Pubblicato in 7 September 2018

Linfoma ricaduta e remissione di Hodgkin: cosa c'è da sapere

Se sei stato recentemente diagnosticato un linfoma di Hodgkin o si sta avvicinando alla fine del regime di trattamento, si può avere domande su “remissione” e “ricaduta”. La remissione è un termine che si riferisce all’assenza di malattia. Ricaduta, d’altra parte, è un termine che significa la malattia è ricomparsa dopo un periodo di remissione.

Secondo l’American Cancer Society, i tassi di sopravvivenza per il linfoma di Hodgkin sono migliorati negli ultimi anni grazie ai progressi nel trattamento. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni è attualmente di circa 86 per cento . Questo è un tasso più elevato rispetto a molti altri tipi di tumore. Tuttavia, la ricaduta è ancora possibile.

Il medico è sempre la migliore fonte di informazioni per quanto riguarda il trattamento del linfoma del Hodgkin e le prospettive. È possibile utilizzare i seguenti sei fatti circa la remissione e la ricaduta come un trampolino di lancio per avviare la discussione.

1. “remissione” non significa “guarito”

Non c’è ancora una cura per il linfoma di Hodgkin. Essere in remissione significa che la malattia non è più presente o rilevabile. E ‘comune per le persone a sentirsi sollevato quando gli viene detto che sono in remissione. Allo stesso tempo, è importante ricordarsi di rimanere diligente circa visite mediche e test.

La gente in remissione per il linfoma di Hodgkin in genere bisogno di vedere il loro medico ogni tre-sei mesi per gli esami di follow-up. Questo può includere esami del sangue e scansioni PET o TC.

Se diversi anni passano senza alcun segno di recidiva si può gradualmente diminuire la frequenza delle vostre visite. Dopo 10 anni in remissione, si dovrebbe comunque incontrare con il vostro oncologo, almeno una volta all’anno per il check-in e monitorare lo stato di avanzamento del recupero.

2. Gli effetti collaterali prodotti dal trattamento sono possibili in remissione

Anche quando si è in remissione, è possibile che si può ancora verificarsi effetti collaterali in corso o nuove dal vostro trattamento del linfoma di Hodgkin. In alcuni casi questi effetti collaterali potrebbero non apparire per anni dopo il periodo di trattamento è terminato.

Gli effetti collaterali possono includere problemi di fertilità, aumento della suscettibilità alle infezioni, problemi di tiroide, danni ai polmoni, e anche le altre forme di cancro.

Se si nota qualsiasi sintomo nuovo o insolito, anche se siete stati diagnosticati come libero-cancro, è importante per loro riferire al suo medico il più presto possibile.

linfoma di Hodgkin 3. aumenta il rischio di un secondo tumore

Le persone che hanno sperimentato il linfoma di Hodgkin hanno una probabilità superiore alla media di sviluppare un secondo tipo di cancro più tardi nella vita. Questo è vero anche se sei in remissione. Ecco perché è così importante per continuare a monitorare la salute rimanendo up-to-date con gli appuntamenti del medico.

Il trattamento per il linfoma di Hodgkin di solito comprende la chemioterapia e le radiazioni. Entrambi i trattamenti aumentano il rischio di alcuni tipi di cancro. Questi includono la leucemia, il cancro al seno, il cancro del polmone, cancro alla tiroide, e cancro alle ossa.

Vedendo il vostro oncologo ogni anno, e in fase di qualsiasi test raccomandato, può aiutare a catturare eventuali segni di cancro. Quanto prima viene individuato un secondo tumore, maggiori saranno le probabilità che possa essere curata con successo.

4. “fallimento induzione” è diverso da recidiva

Il termine ricaduta è spesso usato in senso generale, ma ci sono in realtà due categorie distinte quando si tratta di un linfoma di Hodgkin.

Il termine “fallimento induzione” è usato per descrivere ciò che si verifica quando le persone con linfoma di Hodgkin sono stati sottoposti a un ciclo completo di trattamento di chemioterapia, ma che non vedono una completa scomparsa o la remissione del loro cancro.

Il termine “ricaduta” è usato quando le persone che hanno terminato il trattamento sono in piena remissione, ma poi sperimentare una recidiva del cancro.

strategie di follow-up possono essere diversi per queste due situazioni. Parlando con il medico circa la diagnosi post-trattamento può aiutare a ottenere una migliore comprensione del percorso di recupero.

5. Ci sono opzioni di trattamento per la ricaduta

Se si verifica una ricaduta, il che significa linfoma di Hodgkin è tornato, ci sono le opzioni di trattamento vitale disponibili. Il trattamento per il linfoma di Hodgkin recidivato varia a seconda di diversi fattori, tra cui l’età, la storia medica, e la portata della malattia.

La risposta tipico trattamento alla ricaduta è quello di iniziare la chemioterapia di seconda linea. Il passo successivo è spesso un midollo osseo o trapianto di cellule staminali. L’obiettivo di trattare una ricaduta è per voi di essere in remissione, così come è il gol dopo una prima diagnosi.

Il medico sarà in grado di darvi ulteriori informazioni sul corso di trattamento che meglio si adatta alle vostre esigenze mediche.

6. Si può prendere misure per ridurre il rischio di recidiva

Se siete in remissione dal linfoma di Hodgkin, ci sono una serie di passi che si possono adottare per ridurre il rischio di recidiva.

In primo luogo, l’obiettivo di vivere una vita sana attraverso una dieta equilibrata e ottenere regolare esercizio fisico. Una dieta nutriente dovrebbe includere 5 a 10 porzioni di frutta e verdura al giorno, insieme a un equilibrio di carboidrati, proteine ​​magre e grassi sani.

Noci, avocado e olio extravergine di oliva sono buone fonti di grassi sani. Fate del vostro meglio per evitare i grassi saturi e grassi trans, quando possibile. E ‘anche intelligente per limitare l’assunzione di zuccheri e sodio. Il mantenimento di un peso sano riduce anche il rischio di ricaduta.

Anche se il trattamento può rendere difficile per voi di tenere un regolare esercizio di routine, provare a fare uno sforzo per rimanere attivi. Anche le attività semplici sommano, come andare a fare una passeggiata per il quartiere o la facoltà di prendere le scale anziché l’ascensore.

Se sei un fumatore, fissato un obiettivo per uscire il più presto possibile. Utilizzando prodotti del tabacco aumenta significativamente il rischio di sviluppare un certo numero di tumori, tra cui molti dei tumori secondari summenzionati.

l’asporto

Non importa in quale fase ci sei nel tuo recupero linfoma di Hodgkin, non è mai troppo presto per iniziare a educare te stesso sulla condizione e che cosa si dovrebbe aspettare dopo il trattamento. Il medico può fornire ulteriori informazioni sulla vostra prospettiva dopo il trattamento e su come ridurre il rischio di recidiva.