Pubblicato in 1 July 2015

Può una dieta chetogenica Aiuto trattare il disturbo bipolare?

Il disturbo bipolare può interrompere ogni parte della vostra vita, compreso il vostro lavoro e le vostre relazioni. Medicina e terapia della parola può aiutare a controllare i gravi sbalzi di alta e bassa umore, depressione, mania e sintomi. Si potrebbe avere anche considerato cercare terapie alternative, come i cambiamenti di dieta.

Anche se cambiare la vostra dieta non cura il disturbo bipolare, ci sono alcune prove che certe scelte alimentari possono aiutare. Una dieta in particolare, la dieta chetogenica, ha il potenziale a beneficio delle persone con questa condizione, secondo la ricerca limitata.

La dieta chetogenica è stato intorno dal 1920. Si tratta di un alto contenuto di grassi, dieta povera di carboidrati che riproduce lo stato il vostro corpo sarebbe andato in se tu fossi a digiuno.

Normalmente, i carboidrati, in particolare glucosio, fornire il vostro corpo e il cervello con l’energia. Il glucosio è fonte preferita del cervello di combustibile. Quando si taglia i carboidrati dalla vostra dieta, grasso subentra come fonte di energia primaria del vostro corpo. Il fegato scompone grassi in sostanze chiamate chetoni, che sono naturalmente più energia rispetto ai carboidrati. Chetoni viaggiano attraverso il flusso sanguigno per alimentare il vostro cervello.

Esistono due varianti della dieta:

  • Sulla dieta chetogenica classico, si mangia un rapporto di 3: 1 a 5: 1 grassi a proteine ​​più carboidrati. In altre parole, da tre a cinque volte la quantità di grasso rispetto a proteine ​​e carboidrati combinati. La maggior parte della vostra dieta è costituito da grassi da alimenti come il pesce, come sardine e salmone, burro, carne rossa, avocado, pollo, uova, formaggio, latte di cocco, semi e noci. La maggior parte dei vostri carboidrati provengono dalle verdure.
  • Sul trigliceridi a catena media (MCT), la dieta, si ottiene circa il 60 per cento delle calorie totali da un tipo di olio di cocco. Si può mangiare più proteine ​​e carboidrati sulla dieta MCT di quanto si sarebbe in grado di sulla dieta chetogenica classico.

La ricerca nel corso degli anni ha scoperto che la dieta chetogenica è utile per alcune condizioni cerebrali. A 2015studia conferma ulteriormente che può ridurre drasticamente il numero di sequestri nei bambini con epilessia, anche in quei bambini che non rispondono ai farmaci. Ricercasuggerisce anche che potrebbe alleviare i sintomi di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson. Alcuni molto prestoprova suggerisce che forse potrebbe aiutare con disturbo bipolare, anche.

Epilessia e la dieta chetogenica

farmaci anti-sequestro, gli stessi farmaci usati per trattare le persone con epilessia, sono infissi di trattamento del disturbo bipolare. Ciò ha reso i ricercatori si chiedono se una dieta che aiuta con i sintomi di epilessia potrebbe anche aiutare le persone con disturbo bipolare.

Non c’è ragione di credere che può. Nel corso di un episodio maniacale o depresso, rallenta la produzione di energia nel cervello. Mangiare una dieta chetogenica può aumentare l’energia nel cervello.

Le persone con disturbo bipolare hanno importi superiori al normale di sodio dentro le loro celle. Litio e altri farmaci stabilizzanti dell’umore usati per trattare il disturbo bipolare lavoro, in parte, abbassando i livelli di sodio nelle cellule. La dieta chetogenica ha lo stesso tipo di effetto.

In teoria, la dieta chetogenica potrebbe aiutare con disturbo bipolare. Eppure è difficile sapere se questa dieta in realtà può alleviare i sintomi bipolari, perché la ricerca molto poco è stato fatto su questo argomento.

A 2013 studiaseguito due donne con il tipo di disturbo bipolare II, che include un modello di episodi depressivi, seguiti da episodi relativamente lievi di mania. Una delle donne era in dieta chetogenica per due anni, mentre l’altro era a dieta per tre anni. Entrambe le donne hanno sperimentato maggiori miglioramenti di umore mentre sulla dieta chetogenica che hanno fatto sul farmaco e non hanno avuto effetti collaterali.

Anche se i risultati sono stati promettenti, lo studio era estremamente piccola. studi molto più grandi hanno bisogno di essere fatto per confermare se la dieta chetogenica ha alcun beneficio per la maggior popolazione di disturbo bipolare.

Anche se la dieta chetogenica è promettente per il disturbo bipolare, non v’è alcuna prova certa che funziona. La dieta è molto limitato, in modo che possa portare a carenze di alcuni nutrienti, come le vitamine B, C, e D, così come calcio, magnesio e ferro. Alcune persone sviluppano anche un cambiamento di odore di respiro, i livelli di energia, e sintomi digestivi spiacevoli, come nausea, vomito e costipazione. In rari casi, la dieta ha portato a più gravi effetti collaterali, come i ritmi anormali del cuore, pancreatite, ossa indebolite, e calcoli renali.

Se siete interessati a provare questa dieta, consultare il medico prima. Il medico e dietista possono dirvi come andare su questa dieta nel modo più sicuro possibile. In alternativa, il medico potrebbe consigliare contro la dieta chetogenica e invece suggerire altre, più provati opzioni di trattamento del disturbo bipolare.