Pubblicato in 16 April 2018

Esso è l'HIV? Per saperne di più 12 primi segni

Quando si tratta di trasmissione di HIV , è importante sapere quali sintomi presto per cercare. La diagnosi precoce del virus HIV può contribuire a garantire un trattamento immediato per controllare il virus e prevenire la progressione nella fase 3 HIV. Fase 3 HIV è più comunemente noto come l’AIDS .

Il trattamento precoce con farmaci antiretrovirali rende anche il virus non rilevabile, che può prevenire la trasmissione ad altre persone.

I primi segni di HIV possono apparire come sintomi simili a quelli causati dalla influenza . Questi possono includere:

I primi sintomi dell’HIV generalmente sorgono all’interno di uno o due mesi dopo la trasmissione, anche se possono arrivare al più presto due settimane dopo l’esposizione, secondo HIV.gov . Inoltre, alcune persone potrebbero verificarsi sintomi precoci dopo che hanno contratto l’HIV. E ‘importante ricordare che questi sintomi HIV in fase precoce sono anche associati con malattie comuni e le condizioni di salute. Per essere sicuri di status HIV, considerare di parlare con un operatore sanitario su opzioni di test .

La mancanza di sintomi possono durare per tutto il tempo 10 anni . Tuttavia, questo non significa che il virus è scomparso. HIV è una condizione di salute gestibile. Ma non trattata, HIV può progredire a fase 3, anche se non sono presenti sintomi. Ecco perché è così importante fare il test .

I sintomi che indicano l’HIV possa aver progredito allo stadio 3 includono:

A seconda della fase di HIV, i sintomi possono variare.

Il primo stadio di HIV è noto come infezione acuta da HIV o primaria . E ‘chiamata anche sindrome retrovirale acuta. Durante questa fase, la maggior parte delle persone esperienza sintomi simil-influenzali più comuni che possono essere difficili da distinguere da un’infezione gastrointestinale o respiratorio.

La fase successiva è la fase di latenza clinica. Il virus diventa meno attiva, anche se è ancora nel corpo. Durante questa fase, le persone sperimentano sintomi mentre l’infezione virale progredisce a livelli molto bassi. Questo periodo di latenza può durare un decennio o più. Molte persone non mostrano sintomi del virus HIV durante l’intero periodo di 10 anni .

La fase finale di HIV è fase 3. Durante questa fase, il sistema immunitario è gravemente danneggiata ed è vulnerabile a infezioni opportunistiche . Una volta HIV progredisce nella fase 3, i sintomi associati con infezioni possono diventare evidenti. Questi sintomi possono includere:

I sintomi associati con l’HIV stessa, come deterioramento cognitivo, possono anche diventare evidente.

L’HIV è trasmissibile subito dopo che è introdotto nel corpo. Durante questa fase, il sangue contiene livelli più elevati di HIV, che lo rende facile da trasmettere agli altri.

Dal momento che non tutti hanno i primi sintomi del virus HIV, ottenendo testato è l’unico modo per sapere se il virus è stato contratto. Una diagnosi precoce permette anche una persona HIV-positivi per iniziare il trattamento . Il trattamento adeguato in grado di eliminare il rischio di trasmettere il virus ai loro partner sessuali.

Quando si tratta di sintomi dell’HIV, si ricordi che non è sempre l’HIV stesso che rende le persone si sentono male. Molti sintomi di HIV, in particolare quelli più gravi, derivano da infezioni opportunistiche .

I germi responsabili di queste infezioni sono in genere tenuti a bada nelle persone che hanno un sistema immunitario intatto. Tuttavia, quando il sistema immunitario è compromesso, questi germi possono attaccare il corpo e causare la malattia. Le persone che non mostrano sintomi durante stadio precoce da HIV possono diventare sintomatici e iniziare a sentirsi male se il virus progredisce .

Test per l’HIV è importante, dal momento che una persona che vive con l’HIV che non sta ottenendo il trattamento può ancora trasmettere il virus, anche se non hanno sintomi. Altri possono contrarre il virus ad altri attraverso uno scambio di fluidi corporei. Tuttavia, il trattamento di oggi in grado di eliminare efficacemente il rischio di trasmettere il virus al partner sessuali HIV-negativi di una persona.

Secondo il Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC), La terapia antiretrovirale può portare alla soppressione virale. Quando una persona HIV-positivi è in grado di mantenere una carica virale non rilevabile, non possono trasmettere HIV ad altri. Una carica virale è definita dal CDC come meno di 200 copie per millilitro (ml) di sangue.

L’assunzione di un test HIV è l’unico modo per determinare se il virus è nel corpo. Ci sono noti fattori di rischio che aumentano la probabilità di una persona di contrarre l’HIV. Per esempio, le persone che hanno avuto rapporti sessuali senza preservativo o aghi condivisi possono prendere in considerazione vedere il loro fornitore di assistenza sanitaria circa ottenere testato.