Pubblicato in 7 August 2017

Avvelenamento da nicotina: Overdose, sintomi e trattamento

avvelenamento da nicotina si riferisce alla tossicità correlata ai prodotti alla nicotina. Mentre è stato un evento relativamente raro, storicamente, la tossicità nicotina è diventato più prevalente negli ultimi anni. Questo picco è attribuita a nuove versioni dei prodotti alla nicotina. Questi includono e-sigarette (Vaping) e nicotina liquido puro.

La nicotina è una sostanza naturale presente nei prodotti del tabacco. E ‘noto soprattutto per essere l’ingrediente che rende questi prodotti dipendenza. Tuttavia, è ancora più pericolosa se consumato in grandi quantità o in forme pure. nicotina liquida e e-sigarette sono più propensi a portare ad avvelenamento da nicotina rispetto ai prodotti tradizionali contenente tabacco, come sigarette e sigari.

Non tutti gli adulti sono vulnerabili ad avvelenamento da nicotina. Esso tende a colpire i bambini più. In realtà, l’ American Association of Poison Control Centers (AAPCC) riferisce che più della metà dei casi di avvelenamento da nicotina del Centro nel 2014 i bambini coinvolti di età inferiore ai 6 anni.

La nicotina colpisce principalmente il cuore e il sistema nervoso centrale, indipendentemente dalla quantità che si usa. Troppo nicotina può portare a tossicità. Si dovrebbe chiamare subito il medico se si pensa che stai vivendo i sintomi di avvelenamento da nicotina.

I sintomi possono includere:

  • nausea
  • vomito
  • aumento della pressione sanguigna
  • alterazioni della frequenza cardiaca ( aritmia )
  • disidratazione
  • perdita di appetito
  • estrema stanchezza
  • vertigini
  • mal di testa
  • gas
  • ansia
  • udito e cambiamenti di visione

Se si pensa che un bambino è stato esposto alla nicotina, in qualche modo, cercare assistenza medica di emergenza. Nei bambini piccoli, nausea e vomito sono i sintomi più importanti di avvelenamento da nicotina.

prodotti nicotina e del tabacco senza combustione liquidi sono le principali cause di avvelenamento da nicotina. Questo perché la nicotina è più puro. Inoltre, si potrebbe pensare che questi tipi di prodotti sono più sicuri che il fumo di sigaretta e poi consumano più di loro.

Secondo gli Archives of Toxicology , da 30 a 60 milligrammi di nicotina è considerato letale negli adulti. In teoria, quindi, consumando un paio di e-sigarette potrebbe essere fatale. Tuttavia, decessi non sono comuni negli adulti. Gli effetti tendono ad essere più critici nei bambini, i cui naturalmente più piccoli corpi non in grado di gestire grandi quantità di esposizione alla nicotina.

Gli adulti che non sono abituati a nicotina e provare vaping sono a più alto rischio di avvelenamento rispetto agli adulti che hanno fumato sigarette prima e commutate a vaping. Utilizzando più di un prodotto contenente nicotina può anche aumentare il rischio. Avvelenamento può accadere quando si utilizzano le sigarette, e-sigarette, o il prodotto di cessazione aa fumare allo stesso tempo.

Quando si pensa di avvelenamento da nicotina, si potrebbe pensare di tossicità da inalazione di fumi e vapori. Tuttavia, l’esposizione può avvenire anche da contatto con la pelle e ingestione. vapori terza mano da e-sigarette possono attaccare ai vestiti, tappeti e altri tessuti. Ciò può causare avvelenamento in persone che poi toccano questi materiali. I bambini sono i più vulnerabili.

Le persone che lavorano con i prodotti a base di nicotina, come ad esempio nelle piante di tabacco e nei campi di raccolta, sono eventualmente anche a rischio.

Il trattamento per avvelenamento da nicotina dipende dalla gravità e la quantità di esposizione. Si richiede in genere un trattamento in ospedale.

Un medico può fornire carbone attivo. Quando ingerita, il carbone si lega con la nicotina ed esce dal corpo senza ulteriore assorbimento nel sangue. Un ventilatore può anche essere necessario, che aiuta a fornire ossigeno se hai smesso di respirare. L’ospedale può anche fornire antidoti per contribuire a invertire gli effetti della sostanza velenosa.

Altri trattamenti possono essere necessari a seconda del danno fatto al corpo.

Quando aiutare una persona cara che possono essere stati colpiti dalla tossicità della nicotina, la prima cosa da fare è assicurarsi che siano sicuri.

Se sono cosciente, li hanno stare fermo mentre le richieste di assistenza. Se non sono cosciente, assicurarsi che si trovano al loro fianco. Questo impedisce la possibilità di soffocamento sul vomito.

Non si dovrebbe mai incoraggiare una persona cara per forzare se stessi per vomitare dopo un’esposizione veleno. Inoltre, non dovrebbe dare loro cibo o liquidi.

avvelenamento da nicotina deve essere trattato come qualsiasi altro tipo di avvelenamento. Chiamare il centro antiveleni a 1-800-222-1222. Il centro è aperto 247 per rispondere a domande e offrire consigli per la possibile tossicità a una varietà di sostanze.

I casi gravi meritano una visita di pronto soccorso. Chiamare il 911 per richiedere un’ambulanza. In ospedale, si può aiutare la persona amata, comunicando con il personale medico circa qualsiasi informazione si sa circa l’incidente.

Avvelenamento da nicotina è una grave minaccia quando si usano tabacco e nicotina, ma ci sono modi per aiutare a ridurre al minimo la tossicità. L’AAPCC raccomanda le seguenti misure:

  • Proteggere la pelle, soprattutto quando si utilizzano nicotina liquida.
  • Smaltire tutti i prodotti alla nicotina correttamente.
  • Conservare i prodotti alla nicotina correttamente quando non in uso.
  • Tenere sempre i prodotti alla nicotina lontano dai bambini.
  • Assicurarsi di non lasciare eventuali contenitori con residui di tabacco o nicotina su di loro.

Se siete interessati a sbarazzarsi di tutti i vostri prodotti alla nicotina completamente, consultare il medico per un consiglio.

I casi gravi di tossicità può portare ad insufficienza cardiaca o di morte. I bambini piccoli sono a più alto rischio di mortalità. Secondo l’AAPCC , 4.024 casi di esposizione alla nicotina sono stati segnalati nel 2014. Questo numero è sceso a 2.886 casi entro il 2016. Tuttavia, è ancora significativamente più alto rispetto ai 460 casi segnalati nel 2012. misure atte ad assicurare di non utilizzare più di una fonte di nicotina in un momento, e mantenere la nicotina e tabacco lontano dai bambini.