Pubblicato in 29 August 2018

Come non essere in grado di avere rapporti sessuali Redefined mia sessualità e Incontri

Come si vede le forme del mondo che scegliamo di essere - e la condivisione di esperienze interessanti in grado di inquadrare il modo in cui trattiamo l’un l’altro, per il meglio. Si tratta di una prospettiva potente .

“Lasciami respirare per un secondo,” sussurro, come la bocca di mio partner è a pochi centimetri dal mio.

Entrambi abbiamo cominciamo a respirare insieme, una grande inspirazione, un’espirazione. Chiudo gli occhi e cerco di rilassarsi. La tensione nei muscoli è così intenso è doloroso. Io li a sciogliere.

Ma ancora una volta, il mio corpo agisce come una barricata durante il sesso. I miei muscoli vaginali sono forti e determinati a impedire qualsiasi cosa, da entrare il mio corpo.

Avere qualcosa di cercare di andare dentro di me durante il sesso è stato come colpire un muro, fisicamente ed emotivamente, spesso.

Ecco come si sentiva per me per gli otto anni ho lottato con il vaginismo .

Con le mie sfide con vaginismo apparentemente più, ora posso vederlo a forma di tutta la mia identità sessuale.

Sperimentando con i miei partner in modi che potrebbero non avere rapporti sessuali se non fosse dolorose - nuove posizioni, i preliminari, la penetrazione, il sesso orale - ho guadagnato fiducia nella camera da letto.

Vaginismo: Una rapida panoramica

Alcune donne avvertono una contrazione involontaria dei muscoli vaginali chiamati vaginismo. I muscoli del pavimento pelvico stringere tanto che un oggetto abbia difficoltà ad entrare.

I sintomi di vaginismo includono:

  • bruciore, pungente, e il dolore profondo, quando la penetrazione è tentata
  • incapacità di inserire un tampone, dito, o un oggetto fallico
  • se la penetrazione è possibile, lacerazione o dolore profondo dopo

Alla fine, durante il sesso, il mio corpo ha cominciato ad anticipare il dolore della penetrazione. La mia previsione ha reso l’esperienza ancora peggio, il mio corpo stringendo prima del rapporto è stata anche tentata.

Le donne che hanno il vaginismo spesso l’esperienza di stress, ansia, panico e depressione, dal momento che il sesso - e non avere rapporti sessuali con penetrazione - possono diventare consumando preoccupazioni.

Vaginismo appare due modi nelle donne:

  • vaginismo primario è quando la penetrazione vaginale non è mai stato raggiunto.
  • vaginismo secondario è quando si è verificato un trauma, chirurgia, o stress che rende il rapporto impossibile quando era una volta realizzabile.

Mentre fattori emotivi, traumi, e il parto sono stati collegati a vaginismo, non c’è sempre una ragione per questo. Credo che ho avuto vaginismo primario dalla giovane età, come non sono mai stato in grado di inserire un tampone, ma non sono ancora sicuro di cosa lo ha causato.

I trattamenti possono includere:

  • la terapia fisica per i muscoli del pavimento pelvico
  • visitare uno psicologo se si è verificato un trauma o di abuso
  • dilatatori che utilizzano, che aiutano a riqualificare i muscoli pelvici
  • yoga, esercizi pelvici, e la meditazione

Il vaginismo è curabile. Se fare sesso penetrativo è doloroso o si sente impossibile per voi, prendere un appuntamento con il medico.

Incontri quando il rapporto non è un’opzione

Vaginismo colpisce soprattutto la vostra vita sessuale e le relazioni, come il rapporto vaginale diventa quasi impossibile.

Come un giovane sessuale in mia tarda adolescenza, mi sono sentito sconfitto. Quando ho iniziato a scrivere di vaginismo tre anni fa, ero ancora arrabbiato con il mio corpo, in questo disturbo non diagnosticato, in questa disabilità che rase anni fuori della mia giovinezza sessuale. Mi sono sentito derubato, isolato e alienato.

