Pubblicato in 22 August 2014

Erbe, vitamine e integratori per la depressione | Healthline

La depressione è un disturbo dell’umore in cui le persone sperimentano sentimenti di tristezza, solitudine, e la perdita di interesse per lunghi periodi di tempo. Si tratta di una condizione abbastanza comune negli Stati Uniti.

Come molti come 1 in 13 americani dal 12 anni e più anziani i sintomi di rapporto di depressione, secondo la Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC).

La depressione può portare a molti sintomi, alcuni dei quali sono:

  • perdita di interesse nelle attività normali
  • sentirsi triste, infelice, o vuoto
  • cambiamenti nell’appetito
  • sentirsi inutile o colpevole
  • ansia o irrequietezza
  • disturbi del sonno, insonnia, o dormire troppo
  • Le reazioni irrazionali o scoppi d’ira
  • difficoltà di concentrazione o di prendere decisioni
  • pensieri di suicidio o di morte
  • inspiegabile dolore

I medici non hanno ancora del tutto capire che cosa provoca la depressione. Diversi fattori possono contribuire, tra cui:

  • Differenze cerebrali fisici: Le persone con depressione possono avere cambiamenti fisici nel cervello.
  • Squilibri chimici: Le funzioni del cervello sono accuratamente controllati da un delicato equilibrio di sostanze chimiche e neurotrasmettitori. Se queste sostanze chimiche cambiano, si possono sviluppare sintomi di depressione.
  • Cambiamenti ormonali: cambiamenti di ormoni possono causare sintomi di depressione. Gli ormoni possono cambiare a causa di problemi alla tiroide, la menopausa, o un’altra condizione.
  • La vita cambia: La perdita di una persona cara, la fine di un lavoro o di un rapporto, lo stress finanziario, o traumi possono innescare la depressione.
  • Geni: Se un parente stretto è stato diagnosticato con la depressione, si può avere una predisposizione genetica a sviluppare la depressione pure.

trattamento della depressione tradizionale utilizza una combinazione di farmaci da prescrizione e la consulenza o terapia. Farmaci antidepressivi possono aiutare a risolvere i problemi fisici sottostanti, come ad esempio uno squilibrio chimico.

La consulenza può aiutarvi a risolvere i problemi e le situazioni che potrebbero contribuire alla depressione, come la vita cambia.

Anche se i trattamenti tradizionali possono essere efficaci, si può anche essere interessati a opzioni alternative. I rimedi naturali per la depressione sono al centro di ricerca in corso.

I ricercatori hanno studiato numerose erbe, integratori e vitamine per determinare se possono beneficiare le persone con la depressione. I risultati sono contrastanti. Alcuni trattamenti alternativi in ​​possesso di un sacco di promesse.

Tuttavia, non ogni trattamento alternativo supera i test rigorosi di studi clinici. Per questo motivo, molti professionisti medici possono esitare nella loro raccomandazione o sostegno per questi trattamenti.

In questa guida, conoscere i trattamenti alternativi più studiati per la depressione. Scopri quali mostrano i migliori risultati, come funzionano e come vengono prodotte.

avvertimento

  • Molte erbe e integratori venduti negli Stati Uniti non sono rivisti o approvati dalla Food and Drug Administration (FDA). Ciò significa che questi prodotti non sono stati testati dalla FDA per la loro sicurezza ed efficacia. E ‘possibile che il prodotto acquistato sarà pericoloso, inefficace, o di entrambi. Il prodotto può anche essere fraudolenta.
  • Se siete interessati a provare una terapia alternativa per curare la sua depressione, parlare con il medico, terapeuta, o psichiatra. Questi professionisti possono aiutare a determinare quali integratori sono i migliori per voi. Non tutti i pazienti con depressione potranno beneficiare di trattamenti alternativi. Eppure, è importante chiedere se siete interessati.

st.  erba di Giovanni
Fonte immagine: Foto: Bob Peterson / Wikimedia

Erba di S. Giovanni ( Hypericum perforatum ) è una pianta arbustiva con fiori gialli. Cresce spontaneamente in tutta l’Europa, parte dell’Asia, parti dell’Africa, e negli Stati Uniti occidentali.

