Pubblicato in 22 August 2017

Dolore miofasciale: Trattamento, sintomi, cause e Altro

sindrome del dolore miofasciale è una condizione cronica di dolore che colpisce il sistema muscolo-scheletrico.

Molte persone provano dolore muscolare a un certo momento che in genere si risolve da solo dopo un paio di settimane. Ma per alcune persone, dolore muscolare persiste.

Nelle persone con sindrome del dolore miofasciale (MPS), punti sensibili sono noti come punti di innesco. Queste aree si sviluppano nelle tese, fasce ropey dei muscoli (fascia). Quando la pressione viene applicata a questi punti trigger c’è dolore (chiamato dolore riferito) in una parte diversa del corpo.

I sintomi più comuni di MPS sono:

  • profondo dolore in aree localizzate di muscoli
  • dolore che peggiora quando il muscolo interessato è allungato o teso
  • dolore muscolare che peggiora o non riesce a migliorare con il tempo
  • presenza di nodi dolorosi nei muscoli che, quando premuto producono intensa localizzata o di cui il dolore
  • muscoli che sono deboli, rigido, inflessibile, o hanno ridotto raggio di movimento
  • dell’umore o disturbi del sonno

La maggior parte delle persone con dolore e la fatica nei loro muscoli scheletrici hanno o fibromialgia o MPS. La fibromialgia è un disturbo di una diffusa dolori muscolari. Si può essere sentito in tutto il corpo. Ma, le persone con MPS sentono dolore localizzato in gruppi regionali di muscoli, come la parte bassa della schiena, collo o mascella.

MPS è caratterizzata da un paio di punti di innesco localizzati nelle bande ropey tese dei muscoli. Questi punti trigger sono teneri e possono produrre dolore localizzato. Ma la loro caratteristica è che essi limite di cui il dolore. La fibromialgia è associata a più e più diffusi punti di gara . Questi differiscono dai punti di innesco, perché non producono dolore riferito.

La maggior parte dei punti si verificano a causa di un uso eccessivo dei muscoli, traumi muscolari (infortunio), o di stress psicologico. I punti trigger spesso derivano da attività ripetitive sostenuti, come il sollevamento di oggetti pesanti sul posto di lavoro o di lavorare su un computer tutto il giorno. Nessun singolo fattore è responsabile per lo sviluppo di punti trigger miofasciale. Una combinazione di fattori che contribuiscono può includere:

  • cattiva postura
  • seduta per un lungo tempo in posizioni scomode
  • carenze nutrizionali
  • grave mancanza di esercizio fisico o movimento
  • qualsiasi lesione al sistema muscolo-scheletrico o dischi intervertebrali
  • stanchezza generalizzata
  • mancanza di sonno
  • cambiamenti ormonali ( menopausa )
  • intenso raffreddamento dei muscoli (come quando dormire davanti un condizionatore d’aria)
  • problemi emotivi ( depressione , ansia )
  • altre condizioni di dolore o l’infiammazione
  • obesità
  • fumo

Il medico eseguirà un esame fisico per cercare punti trigger miofasciale. Il medico cercherà gara noduli nelle bande tese dei vostri muscoli e premere loro di trovare una risposta al dolore. Quando si preme un livello di attivazione, il medico si sentirà per una contrazione nel muscolo (chiamato anche un “segno salto”).

Non ci sono altre prove che possono mostrare la presenza di MPS. Il medico potrà contare su di voi per descrivere il luogo dove e come si sta vivendo il dolore. E ‘importante informare il medico di tutti i sintomi attuali e le eventuali lesioni o interventi chirurgici precedenti.

Ci sono diversi tipi di punti trigger miofasciale che il medico può trovare, tra cui:

  • punti trigger attivi: Questi punti trigger sono noduli all’interno di una banda tesa del muscolo. Sono tipicamente la fonte del dolore muscolare. Sono molto tenera, la causa di cui il dolore, e producono una contrazione quando viene toccato.
  • punti trigger latenti: Questi noduli non causano dolore quando viene toccato. Essi possono rimanere dormienti per anni e diventare attivi quando c’è stress o trauma.
  • trigger point secondario: Questo è un punto doloroso nel muscolo che diventa attivo quando lo stress un altro muscolo.
  • satellite punto miofasciale: Questo è un posto doloroso che diventa attivo perché si trova vicino a un altro punto di innesco.

sindrome del dolore miofasciale richiede un piano di trattamento multipronged. Molte persone si combinano farmaci con altre terapie che alleviano la rigidità muscolare e dolore.

farmaci

Ci sono vari farmaci che possono alleviare i sintomi di MPS, tra cui:

