Pubblicato in 18 July 2012

Dengue: sintomi, complicazioni e diagnosi

La dengue è una malattia diffusa dal Aedes aegypti zanzare ed è causato da uno dei quattro virus dengue. Una volta che si sono infettati con uno dei virus dengue, si svilupperà l’immunità a quel virus per il resto della tua vita. Tuttavia, è ancora possibile essere infettati con gli altri tre virus. È possibile ottenere tutti i quattro virus dengue nella vostra vita. I virus che causano la febbre dengue sono legati a quelli che causano la febbre gialla e l’infezione da virus del Nilo occidentale.

Il Centro di Controllo delle Malattie e la Prevenzionestima che almeno 400 milioni di casi di febbre dengue si verificano in tutto il mondo ogni anno. regioni tropicali sono fortemente influenzati. Le aree che hanno il maggior rischio di infezione sono:

  • Africa sub-sahariana
  • America Centrale
  • Messico
  • i Caraibi
  • isole del Pacifico
  • Sud America (eccetto Argentina, Cile e Paraguay)
  • Sud-Est asiatico (in particolare Thailandia, Singapore)
  • China Southern
  • Taiwan
  • parti settentrionali dell’Australia

Pochissimi casi si verificano negli Stati Uniti. La maggior parte dei casi diagnosticati si verificano in individui che hanno contratto la malattia durante i viaggi all’estero. Tuttavia, il rischio di infezione è in aumento per i residenti del Texas che vivono in aree che condividono un confine con il Messico. Inoltre, i casi sono stati in aumento nel sud degli Stati Uniti. Di recente, nel 2009, un focolaio di febbre dengue è stato identificato a Key West, in Florida.

La dengue si trasmette attraverso la puntura di una zanzara ospitare il virus della dengue. La trasmissione da persona a persona non si verifica.

Se si contrarre la febbre dengue, i sintomi di solito iniziano circa quattro a sette giorni dopo l’infezione iniziale. In molti casi, i sintomi saranno lievi. Essi possono essere scambiati per sintomi di influenza o un’altra infezione. I bambini e le persone che non hanno mai sperimentato l’infezione può avere una malattia più mite rispetto ai bambini più grandi e gli adulti. I sintomi di solito durano per circa 10 giorni e possono includere:

  • improvviso, febbre alta (fino a 106 gradi Fahrenheit)
  • forte mal di testa
  • gonfiore delle ghiandole linfatiche
  • forti dolori articolari e muscolari
  • eruzione cutanea (che appare tra due e cinque giorni dopo la febbre iniziale)
  • lieve a grave nausea
  • lieve a grave vomito
  • lieve sanguinamento dal naso o gengive
  • contusioni lievi sulla pelle
  • convulsioni febbrili

Medici usano esami del sangue per verificare la presenza di anticorpi virali o la presenza di infezione. Se si verificano sintomi di dengue dopo aver viaggiato al di fuori del paese, si dovrebbe vedere un medico per verificare se si è stati infettati.

Non v’è alcun farmaco o trattamento specifico per l’infezione di dengue. Se credi che si può essere infettati con dengue, è necessario utilizzare over-the-counter antidolorifici per ridurre la febbre, mal di testa e dolori articolari. Tuttavia, l’aspirina e ibuprofene possono causare più sanguinamento e dovrebbero essere evitati.

Il medico deve eseguire un esame medico, e si dovrebbe riposare e bere molti liquidi. Se ti senti peggio dopo le prime 24 ore di malattia-una volta che la febbre è andato giù-si dovrebbe essere portato in ospedale il più presto possibile per verificare la presenza di complicazioni.

Una piccola percentuale di individui che hanno la febbre dengue in grado di sviluppare una più grave forma di malattia conosciuta come la febbre dengue emorragica.

Dengue emorragica

I fattori di rischio per lo sviluppo di febbre dengue emorragica includono:

  • avere anticorpi contro il virus della dengue da una precedente infezione
  • essendo sotto l’età di 12
  • essere donna
  • indebolimento del sistema immunitario

Questa rara forma della malattia è caratterizzata da:

  • febbre alta
  • danni al sistema linfatico
  • danni ai vasi sanguigni
  • sanguinamento dal naso
  • sanguinamento delle gengive
  • ingrossamento del fegato
  • guasto del sistema circolatorio

I sintomi di febbre emorragica dengue possono scatenare la sindrome da shock dengue. sindrome da shock dengue è grave, e può portare a un eccessivo sanguinamento e persino la morte.

Non esiste un vaccino per prevenire la febbre dengue. Il metodo migliore per la protezione è quello di evitare le punture di zanzara e per ridurre la popolazione di zanzare. Quando in una zona ad alto rischio, è necessario:

  • evitare le zone residenziali densamente popolate
  • utilizzare repellenti per zanzare interni ed esterni
  • indossare camicie a maniche lunghe e pantaloni infilati dentro i calzini
  • utilizzare l’aria condizionata invece di aprire le finestre
  • garantire che porte e finestre schermate siano sicuri, e gli eventuali fori vengono riparati
  • utilizzare zanzariere se zone notte non viene sottoposto a

Ridurre la popolazione di zanzare, consiste nello sbarazzarsi di zone di riproduzione delle zanzare. Queste aree includono qualsiasi luogo che ancora l’acqua può raccogliere, come ad esempio:

  • birdbaths
  • pet piatti
  • fioriere vuote
  • vasi di fiori
  • lattine
  • qualsiasi vaso vuoto

Queste aree devono essere controllati, svuotati, o cambiati regolarmente.

Tag: infettivo, Salute,