Pubblicato in 14 November 2016

Vitamine per la menopausa: cosa funziona?

La menopausa è un fatto della vita per molte donne. Essa si verifica quando le donne si fermano le mestruazioni. Il tempo prima della menopausa, quando le donne a poco a poco producono meno estrogeni è chiamato perimenopausa. Come le donne transizione da perimenopausa in menopausa che possono incontrare:

  • vampate di calore
  • insonnia
  • secchezza vaginale
  • sudorazioni notturne
  • aumento di peso
  • sbalzi d’umore
  • alterazioni della libido

Alcune donne passano attraverso la menopausa e sperimentano i sintomi solo lievi. Altri sperimentano sintomi gravi. Alcune vitamine possono aiutare i sintomi della menopausa facilità e sostenere la salute generale.

Quando i livelli di estrogeni nel corpo diminuzione, il rischio di sviluppare alcune condizioni aumenta. Ciò comprende:

  • osteoporosi
  • malattia del cuore
  • incontinenza urinaria

Qui ci sono cinque vitamine che aiutano a minimizzare i sintomi di bassa estrogeni.

cibo con vitamina ACondividi su Pinterest

La vitamina A è il nome di un gruppo di composti chiamati retinoidi. La vitamina A preformata, noto anche come retinolo, è immagazzinato nel fegato. Troppo può essere tossico. È possibile ottenere la vitamina A preformata quando si mangiano prodotti di origine animale, gli alimenti fortificati, o quando si prende integratori di vitamina A. Vedrete anche la vitamina A quando si mangia frutta e verdura ricche di beta-carotene. Il vostro corpo converte il beta-carotene in vitamina A, se necessario.

La vitamina A è necessaria per la salute delle ossa, tuttavia, l’assunzione di vitamina A durante la menopausa è controversa. A 2002 studio legato alti livelli di vitamina A preformata con fratture dell’anca nelle donne in postmenopausa. Questo ha portato alcuni a chiedersi se la vitamina A è effettivamente un bene per le ossa. Studi successivi sono stati mescolati, quindi è chiaro quanto vitamina A preformata può aumentare il rischio di fratture ossee.

La vitamina A ottenuta da beta-carotene non sembra aumentare il rischio di frattura ossea. Essa può contribuire a mantenere la salute delle ossa dopo la menopausa. È possibile aiutare la vitamina A è necessario da beta-carotene da mangiare frutta e verdura arancione e giallo. Se si prende integratori di vitamina A, non prenda più del valore giornaliera raccomandata di 5.000 UI. Si dovrebbe trovare un integratore che ha almeno il 20 per cento di vitamina A dal beta-carotene.

hummusCondividi su Pinterest

La vitamina B-12 è una vitamina idrosolubile presente in molti alimenti. E ‘necessario che:

  • Salute delle ossa
  • la produzione di DNA
  • funzione neurologica
  • creazione di globuli rossi

Come l’età, il corpo perde un po ‘della sua capacità di assorbire la vitamina B-12 e il rischio di vitamina B-12 aumenta carenza. I sintomi di carenza di vitamina B-12 sono vaghi e possono includere:

  • fatica
  • debolezza
  • stipsi
  • perdita di appetito
  • intorpidimento e formicolio alle mani e ai piedi
  • problemi di equilibrio
  • depressione
  • confusione
  • demenza

Nelle sue fasi successive, la vitamina B-12 carenza può causare anemia. La dose giornaliera raccomandata (RDA) di vitamina B-12 è di 2,4 microgrammi (mcg) al giorno per le femmine di 14 e più anziani. È possibile contribuire a soddisfare questa esigenza durante e dopo la menopausa prendendo una vitamina B-12 di integrazione e di mangiare cibi fortificati.

Condividi su Pinterest

La vitamina B-6 (piridossina) contribuisce a rendere la serotonina , una sostanza chimica responsabile per la trasmissione di segnali cerebrali. L’età le donne, i livelli di serotonina scendono. Fluttuante livelli di serotonina può essere un fattore che contribuisce negli sbalzi d’umore e depressione comune in menopausa.

La RDA di vitamina B-6 è di 100 milligrammi (mg) al giorno per le femmine di 19 e più anziani. Facendo una vitamina B-6 supplemento durante e dopo la menopausa può aiutare a domare prevenire i sintomi causati da bassi livelli di serotonina. Questi includono la perdita di energia e di depressione.

