Pubblicato in 15 March 2012

Lavoro e consegna: episiotomia | Healthline

Il termine si riferisce episiotomia all’incisione intenzionale dell’apertura vaginale per accelerare la consegna o per evitare o diminuire potenziale strappo. Episiotomia è la procedura più comune eseguita in moderni ostetricia giorno. Alcuni autori stimano che circa il 50-60% dei pazienti che consegnano vaginale nella avrà un’episiotomia. Tassi di episiotomia variano in tutto il resto del mondo e possono essere il più basso del 30% in alcuni paesi europei.

La procedura episiotomia è stata descritta nel 1742; successivamente ha guadagnato l’accettazione diffusa, con un picco nel 1920. Suoi benefici riportati incluse preservazione dell’integrità del pavimento pelvico e la prevenzione di prolasso uterino e altri traumi vaginale. Fin dal 1920, il numero di donne che ricevono un’episiotomia durante la loro consegna è costantemente diminuita. In ostetricia moderni, episiotomia non viene eseguita di routine. Tuttavia, in certe circostanze e quando eseguita da un medico qualificato, episiotomia può essere utile.

Le ragioni più comuni per eseguire un’episiotomia:

  • Prolungata seconda fase del lavoro;
  • sofferenza fetale;
  • parto vaginale richiede assistenza con l’uso di una pinza o un aspirapolvere;
  • Bambino in una presentazione podalica;
  • Doppia o più consegne;
  • bambino di grandi dimensioni;
  • posizione anomala della testa del bambino; e
  • Quando la madre ha una storia di chirurgia pelvica.

Cura della ferita episiotomia inizia subito dopo il parto e dovrebbe includere una combinazione di cura delle ferite locale e la gestione del dolore. Durante le prime 12 ore dopo il parto, un impacco di ghiaccio può essere utile nella prevenzione sia il dolore e gonfiore del sito della episiotomia. L’incisione deve essere tenuto pulito e asciutto per evitare l’infezione. semicupi frequenti (ammollo l’area della ferita in una piccola quantità di acqua tiepida per circa 20 minuti più volte al giorno), può aiutare a mantenere l’area pulita. Il sito episiotomia dovrebbe anche essere pulito dopo un movimento intestinale o dopo la minzione; questo può essere realizzato con l’utilizzo di un flacone spray e acqua calda. Un flacone spray può essere utilizzato anche durante la minzione per diminuire il dolore che si verifica quando l’urina viene a contatto con la ferita. Dopo che il sito è stato spruzzato o impregnati,

La gravità di un’episiotomia vaginale o strappo viene spesso indicato in gradi, a seconda della portata della incisione e / o lacerazione. Terzo e quarto grado episiotomie comportano incisione dello sfintere anale o la mucosa rettale. In questi casi, emollienti delle feci possono essere impiegati per prevenire ulteriori lesioni o ri-infortunio del sito episiotomia. Per facilitare la guarigione di una ferita più grande, un paziente può essere tenuto su emollienti delle feci per più di una settimana.

Diversi studi hanno valutato l’uso di diversi farmaci per il dolore nel trattamento del dolore associato a episiotomia. I non steroidei, i farmaci anti-infiammatori, come l’ibuprofene (Motrin), hanno sempre stati trovati per essere il miglior tipo di antidolorifico. Tuttavia, acetaminofene (Tylenol) è stato utilizzato anche con risultati incoraggianti. Quando è stata eseguita una grande episiotomia, il medico può prescrivere un farmaco narcotico per contribuire ad alleviare il dolore.

I pazienti dovrebbero evitare l’uso di tamponi o lavande nel periodo post-partum per garantire la corretta guarigione ed evitare re-infortunio del territorio. I pazienti devono essere informati di astenersi dai rapporti sessuali fino a quando l’episiotomia è stata rivalutata ed è completamente guarito. Questo può richiedere fino a quattro a sei settimane dopo il parto.

Ci sono pochi, se del caso, le ragioni per episiotomia da eseguire su una base di routine. Il medico o l’infermiere-ostetrica deve prendere una decisione al momento della consegna per quanto riguarda la necessità di un’episiotomia. Aprire il dialogo tra il fornitore e il paziente durante le visite prenatali e la cura al momento della consegna è una parte fondamentale del processo decisionale. Ci sono circostanze in cui un’episiotomia può essere molto utile e può impedire la necessità di taglio cesareo o parto vaginale assistita (con l’uso di pinze o di un aspirapolvere).