Pubblicato in 20 July 2017

Ipersalivazione: cause, diagnosi, trattamenti e Altro

In ipersalivazione, le ghiandole salivari producono più saliva del solito. Se la saliva in più inizia ad accumularsi, si può cominciare a gocciolare dalla bocca involontariamente.

Nei bambini più grandi e negli adulti, sbavando può essere un segno di una condizione di subalterno.

Ipersalivazione può essere temporanea o cronica a seconda della causa. Ad esempio, se hai a che fare con un’infezione, la bocca può produrre più saliva per aiutare a scovare i batteri. Ipersalivazione di solito si ferma una volta che l’infezione è stata trattata con successo.

ipersalivazione costante (saliva) spesso si ricollega a una condizione di base che colpisce controllo muscolare. Questo può essere un segno precedente diagnosi o un sintomo che si sviluppa in seguito.

Continua a leggere per saperne di più su possibili cause, la gestione dei sintomi, e altro ancora.

Ipersalivazione temporanea è di solito causata da:

  • cavità
  • infezione
  • reflusso gastroesofageo
  • gravidanza
  • alcuni tranquillanti e farmaci anticonvulsivanti
  • esposizione a sostanze tossiche, come il mercurio

In questi casi, ipersalivazione solito va via dopo trattare la condizione sottostante.

Donne in gravidanza in genere vedono una diminuzione dei sintomi dopo il parto. Chiedendosi quali altri sintomi che potrebbero verificarsi durante la gravidanza? Non guardare oltre.

Ipersalivazione costante è di solito causata da malattie croniche che colpiscono il controllo muscolare. Dopo aver alterato il controllo muscolare, può influenzare la capacità di deglutire, che porta alla saliva accumulo. Ciò può derivare da:

Quando la causa è cronica, la gestione dei sintomi è la chiave. Se non trattata, ipersalivazione può condizionare la possibilità di parlare chiaramente o deglutire cibi e bevande senza soffocare.

Il medico può essere in grado di diagnosticare ipersalivazione dopo aver discusso i sintomi. Test può essere richiesto per determinare la causa sottostante.

Dopo essere andato oltre la vostra storia medica, il medico può esaminare l’interno della bocca per cercare altri sintomi. Questi includono:

  • gonfiore
  • emorragia
  • infiammazione
  • cattivo odore

Se hai già stato diagnosticato con una condizione cronica, il medico può utilizzare un sistema di scala per valutare la gravità della sua scialorrea è. Questo può aiutare il medico a determinare quali opzioni di trattamento possono essere giusto per voi.

Il piano di trattamento varia a seconda della causa sottostante. Anche se i rimedi casa può essere utile per i casi temporanei, ipersalivazione cronica di solito richiede qualcosa di più avanzato.

Rimedi casalinghi

Se il medico sospetta una cavità o infezione è alla radice dei vostri sintomi, possono fare riferimento a un dentista. Il vostro dentista sarà in grado di darvi informazioni su una corretta igiene dentale e orale.

Ad esempio, regolare spazzolatura può contribuire a ridurre l’infiammazione delle gengive e irritazioni della bocca, che può causare sbavando. Spazzolatura può anche avere un effetto di essiccazione sulla bocca. Si può anche trovare vantaggioso per follow-up con un collutorio a base di alcool per gli effetti aggiunti.

farmaci

Alcuni farmaci possono aiutare a diminuire la produzione di saliva.

Glicopirrolato (Cuvposa) è un’opzione comune. Questo blocca farmaco impulsi nervosi alle ghiandole salivari in modo che essi producono meno saliva.

Tuttavia, questo farmaco può avere alcuni effetti collaterali gravi, tra cui:

  • bocca asciutta
  • stipsi
  • difficoltà a urinare
  • visione offuscata
  • iperattività
  • irritabilità

Scopolamina (Hyoscine) è un’altra opzione. Si tratta di un cerotto che è posizionato dietro l’orecchio. Funziona bloccando gli impulsi nervosi alle ghiandole salivari. I suoi effetti collaterali includono:

  • vertigini
  • battito cardiaco accelerato
  • difficoltà a urinare
  • visione offuscata
  • sonnolenza

iniezioni

Il medico può raccomandare iniezioni di tossina botulinica (Botox) se l’ipersalivazione è costante. Il medico inietta il farmaco in una o più delle ghiandole salivari maggiori. La tossina paralizza i nervi ed i muscoli della zona, impedendo le ghiandole di produrre saliva.

Questo effetto svanire dopo un paio di mesi, quindi sarà probabilmente bisogno di tornare per iniezioni ripetute.

Chirurgia

Nei casi più gravi, questa condizione può essere trattata con la chirurgia sui principali ghiandole salivari. Il medico può raccomandare che le ghiandole essere rimossi completamente o trasferiti in modo che la saliva viene rilasciato nella parte posteriore della bocca dove può essere deglutita facilmente.

Radioterapia

Se la chirurgia non è un’opzione, il medico può raccomandare la radioterapia sulle ghiandole salivari maggiori. La radiazione provoca secchezza della bocca, alleviando l’ipersalivazione.

Il medico è la migliore risorsa per informazioni circa i sintomi e come gestirli. A seconda della causa, ipersalivazione può risolversi con la terapia o richiederà una stretta gestione nel tempo.

Nei casi più gravi, un logopedista può essere utile. Possono lavorare con voi per contribuire a ridurre il rischio di complicanze e ridurre al minimo i sintomi.

E ‘importante ricordare che questa condizione è comune, e che non siete soli nella vostra esperienza. Parlare con i vostri cari circa la sua condizione e il suo impatto può aiutare quelli intorno a capire meglio quello che stai vivendo e come possono aiutarvi.