Pubblicato in 31 May 2018

Trapianto di rene: procedura, rischi e complicazioni

Un trapianto di rene è una procedura chirurgica che è fatto per il trattamento di insufficienza renale . I reni filtrano i rifiuti dal sangue e rimuoverlo dal corpo attraverso le urine. Inoltre aiutano a mantenere l’equilibrio idro-elettrolitico del corpo. Se i reni smettono di funzionare, i rifiuti si accumula nel corpo e può farti molto male.

Le persone cui reni hanno fallito di solito subiscono un trattamento chiamato la dialisi . Questo trattamento filtra meccanicamente rifiuti che si accumula nel sangue quando i reni smettono di funzionare.

Alcune persone cui reni hanno fallito possono beneficiare di un trapianto di rene. In questo procedimento, uno o entrambi i reni vengono sostituiti con i reni donatore da una persona dal vivo o morto.

Ci sono pro e contro per entrambi i trapianti di dialisi e reni.

sottoposti a dialisi richiede tempo ed è ad alta intensità di manodopera. La dialisi richiede spesso facendo frequenti viaggi ad un centro di dialisi per ricevere le cure. Al centro di dialisi, il sangue è purificato utilizzando una macchina di dialisi.

Se sei un candidato di avere la dialisi a casa vostra, è necessario l’acquisto di forniture per dialisi e imparare a usarli.

Un trapianto di rene può liberarvi da una dipendenza a lungo termine su una macchina di dialisi e il calendario rigoroso che va con esso. Questo può consentire di vivere una vita più attiva. Tuttavia, trapianti di rene non sono adatti per tutti. Questo include le persone con infezioni attive e coloro che sono gravemente sovrappeso.

Durante un trapianto di rene, il chirurgo avrà un rene donato e inserirlo nel vostro corpo. Anche se si nasce con due reni, si può condurre una vita sana con un solo rene funzionante. Dopo il trapianto, si dovrà prendere farmaci immunosoppressori per mantenere il sistema immunitario di attaccare il nuovo organo.

Un trapianto di rene può essere un’opzione se i reni hanno smesso di funzionare del tutto. Questa condizione è chiamata stadio terminale della malattia renale (ESRD) o malattia renale allo stadio terminale (ESKD). Se si raggiunge questo punto, il medico è probabile che raccomandare la dialisi.

Oltre a voi mettere in dialisi, il medico vi dirà se pensano che sei un buon candidato per un trapianto di rene.

Avrete bisogno di essere sano abbastanza per avere interventi di chirurgia maggiore e tollerare un rigoroso, regime di farmaci per tutta la vita dopo l’intervento chirurgico per essere un buon candidato per un trapianto. Si deve anche essere disposti e in grado di seguire tutte le istruzioni del proprio medico e prendere i vostri farmaci regolarmente.

Se si dispone di una grave condizione medica di base, un trapianto di rene potrebbe essere pericoloso o improbabile che sia successo. Queste condizioni gravi comprendono:

Il medico può anche raccomandare che non si dispone di un trapianto di se:

  • Fumo
  • bere alcolici in eccesso
  • uso di droghe illecite

Se il medico ritiene che sei un buon candidato per un trapianto e siete interessati alla procedura, è necessario essere valutati in un centro trapianti.

Questa valutazione di solito comporta diverse visite per valutare la vostra, psicologico, e la condizione fisica familiare. i medici del centro verrà eseguito test sul sangue e nelle urine. Inoltre, si occuperà darvi un esame fisico completo per garantire che sei sano abbastanza per un intervento chirurgico.

Uno psicologo e un assistente sociale si incontrerà anche con voi per assicurarsi che siete in grado di capire e seguire un complicato regime di trattamento. L’assistente sociale farà in modo che si può permettere la procedura e che si dispone di un supporto adeguato dopo il gioco è uscito dall’ospedale.

Se stai approvato per un trapianto, o un membro della famiglia può donare un rene o ti verrà posto su una lista di attesa con il reperimento di organi e trapianto Network (OPTN) . Il tipico attesa per un organo donatore deceduto è di cinque anni.

donatori di rene possono essere sia vivente o deceduto.

donatori viventi

Perché il corpo può funzionare perfettamente con un solo rene sano, un membro della famiglia con due reni sani può scegliere di donare uno di loro a voi.

Se il sangue e nei tessuti vostro membro della famiglia abbinare il vostro sangue e tessuti, è possibile pianificare una donazione pianificata.

Ricezione di un rene da un membro della famiglia è una buona opzione. Riduce il rischio che il vostro corpo rifiuterà il rene, e vi permette di bypassare la lista d’attesa pluriennale per un donatore deceduto.

donatori deceduti

donatori deceduti sono chiamati anche i donatori cadavere. Si tratta di persone che sono morte, di solito come il risultato di un incidente piuttosto che una malattia. Sia il donatore o loro famiglia ha scelto di donare i propri organi e tessuti.

Il tuo corpo è più probabile che respingere un rene da un donatore non correlato. Tuttavia, un organo da cadavere è una buona alternativa se non si dispone di un familiare o un amico che è disposto o in grado di donare un rene.

Durante la vostra valutazione per un trapianto, dovrete esami del sangue per determinare il vostro gruppo sanguigno (A, B, AB o O) e il vostro antigene leucocitario umano (HLA). HLA è un gruppo di antigeni situati sulla superficie dei globuli bianchi. Gli antigeni sono responsabili della risposta immunitaria del corpo.

Se il tipo di HLA corrisponde il tipo HLA del donatore, è più probabile che il vostro corpo non rifiuterà il rene. Ogni persona ha sei antigeni, tre da ciascun genitore biologico. I più antigeni si hanno che corrispondono a quelli del donatore, maggiore è la possibilità di un trapianto di successo.

