Pubblicato in 11 July 2016

Diastasi dei muscoli retti negli uomini e nelle donne nullipare

Potreste aver sentito parlare di diastasi dei muscoli retti nelle donne dopo il parto, ma la condizione può colpire chiunque, compresi gli uomini. Il sintomo più notevole di diastasi dei muscoli retti è un cane notevole nel vostro stomaco. Questo cane è causato dalla debolezza e la separazione dei muscoli a metà del addome. Il mid-addome è comunemente chiamato gli addominali.

Continua a leggere per saperne di più su questa condizione e trattamenti disponibili.

Se si dispone di diastasi dei muscoli retti, è probabile notare un cane o rigonfiamento nel vostro stomaco. Si può essere più evidente quando si ceppo o contrarre i muscoli addominali, come ad esempio quando ci si siede su. In aggiunta al rigonfiamento dello stomaco, si può inoltre verificare:

  • mal di schiena lombare
  • cattiva postura
  • stipsi
  • gonfiore

Diastasi dei muscoli retti si verifica quando troppa pressione viene messa nei muscoli addominali. Ciò può causare loro di allungare e separato. La separazione dei muscoli consente cosa è all’interno dell’addome, soprattutto gli intestini, per spingere attraverso i muscoli. Questo forma un rigonfiamento.

La causa più comune per la diastasi dei muscoli retti è la gravidanza. Questo perché la crescente utero mette pressione sui muscoli addominali, causando loro di allungare e separata. La condizione può verificarsi anche negli uomini o nelle donne che non hanno mai state incinte.

L’obesità può causare diastasi dei muscoli retti, perché i depositi di grasso in eccesso messo ulteriore pressione sui muscoli dello stomaco. cause supplementari includono:

  • frequenti cambiamenti o rapidi peso
  • sollevamento pesi
  • alcuni esercizi addominali
  • lungo o breve termine gonfiore dell’addome relative al fluido all’interno della cavità addominale di condizioni come la cirrosi epatica o cancro all’interno dell’addome
  • età avanzata
  • genetica

Diastasi dei muscoli retti si verifica anche in bambini neonati , in particolare quelli nati prematuramente, perché i loro muscoli addominali non sono completamente sviluppati. E ‘di solito si risolve senza trattamento.

Alcuni case report discutere retti diastasi che si verificano negli uomini con HIV. Questo perché l’HIV altera il modo in cui il corpo immagazzina il grasso e si trasferisce una parte per la cavità addominale. Trasferimento di grasso nell’addome può causare un aumento della pressione intra-addominale. L’aumento della pressione può mettere le persone che hanno l’HIV ad un aumentato rischio di diastasi dei muscoli retti.

Sei a rischio di diastasi dei muscoli retti se si mette regolarmente una maggiore quantità di pressione sui muscoli addominali. Questo include le persone con eccesso di grasso addominale, quelli che eseguono esercizi che sottolineano il loro addome, o le donne in gravidanza.

Anche i movimenti di tutti i giorni fatto in modo non corretto possono indebolire l’addome, dice Beth Jones, un preparatore atletico certificato in Parker, Colorado. Per esempio, si dovrebbe evitare di chinarsi a raccogliere pacchi pesanti. Invece, si dovrebbe raccogliere oggetti pesanti, tra cui i pesi, per accovacciata e sollevamento.]

I ricercatori in uno studio hanno esaminato gli uomini con un aneurisma dell’aorta addominale (AAA) e ha scoperto che questa condizione potrebbe aumentare il rischio di diastasi dei muscoli retti. Un AAA si verifica quando il grande vaso che trasporta il sangue ai vostri addome si gonfia. Questo può essere una condizione pericolosa per la vita.

Secondo lo studio, diastasi dei muscoli retti era presente in circa i due terzi degli uomini con un’AAA. Inoltre, hanno scoperto che diastasi dei muscoli retti era presente in quattro volte più uomini con un AAA rispetto al gruppo di controllo costituito da uomini con una condizione vascolare differente. Il collegamento tra diastasi retti e AAA non è del tutto chiaro. Alcuniricercatori credono che un disturbo del collagene potrebbe essere responsabile per la connessione.

