Pubblicato in 23 August 2017

BPH Chirurgia di recupero: cosa aspettarsi

Se siete tra i milioni di uomini che vivono con iperplasia prostatica benigna (BPH) , probabilmente siete alla ricerca di soluzioni per gestire i sintomi di disagio.

BPH è una condizione che colpisce la ghiandola prostatica. La prostata è parte del sistema riproduttivo maschile e si siede sotto la vescica che circonda l’uretra, che è il tubo di efflusso urina. La ghiandola cresce o ingrandisce con l’età. Come si espande, la prostata preme sull’uretra e rallenta il flusso di urina dalla vescica fuori dal corpo.

Come le ingrandisce ghiandola, la vescica deve spremere sempre più difficile da spingere fuori l’urina. Nel corso del tempo, le sue pareti muscolari addensare e indeboliscono. Alla fine, la vescica non può svuotare completamente, che porta a sintomi come un debole flusso urinario ed un frequente bisogno di urinare.

Mentre lo stile di vita cambia insieme con alcuni farmaci può aiutare, il medico potrebbe infine raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere il tessuto prostatico in eccesso. Ecco cosa si può aspettare se si dispone di resezione transuretrale della prostata (TURP), che è l’ intervento chirurgico più comune per il trattamento di BPH.

TURP può essere fatto mentre si è sotto anestesia generale, il che significa che si è addormentato. Può anche essere fatto in anestesia spinale, il che significa che sei sveglio, ma non si sente alcun dolore chirurgico.

Durante TURP, il chirurgo inserisce uno strumento chiamato resettoscopio attraverso il pene e nell’uretra. Questo strumento contiene una luce e telecamera per aiutare il medico vedere, e un ciclo elettrico per eseguire l’intervento. Il chirurgo utilizza il ciclo di tagliare via il tessuto prostatico in più e allargare l’uretra.

Fluido viene inviato attraverso il resettoscopio per spostare i pezzi tagliati di tessuto prostatico nella vescica. Al termine della procedura, il chirurgo inserisce un tubo chiamato catetere in vescica per rimuovere urina e prostata tessuti. vasi sanguigni intorno alla prostata sono sigillati per prevenire le emorragie. L’intera procedura TURP richiede circa 60 a 90 minuti se non ci sono complicazioni.

Andrai in una sala di rianimazione subito dopo l’intervento chirurgico. Lì, il personale ospedaliero monitorerà la frequenza cardiaca, la respirazione, il livello di ossigeno, e altri segni vitali. Una volta che hai recuperato abbastanza, sarai portato alla vostra stanza d’ospedale.

Potrai soggiornare in ospedale per un giorno o due dopo l’intervento chirurgico. Se avete avuto la chirurgia laser, potrebbe essere in grado di tornare a casa il giorno stesso. Otterrete farmaci per gestire il tuo dolore.

Durante questo periodo post-operatorio immediato i medici monitoreranno da vicino per la sindrome post-TURP, una condizione rara ma grave che si verifica quando troppo liquido è assorbito durante la procedura TURP. I primi sintomi includono vertigini, mal di testa, e un battito cardiaco lento, e può progredire fino alla mancanza di respiro, convulsioni e coma.

Un catetere inserito attraverso il vostro pene nella vescica rimuoverà l’urina fino a quando i guarisce prostata. Il catetere rimarrà in vigore per un paio di giorni dopo l’intervento. Se si va a casa con il catetere, l’infermiere vi mostrerà come pulire intorno ad esso con acqua e sapone. Pulizia del catetere due volte al giorno previene l’infezione.

Il medico vi darà istruzioni su come prendersi cura di se stessi, una volta arrivati ​​a casa.

Rimozione di tessuto prostatico in più dovrebbe aiutare a urinare più facile e meno frequentemente. Ancora, si può prendere un paio di settimane per recuperare pienamente. La maggior parte degli uomini che hanno questo tipo di chirurgia sono tornati alle loro normali attività in sei-otto settimane.

Mentre si recupera, si può avere:

  • un bisogno urgente di urinare
  • difficoltà a controllare la minzione
  • dolore durante la minzione
  • problemi ottenere e mantenere un’erezione
  • piccole quantità di sangue nelle urine

Questi effetti collaterali di chirurgia dovrebbero diminuire nel tempo. Informi il medico se hai ancora problemi di diverse settimane dopo l’intervento chirurgico.

Il medico probabilmente consiglia di riposare il più possibile per un paio di settimane dopo l’intervento chirurgico. Prendetevi il tempo di tornare alla vostra routine e tenere a mente questi consigli:

  • Non esercitare strenuamente o sollevare oggetti pesanti fino ad ottenere il permesso del medico. Si può fare esercizi dolci o basso impatto una volta che si sente all’altezza.
  • Bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno per scovare la vescica.
  • Mangiare alimenti che sono ricchi di fibre per prevenire la stitichezza.
  • Attendere quattro a sei settimane per iniziare ad avere rapporti sessuali.
  • Chiedi al tuo medico quando è sicuro per voi di guidare.

Alcuni effetti collaterali, come il dolore e il sangue durante la minzione, sono normali. Si deve consultare il medico se si nota uno dei seguenti:

  • segni di infezione, compresa la febbre o brividi
  • dolore o bruciore durante la minzione che dura per più di un paio di giorni
  • coaguli di sangue nelle urine
  • sangue molto rosso nelle urine
  • difficoltà a urinare
  • rossore, gonfiore, sanguinamento, o il liquido di scarico dal sito chirurgico
  • nausea o vomito

Il medico le dirà quando entrare per visite di follow-up. Segui il tuo programma di appuntamento per assicurarsi che si sta guarendo bene.