Sia le foglie ei fiori sono utilizzati per scopi medicinali.

Per secoli, erba di San Giovanni è stata utilizzata per trattare una varietà di condizioni di salute, tra cui la depressione e disturbi di salute mentale.

L’erba ha anche proprietà anti-infiammatorie, così come le proprietà antibatteriche e antivirali. La gente ha usato per trattare le infezioni e le ferite sulla pelle.

Oggi, erba di San Giovanni è un popolare farmaco antidepressivo alternativa in Europa. Tuttavia, la FDA non ha approvato erba di San Giovanni come un trattamento per la depressione negli Stati Uniti.

La ricerca è mescolato sull’efficacia di questa erba per il trattamento della depressione. Uno studio del 2009 pubblicato su Evidence-Based Mental Health ha mostrato l’erba di essere utile.

Lo studio ha trovato che l’erba di San Giovanni può essere più efficace di un placebo. L’erba sembra anche causare effetti collaterali indesiderati meno rispetto farmaco depressione tradizionale.

Tuttavia, due studi hanno trovato che l’erba di San Giovanni non è stato efficace nella depressione lieve e grave. Il primo studio, pubblicato nellaJournal of Psychiatric Research, Rispetto l’erba a un placebo.

Lo studio ha trovato che l’erba non è riuscito a migliorare la depressione lieve. È interessante notare che questo studio ha anche riscontrato che il citalopram antidepressivo non ha funzionato meglio di un placebo.

Il secondo studio è stato pubblicato sul Journal of American Medical Association . Ha trovato erba di San Giovanni non è stato efficace nel facilitare moderatamente grave depressione maggiore.

I fiori sulla pianta erba di San Giovanni vengono usati per creare il supplemento, spesso sotto forma di tisane, compresse, e capsule. estratti liquidi e tinture sono a volte utilizzati come bene.

Se si dispone di depressione lieve e moderata, una dose standard di erba di San Giovanni è tra i 20 a 1.800 milligrammi da una compressa o capsula. La dose media è di 300 milligrammi due o tre volte al giorno.

Le persone con depressione grave possono prendere da 900 a 1.800 milligrammi di erba al giorno, a seconda della Mayo Clinic . Se il supplemento facilita i sintomi di depressione, si può decidere di prendere meno. Parlate con il vostro medico prima di cambiare il dosaggio.

Se si pensa che l’erba di San Giovanni può essere giusto per voi come un trattamento per la depressione, iniziare una discussione con il medico. erba di San Giovanni interagisce negativamente con una varietà di farmaci.

Se stai prendendo antidepressivi, sedativi della tosse, il controllo delle nascite, o fluidificanti del sangue, si rivolga al medico. In molti casi, l’erba fa altri farmaci meno efficaci.

S-adenosil-L-metionina (SAMe) è un composto costituito naturalmente dall’organismo. Una forma artificiale del composto può essere realizzato anche in un ambiente di laboratorio.

Alla fine del 1990, la FDA ha approvato SAMe artificiale come supplemento dietetico. In Europa, il composto è stato un farmaco di prescrizione dal 1970.

E ‘prescritto per trattare una varietà di condizioni. Può aiutare la depressione trattare, artrosi, malattie cardiache, disturbo da deficit di attenzione-iperattività (ADHD), e convulsioni.

Nel tuo corpo, SAMe gioca un ruolo in molte funzioni importanti. Nel cervello, per esempio, SAMe aiuta a produrre serotonina, melatonina e dopamina. La serotonina è una sostanza chimica importante e neurotrasmettitore. I neurotrasmettitori aiutano segnali di riporto attraverso il vostro cervello e nel vostro corpo.

