Pubblicato in 5 February 2019

La differenza tra acuta e cronica C

Epatite C è una malattia che colpisce il fegato. Vivere con l’epatite C per un lungo periodo di tempo può danneggiare il fegato al punto in cui non funziona molto bene. Il trattamento precoce può aiutare a proteggere il fegato e preservare la qualità della vita.

I medici dividono l’epatite C in due tipi sulla base di quanto tempo hai avuto la condizione:

  • Epatite acuta C è la fase iniziale, quando hai avuto l’epatite per meno di sei mesi.
  • L’epatite C cronica è il tipo a lungo termine, il che significa che hai avuto la condizione per almeno sei mesi. Fino a85 per cento di persone che hanno l’epatite C alla fine di sviluppare la forma cronica della malattia.

Il medico consiglia un trattamento in base al tipo di epatite C che avete. Comprendere le opzioni di trattamento vi aiuterà a prendere decisioni informate.

I trattamenti per l’epatite C acuta

Se si dispone di epatite acuta C, non è necessario per il trattamento subito. NelDal 15 al 25 per cento delle persone con questa malattia, sarà chiaro da sola, senza alcun trattamento.

Avrete bisogno di essere monitorati, tuttavia. Il medico vi darà un esame del sangue HCV RNA ogni quattro-otto settimane per circa sei mesi. Questo test dimostra quanto virus dell’epatite C (HCV) è nel flusso sanguigno.

Durante questo periodo, si può ancora trasmettere il virus ad altri attraverso il contatto sangue-sangue. Evitare la condivisione o aghi riutilizzo. Ad esempio, questo include quando ottenere un tatuaggio o penetrante in un ambiente non regolato, o iniezione di droghe. Durante il rapporto sessuale, usare il preservativo o un altro metodo di controllo delle nascite barriera per evitare di trasmettere il virus ad altri.

Se il virus cancella di sei mesi, non sarà necessario da trattare. Ma è importante prendere precauzioni per evitare di contrarre il virus di nuovo in futuro.

I trattamenti per l’epatite C cronica

Un esame del sangue HCV RNA positivo dopo sei mesi significa che si dispone di un’infezione cronica da virus dell’epatite C. Avrete bisogno di un trattamento per evitare che il virus di danneggiare il vostro fegato.

Il principale trattamento utilizza farmaci antivirali per eliminare il virus dal flusso sanguigno. I nuovi farmaci antivirali in grado di curare più diil 90 per cento delle persone con epatite cronica C.

Il medico sceglierà un farmaco antivirale o una combinazione di farmaci in base alla quantità di danni al fegato che hai, quali terapie hai avuto in passato, e ciò che l’epatite C di genotipo che avete. Ci sono sei genotipi. Ogni genotipo risponde a determinati farmaci.

I farmaci antivirali che sono approvati dalla FDA per il trattamento dell’epatite C cronica comprendono:

  • Daclatasvir / SOFOSBUVIR (Daklinza) - genotipi 1 e 3
  • elbasvir / grazoprevir (Zepatier) - genotipi 1 e 4
  • glecaprevir / pibrentasvir (Mavyret) - genotipi 1, 2, 5, 6
  • ledipasvir / sofosburir (Harvoni) - genotipi 1, 4, 5, 6
  • ombitasvir / paritaprevir / ritonavir (Technivie) - genotipo 4
  • ombitasvir / paritaprevir / ritonavir e dasabuvir (Viekira Pak) - genotipi 1a, 1b
  • simeprevir (Olysio) - genotipo 1
  • SOFOSBUVIR / velpatasvir (Epclusa) - tutti i genotipi
  • SOFOSBUVIR (Sovaldi) - tutti i genotipi
  • SOFOSBUVIR / velpatasvir / voxilaprevir (Vosevi) - tutti i genotipi

Peginterferone alfa-2a (Pegasys), peginterferone alfa-2b (Pegintron) e ribavirina (Copegus, Rebetol, Ribasphere) usato per essere i trattamenti standard per l’epatite cronica C. Tuttavia, hanno preso molto tempo per lavorare e spesso non ha curare il virus. Hanno anche causato effetti collaterali come febbre, brividi, perdita di appetito, e mal di gola.

Oggi, peginterferone alfa e ribavirina sono usati meno spesso perché i nuovi farmaci antivirali sono più efficaci e causano meno effetti collaterali. Ma la combinazione di peginterferone alfa, la ribavirina, e SOFOSBUVIR è ancora il trattamento standard per le persone con genotipi da epatite C 1 e 4.

Ti prendono farmaci epatite da 8 a 12 settimane. Durante il trattamento, il medico vi darà gli esami del sangue periodici per misurare la quantità di virus dell’epatite C nel sangue sinistra.

L’obiettivo è quello di avere alcuna traccia del virus nel sangue di almeno 12 settimane dopo aver terminato il trattamento. Questo è chiamato una risposta virologica sostenuta, o SVR. Vuol dire che il trattamento ha avuto successo.

Se il primo trattamento si prova non funziona, il medico può prescrivere un altro farmaco che può avere risultati migliori.

Il trapianto di fegato

Epatite C danni e cicatrici al fegato. Se hai vissuto con la malattia per molti anni, il fegato potrebbe essere danneggiato al punto in cui non funziona più. A quel punto, il medico potrebbe consigliare un trapianto di fegato.

Un trapianto di fegato rimuove il vecchio fegato e lo sostituisce con una nuova, uno sano. Spesso il fegato viene da un donatore che è morto, ma che vivono trapianti da donatore sono inoltre possibili.

Ottenere un nuovo fegato vi aiuterà a sentirsi meglio, ma non cura dell’epatite C. Per lavorare per curare il virus e il raggiungimento SVR, sarà ancora bisogno di prendere il farmaco antivirale che corrisponde al genotipo malattia.

Parli con il medico

Oggi, i nuovi trattamenti antivirali stanno contribuendo a curare molte più persone con epatite C rispetto agli anni passati. Se ha l’epatite C o può essere a rischio per questo, essere sicuri di vedere il medico. Essi possono testare voi per il virus e determinare quale tipo di epatite C si può avere. Se avete bisogno di cure, il medico può aiutare a creare un piano di trattamento per la gestione dell’epatite C e di lavoro verso una cura.