Pubblicato in 6 September 2018

ER-positivo il cancro al seno: prognosi, speranza di vita e Altro

il cancro al seno positivo per il recettore degli estrogeni (ER-positivo) è il tipo più comune di cancro al seno diagnosticati oggi.

Secondo l’ American Cancer Society , circa 2 su ogni 3 casi di cancro al seno sono recettori ormonali positivi. La maggior parte di questi casi sono ER-positivi, il che significa che ci sono i recettori degli estrogeni sulla superficie della cellula che si legano agli estrogeni.

Questo tipo di tumore risponde in genere a terapia ormonale. Il tuo prognosi dipenderà da quale fase il tumore è in quando si è prima diagnosi e quanto bene il corpo risponde al trattamento. tumori al seno ER-positivi possono avere prospettive favorevoli quando sono trattati precocemente.

Una parte della diminuzione dei tassi di mortalità di cancro al seno può essere accreditato per l’efficacia di ormone farmaci terapeutici prescritti a donne con carcinoma mammario ER-positivo. Più recenti opzioni di trattamento per i tumori ER-negativi sono anche migliorare la prognosi e l’aspettativa di vita.

Se il medico sospetta il cancro al seno, si dovrà probabilmente una biopsia per verificare le cellule cancerose. Se v’è il cancro, il medico verificherà anche le cellule per le caratteristiche che includono quello che i recettori, se del caso, sono presenti sulla superficie delle cellule tumorali.

Il risultato di questo test è importante quando si prendono decisioni di trattamento. Quali opzioni di trattamento sono disponibili dipende fortemente i risultati del test.

Se si dispone di cancro al seno ER-positivi, le cellule tumorali crescere in presenza dell’ormone estrogeno . Estrogeni si trova naturalmente nel corpo. I farmaci che interferiscono con la capacità di estrogeni per promuovere la crescita delle cellule del cancro sono usati per trattare i tumori della mammella ER-positivi.

Nel carcinoma mammario, recettori ormonali sono le proteine ​​situati dentro e intorno cellule del seno. Questi recettori segnalano cellule - sani e cancerosi - per crescere. Nel caso del cancro al seno, i recettori ormonali raccontano le cellule tumorali di crescere in maniera incontrollata, e un risultato tumorali.

recettori ormonali possono interagire con estrogeni o progesterone. recettori per gli estrogeni sono i più comuni. Questo è il motivo per cui ER-positivo è la forma più comune di cancro al seno.

Alcune persone sono diagnosticati con recettori positivi cancro al seno progesterone (PR-positivo). La differenza chiave è se le cellule cancerose sono sempre segnali di crescita da estrogeni o progesterone.

Test per i recettori ormonali è importante nel trattamento del cancro al seno. In alcuni casi, non ci sono recettori ormonali presenti, in modo terapia ormonale non è una buona opzione di trattamento. Questo è chiamato recettori ormonali negativi cancro al seno.

Secondo BreastCancer.org , circa 2 su 3 persone con cancro al seno hanno una qualche forma di recettori ormonali presenti. Questo li rende i candidati per la terapia ormonale.

La vostra visione dipende dalla fase del cancro quando è scoperto. Il cancro è messo in scena in base al numero, a partire da 0 e andando a 4. Fase 0 è l’inizio e la fase 4 è l’ultimo stadio, chiamato anche la fase metastatica, perché è quando il cancro si è diffuso ad altre zone del corpo.

Ogni numero rispecchia le diverse caratteristiche del tumore al seno. Questi includono la dimensione del tumore e se il cancro si è spostato in linfonodi o organi distanti, come i polmoni, le ossa, o il cervello.

Il sottotipo di cancro non gioca un ruolo nella messa in scena, solo in decisioni di trattamento.

Statistiche di sopravvivenza delle donne con i principali sottotipi di cancro al seno - come ER-positivi, HER2-positivo , e triplo negativo - sono raggruppati insieme. Con il trattamento , la maggior parte delle donne con molto precoce di cancro della mammella in stadio di qualsiasi sottotipo possono aspettarsi una durata di vita normale.

I tassi di sopravvivenza sono basate su quante persone sono ancora vivi dopo anni sono stati diagnosticati. A cinque anni e la sopravvivenza a 10 anni sono comunemente riportati.