I medici possono diagnosticare solitamente diastasi dei muscoli retti nel corso di un esame fisico. Per diagnosticare la sua malattia, il medico vi chiederà di sdraiarsi sulla schiena e poi eseguire un mezzo situp o uno scricchiolio. Se si dispone di diastasi dei muscoli retti, apparirà un rigonfiamento verticale tra i muscoli addominali. Il medico può misurare il divario tra i muscoli per determinare la gravità della sua condizione. Essi possono misurare la distanza utilizzando vari metodi, tra cui:

  • pinze
  • una TAC
  • l’ecografia

Diversi trattamenti sono disponibili per diastasi dei muscoli retti. Lavora con il tuo medico per determinare quale trattamento è giusto per te. Alcune persone scelgono di non fare nulla. Spesso, la condizione non causa problemi di salute, ma è invece una questione estetica.

L’esercizio fisico può contribuire a trattare diastasi dei muscoli retti, ma la ricerca è limitata. Parlate con il vostro medico circa gli esercizi che sono sicuri per voi di fare. Faranno raccomandano probabile esercizi che rafforzare l’addome, schiena e fianchi.

Jones consiglia generalmente routine fondamentali di rafforzamento di pilates o yoga per prevenire o curare diastasi dei muscoli retti. Essa rileva che è fondamentale per assicurarsi di fare gli esercizi correttamente. Esercizi come powerlifting possono portare sulla condizione o peggiorare la situazione se si fa in modo non corretto. Lavora con il tuo medico o un fisioterapista per imparare il modo corretto di fare qualsiasi esercizi di base di rafforzamento. Si può anche trarre vantaggio dall’utilizzo di una cintura per stabilizzare il vostro core.

Chirurgia

Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per il trattamento di retti diastasi. La chirurgia può essere convenzionale, laparoscopica o endoscopica. chirurgia convenzionale comporta un’incisione di serie nell’addome. Un tipo di intervento chirurgico completo è addominoplastica, o di un’addominoplastica. Oltre a correggere retti diastasi, un’addominoplastica di solito comporta la rimozione della pelle in eccesso, il tessuto, e grasso dalla zona.

La chirurgia laparoscopica utilizza piccole incisioni per un tubo che guida una luce, una macchina fotografica, e strumenti chirurgici al sito della chirurgia. chirurgia endoscopica è simile alla chirurgia laparoscopica. Il medico inserirà una luce, macchina fotografica, e gli strumenti attraverso la gola e l’esofago, piuttosto che fare un’incisione nell’addome. Il tempo di recupero dalla chirurgia laparoscopica ed endoscopica è più breve di tempo di recupero da un intervento chirurgico tradizionale.

La più comune complicanza della chirurgia diastasi dei muscoli retti è la raccolta di liquido sotto la pelle. Altre complicazioni comuni includono:

  • ematomi
  • perdita di pelle minori
  • infezioni della ferita
  • rottura della ferita
  • il dolore dopo un intervento chirurgico
  • danni ai nervi

In alcuni studi, la condizione nuovamente verificate tutte le volte che il 40 per cento del tempo in persone trattate con la chirurgia.

Per saperne di più: Come sapere se avrete bisogno di un intervento chirurgico diastasi dei muscoli retti »

Il medico lavorerà con voi per determinare il miglior tipo di intervento chirurgico per voi. Ad esempio, la chirurgia endoscopica non è raccomandato per le persone con una vasta quantità di pelle flaccida e il grasso in eccesso nell’addome.

Si può essere in grado di correggere diastasi dei muscoli retti attraverso l’esercizio. Lavorare con un allenatore esperto o fisioterapista. Questo vi aiuterà a fare gli esercizi correttamente e prevenire rendendo la condizione peggiore.

Se siete in sovrappeso, perdere peso e mantenerlo fuori può aiutare a prevenire diastasi dei muscoli retti da ricorrenti dopo che si è risolto. Se sei un sollevatore di pesi o spesso fare un sacco di esercizi addominali, assicurarsi che si sta facendo gli esercizi correttamente per aiutare a prevenire la condizione da ricorrenti.

Se siete preoccupati per la diastasi dei muscoli retti, parlare con il medico. Essi possono essere in grado di trattare chirurgicamente.