Pubblicato in 12 June 2018

Tolleranza Alta Dolore: Come misurare e aumentare il dolore di tolleranza

Il dolore si presenta in molte forme, sia che si tratti di una bruciatura, dolori articolari o mal di testa lancinante. La vostra tolleranza al dolore si riferisce alla quantità massima di dolore si può gestire. Questo è diverso dal vostro soglia del dolore.

La vostra soglia del dolore è il punto di minimo in cui qualcosa, come la pressione o il calore, ti fa dolore. Per esempio, qualcuno con una soglia del dolore più bassa potrebbe iniziare a sentire dolore quando minima pressione viene applicata ad una parte del loro corpo.

Tolleranza al dolore e la soglia varia da persona a persona. Entrambi dipendono da complesse interazioni tra i nervi e del cervello .

Continuate a leggere per saperne di più sul perché alcune persone hanno una tolleranza al dolore superiore e se è possibile aumentare la propria tolleranza al dolore.

Sensazione di dolore è un’esperienza importante. E ‘in grado di segnalare ad un potenziale malattia o infortunio che deve essere affrontato.

Quando ci si sente dolore, i nervi circostanti inviano segnali al cervello attraverso il midollo spinale. Il tuo cervello interpreta questo segnale come un segno di dolore, che può scatenare riflessi protettivi. Ad esempio, quando si tocca qualcosa di molto caldo, il cervello riceve segnali che indicano il dolore. Questo a sua volta può farti tirare rapidamente la mano via senza nemmeno pensarci.

Molte cose possono influenzare il complesso sistema di comunicazione tra il cervello e il corpo. Questi includono:

  • Genetica. Ricercasuggerisce che i geni possono influenzare il modo di percepire il dolore. La genetica possono anche influenzare il modo si risponde a farmaci per il dolore.
  • Età. Individui anziani possono avere una soglia del dolore più elevata . Più ricerca è necessaria per capire il perché.
  • Sesso. Per ragioni sconosciute, le femminerapporto livelli di dolore più duraturi e più gravi rispetto ai maschi fanno.
  • Malattia cronica. Nel corso del tempo, una malattia cronica, come ad esempio l’emicrania o la fibromialgia , può cambiare la vostra tolleranza al dolore.
  • Malattia mentale. Il dolore è più spesso riportato nelle persone con depressione o disturbo di panico .
  • Stress. Essere sotto un sacco di stress può rendere il dolore si sentono più grave.
  • Isolazione sociale. L’isolamento sociale può aggiungere l’esperienza del dolore e diminuire il tolleranza al dolore.
  • Esperienza passata. I suoi precedenti esperienze di dolore possono influenzare la vostra tolleranza al dolore. Ad esempio, le persone regolarmente esposte a temperature estreme possono avere una tolleranza al dolore superiore rispetto ad altri. Tuttavia, le persone che hanno avuto una brutta esperienza dal dentista può avere una risposta forte dolore alle anche procedure minori a visite future.
  • Aspettative. La vostra educazione e strategie di coping apprese possono influenzare come si pensa si dovrebbe sentire o reagire ad una dolorosa esperienza.

tolleranza al dolore è spesso difficile da misurare con precisione. Gli esperti hanno escogitato diversi metodi per misurare, anche se l’affidabilità dei metodi rimane controverso. Ecco alcuni metodi per testare la vostra tolleranza al dolore:

Dolorimetry

Dolorimetry utilizza uno strumento chiamato dolorimetro per valutare la soglia del dolore e la tolleranza al dolore. Ci sono diversi tipi di strumenti, a seconda del tipo di stimolo che utilizza. La maggior parte dei dolorimeters applicano calore, pressione, o la stimolazione elettrica per le parti del corpo, mentre si segnala il livello di dolore.

metodo cold pressor

Il test pressor freddo è uno dei modi più popolari per misurare la tolleranza al dolore. Si tratta sommergendo la mano in un secchio di acqua ghiacciata. Dirai chi amministra il test quando si inizia a sentire dolore. La vostra soglia del dolore è determinato dalla quantità di tempo che intercorre tra l’inizio del test e il vostro primo rapporto di dolore.

