Pubblicato in 9 September 2014

Posso usare olio di cocco per perdita dei capelli?

Coconut offre l’aroma del paradiso. Il frutto della palma di cocco è un ingrediente delizioso di amaretti e piña colada. olio di cocco è prodotto quando la polpa di cocco viene rimosso dal guscio duro esterno e pressato. Ultimamente, olio di cocco viene propagandato come una panacea per tutti i tipi di disturbi, da indigestione ad asma all’autismo. Ora, alcuni suggeriscono un legame tra olio di cocco e la crescita dei capelli, ma c’è di vero in queste affermazioni?

Il mito della crescita dei capelli

Può l’olio di cocco presa stimolare la crescita di nuovi capelli? La risposta breve è: no. In questo momento, non ci sono studi provenienti da tutte le fonti credibili che dimostrano che l’olio di cocco può ripristinare i capelli.

“Un sacco di gente ha messo olio di cocco sulla loro pelle per l’abbronzatura”, afferma Dr David Belk, un internista che esercitano in Alameda, California.

“La gente ha follicoli dei capelli su tutto il corpo,” spiega. “Se l’olio di cocco ha veramente promuovere la crescita dei capelli, ho potuto solo immaginare che più di un paio di loro si lamentano di irsutismo (eccessiva peli del corpo) se si diffondono olio di cocco sui loro corpi. Questo è quello che succede a persone che mettono minoxidil (Rogaine) sui loro corpi o prendere in forma di pillola “.

Give Me a testa con capelli, bei capelli lunghi

Mentre l’olio di cocco non si può ottenere una testa di capelli sano, ci sono una serie di nuovi farmaci promettenti fase attualmente testando. In questo momento, però, solo due farmaci sono stati approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento di perdita di capelli.

Minoxidil (Rogaine)

Il National Institutes of Health (NIH) riferisce che minoxidil , un’applicazione topica, rallenta calvizie e stimolare la crescita dei capelli. E ‘più efficace per gli uomini di età inferiore ai 40 anni che hanno linee sottili sfuggente, piuttosto che gli uomini che sono completamente calvo età. Può essere utilizzato anche da donne e bambini che hanno perso i capelli a causa di alopecia o chemioterapia.

Finasteride (Propecia, Proscar)

Finasteride , in forma di pillola, è usato per il trattamento di alopecia androgenetica, bloccando l’ormone che provoca la perdita di capelli negli uomini. Finasteride può essere utilizzato solo da uomini.

Il potenziale reale di olio di cocco

L’acido laurico è il grasso primario saturi nell’olio di cocco. L’acido laurico si trova anche in olio di semi di palma, latte materno, e in sebo, che il nostro corpo produce naturalmente.

Quando viene utilizzato per via topica, studimostrano che l’acido laurico può rallentare la crescita di alcuni tipi di dannosi batteri, funghi e virus. L’acido laurico ha anche proprietà anti-infiammatorie. Di conseguenza, l’olio di cocco offre una serie di benefici per la nostra pelle.

Idratante

I ricercatori del Makati Medical Center nelle Filippine hanno scoperto che l’acido laurico è sia efficace e sicuro come una crema idratante della pelle. Oltre ad essere un buon idratante della pelle (e di buon odore), olio di cocco è un naturale condizionatore pre-shampoo per capelli.

Acne

Un numero crescente di ricerche indica che l’acido laurico è efficace come agente antibatterico e antinfiammatorio per il trattamento dell’acne. A 2009studia suggerisce che l’acido laurico possa essere utilizzato come alternativa agli antibiotici per l’acne.

Eczema e psoriasi

Se si dispone di eczema o psoriasi, olio di cocco offre il doppio beneficio di una crema idratante e come agente per combattere la diffusione delle infezioni da stafilococco. Questi spesso accompagnano la psoriasi, eczema, e le relative condizioni della pelle.

L’olio di cocco è un grande idratante. E ‘anche dimostrando efficace come agente antibatterico. Quindi per ora, spalmarsi la pelle con quella ricca olio di cocco. Ma se siete alla ricerca di una nuova crescita dei capelli, è probabilmente uno spreco di mettere l’olio di cocco in testa. Se volete provare l’olio di cocco, cercare i prodotti etichettati come vergine, organico, o spremuto a freddo.