Pubblicato in 11 January 2018

La malattia di Crohn vs colite ulcerosa vs malattia infiammatoria intestinale

Molte persone sono confusi quando si tratta di differenze tra malattia infiammatoria intestinale (IBD) , la malattia di Crohn e la colite ulcerosa (UC) . La breve spiegazione è che IBD è il termine per la condizione in cui sia la malattia e la colite ulcerosa la caduta di Crohn. Ma v’è, naturalmente, molto più alla storia.

Sia il morbo di Crohn e UC sono contrassegnati da una risposta anomala del sistema immunitario del corpo e può condividere alcuni sintomi. Tuttavia, ci sono importanti differenze pure. Queste distinzioni sono in primo luogo la posizione dei mali nel tratto gastrointestinale (GI) e il modo in cui ogni malattia risponde al trattamento. La comprensione di queste caratteristiche è la chiave per ottenere una corretta diagnosi da un gastroenterologo .

IBD è stato raramente visto prima del sorgere di una migliore igiene e l’urbanizzazione, all’inizio del 20 ° secolo. Oggi, è ancora trova principalmente nei paesi sviluppati come gli Stati Uniti. Come altri autoimmuni e allergiche disturbi, si crede che la mancanza di sviluppo di resistenza germe ha in parte contribuito a malattie come IBD.

Nelle persone con IBD, il sistema immunitario errori del sistema alimentare, batteri, o altri materiali nel tratto GI per sostanze estranee e risponde con l’invio di globuli bianchi nel rivestimento delle viscere. Il risultato di un attacco del sistema immunitario è l’infiammazione cronica. La parola infiammazione in sé deriva dalla parola greca per fiamma. Significa letteralmente “da impostare sul fuoco”.

di Crohn e UC sono le forme più comuni di IBD. Spesso, i termini sono intercambiabili. Malattie infiammatorie dell’intestino meno comuni sono:

IBD può colpire a qualsiasi età. La maggior parte delle persone affette da MICI sono diagnosticati prima della età di 30 , ma possono essere diagnosticati più tardi nella vita. E ‘più comune nelle:

  • aree urbane
  • persone tra parentesi socioeconomiche più elevate
  • paesi industrializzati
  • climi nordici
  • Caucasici in contrapposizione alle persone dalla pelle scura e quelli di origine asiatica
  • le persone che consumano diete ricche di grassi

Oltre a fattori ambientali, fattori genetici si ritiene di svolgere un ruolo forte nello sviluppo di IBD. Pertanto, è considerato un “disturbo complesso.”

Purtroppo, non c’è attualmente alcuna cura per IBD. Questa è una malattia permanente, con periodi di remissione e riacutizzazione alternata. trattamenti moderni, tuttavia, permettono alle persone di vivere una vita relativamente normale e produttiva.

IBD non deve essere confusa con la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) . IBS è un dolore molto meno grave di quanto sia il morbo di Crohn o la colite ulcerosa. Non comporta infiammazione o sembrano avere una base fisiologica.

La malattia di Crohn può colpire qualsiasi parte del tratto gastrointestinale dalla bocca all’ano, anche se è più spesso si trovano alla fine del piccolo intestino (intestino tenue) e l’inizio del colon (intestino crasso).

I sintomi della malattia di Crohn sono:

  • diarrea persistente
  • dolori addominali crampi
  • febbre
  • occasionale sanguinamento rettale
  • fatica

A differenza di UC, Crohn non si limita al tratto gastrointestinale. Essa può anche interessare la pelle, gli occhi, le articolazioni , e il fegato. Dal momento che i sintomi di solito peggiorano dopo i pasti, le persone con Crohn spesso sperimentare la perdita di peso a causa di rifiuto del cibo.

La malattia di Crohn può causare ostruzioni dell’intestino a causa di cicatrici e gonfiore. Ulcere (piaghe) nel tratto intestinale possono svilupparsi in tratti di loro, noto come fistole . La malattia di Crohn può anche aumentare il rischio di cancro al colon , che è il motivo per cui le persone che vivono con la condizione devono avere regolari colonscopie .

Farmaco è il modo più comune per trattare la malattia di Crohn. I cinque tipi di farmaci sono:

Alcuni casi possono anche richiedere un intervento chirurgico . Ancora, la chirurgia non cura la malattia di Crohn.

A differenza di Crohn, colite ulcerosa è limitata al colon (intestino crasso) e interessa solo gli strati superiori in una distribuzione uniforme. I sintomi della UC includono:

  • dolori addominali crampi
  • feci
  • sgabello sanguinante
  • intestinale urgente
  • fatica
  • perdita di appetito
  • l’anemia a causa della perdita di sangue (nei casi più gravi solo)

I sintomi di UC può anche variare a seconda del tipo. Secondo la Mayo Clinic , ci sono cinque tipi di UC in base alla posizione:

  • Acuta grave UC. Una forma rara che colpisce tutto il colon e causa difficoltà alimentari.
  • Lato sinistro colite. Questo tipo colpisce il colon discendente e del retto.
  • Pancolite. Pancolite colpisce tutto il colon e causa persistente diarrea sanguinolenta.
  • Proctosigmoiditis. Questo riguarda il colon e del retto inferiore.
  • Proctite ulcerosa. La forma più lieve che colpisce solo il retto.

Con l’eccezione di terapia biologica, trattamenti per la malattia sono le stesse per il Crohn. A differenza di Crohn, tuttavia, la maggior parte delle persone che vivono con UC sarà quasi mai bisogno di un intervento chirurgico . I bambini con la malattia non possono sviluppare o crescere correttamente.

Periodi di remissione tendono ad essere più a lungo con UC che con la malattia di Crohn, e le complicanze sono molto meno frequenti. Eppure, quando le complicazioni si verificano, possono essere gravi. Se non trattata, può portare a UC:

Non c’è dubbio che IBD può ridurre in modo significativo la qualità della vita, tra i sintomi di disagio e frequenti visite bagno. IBD può anche portare a tessuto cicatriziale e danni permanenti. Se si verificano sintomi insoliti, è importante chiamare un medico. Si può fare riferimento ad un gastroenterologo per i test IBD, come ad esempio una colonscopia o di un TAC . Diagnosticare la giusta forma di IBD porterà a terapie più efficaci.

Mentre non c’è alcuna cura per qualsiasi forma di IBD, i primi cambiamenti di trattamento e nello stile di vita possono aiutare a minimizzare i danni e complicazioni. Il trattamento riduce anche la quantità di sintomi.