Pubblicato in 28 September 2018

VNS terapia per l'epilessia: Installazione, effetti collaterali, e Altro

Molte persone che vivono con l’epilessia provare diversi farmaci sequestro diversi con vari gradi di successo. La ricerca mostra che le probabilità di diventare diminuzione libero da crisi con ogni nuovo successivo regime farmacologico.

Se hai già stato prescritto due o più farmaci epilessia senza successo, si consiglia di esplorare le terapie non farmacologiche. Una possibilità è la stimolazione del nervo vago (VNS). Questa opzione ha dimostrato di ridurre in modo significativo la frequenza delle crisi epilettiche in persone con epilessia.

Ecco una breve panoramica delle nozioni di base per aiutarvi a decidere se VNS potrebbe essere giusto per voi.

Cosa fa

VNS utilizza un piccolo dispositivo impiantato nel petto per inviare impulsi di energia elettrica al cervello attraverso il nervo vago. Il nervo vago è una coppia nervo cranico collegato al motore e funzioni sensoriali nelle seni e dell’esofago.

VNS aumenta i livelli di neurotrasmettitore e stimola alcune aree del cervello coinvolte nella crisi epilettiche. Questo può aiutare a diminuire la ricorrenza e la gravità delle crisi epilettiche e in generale migliorare la qualità della vita.

Come è impiantato

Impianto del dispositivo VNS comporta una breve procedura chirurgica, di solito della durata di 45 a 90 minuti. Un chirurgo qualificato esegue la procedura.

Durante la procedura, una piccola incisione sul lato sinistro superiore del petto, dove sarà impiantato il dispositivo generatori di impulsi.

Una seconda incisione viene quindi essere fatta sul lato sinistro del collo inferiore. saranno inseriti diversi fili sottili che collegano il dispositivo al nervo vago.

dispositivi

Il dispositivo generatori di impulsi è spesso un piatto, pezzo rotondo di metallo contenente una piccola batteria, che può durare fino a 15 anni.

I modelli standard hanno in genere un paio di impostazioni regolabili. Di solito fornendo stimolazione nervosa per 30 secondi ogni 5 minuti.

Le persone sono anche dato un magnete palmare, in genere sotto forma di un braccialetto. Può essere spazzato tutto il dispositivo per fornire stimoli extra se si sentono un sequestro sul prossimo.

dispositivi VNS più recenti contengono spesso caratteristiche autostimulation che rispondono alla frequenza cardiaca. Essi possono consentire una maggiore personalizzazione su quanto la stimolazione è prevista nel corso della giornata. I modelli più recenti possono anche dire se stai mentendo piatta dopo un sequestro.

Attivazione

Il dispositivo VNS è di solito attivato a una visita medica diverse settimane dopo la procedura di impianto. Il tuo neurologo programmerà le impostazioni in base alle proprie esigenze utilizzando un computer portatile e una bacchetta di programmazione.

In genere la quantità di stimoli si riceve sarà fissato ad un livello basso in un primo momento. Poi sarà gradualmente aumentata in base a come il corpo risponde.

A chi si rivolge

VNS è generalmente utilizzato per le persone che non sono stati in grado di controllare i loro attacchi epilettici dopo aver provato due o più farmaci epilessia e non sono in grado di avere chirurgia dell’epilessia. VNS non è efficace nel trattamento delle crisi che non sono causati da epilessia.

Se si sta attualmente ricevendo le altre forme di stimolazione cerebrale, avere un disturbo del cuore anomalia o polmonari, o hanno ulcere, svenimenti, o apnea del sonno, non si può beneficiare di una terapia VNS.

Rischi ed effetti collaterali

Sebbene il rischio di sperimentare complicazioni da un intervento chirurgico VNS è rara, si può verificare qualche dolore e cicatrici al vostro sito di incisione. E ‘anche possibile che si potrebbe sperimentare paralisi delle corde vocali. Questo è temporaneo nella maggior parte dei casi, ma a volte può diventare permanente.

gli effetti collaterali tipici di VNS dopo l’intervento chirurgico possono includere:

  • difficoltà a deglutire
  • mal di gola
  • mal di testa
  • tosse
  • problemi respiratori
  • pelle formicolio
  • nausea
  • insonnia
  • voce rauca

Questi effetti collaterali sono di solito gestibile, e possono diminuire nel tempo o con aggiustamenti al dispositivo.

Se stai usando la terapia VNS e la necessità di avere una risonanza magnetica, assicurarsi di informare i tecnici che effettuano la scansione del tuo dispositivo.

In alcuni casi, i campi magnetici della risonanza magnetica possono causare i cavi nel dispositivo a surriscaldarsi e bruciare la pelle.

Visite di controllo dopo l’intervento

Dopo l’intervento chirurgico VNS, è importante che ti siedi con il tuo team medico e discutere quanto spesso sarà necessario programmare visite per controllare la funzionalità del dispositivo. E ‘una buona idea di portare un amico o un familiare insieme alle vostre visite di controllo VNS per il supporto.

prospettive a lungo termine

Anche se la terapia VNS non curare l’epilessia, può abbassare il numero di sequestri che avete da fino al 50 per cento . Può anche contribuire a ridurre il tempo necessario per recuperare da un sequestro, e può aiutare a curare la depressione e migliorare il vostro senso generale di benessere.

VNS non funziona per tutti, e non è destinato a sostituire i trattamenti come farmaci e la chirurgia. Se non si vede un netto miglioramento nella frequenza e la gravità delle crisi epilettiche dopo due anni, voi e il vostro medico dovrebbe discutere la possibilità di trasformare il dispositivo o averlo rimosso.

l’asporto

Se siete stati alla ricerca di una soluzione non-droga per integrare i farmaci epilessia attuali, VNS può essere giusto per voi. Parlate con il vostro medico se si qualificano per la procedura, e se la terapia VNS è coperto sotto il piano di assicurazione sanitaria.