Se vi sono stati diagnosticati con la depressione, si possono avere livelli di serotonina inadeguati. Il medico potrebbe prescrivere un farmaco che aiuta il cervello a produrre e utilizzare più serotonina. Si potrebbe anche usare lo stesso per aumentare i livelli di serotonina.

In uno studio del 2010 di The American Journal of Psychiatry , ricercatori hanno studiato l’efficacia degli stessi. Essi hanno scoperto che le persone che assumono inibitori della ricaptazione della serotonina prescrizione (SRI) possono beneficiare di prendere SAMe.

I ricercatori di questo studio ha dato i partecipanti allo studio 800 milligrammi di SAMe due volte al giorno. Rispetto alle persone che hanno preso un placebo, i partecipanti che hanno usato SAMe avevano meno sintomi del disturbo depressivo maggiore.

SAMe non ha un dosaggio stabilito. Una dose suggerita di differisce SAMe seconda di come si prende il supplemento. In molti casi, è a poco a poco costruire la vostra dose di SAMe per ridurre gli effetti collaterali e migliorare l’efficacia.

Un rapporto del 2002 in The American Journal of Clinical Nutrition ha offerto informazioni sul dosaggio efficace per lo stesso. Il rapporto ha esaminato gli studi clinici di successo del composto. Le prove hanno dimostrato che lo stesso è stato più efficace di un placebo.

E ‘stato anche efficace come gli antidepressivi triciclici per alleviare i sintomi della depressione. Le prove hanno dimostrato che dosi di 200 a 1.600 milligrammi al giorno sono stati efficaci. Tuttavia, lo stesso rapporto osserva che ulteriori studi sono stati necessari per determinare i migliori dosi.

Iniezioni di SAMe sono anche possibili. L’iniezione media varia da 200 a 400 milligrammi. Un’iniezione può essere necessaria ogni giorno per un massimo di otto settimane, secondo la Mayo Clinic .

Le iniezioni sono spesso somministrati in uno studio medico. Essi non possono essere un’opzione a meno che non si può visitare l’ufficio del medico quotidiano.

Gran parte della ricerca clinica suggerisce che lo stesso può avere qualità benefiche a breve termine. Tuttavia, studi a lungo termine sono carenti. Molti operatori sanitari preferiscono un maggiore sostegno per lo stesso prima di prescrivere ai pazienti.

Se si pensa che SAMe può aiutare a combattere la depressione, discuterne con il medico o psichiatra. Il supplemento è disponibile al banco, ma è importante che il medico sappia se si sta usando. Questo aiuterà a prevenire potenziali effetti collaterali.

SAMe può interferire con altri farmaci. Le persone che assumono anticoagulanti possono avere un rischio di sanguinamento maggiore se assumono anche SAMe. Il composto stesso può causare una serie di effetti collaterali, tra cui la secchezza delle fauci, diarrea, vertigini e insonnia.

5-idrossitriptofano (5-HTP) è un prodotto chimico il corpo fa da L-triptofano. L-triptofano, o triptofano, una proteina building block.

Il triptofano si trova naturalmente in alcuni alimenti, ma 5-HTP non è. Invece, il corpo utilizza per produrre triptofano 5-HTP. Le fonti alimentari di triptofano comprendono:

  • tacchino
  • pollo
  • latte
  • alga marina
  • semi di girasole
  • rapa e cavolo verde
  • patate
  • zucche

Come SAMe, 5-HTP può contribuire ad aumentare il livello di serotonina del cervello. I farmaci che aumentano la serotonina tendono ad aiutare ad alleviare i sintomi della depressione.

Oltre alla depressione, 5-HTP è stato utilizzato per il trattamento di diverse condizioni, come disturbi del sonno, ADHD, sindrome premestruale, e il morbo di Parkinson. I ricercatori ritengono che i cambiamenti in serotonina contribuiscono a tutte queste condizioni.