Attualmente, guardo il vaginismo come plasmare tutta la mia identità. Che l’isolamento e alienazione contribuito alla mia ricerca ossessiva con tutte le cose sessuali. Ha aperto le porte per me nella mia sessualità.

Una delle più grandi preoccupazioni persone con vaginismo hanno - comprensibilmente - è la datazione. Molti si chiedono come possono sostenere un rapporto o spiegare il disturbo per un nuovo partner.

Dalla mia esperienza, è complicato. Ma non impossibile.

Vaginismo influenzato positivamente la mia sessualità in molti modi

Il mio primo rapporto con grave vaginismo - il che significa che nulla è stato andare in qualsiasi - è ancora la mia relazione più lunga fino ad oggi. Abbiamo avuto solo rapporti sessuali con penetrazione tre volte in quattro anni.

Abbiamo improvvisato, sperimentato con la spontaneità, e divenne incredibilmente abile con i preliminari e il sesso orale - come si ricorre spesso quando si tratta di un disturbo sessuale paralizzante.

Nel momento in cui, spesso non importava che la penetrazione non era un’opzione. I miei orgasmi da sesso orale e la stimolazione del clitoride avevano ancora vedermi stelle. E a causa di questa sperimentazione, ho imparato quello che il mio corpo vuole e come vuole.

In un certo senso, guardando indietro alcuni anni dopo, posso dire che il vaginismo influenzato positivamente la mia sessualità e di come ho vista me stesso come una persona sessuale.

Consenso - più volte durante il sesso - è estremamente importante

Come con qualsiasi partner sessuale, la comunicazione è fondamentale. Ma quando il sesso è impossibile o doloroso, la comunicazione viene prima.

E ‘importante comunicare al proprio partner anche se non sei nel dolore.

Non preoccupatevi di uccidere lo stato d’animo se il tuo corpo ha disperatamente bisogno di aiuto. E ‘anche importante avere un partner che controlla con voi verbalmente e visivamente.

A volte, una sensazione pensavo di poter sopportare al fine di avere un rapporto sessuale si trasforma ben presto insopportabile. E in un primo momento, non ero sempre confortevole esprimere questo.

Quando ero più giovane e imparare a trattare con questa condizione, sarei completamente congelato nel dolore. Avevo spesso ricorrere a restare muto, incapace di esprimere quanto straziante di penetrazione è stato. Mi sentivo come il mio corpo veniva squarciato sulla parte interna e la sensazione di bruciore mi ha lasciato sconvolto.

Il dolore sarebbe poi costringermi a fermare il mio partner, sia attraverso le lacrime o panico puro.

Dal momento che ogni piccolo movimento potrebbe cambiare i miei livelli di comfort, il mio compagno aveva bisogno di essere conversazione nel corso di ogni sfogarsi per prevenire qualsiasi ulteriore dolore, chiedendo domande come “Questo si sente bene?” O “Cosa se faccio questo?”

Alla scoperta di altri aspetti del sesso poteva sentire emozionante

Dal momento che la penetrazione era troppo doloroso per me, avremmo improvvisiamo. Dopo qualche tempo, ho capito che il “sesso” non deve significare sesso penetrativo, o il sesso che coinvolge un oggetto fallico. Il sesso è fluido, così come lo era la mia sessualità in via di sviluppo.

Ero molto sensibile al dolore e piacere, e ho affinato in su quali aree del mio corpo è piaciuto essere baciato e come piaceva essere baciata. Mi sono reso conto che bacia per mezz’ora o la stimolazione del capezzolo potrebbe essere intimo e altamente erotico.

Conoscere il mio corpo e quello che sembrava buono per me costruito la mia fiducia e il senso di sé, anche attraverso le sfide del vaginismo. Mentre non può essere stato il mio percorso ideale di scoprire quello che mi piaceva in camera da letto, è un viaggio che devo accettare.

Imparare la comunicazione diretta a letto mi ha messo in controllo del mio piacere

Questo non vuol dire ogni relazione che ho avuto era successo in termini di comunicazione su vaginismo, soprattutto perché gran parte io stesso impegnato a uomini cis eterosessuali.

