Pubblicato in 4 May 2018

Come faccio Gli antibiotici funzionano? Quanto tempo impiegano per lavoro e più

Gli antibiotici sono farmaci usati per combattere le infezioni causate da batteri. Si chiamano anche antibatterici. Trattano infezioni da uccidere o diminuendo la crescita dei batteri.

Il primo antibiotico moderna è stato utilizzato nel 1936. Prima di antibiotici, il 30 per centodi tutti i decessi sono stati causati da infezioni batteriche. Grazie agli antibiotici, precedentemente infezioni fatali sono curabili.

Oggi, gli antibiotici sono ancora potenti farmaci salva-vita per le persone con alcune infezioni gravi. Essi possono anche prevenire le infezioni meno gravi di diventare grave.

Ci sono molte classi di antibiotici. Alcuni tipi di antibiotici funzionano meglio per specifici tipi di infezioni batteriche.

Gli antibiotici vengono in molte forme, tra cui:

  • compresse
  • capsule
  • liquidi
  • creme
  • unguenti

La maggior parte degli antibiotici sono disponibili solo con una prescrizione del proprio medico. Alcune creme e pomate antibiotiche sono disponibili al banco.

Antibiotici combattere le infezioni batteriche sia uccidendo batteri o rallentare e sospende la sua crescita. Lo fanno da:

  • attaccare la parete o rivestimento batteri circostanti
  • interferendo con la riproduzione dei batteri
  • bloccando la produzione di proteine ​​nei batteri

Gli antibiotici iniziano a lavorare subito dopo di loro di iniziare a prendere. Tuttavia, non si potrebbe sentire meglio per due o tre giorni.

In quanto tempo si ottiene una migliore dopo il trattamento antibiotico varia. Dipende anche dal tipo di infezione si sta trattando.

La maggior parte degli antibiotici dovrebbero essere prese per 7 a 14 giorni. In alcuni casi, i trattamenti più brevi funzionano altrettanto bene. Il medico deciderà la migliore durata del trattamento e il corretto tipo di antibiotico per voi.

Anche se si potrebbe sentire meglio dopo alcuni giorni di trattamento, è meglio per completare l’intero regime antibiotico al fine di risolvere completamente l’infezione. Questo può anche aiutare a prevenire la resistenza agli antibiotici. Non interrompere l’antibiotica precoce senza aver prima parlato con il vostro medico.

Il primo antibiotico beta-lattamici, la penicillina, è stato scoperto per caso. Stava crescendo da una goccia di stampo su una capsula di Petri. Scienziati hanno scoperto che un certo tipo di fungo prodotta naturalmente penicillina. Alla fine, la penicillina è stata prodotta in grandi quantità in un laboratorio mediante fermentazione utilizzando il fungo.

Alcuni altri primi antibiotici sono stati prodotti da batteri presenti nel suolo terra.

Oggi, tutti i farmaci antibiotici sono prodotti in un laboratorio. Alcuni sono fatti attraverso una serie di reazioni chimiche che producono la sostanza utilizzata nel farmaco.

Altri antibiotici sono almeno parzialmente realizzati attraverso un processo naturale ma controllato. Questo processo viene spesso migliorato con alcune reazioni chimiche che possono alterare la sostanza originale per creare un farmaco diverso.

Gli antibiotici sono farmaci potenti che funzionano molto bene per alcuni tipi di malattie. Tuttavia, alcuni antibiotici sono ora meno utile che erano una volta a causa di un aumento della resistenza agli antibiotici.

La resistenza agli antibiotici si verifica quando i batteri non possono più essere controllati o uccisi da alcuni antibiotici. In alcuni casi, questo può significare non ci sono trattamenti efficaci per determinate condizioni.

Ogni anno, 2 milioni di persone sono affette da batteri resistenti agli antibiotici, con conseguente almeno 23.000 morti .

Quando si prende un antibiotico, i batteri sensibili sono eliminati. I batteri che sopravvivono durante una terapia antibiotica sono spesso resistenti a tale antibiotico. Questi batteri hanno spesso caratteristiche uniche che impediscono antibiotici da lavorare su di essi.