Una volta che un potenziale donatore viene identificato, è necessario un altro test per assicurarsi che i tuoi anticorpi non attaccheranno organo del donatore. Questo viene fatto mescolando una piccola quantità di sangue con il sangue del donatore.

Il trapianto non può essere fatto se il sangue si forma anticorpi in risposta al sangue del donatore.

Se il sangue non mostra alcuna reazione degli anticorpi, si dispone di un cosiddetto “crossmatch negativo”. Ciò significa che il trapianto possa procedere.

Il medico può programmare il trapianto in anticipo se si stia ricevendo un rene da un donatore vivente.

Tuttavia, se siete in attesa di un donatore deceduto che è una stretta corrispondenza per il vostro tipo di tessuto, dovrete essere a disposizione di correre in ospedale in un momento di preavviso quando viene identificato un donatore. Molti ospedali trapianto danno i loro cercapersone persone o telefoni cellulari in modo che possano essere raggiunti rapidamente.

Una volta arrivati ​​al centro di trapianto, è necessario dare un campione di sangue per il test degli anticorpi. Ti verrà eliminato per la chirurgia, se il risultato è un crossmatch negativo.

Un trapianto di rene è fatto sotto anestesia generale . Ciò comporta dando un farmaco che mette a dormire durante l’intervento. L’anestetico viene iniettato nel corpo attraverso una linea endovenosa (IV) in mano o braccio.

Una volta che si è addormentato, il medico fa un’incisione nell’addome e inserisce il rene del donatore interno. Hanno poi collegano le arterie e le vene dal rene alla vostre arterie e le vene. Questo farà sì che il sangue per iniziare che scorre attraverso il nuovo rene.

Il medico anche allegare uretere del nuovo rene alla vescica in modo che siete in grado di urinare normalmente. L’uretere è il tubo che collega il rene alla vescica.

Il medico lascerà i reni originali nel vostro corpo meno che non siano causando problemi, come ad esempio la pressione alta o infezione.

Ti svegli in una sala di rianimazione. Il personale ospedaliero controllerà i segni vitali fino a quando sono sicuro che sei sveglio e stabile. Poi, faranno trasferimento di una stanza d’ospedale.

Anche se si sente bene dopo il trapianto (molte persone lo fanno), è probabile che tu bisogno di rimanere in ospedale per un massimo di una settimana dopo l’intervento chirurgico.

Il tuo nuovo rene può iniziare a eliminare i rifiuti dal corpo immediatamente, oppure può richiedere fino a un paio di settimane prima che inizia a funzionare. I reni donati dai membri della famiglia di solito iniziano a lavorare più rapidamente di quelli da donatori non imparentati o deceduti.

Ci si può aspettare un bel po ‘di dolore e dolore nei pressi del sito di incisione mentre siete prima guarigione. Mentre siete in ospedale, i medici monitoreranno voi per le complicazioni. Faranno anche messo su un programma rigoroso di farmaci immunosoppressori per fermare il rigetto del nuovo rene. Avrete bisogno di prendere questi farmaci ogni giorno per prevenire il rigetto del rene del donatore.

Prima di lasciare l’ospedale, il vostro team di trapianto vi darà istruzioni specifiche su come e quando prendere i farmaci. Assicurarsi di aver compreso queste istruzioni e chiedere tutte le domande, se necessario. I medici potranno anche creare una pianificazione checkup per voi da seguire dopo l’intervento chirurgico.

Una volta entrato in dimesso, è necessario mantenere gli appuntamenti regolari con il team di trapianto in modo che possano valutare quanto bene il vostro nuovo rene funziona.

Avrete bisogno di prendere i farmaci immunosoppressori come diretto. Il medico anche prescrivere farmaci aggiuntivi per ridurre il rischio di infezione. Infine, è necessario monitorare voi stessi per segnali di allarme che il vostro corpo ha respinto il rene. Questi includono dolore, gonfiore, e sintomi simil-influenzali.

Avrete bisogno di seguire regolarmente con il proprio medico per la prima uno o due mesi dopo l’intervento chirurgico. Il recupero può richiedere circa sei mesi.

Un trapianto di rene è un intervento chirurgico importante. Pertanto, comporta il rischio di:

  • una reazione allergica alla anestesia generale
  • emorragia
  • coaguli di sangue
  • una perdita dal dell’uretere
  • un blocco dell’uretere
  • un’infezione
  • il rigetto del rene donato
  • fallimento del rene donato
  • un infarto
  • un infarto

I rischi potenziali

Il rischio più grave di un trapianto è che il corpo rifiuta il rene. Tuttavia, è raro che il vostro corpo rifiuterà il rene del donatore.

La Mayo Clinic stima che il 90 per cento dei pazienti sottoposti a trapianto che ottengono il loro rene da un donatore vivente vivere per almeno cinque anni dopo l’intervento chirurgico. Circa l’82 per cento di coloro che hanno ricevuto un rene da un donatore deceduto in diretta per cinque anni dopo.

Se si nota il dolore insolito al sito di incisione o di un cambiamento nella quantità di urine, lasciate che il vostro team di trapianto sapere subito. Se il tuo corpo fa respingere il nuovo rene, è possibile riprendere la dialisi e tornare in lista d’attesa per un altro rene dopo essere stato valutato di nuovo.

I farmaci immunosoppressori che si devono prendere dopo l’intervento chirurgico può portare ad alcuni spiacevoli effetti collaterali come bene. Questi possono includere:

  • aumento di peso
  • assottigliamento delle ossa
  • aumento della crescita dei capelli
  • acne
  • un più alto rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro della pelle e linfoma non-Hodgkin di

Parlate con il vostro medico circa i rischi di sviluppare questi effetti collaterali.