/ Salute  / Dipendenza 

Ha fatto di zucca Spice Lattes trasformarmi in un tossicodipendente?

Un anno fa il prossimo autunno, come ho mollato la mia strada attraverso un incarico di lavoro duro, ho deciso di andare al negozio di caffè all’angolo e mi trattare a uno di quelli “ingannato” Lattes (il trucco è che ti convinci che una bevanda sormontata con caramello, fudge, e conta panna montata come la prima colazione).

Questa è stata una ricompensa rara per me. Avevo volutamente resistito cultura del caffè in tutta quattro decenni di vita. In realtà, avevo consumato meno di una dozzina di tazze dalla nascita, preferendo ridacchiare bemusedly in dipendenza di altre persone - da parte degli insegnanti delle elementari che hanno mantenuto tazze di polistirolo sulla scrivania tutto il giorno, per i collaboratori al mio lavoro quotidiano, che’ d entrare nel mondo del lavoro succhiare loro Starbucks, comprare di più due, e quaff uno sulla strada.

Ma lo scorso ottobre, dopo ho viaggiato al giunto caffè locale e provato prima “caduta delle spezie” latte con la zucca, noce moscata, cannella - più che il latte schiumoso e lo zucchero - mi è stato inondato di ispirazione. Torna alla mia scrivania, toccando la mia strada attraverso le revisioni ad un articolo, ho apprezzato la dolcezza, il calore, l’elevata della caffeina, e il fatto che ho potuto farlo durare più a lungo rispetto alla maggior parte ossequi.

I carenato rapidamente nella cultura del caffè che avevo condiscendenza evitato: scrivere principalmente in case di caffè, picchettare i luoghi che hanno offerto le birre meno amare, chiacchierando con altri clienti in linea su Haiti vs. miscele salvadoregni. Sono consapevole che è un vizio relativamente addomesticato avere. Ma ogni mattina, non appena mi sono svegliato, ho iniziato a pensare di caffè.

Ora mi domande: avevo degli amici che si erano abbattuti e ottenuto il mal di testa come un risultato. Come avrei potuto evitare di diventare come quelle persone?

Che cosa succede se solo io lascio avere ogni altro giorno - vorrei che aiutarmi a evitare la dipendenza?

Forse se avessi solo nei giorni più duri sul lavoro?

Che cosa succede se ho ordinato più spesso, ma ho mezza caf?

E poi mi sono chiesto: Se devo essere questo attenti a mio cibo e caffè confini, sono stato io solo un PSL venti lontano da avere bisogno tutto il tempo?

Dove fare la caffeina e caffè sedersi quando si tratta di dipendenza?

Mi sono sempre chiesto se ho una personalità dipendente. Ho sempre appoggiarsi miei spuntini preferiti per ottenere attraverso compiti duri, e di solito è necessario impostare limiti sui miei piaceri colpevoli per evitare overindulging.

Torna al college, quando la sala da pranzo offerto un numero illimitato di guarnizioni di gelato, li ho desideravo basta che ho designato due giorni alla settimana “giorni di gelato” e altri due giorni “giorni di cioccolato”, così ho non avrebbe sciarpa Sno-Caps attraverso ogni studio rompere.

Non sono sicuro se è psicologicamente normale mettere a punto strategie tanto i propri piaceri colpevoli, e ho sentito più donne ne parlano rispetto agli uomini. Ma ho anche chiesto: Fa pensare a certe sostanze significa una persona è vulnerabile alla dipendenza? Che cosa indica un “personalità dipendente” comunque? Si tratta di un pendio scivoloso? E come si fa a determinare se una predilezione per una particolare sostanza attraversa la linea in funzione su di esso?

Penso che tutti noi chiediamo dove la linea è tra un piacere colpevole e un disturbo da uso di sostanze.

Così ho cominciato a leggere fino a circa la dipendenza da sostanze legali, come il cibo e il vino. Alla fine ho scritto un articolo su di dipendenza per un giornale importante, ma non mi concentro sul caffè tanto. Tuttavia, mentre stavo intervistando uno dei pionieri nello studio della dipendenza da cibo - un medico che aveva creato la Yale dipendenza da cibo Scala già nel 2009 - avevo una domanda.

Ho chiesto, cercando di sembrare come disinvolto possibile, come una persona potrebbe dire se è capitato di essere dipendenti da caffè.

“Il caffè non è classificato, secondo i disturbi da uso di sostanze,” mi disse.

Ho guardato nella più recente edizione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-5), che è il compendio livello di diagnosi di salute mentale e classificazioni utilizzate da medici e agenzie governative. Il DSM-5 ha incluso un elenco di sostanze che potenzialmente causare un “disturbo da uso di sostanze”, sia lieve o grave.

La maggior parte delle sostanze erano ciò che vi aspettereste:

  • alcool
  • tabacco
  • canapa
  • stimolanti (cocaina, metanfetamine)
  • allucinogeni (LSD)
  • oppioidi

Ma non è la caffeina.

Ciò non significa che non ci sarà in futuro. In realtà, il DSM-5 posti di caffeina utilizzare disordine in una categoria chiamata “Le condizioni per approfondire lo studio.”

Allo stesso modo, dipendenza da cibo - o dipendenza da zuccheri o grassi - non è attualmente classificato come un “disturbo da uso di” nel DSM-5, ma gli studi continuano. Ecco perché gli esperti in dipendenza da cibo sviluppato la scala di Yale, il loro metro di misura per determinare la dipendenza. Si basano sul DSM-5 di criteri per altri disturbi da uso e hanno elaborato 35 domande su di dipendenza.

