastatico è grande e attiva. Molte delle donne sono fautori della malattia, come me.

Attraverso il mio blog, io sono in grado di mostrare altre donne che si può vivere una vita appagante, anche se si dispone di cancro al seno. Sono stato metastatico per sette anni. Sono stato sul trattamento IV per nove anni. Sono stato in remissione da due anni, e la mia ultima scansione non ha mostrato segni della malattia.

Ci sono volte Sono stanco dal trattamento, e non mi sento bene, ma ho ancora post sul mio Facebook page o blog. Lo faccio perché voglio le donne a vedere che la longevità è possibile. Solo perché avete questa diagnosi, non significa che la morte è dietro l’angolo.

Voglio anche le donne sapere che avere il cancro al seno metastatico significa che sarete in trattamento per il resto della tua vita. Mi aspetto perfettamente sani e hanno tutti i capelli indietro, ma ho ancora bisogno di ottenere infusi regolarmente per aiutare a prevenire il cancro di tornare.

Mentre le comunità online sono un ottimo modo per connettersi con gli altri, è sempre una grande idea di incontrarsi di persona troppo. Arrivare a parlare con Susan è stata una benedizione. Abbiamo avuto un legame immediato. Entrambi abbiamo vivere sapendo quanto sia preziosa la vita e l’importanza delle piccole cose sono. Mentre in superficie che potrebbe essere diversa, in fondo in fondo le nostre somiglianze sono impressionanti. Sarò sempre a cuore la nostra connessione, e il rapporto che ho con tutte le altre donne straordinarie che ho conosciuto con questa malattia.

Non dare per scontato quello che hai ora. E, non penso che si debba passare attraverso questo viaggio da solo. Non è necessario a. Se vivete in una città o una piccola città, non ci sono posti per trovare sostegno.

Un giorno si può avere la possibilità di guidare qualcuno che è stato recentemente diagnosticato - e ti li aiuterà senza dubbio. Siamo, infatti, una vera sorellanza.