Pubblicato in 20 August 2012

Sindrome di Mallory-Weiss: cause, sintomi e diagnosi

vomito grave e prolungata può provocare lacrime nel rivestimento dell’esofago. L’esofago è il tubo che collega la gola allo stomaco. sindrome di Mallory-Weiss (MWS) è una condizione caratterizzata da una lesione della mucosa, o rivestimento interno, dove l’esofago incontra lo stomaco. La maggior parte delle lacrime guariscono entro 7 a 10 giorni senza trattamento, ma le lacrime di Mallory-Weiss possono causare sanguinamento significativo. A seconda della gravità dello strappo, la chirurgia può essere necessaria per riparare i danni.

La causa più comune di MWS è vomito grave o prolungata. Mentre questo tipo di vomito può verificarsi con malattia allo stomaco, ma anche spesso si verifica a causa di abuso cronico di alcol o la bulimia .

Altre condizioni possono causare una lacerazione dell’esofago, pure. Questi includono:

  • traumi al torace o all’addome
  • grave o prolungata singhiozzo
  • tosse intensa
  • sollevamento di carichi pesanti o sforzare
  • gastrite , che è un’infiammazione della mucosa dello stomaco
  • ernia iatale , che si verifica quando una parte del vostro stomaco spinge attraverso parte del diaframma
  • convulsioni

Ricezione rianimazione cardiopolmonare ( CPR ) può anche portare ad una rottura dell’esofago.

MWS è più comune nei maschi che nelle femmine. Essa si verifica più spesso nelle persone con l’alcolismo. Secondo l’ Organizzazione nazionale per le malattie rare , le persone di età compresa tra 40 ei 60 anni hanno maggiori probabilità di sviluppare questa condizione. Tuttavia, ci sono casi di lacrime di Mallory-Weiss nei bambini e nei giovani adulti.

MWS non sempre produce i sintomi. Questo è più comune nei casi lievi, quando le lacrime dei esofago producono solo una piccola quantità di sanguinamento e di guarire in fretta senza trattamento.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, i sintomi si svilupperanno. Questi possono includere:

  • dolore addominale
  • vomito di sangue, che si chiama ematemesi
  • conati di vomito involontario
  • feci sanguinolente o nere

Il sangue nel vomito di solito è scuro e raggrumato e può apparire come fondi di caffè. Di tanto in tanto può essere rosso, che indica che è fresco. Il sangue che appare nelle feci sarà buio e guardare come il catrame, a meno che non si dispone di un grande spurgo, nel qual caso sarà rosso. Se avete questi sintomi, rivolgersi al pronto soccorso. In alcuni casi, la perdita di sangue dal MWS può essere sostanziale e pericolosa per la vita.

Ci sono altri problemi di salute che possono produrre sintomi simili. I sintomi associati con MWS può verificarsi anche con i seguenti disturbi:

  • Zollinger-Ellison, che è una malattia rara, in cui piccoli tumori creano acidi dello stomaco in eccesso che portano a ulcere croniche
  • gastrite cronica erosiva, che è l’infiammazione della mucosa dello stomaco che provoca lesioni ulcerative simile
  • perforazione dell’esofago
  • ulcera peptica
  • La sindrome di Boerhaave, che è una rottura dell’esofago a causa di vomito

Solo il medico può determinare se si dispone MWS.

Il medico vi chiederà su eventuali problemi medici, tra cui l’assunzione di alcol al giorno e le malattie recenti, per identificare la causa dei sintomi.

Se i sintomi indicano sanguinamento attivo in esofago, il medico può fare quello che viene chiamato un esofagogastroduodenoscopia (EGDS). Avrete bisogno di prendere un sedativo e un antidolorifico per evitare disagi durante questa procedura. Il medico inserisce un piccolo tubo flessibile con una telecamera collegata ad esso, chiamato un endoscopio, il vostro esofago e nello stomaco. Questo può aiutare il medico a visualizzare i tuoi esofago e identificare la posizione dello strappo.

Il medico probabilmente anche ordinare un esame emocromocitometrico completo (CBC) per confermare il numero di globuli rossi. Il tuo numero di globuli rossi può essere bassa se si è il sanguinamento in esofago. Il medico sarà in grado di determinare se si dispone di MWS sulla base dei risultati di questi test.

Secondo l’ Organizzazione nazionale per le malattie rare , l’emorragia che risulta dalla lacrime esofago si fermerà da solo in circa il 80-90 per cento dei casi MWS. La guarigione si verifica in genere in pochi giorni e non richiede alcun trattamento. Ma se l’emorragia non si ferma, potrebbe essere necessario uno dei seguenti trattamenti.

La terapia endoscopica

Potrebbe essere necessario la terapia endoscopica, se l’emorragia non si ferma da solo. Il medico che esegue l’EGD può eseguire questa terapia. opzioni endoscopiche includono:

  • terapia iniettiva, o scleroterapia, che trasporta il farmaco allo strappo per chiudere il vaso sanguigno e fermare l’emorragia
  • terapia della coagulazione, che fornisce calore per sigillare il vaso strappata

Ampia la perdita di sangue può richiedere l’uso di trasfusioni per sostituire il sangue perduto.

opzioni chirurgiche e altri

Talvolta, terapia endoscopica non è sufficiente a fermare l’emorragia, in modo che altri modi per fermare l’emorragia devono essere utilizzati, come la chirurgia laparoscopica cucire lo strappo chiuso. Se non è possibile sottoporsi ad intervento chirurgico, il medico può utilizzare arteriografia per identificare il vaso sanguinante e collegarlo per fermare l’emorragia.

medicazione

Farmaci per ridurre la produzione di acido gastrico, come famotidina (Pepcid) o lansoprazolo (Prevacid), può anche essere necessario. Tuttavia, l’efficacia di questi farmaci è ancora in discussione.

Per evitare MWS, è importante per il trattamento di condizioni che causano lunghi episodi di vomito.

l’uso eccessivo di alcol e la cirrosi possono innescare episodi ricorrenti di MWS. Se si dispone di MWS, evitare l’alcol e si rivolga al medico circa il modo di gestire la sua condizione per prevenire episodi futuri.

Tag: digestivo, Salute,