Non tutte le ricerche supporta l’uso di 5-HTP, tuttavia. UN2012 analisi 5-HTP studi hanno trovato che i vantaggi delle industrie chimiche erano in gran parte esagerato.

In effetti, lo studio, pubblicato nella Journal of Alzheimer Neuropsychiatric e trattamento, Sostiene 5-HTP può rendere sottostanti i sintomi della depressione peggiore. L’uso a lungo termine di 5-HTP può esaurire altri neurotrasmettitori.

5-HTP può essere fatta dai semi della Griffonia simplicifolia , una pianta africana. I semi sono fabbricati in compresse e capsule.

La dose media di 5-HTP è da 100 a 300 milligrammi presi da una a tre volte al giorno. Tuttavia, il dosaggio giusto per voi e la vostra condizione può essere diverso. Parlate con il vostro medico circa l’importo che si dovrebbe prendere.

Una volta che si inizia avendo successo con 5-HTP, si può essere in grado di ridurre la dose. Questo vi aiuterà a mantenere i benefici del trattamento, senza sperimentare effetti collaterali.

Fate attenzione con 5-HTP con altri farmaci che aumentano i livelli di serotonina, tra cui antidepressivi. Si può ottenere troppo serotonina dalla combinazione di farmaci. Questo può portare a una condizione chiamata sindrome serotoninergica.

Sindrome serotoninergica può potenzialmente causare effetti collaterali negativi, tra cui problemi cardiaci e l’ansia.

I benefici per la salute del cuore di acidi grassi omega-3 sono ampiamente segnalati. Questi grassi essenziali può essere buono per alleviare i sintomi della depressione, anche.

Gli Omega-3 sono anche chiamati acidi grassi essenziali perché il corpo ne ha bisogno per le funzioni normali.

Questi grassi sono importanti per lo sviluppo e la crescita neurologico. Tuttavia, il corpo umano non può fare omega-3 da solo.

Gli Omega-3 si trovano in integratori e alimenti, tra cui pesce, alcuni oli di noci, e alcune piante. Mentre alcuni studi suggeriscono gli acidi grassi omega-3 possono aiutare ad alleviare i segni ei sintomi della depressione, la prova generale è chiaro.

Uno studio del 2003 in Neuropsychopharmacology europea ha scoperto che le persone che hanno preso omega-3 integratori di acidi grassi avevano ridotto i sintomi della depressione. Questo studio suggerisce anche omega-3 può essere utile per le persone che assumono antidepressivi tradizionali.

A 2009 revisione di altri tre importanti studi su Omega-3 nella depressione ha scoperto che gli integratori hanno prodotto risultati migliori in bambini e adulti rispetto a un placebo.

Tuttavia, un studio successivoha scoperto che la promessa di omega-3 come trattamento per la depressione è in gran parte infondata. Questa analisi ha concluso che molti degli studi erano troppo piccoli o non correttamente ricercato.

L’assunzione di integratori di olio di pesce per la depressione

supplementi Omega-3 sono costituiti da due fonti: i pesci o piante. Gli acidi grassi omega-3 da pesci sono chiamati acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA). Gli acidi grassi omega-3 derivati ​​da fonti vegetali sono chiamati acido alfa-linolenico (ALA).

E ‘importante avere un equilibrio di entrambi i tipi nella vostra dieta. Per l’uso di integratori, gli oli sono prodotti per fare le capsule. Alcune fonti ALA omega-3 sono venduti come oli.

EPA e DHA acidi grassi omega-3 sono più spesso raccomandato per le persone affette da depressione. Un grammo di omega-3 derivati ​​dal pesce può essere efficace nel ridurre i sintomi della depressione.

Secondo il National Institutes of Health (NIH), La maggior parte delle persone può richiedere fino a 3 grammi di supplementi di olio di pesce Omega-3 al giorno, senza effetti collaterali o complicazioni.

