Pubblicato in 20 March 2018

Elettromiografia (EMG): Scopo, procedura, e risultati

L’elettromiografia (EMG) è una procedura diagnostica che valuta lo stato di salute dei muscoli e le cellule nervose che li controllano. Queste cellule nervose sono conosciuti come neuroni motori. Essi trasmettono segnali elettrici che causano i muscoli a contrarsi e rilassarsi. Un EMG converte questi segnali in grafici e numeri, contribuendo medici per fare una diagnosi.

Un medico di solito ordinare un EMG quando qualcuno sta mostrando sintomi di un disturbo muscolare o nervosa. Questi sintomi possono includere formicolio, intorpidimento o debolezza inspiegabile degli arti. risultati EMG possono aiutare il medico a diagnosticare disturbi muscolari, disturbi nervosi, e disturbi che interessano la connessione tra nervi e muscoli.

Alcuni medici possono fare riferimento a elettromiografia come un esame electrodiagnostic.

Il medico può eseguire un’EMG se stai vivendo sintomi che possono indicare un disturbo muscolare o nervosa. Alcuni sintomi che possono chiamare per un EMG includono:

I risultati di un EMG possono aiutare il medico a determinare la causa di questi sintomi. Le cause possibili potrebbero includere:

Assicurati di informare il medico su eventuali over-the-counter o prescrizione di farmaci si può prendere. E ‘anche importante informare il medico se si dispone di un disturbo della coagulazione, o se si dispone di un pacemaker o un defibrillatore impiantabile. Potrebbe non essere in grado di avere un EMG se si dispone di una delle seguenti condizioni mediche o dispositivi.

Se siete in grado di avere un EMG, si dovrebbe fare il seguente anticipo:

  • Evitare di fumare per almeno tre ore prima della procedura.
  • Fare il bagno o fare una doccia per rimuovere qualsiasi oli dalla pelle. Non applicare lozioni o creme dopo il lavaggio.
  • Indossare abiti comodi che non ostacola l’area che il medico valuterà. È possibile che venga chiesto di cambiare in un camice destra prima della procedura.

Vi verrà chiesto di sdraiarsi su un lettino o sedersi su una sedia reclinata. Il medico può chiedere di spostare in diverse posizioni durante la procedura.

Ci sono due componenti di un test EMG: lo studio di conduzione nervosa e ago EMG. Lo studio della conduzione nervosa è la prima parte del procedimento. Si tratta di mettere piccoli sensori chiamati elettrodi superficiali sulla pelle per valutare la capacità dei motoneuroni per inviare segnali elettrici. La seconda parte della procedura EMG, nota come aghi EMG, utilizza anche sensori per valutare segnali elettrici. I sensori sono chiamati elettrodi ad ago, e sono direttamente inseriti nel tessuto muscolare per valutare l’attività muscolare a riposo e quando contratta.

Lo studio della conduzione nervosa viene eseguita per prima. Durante questa parte del procedimento, il medico si applicherà più elettrodi alla superficie della pelle, di solito nella zona in cui si sta vivendo i sintomi. Questi elettrodi valuteranno quanto bene i tuoi neuroni motori comunicano con i muscoli. Una volta completato il test, gli elettrodi vengono rimosse dalla pelle.

Dopo lo studio della conduzione nervosa, il medico effettuerà l’ago EMG. Il medico prima pulire la zona interessata con un antisettico. Poi, useranno un ago per inserire elettrodi nel tessuto muscolare. Si può sentire un leggero fastidio o dolore mentre viene inserito l’ago.

Gli elettrodi ad ago valuteranno l’attività elettrica dei muscoli quando contratta e quando a riposo. Questi elettrodi verranno rimossi dopo la prova è finita.

Durante entrambe le parti del procedimento EMG, gli elettrodi consegnerà piccoli segnali elettrici per i nervi. Un computer tradurrà questi segnali in grafici o valori numerici che possono essere interpretati dal medico. L’intera procedura dovrebbe richiedere tra i 30 ei 60 minuti.

Un EMG è un esame molto basso rischio. Tuttavia, si può sentire dolorante nella zona che è stato testato. Il dolore può durare per un paio di giorni e può essere alleviato con un antidolorifico over-the-counter, come l’ibuprofene.

In rari casi, è possibile che si verifichi formicolio, ecchimosi e gonfiore al sito di inserzione degli aghi. Assicurati di informare il medico se il gonfiore o dolore diventa peggio.

Il medico può esaminare i risultati con voi subito dopo la procedura. Tuttavia, se un altro operatore sanitario ha ordinato l’EMG, allora non si può conoscere i risultati fino a quando si partecipa ad un appuntamento di follow-up con il vostro medico.

Se l’EMG mostra alcuna attività elettrica in un muscolo a riposo, allora si può avere:

  • un disturbo muscolare
  • una malattia che colpisce i nervi che collegano al muscolo
  • infiammazione causata da un infortunio

Se l’EMG mostra un’attività elettrica anomala quando un muscolo contratti, allora si può avere un ernia del disco o di un disturbo nervoso, come ad esempio la SLA o sindrome del tunnel carpale .

Sulla base dei risultati, il medico vi parlerà di eventuali prove o trattamenti aggiuntivi che potrebbero essere necessari.