Pubblicato in 9 July 2018

Le persone affette da disturbo depressivo maggiore

Vivere con disturbo depressivo maggiore (MDD) può sentirsi molto isolare, a volte. Si può pensare di avere nessuno a cui rivolgersi, perché nessuno capisce. In alternativa, si può sentire persi e sicuri di come trovare la strada per la guarigione.

MDD è imprevedibile, ma è gestibile. Qui di seguito sono sei persone che vivono con l’ispirazione MDD. Leggere le loro storie può aiutare a sentirsi meno soli e guidarvi nel vostro cammino.

René Brooks, 33 - diagnosticata nel 2010

René Brooks

I miei episodi depressivi possono venire senza preavviso. Mi fanno infelice, depresso, e incapace di alzarsi dal letto. Mi sento come un guscio di mio solito sé. Alcune persone pensano che io sia pigra, alcuni pensano io vivo in un mondo di autocommiserazione, e altri pensano che sto inventando. Ma non lo sono.

Devi essere paziente e non permettere alla pressione di essere “normale” arrivare a voi. La versione di normale può essere diverso da qualcun altro, e questo è OK. E ‘frustrante, ma non sentitevi in ​​colpa se la depressione torna inaspettatamente.

A poco a poco, sto imparando a essere OK con quello che sono. Parte del motivo ho iniziato a ragazza nera, chiavi perse è stato quello di dare voce alla frustrazione che provavo e aiutare gli altri a sentirsi meno isolati.

Jaime M. Sanders, 39 - diagnosticata nel 2004

Anche se me la cavo con il farmaco, che vivono con MDD è impegnativo. Ho esperienza fiammate che sembrano venire dal nulla. La voce negativa nella mia testa può essere troppo alto. Se io do in pensieri negativi, cadrò nel buio.

mi circondo con tanto positività che posso. Quando ho bisogno di un giorno di salute mentale, io medito o uscire e prendere il sole. Nei giorni difficili, mi immergermi nella mia trilogia preferita, “Il Signore degli Anelli”, per distrarmi dal nonsense succedendo nella mia testa.

Tu non sei la tua malattia mentale. Quando mi è stato diagnosticato prima, non pensavo che ero degno di amore o ha avuto alcun valore. Ora so che io sono, e questa è una bella cosa.

D. Doug Mains, 30 - diagnosticata nel 2016

Non c’è rimedio rapido per MDD. Trattare MDD richiede efficacemente farmaci, terapia, e fare scelte di vita intelligenti. Per me, significa mantenere pulito il mio armadio, giocare cruciverba, e di essere aperti a nuovi hobby e pratiche. Io cerco di essere proattivi da avere una routine sana.

Eppure, ci sono giorni in cui sono in grado di combattere. Quando mi sento debole e inutile, mi appoggio a quelli più vicini a me. Il loro amore e supporto è la mia arma segreta quando non posso combattere per me stesso.

Jp Leet, 45 - diagnosticata nel 2009

Vivere con la depressione si sente come se fossi in isolamento, con altoparlanti dirmi che sono privi di valore per tutto il giorno. L’unica volta che gli altoparlanti si spengono è quando sto dormendo. L’unico modo che riesco a dormire è con i farmaci.

Nei giorni più difficili, cerco di ricordare a me stesso che un percorso di benessere è là fuori, solo che non ho trovato ancora. Mettendo quello che provo in parole mi aiuta a sentirmi a terra. Personalmente, mi piace il blogging o podcasting.

Quando mi è stato diagnosticato prima con MDD, ho pensato che avrei dovuto portare da solo il peso. Come si può mai amarmi? Ora, io sono stupito dalle dimensioni della comunità di salute mentale. Ci sono così tante persone che vogliono aiutare. Vorrei che li avevo trovato in precedenza.

Fiona Thomas, 31 - diagnosticata nel 2012

A volte vado un paio di mesi sentendosi assolutamente bene. Comincerò a mettere in discussione se la mia malattia è ancora reale. E quando meno me lo aspetto, la mia depressione viene strisciante indietro. Lo stress è un trigger principale per me. Quando sono molto impegnato al lavoro, io cado in un triste stato d’animo. Dal momento che ho eseguito la mia attività, può essere molto difficile da gestire.

Ho passato gli ultimi anni a praticare l’amore di sé. Quando il vostro vivere con la depressione, l’amore di sé richiede un sacco di impegno. Per me, sempre attraverso i giorni difficili me significa costringere a rallentare, riposare, mangiare bene, e andare a fare una passeggiata fuori.

La gestione MDD è un processo continuo. Devi accettare la sua condizione in modo che si può imparare come adattarsi ad esso e si sente bene. Parlando tua depressione aiuta anche. Condividere i miei sentimenti sui social media e nel post del blog è stata una presa ad esempio utile per me.

Tamiko Arbuckle, 51 - diagnosticata nel 1993

E ‘come se avessi avuto questa nube scura sopra la mia testa per quasi metà della mia vita. Alcuni giorni, è un bianco, nuvola gonfia in un cielo blu brillante. Altri giorni, la nube è un grigio molto scuro. Quando mi è stato diagnosticato prima con MDD, non avevo idea di quello che stavo affrontando. Penso che se avessi rintracciato il mio stato d’animo e tenuto un diario di gratitudine in principio, avrebbe fatto una grande differenza. Tengo un diario proiettile ora, e quando ho letto sopra, vedo come impressionante è la mia vita.

Vivere con la depressione non è facile. Io lavoro duro per prendermi cura di me e mi circondano con amore, creatività , e risate. La mia depressione può presentarsi senza un avvertimento. Come posso rispondere ad esso fa un mondo di differenza. Quando inizio a spirale verso il basso, tocca a me per cambiare le cose.

Sono molto benedetto. Ho la famiglia e gli amici più amorevole una ragazza potrebbe chiedere. La depressione non ha intenzione di impedirmi di vivere e godersi la vita!