Secondo l’ American Cancer Society , i tassi di sopravvivenza a 5 anni sono:

  • stadio 0 - 100 per cento
  • Fase 1 - 100 per cento
  • Fase 2 - 93 per cento
  • Fase 3 - 72 per cento
  • fase 4 (la fase metastatica) - il 22 per cento

Una cosa da notare è che queste statistiche comprese anche le donne con tumori HER2-positivi e triplo negativo più aggressivi. E ci vogliono cinque anni per arrivare a un tasso di sopravvivenza statistico quinquennale, quindi le terapie più recenti non sono incluse in questi numeri.

E ‘probabile che una donna con cancro al seno ER-positivi diagnosticati oggi potrebbe avere una maggiore possibilità di sopravvivenza.

Ci sono alcuni metodi di trattamento diversi per il cancro al seno ER-positivo. Il piano di trattamento dipende probabilmente quale fase il tumore è in e se sei in pre-menopausa o post-menopausa .

La terapia ormonale

Tutte le donne che hanno il cancro al seno ER-positivi saranno raccomandati un tipo di terapia ormonale . Questo tipo di terapia ha lo scopo di evitare che gli estrogeni di attivare la crescita delle cellule del cancro.

In passato, le donne in pre-menopausa sono stati trattati con un modulatore selettivo del recettore degli estrogeni, come il tamoxifene . Le donne in postmenopausa sono stati trattati con un inibitore dell’aromatasi come Arimidex . Entrambi i trattamenti morire di fame le cellule tumorali di estrogeni in modo che non possono crescere.

Le attuali linee guida della American Society of Clinical Oncology consiglia di fermare la produzione ovarica di estrogeni in aggiunta alla terapia ormonale per le donne con tumore ER-positivi ad alto rischio. Il fattore di rischio è determinato dalla fase del cancro e come probabile è di tornare dopo il trattamento.

Una donna entra in menopausa, quando le ovaie smettono di produrre estrogeni. Poi vengono trattate con inibitori dell’aromatasi come le donne che entrano in menopausa naturale.

La terapia ormonale può ancora essere raccomandato per la fase 4 il cancro al seno ER-positivo. Anche se a questo punto il cancro è incurabile, una donna con la fase 4 il cancro al seno ER-positivi possono rispondere bene alle terapie ormonali che possono estendere la vita per molti anni.

Chirurgia

La maggior parte delle donne con carcinoma mammario in fase iniziale avranno un intervento chirurgico prima di iniziare la terapia ormonale. Le opzioni chirurgiche variano a seconda delle dimensioni del seno, la vostra preferenza personale, e le dimensioni del tumore.

È possibile avere una parte o la totalità del tessuto mammario rimosso. Un lumpectomia rimuove il tessuto del seno, ma non l’intera mammella. Una mastectomia rimuove l’intera mammella.

La maggior parte delle donne probabilmente avrà anche uno o più linfonodi rimossi da sotto il braccio. A seconda del tipo di intervento chirurgico che hai, potrebbe anche essere necessario radiazioni , che utilizza radiazioni ad alta energia per uccidere le cellule del cancro al seno avanzi.

Chemioterapia

Un test Oncotype DX può mostrare se la chemioterapia sarà utile e ridurre il rischio di recidiva. Il test prende in esame 21 geni nei tumori cancerosi per identificare il potenziale tasso di ricaduta.

Se si dispone di un punteggio basso di recidiva, è probabile che non hanno bisogno di chemioterapia. Se si dispone di un punteggio elevato di recidiva, sarà probabilmente necessario chemioterapia, chirurgia e terapia ormonale.

Il test Oncotype DX, che può essere pagato da Medicare e la maggior parte dei piani di assicurazione, è raccomandato per le donne che:

  • avere il cancro al seno fase precoce ER-positivi con linfonodi positivi o linfonodi negativi
  • avere il cancro al seno HER2-negativo

La chemioterapia utilizza farmaci potenti, erogati attraverso le vene o presi come una pillola, nel corso di diverse settimane o mesi. Sono progettati per uccidere le cellule tumorali.

il cancro al seno ER-positivi ha un’alta probabilità di essere trattati con successo, soprattutto quando si è scoperto presto. Una diagnosi in una fase successiva avrà una prospettiva meno positiva, ma la diagnosi in una fase successiva è meno comune.

Ci sono ancora molte opzioni di trattamento per il cancro fase avanzata.

Le prospettive per le donne con tumore al seno ER-positivo è generalmente buona, e ci sono trattamenti efficaci. Le possibilità di una lunga vita sono eccellenti.

Ottenere una diagnosi di cancro e il trattamento può creare confusione, ma può aiutare a ottenere il sostegno di altri che sanno quello che stai passando. Trova il supporto da altri che vivono con il cancro al seno. Scarica app gratuita di Healthline qui.