Condividi su Pinterest

Il nostro corpo produce vitamina D dopo essere stati esposti alla luce solare. La carenza di vitamina D può aumentare il rischio di fratture ossee, dolore alle ossa, e osteomalacia (rammollimento delle ossa). Le donne anziane, specialmente coloro che sono costretti a casa o non esposti alla luce del sole, sono a rischio di carenza di vitamina D. Donne di età 19-50 dovrebbero ottenere 15 mcg (600 UI) di vitamina D al giorno; donne oltre i 50 dovrebbero ottenere 20 mcg (800 UI). Anche se è possibile fare questo con una dieta ricca di vitamina D, può essere meglio prendere un supplemento. Questo farà sì che si stanno ottenendo la giusta quantità ogni giorno.

Gli alimenti che contengono vitamina D sono:

  • pesce grasso
  • oli di fegato di pesce
  • fegato di manzo
  • formaggio
  • tuorli d’uovo
  • alimenti arricchiti

Condividi su Pinterest

La vitamina E è un antiossidante che aiuta a combattere i radicali liberi che danneggiano le cellule nel corpo. La vitamina E può anche contribuire a ridurre l’infiammazione nel corpo. Lo stress può causare danni alle cellule e aumentare il rischio di:

  • depressione
  • malattia del cuore
  • aumento di peso

Queste sono condizioni comuni alla menopausa.

La ricerca ha dimostrato la vitamina E aiuta ad alleviare lo stress, riduce lo stress ossidativo, e può aiutare a ridurre il rischio di depressione. Per aumentare la vitamina E durante e dopo la menopausa, prendere un supplemento di vitamina E e aggiungere alimenti ricchi di vitamina E per la vostra dieta. Obiettivo per almeno 15 mg al giorno.

Alcuni alimenti che contengono la vitamina E sono:

  • germe di grano
  • mandorle
  • Nocciole
  • avocado
  • broccoli
  • mollusco
  • schiacciare
  • semi di girasole
  • spinaci

I fattori di rischio icona

Elevate quantità di vitamina A possono causare tossicità. Le persone con malattie del fegato o che bevono molto alcol non dovrebbe prendere integratori di vitamina A. La vitamina A può causare la pressione sanguigna bassa. Non assumere la vitamina A, se avete la pressione bassa o prendere farmaci che abbassano la pressione sanguigna.

Utilizzare la vitamina A con cautela se si:

  • prendere i contraccettivi orali
  • tetracicline
  • prendere agenti antitumorali
  • hanno scarso assorbimento di grassi
  • prendere anticoagulanti o farmaci che influenzano sanguinamento o di coagulazione

La vitamina E deve essere usato con cautela in persone con:

  • la malattia di Alzheimer e altre forme di declino cognitivo
  • danni agli occhi
  • problemi renali
  • problemi di cuore
  • le condizioni della pelle

La vitamina D, vitamina B-6, e la vitamina B-12 possono influenzare i livelli di zucchero nel sangue e la pressione sanguigna. Usali con cautela se si soffre di diabete, bassi livelli di zucchero nel sangue, pressione sanguigna bassa, o se si prendono farmaci che influenzano lo zucchero nel sangue e la pressione sanguigna.

La vitamina B-6 può aumentare il rischio di sanguinamento. Usare con cautela se si ha un disturbo della coagulazione o prendere fluidificanti del sangue.

Utilizzare la vitamina B-12 con cautela se si dispone di:

  • problemi di cuore
  • alta pressione sanguigna
  • cancro, o una storia di cancro
  • problemi della pelle
  • problemi gastrointestinali
  • potassio basso
  • gotta

Molti comuni farmaci over-the-counter e farmaci da prescrizione possono interagire con le vitamine. Se si prendono farmaci, si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere potenziali interazioni vitamine.

Partenza: Menopausa sul posto di lavoro »

Successivo passi icona

Ci sono cose che potete fare per rendere la transizione della menopausa più facile. Ad esempio, rimanendo fisicamente attivi, gestione dello stress, e dormire a sufficienza possono tutti essere utile. Si dovrebbe anche evitare di alimenti trasformati. Al contrario, optare per gli alimenti nutrienti come ad esempio:

  • frutta
  • verdure
  • cereali integrali
  • grassi sani
  • frutti di mare
  • noccioline
  • semi

Parlate con il vostro medico su eventuali preoccupazioni menopausa che avete. Essi possono aiutare a decidere se prendere vitamine per la menopausa può beneficiare.

Continua a leggere: Gestire i sintomi della menopausa »