Pubblicato in 8 January 2019

5 Gol Gentle per il 2019 Se stai vivendo con una malattia cronica

Come si vede le forme del mondo che scegliamo di essere - e la condivisione di esperienze interessanti in grado di inquadrare il modo in cui trattiamo l’un l’altro, per il meglio. Si tratta di una prospettiva potente.

Come 2018 volgeva al termine, ho aperto i miei mezzi di comunicazione sociale per vedere un post di uno dei miei amici che ha cominciato: “Nel 2018, ho realizzato …” ed è stata seguita da un elenco puntato di molti grandi cose che avevano fatto durante l’anno .

Come ho arrotolato attraverso il mio feed, ho visto più e più messaggi come questo, insieme con i messaggi professando risoluzioni per 2019. I celebrare i successi dei miei amici e incoraggiarli nei loro obiettivi 2019.

Ma come qualcuno che vive con più malattie croniche, è anche fatto mettere in discussione me stesso. Che cosa è stato che ho compiuto nel 2018? Che cosa stavo andando a fare in questo anno prossimo?

Le settimane che circondano il nuovo anno può essere un momento emotivamente provante per chiunque, ma per me e gli altri che sono malati cronici o disabili, il tempo trascorso riflettendo sul passato anno, o immaginando i nostri obiettivi per il prossimo anno, può essere particolarmente difficile.

Mentre le persone abili possono essere celebrando realizzazioni di rilievo della vita dello scorso anno, a volte quelli di noi che sono disabili hanno per celebrare le cose come essere sufficiente a fare la doccia senza dolore o rendere attraverso un altro anno senza l’aggiunta di eventuali farmaci alla lista.

E mentre altri possono essere che eliminano il tempo nei loro programmi per andare in palestra o mettere da parte denaro per un grande viaggio, dei malati e disabili possono essere cercando di destreggiarsi tra appuntamenti diversi medici o l’impostazione da parte i soldi per pagare per dispositivi di assistenza.

Durante l’impostazione stagione di risoluzione, ricordo a me stesso che perché il mio corpo ha diverse capacità e limiti, le mie realizzazioni stanno andando a guardare diverso.

Essi non possono essere tangibile e misurabile, come quelli dei miei amici che erano in esecuzione maratone o scrivere libri, ma sono altrettanto significativo.

Più a lungo mi sono seduto con quella, più mi rendevo conto che in realtà ho avuto alcuni piuttosto grandi successi di quest’anno, e quei successi informato quello che spero per me come inizia il 2019.

1. Quest’anno io … continuare ad ascoltare il mio corpo

Voglio dire davvero ascoltarlo. E poi essere onesto con me stesso. Ho passato troppi anni che desiderano il mio corpo poteva fare certe cose o me stesso che poteva quando in realtà non poteva convincente. Quest’anno io continuerò ad essere onesto con me stesso i miei limiti e quello che il mio corpo vuole e bisogni.

2. Quest’anno farò … set confini

Nel 2018, ho imparato a rifiutare attività che potrebbe essere stato piacevole, o le opportunità di lavoro che potrebbe aver portato a un certo reddito supplementare, quando ho saputo che il mio corpo non sarebbe stato in grado di gestirli.

Quando mi sono trovato a spendere energie su persone o situazioni che non erano emotivamente sani per me, ho fatto un passo di distanza. Ho ascoltato quello che il mio corpo aveva bisogno, e ho dato quello.

Quest’anno io priorità ai bisogni del mio corpo. Non posso dare agli altri se non ho curato per me.

3. Quest’anno io … fare delle pause

Nel 2018, ho imparato l’importanza di rallentare e prendersi delle pause, e voglio fare in modo che porto che la pratica nel nuovo anno.

Nel 2019, farò in modo che il mio bagno è sempre fornito con un sacco di sali di Epsom e un paio di bombe da bagno fantasia. Avrò un libro messo da parte solo per quei tempi che devo sforzarmi di riposare per qualche minuto.

4. Quest’anno farò … rendere le cose un po ‘più facile per me

Questo vuol dire che farò le cose come assicurarsi che ho sempre un paio di piatti pronti per il consumo nell’armadio o nel congelatore per quei giorni non riesco proprio a cucinare. (Io non devo essere Superwoman e non si fa!) Mi comprerò il pad di riscaldamento che aiuta con il mio dolore. Chiederò aiuto agli altri.

5. Quest’anno io … iniziare il processo di lasciare andare la vergogna

Questo mio corpo sta bene, così come è. Il modo in cui questo corpo si muove attraverso il mondo va bene, così come è. Anche quando sono triste a causa del dolore o frustrato dai miei limiti, questo corpo è ancora più che bene, come è.

Così è tuo. Spero che ti unirai a me su questo obiettivo.

E l’anno prossimo questa volta, spero che sia in grado di guardare indietro a 2019 e, non importa lo stato fisico del nostro corpo, rendersi conto di quanto abbiamo realizzato.


Angie Ebba è un artista disabile queer che insegna laboratori di scrittura e si esibisce in tutta la nazione. Angie crede nel potere dell’arte, la scrittura, e le prestazioni per aiutarci ad acquisire una migliore comprensione di noi stessi, costruiamo comunità e fare il cambiamento. Potete trovare Angie sul suo sito , il suo blog o Facebook .

Tag: Salute,