Il DSM-5 ha una propria lista di controllo per vedere se un individuo si sta dirigendo verso un disturbo da uso di sostanze. Ci sono 11 domande che chiedono sul comportamento negli ultimi 12 mesi.

Una persona che risponde “sì” a 2 delle 11 domande ha un disturbo uso mite. Rispondere a più domande significa positivamente una persona può avere un disturbo “moderata” o “grave”. Questo spettro di gravità è un cambiamento rispetto alla versione precedente del DSM che divide problemi sostanza in uno “abuso” o “dipendenza”.

Così ho letto le 11 DSM-5 criteri e li ha applicati alla mia vita.

Ho continuo ad usare la sostanza, nonostante gli effetti negativi per la salute? Ho un problema nelle mie relazioni a causa di esso? Devo “implora” la sostanza (una nuova categoria per il DSM-5)? Ho provato a smettere, ma non è riuscito? Guardando la lista, mi sono reso conto che, nonostante la mia overthinking e strategia, ho potuto non del tutto dire che ero sullo spettro di disturbi da uso … ancora.

Ho abbastanza bene la forza di volontà e sono in grado di mantenere i confini, anche se posso vedere me stesso dando in una routine caffè. Ma poi di nuovo, sono stato un po ‘in ritardo al lavoro, perché mi sono fermato a prendere un cappuccino. (Forse è solo perché non ho imparato una delle strategie dei veterani del caffè: Stop in ufficio prima, poi lasciare a caccia di un po ‘verso il basso.)

Ho letto un articolo 2015 Prevenzione rivista su una donna dell’Alabama che aveva bisogno di cioccolato così male che una mattina fredda, ha legato i suoi 3 anni e 4 mesi di età figlie in macchina per guidare fino alla stazione di servizio solo per uno Snickers bar. Che sembrava più disperata di ogni altra cosa che avevo fatto per i miei ossequi contenenti caffeina.

Fa tutto questo significa che utilizzando il caffè come una stampella è perfettamente bene?

Caffeina ha anche la distinzione di essere nel DSM per causare potenzialmente una sostanza “legata” disturbo (anziché un disturbo “uso”). Ciò significa che, per ora, la DSM riconosce caffeina come causa di sintomi di astinenza dopo la sospensione. Questi sintomi possono includere:

  • ansia
  • irritabilità
  • fatica
  • nausea

Il DSM-5, inoltre, non riconoscere che le persone possono avere dipendenza da caffeina e hanno bisogno di più e più caffeina per raggiungere lo stesso elevato. Questa distinzione può cambiare come ulteriori studi sulla caffeina sono state svolte. Un gruppo di ricercatori che contribuiscono a modificare le informazioni uso di sostanze disturbo per il DSM-5 ha spiegato in una revisione che sono necessari ulteriori studi con campioni più grandi e in particolare i gruppi più diversi.

Un’altra revisione 2013 pubblicato sul Journal of Caffeine Research dai ricercatori della Johns Hopkins e l’Università del Vermont è venuto a destra fuori a dire:

“La caffeina è la droga più comunemente usato nel mondo. Anche se il consumo di bassa a moderata dosi di caffeina è generalmente sicuro, un numero crescente di studi clinici stanno dimostrando che alcuni utenti caffeina diventano dipendenti dalla droga e sono in grado di ridurre i consumi, nonostante la conoscenza di problemi di salute ricorrenti connessi con l’uso continuato. L’Organizzazione Mondiale della Sanità e alcuni operatori sanitari a riconoscere la dipendenza di caffeina come un disturbo clinico “.

E un ricercatore Duke ha notato in un 2014 revisione del disturbo da uso di caffeina che, “Può essere difficile per alcuni operatori sanitari ad accettare che l’uso di caffeina può causare gli stessi tipi di comportamenti patologici causati da alcol, cocaina, oppiacei, o altri farmaci di abuso. Eppure ci sono prove che alcuni individui sono psicologicamente e fisiologicamente dipendenti da caffeina, anche se la prevalenza e la gravità di questi problemi è sconosciuta “.

Così, dove ci lascia?

Non si può negare che i Lattes zucca spezie sono particolarmente ingannato fuori ricette

Lattes caduta sono spesso ad alto contenuto di zuccheri e grassi (a seconda delle guarnizioni), due ingredienti che gli specialisti dipendenza da cibo credono possono causare dipendenza. Che importa se Lattes zucca spezie sono una ricetta speciale per potenziali voglie? Sarei curioso di sapere quante persone barcollare loro piaceri colpevoli o legarli a compiti specifici, e in che misura se la prendono.

Ma per ora, penso di essere ancora abbastanza lontano dalla dipendenza che probabilmente non avrò di lasciare il mio lattes aromatizzati appena ancora. Potrebbe essere più importante per me smettere di battere me stesso fino oltre le mie piccole ricompense.

In realtà, un maggio 2017 studio pubblicato dai ricercatori britannici ha detto che molte persone credono erroneamente di essere “drogati di cibo”, e può limitare alcuni alimenti, al punto che li ha bisogno ancora di più.

Così sembra che quando si tratta di piaceri “colpevoli”, il fatto che mi sento colpevole a tutti può essere la parte meno sana.


Caren Lissner è un giornalista e scrittore che ha scritto per il New York Times, l’Atlantico, e Harper. Il suo primo romanzo, Carrie Pilby, è stato trasformato in un film attualmente su Netflix. Più della sua scrittura può essere trovato alla carenlissner.com .

Ha fatto di zucca Spice Lattes trasformarmi in un tossicodipendente?
Teile das