Una volta che il dolore diventa insopportabile, è possibile rimuovere la mano. Il tempo che intercorre tra la prova di avviamento e quando il togliere la mano è considerata la vostra tolleranza al dolore.

Anche se questo metodo è più popolari di altri, alcuni esperti mettono in dubbio la sua affidabilità. E ‘spesso difficile da mantenere la temperatura costante dell’acqua. Anche piccole differenze di temperatura dell’acqua possono avere un effetto importante sulla intensità del dolore e tempo di tolleranza.

scale di intensità del dolore

Anche i medici utilizzano questionari o scritti scale per aiutarli a capire il livello di dolore di qualcuno e quanto bene alcuni trattamenti di dolore stanno lavorando. Possono essere utilizzati anche come un indicatore di come tolleranza al dolore di una persona cambia nel corso del tempo.

questionari comuni usati per determinare la tolleranza al dolore includono:

  • McGill Pain Questionnaire
  • Inventario questionario Brief Pain
  • Oswestry Disability Index questionario
  • Wong-Baker FACCE scala di valutazione del dolore
  • scala analogica visiva

Con un po ‘di lavoro, si può provare a cambiare il modo di percepire il dolore e anche aumentare la vostra tolleranza al dolore.

Yoga

Yoga mescola posture fisiche con esercizi di respirazione, meditazione e allenamento mentale. UN2014 studio scoperto che le persone che praticano regolarmente lo yoga potevano tollerare più dolore rispetto a quelli che non hanno.

I partecipanti che praticavano yoga anche sembrava avere più materia grigia in alcune parti del cervello legate al trattamento del dolore, la regolazione del dolore, e l’attenzione. Provare per credere usando la nostra guida definitiva allo yoga per principianti e yogi esperti.

Esercizi di aerobica

L’attività fisica, soprattutto aerobica esercizio fisico , può anche aumentare la tolleranza al dolore e diminuire la percezione del dolore.

Uno studio , per esempio, ha scoperto che un moderato a vigoroso programma ciclistico significativamente aumentata tolleranza al dolore. Tuttavia, non ha avuto effetto sulla soglia del dolore.

Vocalizzazione

Semplicemente dicendo “ow” quando siete nel dolore può avere effetti molto reali su come l’esperienza del dolore.

Uno studio 2015 ha avuto i partecipanti fanno una prova pressoria fredda. Alcuni sono stati invitati a dire “ow” come hanno sommerso la loro mano, mentre altri sono stati istruiti a non fare nulla. Coloro che vocalizzato il loro dolore sembrava avere una tolleranza al dolore più elevato.

un precedente studiatrovato risultati simili quando la gente maledetto mentre si fa un test pressorio freddo. Avevano una tolleranza al dolore più alti di quelli che hanno detto una parola neutra.

immagini mentali

immagini mentali si riferisce alla creazione di immagini vivide nella vostra mente. Per alcune persone, questo può essere molto utile per la gestione del dolore. Ci sono molti modi per farlo.

La prossima volta che siete nel dolore, provare a immaginare il dolore come un rosso, sfera che pulsa. Poi, lentamente ridursi la palla nella vostra mente e cambiarlo in un fresca ombra di blu.

Si può anche immaginare che sei in un bel bagno caldo. Immaginate il vostro corpo rilassante. Qualunque sia immaginario si utilizza, cercate di essere il più dettagliato possibile per il massimo beneficio.

Biofeedback

Il biofeedback è un tipo di terapia che aiuta ad aumentare la consapevolezza di come il corpo risponde a fattori di stress e di altri stimoli. Questo include il dolore.

Durante una sessione di biofeedback, un terapista vi insegnerà come utilizzare tecniche di rilassamento, esercizi di respirazione, esercizi mentali e di ignorare la risposta del vostro corpo allo stress o dolore.

Il biofeedback è usato per contribuire a trattare una varietà di condizioni psicologiche e fisiche. Questi includono mal di schiena cronico e spasmi muscolari.

L’esperienza del dolore è complessa. Mentre non si può cambiare sempre la fonte del vostro dolore, ci sono modi per alterare la percezione del dolore. Basta fare in modo di consultare un medico se si dispone di dolore che sta peggiorando o interferire con la vostra vita giorno per giorno.