Per la depressione, la Mayo Clinic riporta che una capsula di 1.000 milligrammo con EPA si è dimostrato efficace nel trattamento della depressione. Questi sono presi una volta al giorno. Se non si può ingoiare una grande pillola in una sola volta, il medico potrebbe raccomandare un dosaggio più piccolo preso due volte al giorno, invece.

Nonostante i benefici potenziali, si dovrebbe parlare con il medico prima di iniziare questi integratori. A parte la possibilità di una mancanza di efficacia, gli integratori di olio di pesce possono interagire negativamente con altri farmaci.

Essi possono interagire con la pillola anticoncezionale e alcuni farmaci di alta pressione sanguigna. Essi possono anche aumentare il rischio di sanguinamento. Persone su fluidificanti del sangue devono evitare di assumere senza supervisione.

Come uno studio del 2009 da Il Journal of Clinical Psychiatryafferma che gli omega 3 sono utili quando viene utilizzato per sostenere altri trattamenti. Ma lo studio ha anche notato che non c’era abbastanza prove per raccomandare omega-3 come un unico trattamento per la depressione.

Se si desidera aggiungere omega-3 alla vostra routine di trattamento, discutere con il medico. Nel complesso, questo trattamento complementare sembra essere più promettente in persone con depressione lieve o moderata.

Vitamine del gruppo B sono importanti per la salute del cervello. Vitamine B-12 e B-6 sono particolarmente significativi.

Essi aiutano a produrre e controllare le sostanze chimiche che influenzano l’umore e altre funzioni cerebrali. In effetti, i bassi livelli di queste vitamine sono legati alla depressione.

Per diagnosticare una carenza di vitamina B, il medico può disegnare un campione di sangue per il test.

Se i livelli sono bassi, è possibile aumentare la vostra vitamina B attraverso la dieta. alimenti ricchi di B sono la carne, pesce, uova, latticini e.

Se i livelli di vitamina B sono veramente bassi o il vostro medico vuole aumentare rapidamente, essi possono suggerire un supplemento giornaliero di vitamina B. In caso di carenza grave, il medico può raccomandare un colpo B-12.

Aumentando i livelli di vitamina B possono aiutare i sintomi della depressione finali. Tuttavia, gli studi di vitamina B hanno risultati contrastanti.

Per esempio, uno studio del 2005 nel Journal of Psychopharmacology trovato che una combinazione di vitamina B-12 e acido folico (un altro tipo di vitamina B) riduce sintomi di depressione.

Tuttavia, altre ricerche, come ad esempio uno studio del 2005 nella pratica della famiglia , in dubbio i benefici della vitamina B. Sono necessarie ulteriori ricerche prima maggior parte dei medici sosterranno integratori di vitamina B come alternativa agli antidepressivi tradizionali.

La maggior parte dei multivitaminici contengono una quantità sufficiente delle più importanti vitamine del gruppo B. Se si inizia a utilizzare un multivitaminico quotidiano, potrebbe non essere necessario l’integrazione supplementare. Tuttavia, è possibile acquistare gli integratori che contengono solo la vitamina B.

La maggior parte dei supplementi di vitamina B sono costituiti da batteri prodotte. I batteri sintetizzano la vitamina, che viene poi messo in compresse o capsule.

Dosi per la gamma di depressione tra 1 e 25 microgrammi al giorno. Il NIH raccomanda che gli adulti di età superiore ai 14 ottengono 2,4 microgrammi al giorno. Dosi più elevate possono essere sia sicuro ed efficace.

Tuttavia, è importante discutere di questo con il medico prima di iniziare a utilizzare la vitamina B in grandi dosi.

Supplementi di vitamina B sono generalmente gestite bene, se preso in modo appropriato. Gli effetti collaterali includono diarrea, coaguli di sangue, e prurito. Questi sono rari, tuttavia.

