Pubblicato in 26 September 2017

Come mia malattia invisibile può farmi un Bad amico

Diciamo che una persona sperimenta media emozioni su una scala da 1 a 10. Di solito le sensazioni giorno per giorno si siedono nel 3-4 gamma, perché esistono le emozioni ma non ordino … fino a quando accade qualcosa di straordinario - un divorzio , una morte, una promozione sul lavoro, o di un altro evento insolito.

Poi le emozioni di una persona raggiungerà il picco entro il 8-10 gamma e saranno un po ‘ossessionato con l’evento. E ognuno capisca che. Ha senso per qualcuno che ha appena perso una persona cara per avere quella in cima alla loro mente la maggior parte del tempo.

Tranne che, con depressione maggiore, sto quasi sempre vivere nel 8-10 gamma. E questo può farmi apparire - in realtà, l’esaurimento emotivo può trasformarmi in - un amico “cattivo”.

A volte, non mi sembra investito nella vostra storia o la vita

Credetemi quando vi dico, mi preoccupo per quelli intorno a me. Ho ancora voglia di sapere su di te, anche se ho dimenticato di chiedere. A volte il dolore è così male che è l’unica cosa in cima alla mia mente.

La mia sofferenza, la mia tristezza, la mia stanchezza, la mia ansia … tutti gli effetti che viene fornito con la mia depressione sono estreme e campo di lassù, non importa quale. Questa è la mia esperienza quotidiana, che la gente non sempre “get.” Non c’è evento insolito per spiegare queste emozioni estreme. A causa di una malattia del cervello, io sono in questo stato costantemente.

Questi sentimenti sono in cima alla mia mente così spesso, sembra come se fossero le uniche cose che posso pensare. Posso venire attraverso come guardarsi l’ombelico, come se fossi risucchiato nel mio dolore e l’unica cosa che posso pensare è me stesso.

Ma ho ancora la cura. Le nostre esperienze e le mie reazioni possono essere filtrati attraverso miglia di gunk depressiva, ma ho ancora la cura. Ho ancora voglia di essere un amico. Ho ancora voglia di essere lì per voi.

Quasi sempre, non voglio tornare tue email, testi o messaggi vocali

Lo so che sembra un compito di cinque secondi, ma è difficile per me per controllare la mia casella vocale. Veramente. Trovo doloroso e intimidatorio.

Non voglio sapere quello che gli altri hanno da dire su di me. Ho paura che ci sarà qualcosa di “cattivo” nella mia e-mail, testi, o segreteria telefonica e non sarò in grado di gestirlo. Mi può richiedere ore o addirittura giorni per lavorare l’energia e la forza solo per controllare cosa dice la gente di me.

Non è che penso che queste persone non sono tipo o di cura. E ‘solo che il mio cervello depresso mi ha credere che qualcosa di brutto accadrà se decido di ascoltare.

E se non sarò in grado di gestirlo?

Queste preoccupazioni sono reali per me. Ma è anche vero che non mi importa di te e io voglio rispondere. Si prega di sapere che la vostra comunicazione con me è importante, anche se non riesco sempre ricambiare.

Spesso, non mi presento ai vostri eventi sociali

Mi piace quando la gente mi chiede agli eventi sociali. A volte mi sono nemmeno entusiasta al momento chiedono - ma il mio stato d’animo è così imprevedibile. Questo rende probabilmente mi sembra come un cattivo amico, qualcuno che si desidera smettere di chiedere ad eventi sociali.

E ‘solo che per il momento l’evento viene intorno, io possa essere di gran lunga troppo depresso per uscire di casa . Forse non ho la doccia per giorni. Forse non ho lavato i denti o capelli. Mi può sentire come la vacca più grassa mai quando mi rivedo in vestiti che potrebbe desiderare di indossare fuori. Posso essere convinto io sono una persona molto cattiva e troppo “cattivo” di essere di fronte agli altri. E tutto questo non include la mia ansia.

Ho ansia sociale . Ho l’ansia di incontrare nuove persone. Ho ansia per ciò che gli altri stanno andando a pensare a me. Ho l’ansia che ho intenzione di fare o dire la cosa sbagliata.

Tutto questo può costruire, e per il momento l’evento viene intorno, io sono improbabile per partecipare. Non è che io non voglio essere lì. Lo voglio. E ‘solo che la mia malattia del cervello ha ripreso, non può combattere abbastanza per uscire di casa.

Ma voglio che tu sappia che ho ancora voglia di chiedere e io davvero non vuole essere lì, se forse posso.

Sono davvero un cattivo amico? Io non voglio essere

Io non voglio essere un cattivo amico. Voglio essere un buon amico a voi come siete per me. Voglio essere lì per te. Voglio sentire sulla tua vita. Voglio parlare con te e voglio passare del tempo con te.

Si dà il caso che la mia depressione ha messo un enorme barriera tra te e me. Prometto che lavorerò per saltare quella barriera ogni volta che posso, ma non posso promettere che sarò sempre in grado di.

Vi prego di capire: Mentre la mia depressione mi può fare una brutta amico a volte, la mia depressione non sono io. Il vero mi prende cura di te e vuole trattare voi come si meritano di essere trattati.


Natasha Tracy è un rinomato speaker e scrittore pluripremiato. Il suo blog, bipolare Burble, costantemente colloca tra i primi 10 blog di salute on-line. Natasha è anche un autore con la perdita marmi acclamati: Insights nella mia vita con la depressione bipolare e al suo attivo. E ‘considerata un importante fattore di influenza nel campo della salute mentale. Ha scritto per molti siti tra cui HealthyPlace, HealthLine, PsychCentral, The Mighty, Huffington Post e molti altri.

Trova Natasha su bipolare Burble , Facebook ,, Twitter ,, Google+ ,, Huffington Post e la sua pagina di Amazon.