Alcuni gravi infezioni resistenti agli antibiotici sono:

Clostridium difficile ( C. diff )

La crescita eccessiva di questo tipo di batteri provoca l’infezione in entrambi i vostri piccoli e grandi intestini. Questo si verifica spesso dopo che qualcuno è trattata con antibiotici per un’infezione batterica diversa. C. diff è naturalmente resistenti a molti antibiotici.

enterococco resistente alla vancomicina (VRE)

Questi batteri spesso infettare il flusso sanguigno, del tratto urinario, o ferite chirurgiche. Questa infezione si verifica in genere nelle persone che sono ricoverati in ospedale. Infezioni enterococchi possono essere trattati con l’antibiotico vancomicina, ma VRE è resistente a questo trattamento.

Meticillino-resistente Staphylococcus aureus (MRSA)

Questo tipo di infezione è resistente agli antibiotici tradizionali infezione da stafilococco. Infezioni da MRSA si verificano in genere sulla vostra pelle. E ‘più comune nelle persone negli ospedali e quelli con sistema immunitario indebolito.

Carbapenemi resistente Enterobacteriaceae (CRE)

Questa classe di batteri sono resistenti a un sacco di altri antibiotici. infezioni CRE si verificano in genere nelle persone negli ospedali e che sono su un ventilatore meccanico o hanno cateteri.

La causa più importante della resistenza agli antibiotici è uso inappropriato o eccessivo di antibiotici. Tanto quantoil 30 per cento di uso di antibiotici è pensato per essere inutile. Questo è perché gli antibiotici sono spesso prescritti quando non sono necessari.

Diversi passi importanti possono essere prese per ridurre l’uso di antibiotici appropriati:

  • Assumere antibiotici solo per le infezioni batteriche . Non usare gli antibiotici per condizioni causate da virus come il comune raffreddore, influenza, tosse o mal di gola.
  • Prendere antibiotici come indicato dal vostro fornitore di assistenza sanitaria . Utilizzando la dose sbagliata, saltare le dosi, o prenderlo più o meno lungo di quanto diretto potrebbe contribuire alla resistenza dei batteri. Anche se si sente meglio dopo alcuni giorni, parlare con il vostro medico prima di interrompere un antibiotico.
  • Prendere l’antibiotico giusto . Utilizzando l’antibiotico sbagliato per un’infezione potrebbe portare alla resistenza. Non assumere antibiotici prescritti per qualcun altro. Inoltre, non prendere antibiotici lasciati da un precedente trattamento. L’operatore sanitario sarà in grado di selezionare l’antibiotico più appropriato per il tipo specifico di infezione.

Gli antibiotici sono utilizzati per il trattamento di infezioni causate da batteri. A volte è difficile determinare se l’infezione è causata da batteri o virus perché i sintomi sono spesso molto simili.

L’operatore sanitario valuterà i sintomi e condurre un esame fisico per determinare la causa della vostra infezione. In alcuni casi, possono chiedere un esame del sangue o delle urine per confermare la causa dell’infezione.

Alcune infezioni batteriche comuni includono:

Gli antibiotici non sono efficaci contro i virus, come il comune raffreddore o l’influenza . Essi inoltre non funzionano su infezioni causate da funghi, come ad esempio:

Questi sono trattati con un diverso gruppo di farmaci chiamati antimicotici.

La maggior parte degli antibiotici hanno effetti collaterali simili. Forse l’effetto collaterale più comune è gastrointestinale (GI) sconvolto, tra cui:

  • diarrea
  • nausea
  • vomito
  • spasmi

In alcuni casi, questi effetti collaterali possono essere ridotti se si prende l’antibiotico con il cibo. Tuttavia, alcuni antibiotici devono essere prese a stomaco vuoto. Chiedete al vostro medico o al farmacista il modo migliore per prendere il vostro antibiotico.

GI sconvolto di solito va via dopo l’interruzione del trattamento. Se così non fosse, si dovrebbe chiamare il medico. Inoltre, chiamare il medico se si sviluppano:

  • diarrea grave
  • mal di stomaco e crampi
  • sangue nelle feci
  • febbre

Gli antibiotici sono più efficaci se usato appropriatamente. Questo inizia con assicurando che si ha realmente bisogno l’antibiotico. Utilizzare solo antibiotici prescritti dal medico per un’infezione batterica.

Parlate con il vostro medico o il farmacista circa il modo migliore per prendere il vostro antibiotico. Alcuni deve essere assunto con il cibo per ridurre gli effetti collaterali, ma altri devono essere prese a stomaco vuoto.

Gli antibiotici dovrebbero essere prese in quantità prescritta e per la durata del trattamento diretto. Si potrebbe sentire meglio nel giro di pochi giorni dopo l’inizio l’antibiotico, ma si dovrebbe parlare con il proprio medico prima di interrompere il trattamento precoce.