Pubblicato in 30 April 2019

La dopamina Addiction: Piacere, Motivazione, Tolleranza, Altri fattori

dipendenza da dopaminaCondividi su Pinterest

Probabilmente avete sentito parlare di dopamina come un “piacere chimico” che è stato associato con la dipendenza.

Pensate il termine “corsa dopamina.” La gente lo usa per descrivere l’alluvione del piacere che deriva dal fare un nuovo acquisto o la ricerca di una fattura $ 20 sul terreno.

Ma alcuni di quello che hai sentito può essere più un mito che realtà.

Gli esperti stanno ancora studiando esattamente come la dopamina, un neurotrasmettitore, lavora nel contesto della dipendenza. Molti credono che allena il tuo cervello per evitare spiacevoli esperienze e cercare quelli piacevoli.

E ‘questo ruolo nel rafforzare la missione del vostro cervello per il piacere che ha portato molti ad associare la dopamina con la dipendenza. Ma non è così semplice. Mentre la dopamina gioca un ruolo nella dipendenza, questo ruolo è complessa e non pienamente compreso.

Continuate a leggere per saperne di più sui miti e fatti che circondano il ruolo della dopamina nella dipendenza.

C’è un equivoco popolare che le persone in dipendenza sono in realtà dipendenti da dopamina, piuttosto che farmaci o alcune attività.

Esperienze che ti fanno sentire bene, compreso l’uso di droghe, attivano centro di ricompensa del cervello, che risponde con il rilascio di dopamina. Questa release fa sì che il cervello a concentrarsi di più della sua attenzione sull’esperienza. Di conseguenza, si è lasciato con un forte ricordo del piacere si sentiva.

Questa memoria forte può richiedere di fare uno sforzo di provare nuovamente utilizzando farmaci o alla ricerca di certe esperienze. Ma la droga o l’attività è ancora la fonte alla base di questo comportamento.

Mentre la dopamina non è l’unica causa della dipendenza, le sue proprietà motivazionali sono pensati per svolgere un ruolo nella dipendenza.

Ricordate, il centro ricompensa nel cervello rilascia dopamina in risposta a esperienze piacevoli. Questa parte del cervello è anche strettamente legata alla memoria e la motivazione.

I semi di dipendenza

In generale, quando si verifica una sensazione positiva e la dopamina viene rilasciato nelle vie del centro di ricompensa, il cervello prende atto:

  • Che cosa ha innescato la sensazione: Era una sostanza? Un comportamento? Un tipo di cibo?
  • Eventuali spunti dal vostro ambiente che possono aiutare a trovare di nuovo. Hai sperimentato durante la notte? Che altro ci facevi? Eri con una certa persona?

Quando si è esposti a quei segnali ambientali, inizierete a sentire la stessa unità a cercare lo stesso piacere. Questa unità può essere incredibilmente potente, la creazione di uno stimolo che è difficile da controllare.

Tenete a mente che questo processo non sempre connessi con determinate sostanze o attività dannose.

Mangiare del buon cibo, fare sesso, fare arte, e una serie di altre cose può innescare risposte simili dal centro di ricompensa del cervello.

La gente a volte si riferiscono a dopamina come il “piacere chimico”. Questo termine deriva dal malinteso che la dopamina è direttamente responsabile per i sentimenti di euforia o di piacere.

La dopamina non contribuiscono alla vostra esperienza di piacere. Ma non ha molto a che fare con la creazione di sensazioni piacevoli, gli esperti credono.

Invece, aiuta a rinforzare le sensazioni piacevoli e comportamenti collegando cose che ti fanno sentire bene con il desiderio di fare di nuovo. Questo collegamento è un fattore importante nello sviluppo della dipendenza.

Neurotrasmettitori che fanno provocare sensazioni di piacere o euforia includono:

Nel contesto di droga, la tolleranza si riferisce al punto in cui si smette di sentire gli effetti di un farmaco con la stessa intensità che hai usato per, anche se si sta consumando la stessa quantità del farmaco.

Se si sviluppa una tolleranza ad una sostanza, avrete bisogno di utilizzare più di esso a sentire gli effetti a cui siete abituati. La dopamina ha un ruolo in questo processo.

Coerentemente abuso di droghe alla fine porta alla sovrastimolazione nel centro di ricompensa. I suoi percorsi sopraffatti, rendendo più difficile per poter gestire gli alti livelli di dopamina di essere rilasciato.

Il cervello cerca di risolvere questo problema in due modi:

  • diminuendo la produzione di dopamina
  • riducendo i recettori della dopamina

O il cambiamento in genere provoca la sostanza avendo meno di un effetto dovuto ad una risposta più debole dal centro di ricompensa del cervello.

Eppure, il desiderio di utilizzare resti. Ci vuole solo più del farmaco di soddisfarla.

La dipendenza è una malattia del cervello complesso che non ha una sola, causa evidente. La dopamina ha un ruolo, ma è un piccolo pezzo di un puzzle più grande.

Gli esperti ritengono che una serie di fattori biologici e ambientali può aumentare significativamente il rischio di qualcuno per la dipendenza.

Alcuni di questi fattori biologici comprendono:

  • Geni. Secondo il National Institute on Drug Abuse, circa 40 al 60 per cento del rischio di dipendenza deriva da fattori genetici.
  • Storia di salute. Avere una storia di alcune condizioni mediche, le condizioni di salute mentale particolare, può aumentare il rischio.
  • Stadio di sviluppo. Secondo ilCentri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, Uso di droga come un adolescente aumenta il rischio di dipendenza lungo la strada.

I fattori ambientali, in particolare per i bambini e gli adolescenti, sono:

  • Vita domestica. Vivere con o vicino a persone che abusano di farmaci possono aumentare il rischio.
  • Influenze sociali. Avere amici che assumono farmaci può rendere più probabile che si tenta di loro e potenzialmente sviluppare una dipendenza.
  • Le sfide a scuola. Avere problemi socialmente o accademicamente possono aumentare il rischio di provare la droga e, infine, lo sviluppo di una dipendenza.

Questi sono solo alcuni dei molti fattori che possono contribuire alla dipendenza. Tenete a mente che non significa una dipendenza sarà sicuramente svilupperà.

Se voi o qualcuno vicino a voi sta vivendo la dipendenza, l’aiuto è disponibile.

Il primo passo per ottenere aiuto sta raggiungendo. È possibile parlare con il proprio medico circa il trattamento di dipendenza o di chiedere un rinvio ad un altro medico.

Se non stai bene che lo ha portato, ci sono molte organizzazioni che possono aiutare senza la necessità di vedere il vostro fornitore di assistenza sanitaria primaria. Si consideri il seguente:

trattamento della dipendenza spesso coinvolge le cure mediche, soprattutto se di droga abuso sta interessando la vostra salute o il vostro bisogno di disintossicazione in modo sicuro.

Ma parlare di terapia è anche una parte importante del trattamento della dipendenza, se la dipendenza coinvolge droghe, alcool, o un certo comportamento.

In genere, la terapia è il trattamento primario per le dipendenze comportamentali, come il gioco d’azzardo compulsivo o commerciale .

La dopamina è uno dei tanti fattori che possono contribuire alla dipendenza. Contrariamente alla credenza popolare, non si può essere dipendente dopamina. Ma non gioca un ruolo importante nel motivare a cercare esperienze piacevoli.

La dopamina contribuisce anche alla tolleranza, che richiede di bisogno di più di una sostanza o attività a sentire gli stessi effetti inizialmente avete fatto.