  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS): Over-the-counter farmaci come il paracetamolo (Tylenol) e ibuprofene (Advil) possono alleviare il dolore e gonfiore.
  • analgesici: antidolorifici come un lidocaina o una patch diclofenac, tramadolo , inibitori COX-2, e tropisetron (non disponibile negli Stati Uniti) possono essere considerati.
  • miorilassanti: benzodiazepine e tizanidina (Zanaflex) possono ridurre gli spasmi muscolari.
  • anticonvulsivanti: gabapentin (Neurontin) e pregabalin (Lyrica) possono alleviare il dolore e ridurre gli spasmi muscolari.
  • antidepressivi triciclici: Queste sono indicate per il trattamento del dolore cronico , fibromialgia, e dolore neuropatico, che sono condizioni che somigliano MPS.
  • Iniezioni di Botox: botulinica di tipo A è una potente neurotossina che impedisce le contrazioni muscolari e può avere effetti antidolorifici.

needling secco

Needling secco è uno dei modi più veloci per inattivare punti trigger miofasciale. Il medico inserisce un ago direttamente nel punto di innesco, spostarlo, e colpire dentro e fuori. Può essere molto doloroso, ma è uno dei modi più efficaci per inattivare un punto di trigger e ridurre il dolore. Alcuni medici utilizzano aghi di agopuntura, che sono più piccole e meno doloroso di aghi ipodermici. Ci sono una serie di differenze fondamentali tra needling secco e l’agopuntura.

Iniezioni punto di trigger

Iniezioni punto di trigger sono come punture a secco, ma solo una soluzione viene iniettato nel tessuto. In genere, i medici iniettare soluzione salina o un anestetico locale come la lidocaina. Gli effetti sono paragonabili a secco agugliatura, ma la procedura può causare meno disagio. iniezioni punto di trigger con steroidi sono anche un’opzione.

La terapia con ultrasuoni

Macchine ad ultrasuoni trasmettono onde sonore in tessuto attraverso un gel suono conduttore applicato sulla pelle. Le onde suoni possono riscaldare e rilassare i muscoli, migliorare il flusso sanguigno, e rimuovere il tessuto cicatriziale. Gli effetti antidolorifici possono essere minimi. Ma, questo trattamento può ridurre la rigidità e aumentare la mobilità se fatto prima di stretching. La terapia a ultrasuoni è stata usata con successo per il dolore associato all’artrite reumatoide, quindi potrebbe essere la pena di discutere con il medico.

La terapia di massaggio

Ci sono diversi tipi di massaggi che possono rilassarsi punti trigger miofasciale. Questi includono:

La terapia di massaggio aumenta il flusso sanguigno e riscalda i muscoli. Questo può aiutare a ridurre la rigidità e alleviare il dolore. Il terapeuta può utilizzare il pollice per fare pressione sui vostri punti di innesco, che aggravare il dolore e quindi allentare la tensione muscolare.

Spray e allungare

Lo stretching aiuta molte persone con MPS. Alcuni fisioterapisti applicano un raffreddore, paralizzante spray per la zona muscolare prima di guidare qualcuno attraverso tratti. Ci sono anche alcuni esercizi dolci e si estende si può provare a casa per ridurre il dolore.

Ci sono diversi passaggi si può prendere a casa per ridurre il dolore e migliorare la qualità della vita.

  • Scegli una sedia meglio sul lavoro e migliorare la postura.
  • Provare a regolare l’altezza del vostro computer in modo che cade nella vostra linea occhio naturale.
  • Prova un nuovo materasso, o regolare la posizione di riposo.
  • Pratica yoga, Pilates, o un’altra tecnica di stretching. Questi esercizi di Pilates per le persone con i sintomi della fibromialgia possono anche aiutare i sintomi MPS.
  • Indossare un tutore indietro quando si fa sollevamento di carichi pesanti.
  • Utilizzare un massaggiatore personale o dispositivo vibrante.
  • Avviare un programma di esercizio e ottenere i muscoli in movimento tutti i giorni.
  • Vedere un professionista della salute mentale e di ridurre il livello di stress.
  • Utilizzare un impacco di ghiaccio subito dopo ogni infortunio muscolare.
  • Usare il calore umido per trattare l’infiammazione muscolare. Imparare a fare il proprio rilievo di riscaldamento.
  • Prendere un bagno caldo.
  • Utilizzare un dispositivo di trazione.
  • Pratica consapevolezza per gestire il dolore.

sindrome del dolore miofasciale può influenzare la qualità della vita. Potrebbe non essere in grado di partecipare alle attività fisiche che hai usato per godere. Questo potrebbe portare a depressione e isolamento. MPS può anche avere un impatto la mobilità. Alla ricerca di trattamento quando i sintomi si sviluppano prima, trovando un gruppo di sostegno, e parlare con gli amici e la famiglia possono aiutare.

MPS può essere una condizione difficile da vivere. La chiave per la gestione del dolore sarà un trattamento completo. Non c’è nessun singolo trattamento che funziona meglio per tutti, quindi non scoraggiatevi se un trattamento non funziona. Ma con una qualche forma di scelte di trattamento e di stile di vita sano, il dolore di MPS può essere gestito con successo.