Come per molti trattamenti alternativi, integratori vitaminici B possono interferire con altri farmaci e trattamenti. Discutere l’assunzione di vitamina B con il medico prima di iniziare ad usarlo. Essi prenderanno in considerazione le possibili interazioni e cambiamenti che possono essere necessari.

La vitamina D ha molti benefici per la salute. Adeguati livelli di la “vitamina del sole” aiutare il corpo ad assorbire il calcio, che mantiene le ossa forti.

La vitamina D può anche proteggere contro il cancro, la pressione alta, e di altre malattie.

Si può anche aiutare ad alleviare i sintomi della depressione. Il collegamento tra la vitamina D e depressione non è così supportato come con altre malattie, tuttavia.

Le persone con depressione tendono ad avere bassi livelli di vitamina D, ma la maggior parte delle persone negli Stati Uniti sono carenti di vitamina D. Aumentando i livelli di vitamina potrebbe alleviare i sintomi della depressione.

Un rapporto pubblicato nel Problemi in Infermieristica Salute Mentalesuggerisce il mantenimento di adeguati livelli di vitamina D può contribuire a ridurre la depressione. La vitamina può avere qualche effetto, ma sono necessari ulteriori studi per determinare quanto efficace possa essere.

Il nostro corpo produce vitamina D, quando la pelle è esposta alla luce solare. È inoltre possibile ottenere la vitamina D da alcuni alimenti, tra cui l’olio di fegato di merluzzo, latte, sardine, e uova.

Per molte persone, gli integratori sono la scelta più sicura. l’esposizione al sole routine può aumentare il rischio di cancro della pelle. Inoltre, i raggi del sole non sono abbastanza forti nelle zone a nord del 37 ° parallelo. Molte persone in queste regioni non sono in grado di fare abbastanza vitamina D attraverso l’esposizione al sole.

Studi supportano l’uso della vitamina D per la depressione é limitato, quindi le informazioni di dosaggio è limitato troppo. Si può prendere la dose giornaliera raccomandata, che è di 600 unità internazionali (UI) ogni giorno.

Si può essere in grado di prendere una dose più grande, ma la dose media consigliata è tra 400 e 800 UI al giorno, secondo la Mayo Clinic . Alcune persone sono in grado di prendere le dosi molto più grandi con successo, ma si dovrebbe farlo solo sotto la supervisione di un medico.

tossicità della vitamina D è una possibile complicanza se si prende troppo per troppo tempo. I sintomi di tossicità della vitamina D includono perdita di peso, aritmie cardiache, e la minzione eccessiva.

Tuttavia, non è possibile ottenere troppa vitamina D da esposizione al sole. La tossicità è solo una preoccupazione, se si ottiene la vitamina D da integratori.

Lo zafferano ( Crocus sativus ) è una spezia rara fatta dal stigma essiccato del Crocus sativus fiore.

Lo zafferano è stata usata per secoli per rafforzare la digestione, mestruazioni liscio, migliorare l’umore e aumentare il relax.

Oggi, che detiene promessa come un potenziale trattamento alternativo per la depressione.

Uno studio condotto nel 2013 Journal of Medicina Integrativa hanno scoperto che gli integratori di zafferano in realtà migliorare l’umore e ridurre i sintomi del disturbo depressivo maggiore più di integratori con placebo.

Lo studio ha anche concluso che sono necessarie ulteriori ricerche prima che lo zafferano può diventare un’alternativa ampiamente utilizzato.

Per rendere integratori zafferano, polvere dalle secche crocus sativus stimmi si trasforma in una capsula. Uno studio, pubblicato nelLa ricerca Fitoterapia, Ha trovato la spezia per essere efficace quando i soggetti utilizzati 30 milligrammi al giorno.

Se si prende troppo lo zafferano, potrebbero verificarsi effetti e sintomi collaterali, come vomito, vertigini e diarrea.

