Pubblicato in 19 September 2017

Come essere lì per qualcuno con una malattia invisibile

Vivere con una condizione cronica invisibile - come l’artrite, il diabete, o BPCO - porta sfide quotidiane. A volte, la persona viverle in grado di gestirlo. Ma altre volte, soprattutto come condizione progredisce, hanno bisogno di tutto l’aiuto che possono ottenere.

Abbiamo chiesto membri delle nostre comunità: Qual è il modo migliore i vostri cari in grado di supportare quando la vostra condizione cronica diventa più impegnativo?

“Questo è semplice. Mi permetto di smettere di fingere per un minuto e mi permetta di piangere. Che fa un mondo di differenza … reenergizes l’anima!”- Cindy C., che vivono con la SM

“Trattare con il mio atteggiamento. Il dolore provoca rabbia e solo infelicità generale. Così, quando una persona cara solo rotoli con i pugni e in realtà capisce che è la rabbia a parlare, è utile. Certo non è giusto per loro però “-. Cristallo M., che vivono con RA

“Non sempre aspettare fino a quando chiedo aiuto di offrirlo. Se sto chiedendo, il dolore ha superato una scala di dieci. Continuare ad amarmi incondizionatamente e so che vorrei cambiare questo se potessi.”- Jessica K., che vivono con OA

“Capire che le mie decisioni sono non ferire o rabbia, ma prendersi cura di me stesso. Le decisioni circa bere alcolici, essere sotto il sole, mangiare o non mangiare il cibo, andando luoghi, sono su di me - non li o come mi sento per loro “-. Sherrill H., che vivono con il diabete

“La fatica è il mio peggior sintomo. Va e viene. Ho un figlio di quattro anni con l’ASD mite. Lui non capisce ancora che ho la SM e il motivo per cui a volte la mamma ha bisogno di un pisolino, ma lui è stato un incredibilmente bravo ragazzo quando lo faccio. Egli depone da me tutto il tempo, non mi disturba, a giocare con i suoi giocattoli o guardando app di un ragazzo educativo sul mio cellulare in modo che possa riposare un po ‘. Lui è così dolce e solidale di me! Spero che continua come lui invecchia “-. Teri R., che vivono con la SM

“Chiedere aiuto a fare tutto è difficile per me. Mi sostengono per aiutare me e l’ascolto, ma anche solo di essere con me però l’ansia “-. Kathy A., che vivono con BPCO

“Ci sono momenti in cui la comprensione è sufficiente, altre volte dolci abbracci sono sufficienti, ma quando RA si tira così in basso che la rabbia nel set, entrambi sono necessari per passare la giornata.” - Jennifer M., che vivono con RA

“Il mio problema più grande è il pensiero cognitivo. Se non riesco a pensare alle parole, non basta pensare che non voglio parlare. Io semplicemente non può. Molte volte, la mia famiglia si arrabbia con me, dicendo solo che non voglio cercare di parlare, o è tutta colpa mia, [o] che aiuterebbe se sapessero quello che mi serviva. Ma la metà del tempo non riesco proprio a trovare le parole. E ‘frustrante per me e, probabilmente, più che a te “-. Tammy D., che vivono con la SM

“Prendere l’iniziativa per fare le cose che ho usato per fare a meno di guardare per la completa adorazione per farlo. Se potessi farlo io vorrei “-. Dotty H., che vivono con BPCO

“Sono fortunato ad avere il sostegno infinito sia da familiari e amici. Quando ho bisogno di più tempo per recuperare, mio marito non ha mai bisogno di una spiegazione sul motivo per cui ho fatto ‘nulla’ tutto il giorno. Capisce che sto male e interviene per aiutare il più che può. Mio figlio di sette anni aiuta con cose che sa che trovo difficile nei giorni cattivi. E quando lui non può fare, ha appena offre abbracci. I miei amici hanno continuamente fatto un passo per offrire aiuto e il supporto con compiti domestici e di lavoro. Credo che il modo migliore che cari in grado di supportare chi soffre di artrite reumatoide è di offrire solo il loro aiuto incondizionatamente e compassione, non importa come minuto o quanto complessa. Solo offrendo a dare una mano può essere un grande sospiro di sollievo.”- Lauren M., che vivono con RA

“Non chiedere, basta fare! Le parole non hanno bisogno di essere detto, si è visto dagli occhi quando sto lottando … basta riprendere da dove ho lasciato fuori! L’aiuto è il dono più grande che posso ottenere “-. Tracy J., che vivono con la SM

“Basta ascoltare quando abbiamo bisogno di sfogare … chiedere se abbiamo bisogno di qualcosa. Basta essere lì emotivamente, spiritualmente e mentalmente.”- Vanessa R., che vivono con RA

“Che si pisolino in pace.” - Traci M., che vivono con ipotiroidismo

“Mai, mai dire basta graffiare. Non possiamo farne a meno a volte e graffi è un enorme sollievo.”- Diane E., che vivono con eczema

“La cosa migliore che possono fare è ricordare che la SM. I miei sintomi sono generalmente di lieve entità, è facile per loro e me da dimenticare! Ho bisogno di incoraggiamento a rallentare.”- Heather A., che vivono con la SM

Non si vive con una condizione cronica o conosci qualcuno che lo fa? Le nostre comunità di Facebook per le persone che vivono con SM , RA , OA , ipotiroidismo , l’eczema , la BPCO , e il diabete sono luoghi ideali per trovare sostegno e consiglio ai tuoi coetanei.

Tag: Salute,