Quando il mio corpo era teso, i muscoli contratti, molti partner pensavano stesse costringendo sarebbe curare questa condizione. Più forza significava più successo sul loro fine. Ma la forza ha creato più problemi, più dolore, e più distanza e la mancanza di fiducia nel nostro rapporto.

Con un paio di partner che mi sono fidato, la mia sensibilità fisica mi ha permesso di descrivere quello che ho apprezzato e che cosa non l’ho fatto.

Il mio dolore mi ha dato una voce che ho usato per spiegare quello che sentiva bene per il mio corpo.

Come tutti i corpi sono diversi, la comunicazione ha continuato a servire bene me - anche durante la mia vita sessuale senza dolore. Ma usando la mia voce era essenziale quando avevo a che fare con il vaginismo, quando il mio corpo sentiva come il più diverso di tutti.

“Più di quello” o “No, in questo modo, lascia che ti mostri,” Direi di partner che il check-in con me. In qualche modo, i miei mi vaginismo dotati maggiore controllo nei miei desideri sessuali.

E ‘essenziale avere un partner capire quando l’esperienza del dolore durante il sesso. Senza un paziente e un partner empatico, vaginismo può essere un aspetto insopportabile di una relazione.

Comunicare al di fuori della camera da letto è importante, anche. Io suggerirei che fornisce la letteratura al vostro partner che spiega i pro ei contro di vaginismo e avere conversazioni aperte su di esso.

Godere del sesso più lento per la vita

il sesso più lento è un altro metodo che ho ancora incorporare oggi nella mia vita sessuale senza dolore.

Sesso in fretta non è piacevole per me, ma veloce e furioso sembra essere un metodo di molte persone ricorrere a.

Fare sesso più lento mi permette di avere il controllo del mio corpo, per regolare quando qualcosa non andava.

Prendendo il mio tempo mi permette anche di concentrarsi su tutti i fattori che hanno lavorato e continuano a lavorare a beneficio mio corpo: di lubrificazione, di attrazione, di dimensioni del pene, e quanto mi sono fidato della persona (vale a dire, vaginismo situazionale).

Tuttavia, vaginismo è difficile. E ‘debilitante, ha contribuito alla mia perdita della libido, mi ha fatto incredibilmente maniacale, e mi ha lasciato confuso circa il mio corpo.

Il sesso è una funzione naturale. E ‘euforico e crea una connessione al vostro partner. Non avendo può compromettere gravemente il sostentamento di un individuo. Ma questo non significa che io non ero sessuale.

Essere in una relazione dopo la mia scomparsa vaginismo

Il mio attuale compagno mi ha mai sperimentato nel dolore. Lui non conosce la frustrazione ho affrontato per anni.

Mi ha incontrato dopo che ho lavorato duro per il trattamento di me stesso con dilatatori, la terapia e la determinazione. E per questo, sono grato. Con lui, sono il culmine di tutti questi anni ho lottato e sono cresciuto, mentre ho ridefinito la mia sessualità.

Mi sento più connesso al mio corpo, ora che so che è la fragilità, ma anche la sua forza.

Attraverso anni di lavoro, la tenerezza, e il disagio, io sono più in sintonia con la mia sessualità e chi sono io come persona sessuale di quanto non sia mai stato prima. E lo devo a quelle notti di fallimento e desolazione.

Mi sono sentito straniero nel mio corpo per così tanto tempo. I suoi meccanismi erano fuori dal mio controllo, ma ora ho preso di nuovo quel potere. Questo corpo è mio.


S. Nicole Lane è un sesso e giornalista la salute delle donne con sede a Chicago. La sua scrittura è apparso in Playboy, Rewire Notizie, HelloFlo, In linea di massima, Metro UK, e altri angoli di internet. E ‘anche una pratica artista visivo che lavora con i nuovi media, assemblaggio, e lattice. Seguila su Twitter .

Tag: Salute,