Lo zafferano è generalmente molto costoso perché molte piante sono necessari per fare una piccola quantità di spezie. Pertanto, gli integratori di zafferano non sono facili da trovare, e possono anche essere costoso.

Kava kava ( Piper methysticum ) potrebbe offrire le persone con depressione qualche sollievo dai loro sintomi.

La pianta Kava è un arbusto alto che è nativo del Sud Pacifico. La sua radice è usata comunemente per la medicina.

Kava può far sentire le persone intossicati, in modo da tisane e tinture a base di radice sono stati utilizzati per secoli per contribuire ad aumentare il rilassamento e ridurre l’ansia.

Kava non necessariamente trattare la depressione o le cause sottostanti. Invece, può aiutare i pazienti che utilizzano sentire più rilassato e tranquillo.

Uno studio pubblicato nel Psicofarmacologiaindagato l’efficacia di kava kava. I ricercatori hanno trovato che una versione a base di acqua di kava prodotto anti-ansia e attività antidepressiva nelle persone affette da depressione.

I ricercatori hanno anche notato l’estratto portato problemi di sicurezza per l’importo e la durata studiato (250 milligrammi di kavalattoni al giorno).

radici Kava possono essere macinati in poltiglia e aggiunti acqua per creare un impasto denso che può essere consumato per scopi medicinali.

Per integratori over-the-counter, radice kava essiccata viene frantumato e poi trasformato in una capsula. Kava viene misurata in kavalattoni, che sono i composti chimici derivati ​​dalla radice.

Un rapporto pubblicato nel I progressi di Scienze Farmacologicheanalizzati diversi studi sul trattamento kava. Il metodo più comunemente utilizzato era di 300 milligrammi al giorno per quattro settimane.

Il rapporto ha indicato uno studio che ha utilizzato 280 milligrammi al giorno. Lo studio ha mostrato effetti o sintomi di utilizzare tale importo non erano peggiori di placebo fornito.

La maggior parte delle persone può solo prendere kavalattoni per un breve periodo di tempo a causa del rischio di overdose e gli effetti collaterali. Il medico dovrebbe aiutarvi a decidere la durata giusta per voi.

Kava può causare danni renali, specialmente se utilizzato per lunghi periodi di tempo. Le interazioni tra kava e di altri farmaci possono anche causare gravi effetti collaterali.

Poiché gli studi sono limitati ed i risultati sono inconcludenti, è meglio parlare con il medico prima di considerare kava come opzione di trattamento.

La comunità medica supporta l’uso di alcune erbe e integratori più di altri. Gli studi di questi trattamenti alternativi sono limitati, ed i risultati sono a volte inconcludenti.

Prima di medici consiglia un’erba o supplemento come un trattamento, più studi devono restituire i risultati favorevoli. Uno studio positivo è raramente sufficiente per convincere la comunità medica.

Se siete interessati ad utilizzare erbe, vitamine o integratori per trattare o aiutare a curare la depressione, consultare il medico o lo psichiatra prima. Molti di questi trattamenti promettenti, ma alcuni sono dotati di effetti collaterali.

Alcuni di questi effetti collaterali e le complicanze sono molto gravi. Il medico può aiutare a decidere se uno di questi trattamenti alternativi è giusto per te, i sintomi, e il vostro stile di vita.

Se pensate che qualcuno è a rischio immediato di autolesionismo o di ferire un’altra persona:

  • Chiamare il 911 o il numero di emergenza locale.
  • Resta con la persona fino all’arrivo dei soccorsi.
  • Rimuovere eventuali pistole, coltelli, i farmaci, o altre cose che possono causare danni.
  • Senti, ma non giudicare, discutere, minacciare, o urlare.

Se voi o qualcuno che conosci sta prendendo in considerazione il suicidio, ricevere aiuto da una crisi o di suicidio prevenzione hotline. Prova la National Suicide Prevention Lifeline al 800-273-8255.