Pubblicato in 21 May 2019

A proposito di nosophobia, o paura della malattia: diagnosi, trattamento, Altro

nosophobiaCondividi su Pinterest

Nosophobia è la paura estrema o irrazionale di sviluppare una malattia. Questa specifica fobia è a volte semplicemente noto come malattia fobia.

Si potrebbe anche sentire indicato come la malattia gli studenti di medicina. Questo nome deriva da precedenti ipotesi che nosophobia tende ad interessare la maggior parte gli studenti di medicina, circondati da informazioni sulle diverse malattie. Ma alcuni 2.014 prove presta meno supporto a questa idea.

E ‘comune sentire un po’ d’ansia quando gravi condizioni di salute si diffondono attraverso la vostra comunità. Ma per le persone con nosophobia, questa ansia può essere schiacciante, che interessano la loro vita di tutti i giorni.

Continuate a leggere per saperne di più su nosophobia, compresi i sintomi più comuni e come si confronta con disturbo d’ansia malattia, precedentemente noto come l’ipocondria.

Il sintomo principale della nosophobia è la paura e l’ansia significativa intorno sviluppare una malattia, di solito un ben noto e potenzialmente pericolosa per la vita uno, come il cancro , malattie cardiache , o HIV .

Questa preoccupazione tende a persistere anche dopo che gli operatori sanitari si esamina. Si potrebbe sentire il bisogno di consultare il medico di frequente per esami o test, anche se ho già dato un certificato di buona salute.

Questa intensa paura e l’ansia può portare a sintomi fisici, tra cui:

  • vertigini
  • nausea
  • aumento di impulso
  • sudorazione
  • respirazione rapida
  • disturbi del sonno

Nosophobia coinvolge anche evitamento. Non si può decidere di sapere qualche cosa riguardo la malattia. Sentirne parlare nelle notizie né da altri può innescare disagio. In alternativa, si potrebbe evitare di mezzi pubblici o spazi, come negozi di generi alimentari.

Se avete una storia familiare di un certo malattie, si potrebbe andare fuori del vostro modo per evitare tutti i potenziali fattori di rischio.

D’altra parte, alcune persone con nosophobia preferiscono imparare il più possibile su alcune malattie. Potrebbero passare ore a leggere circa la condizione o il monitoraggio notizie per storie di potenziali focolai.

Nosophobia è spesso confuso con l’ipocondria , che ora è conosciuto come disturbo d’ansia malattia. Mentre nosophobia comporta la paura di sviluppare una determinata malattia, disturbo d’ansia malattia coinvolge più preoccupazioni generali sulla malattia.

Qualcuno con disturbo d’ansia malattia potrebbe preoccuparsi del fatto che i sintomi minori, come un mal di gola o mal di testa, sono un segno di qualcosa di serio. Qualcuno con nosophobia potrebbe non avere alcun sintomi fisici, ma preoccuparsi che in realtà hanno (o avranno) una specifica, grave condizione medica.

Ad esempio, una persona con disturbo d’ansia malattia potrebbe preoccuparsi che il loro mal di testa è un sintomo di un tumore al cervello. Qualcuno con nosophobia potrebbe costantemente preoccupare di sviluppare un tumore al cervello, anche se non hanno alcun sintomo.

Le persone con disturbo d’ansia malattia sono anche maggiori probabilità di raggiungere i propri cari o gli operatori sanitari per la rassicurazione. Qualcuno con nosophobia può essere più probabile per evitare di pensare la loro salute o la malattia di base sono preoccupati, anche se questo non è sempre il caso.

Diversi fattori possono contribuire alla nosophobia, e in molti casi, non v’è una chiara causa sottostante.

Se qualcuno vicino a voi ha una grave malattia e ha complicazioni, si potrebbe temere che lo stesso potrebbe accadere a voi. Ciò è particolarmente vero se si sta prendendo cura di quella persona.

Vivere attraverso un focolaio di malattia può anche contribuire a nosophobia. In questi casi, si potrebbe essere sommersi da notizie filmati sulla malattia o costantemente sentito parlare da amici o colleghi.

Negli ultimi anni, gli esperti hanno suggerito che un facile accesso alle informazioni sanitarie su Internet può anche svolgere un ruolo. È possibile trovare un elenco dettagliato di sintomi e le complicazioni associate con quasi tutte le malattie in linea.

Questo è diventato una causa comune di ansia che c’è anche un termine per esso - cybercondria.

Si potrebbe anche essere più probabilità di sviluppare nosophobia se si dispone già di ansia o una storia familiare di esso.

Nosophoboia è di solito diagnosticata se la preoccupazione e l’ansia di sviluppare una malattia che rende la vita quotidiana difficile o ha un impatto negativo sulla qualità della vita.

Se sei preoccupato che la vostra ansia circa le malattie potrebbe essere una fobia, fissare un appuntamento con il vostro medico. Essi possono fare riferimento ad uno specialista che ha esperienza diagnosticare e curare le fobie.

Se stai riscontrando difficoltà che si riferisce alla paura di una malattia, prendere in considerazione parlando con un terapeuta. Nella terapia, è possibile iniziare affrontando la paura e sviluppare strategie per farvi fronte.

Mentre fobie specifiche non sempre richiedono un trattamento, nosophobia possono comportare una paura di andare da nessuna parte si potrebbe essere esposti a una certa malattia. Questo può rendere difficile lavorare, andare a scuola, o prendersi cura di altri bisogni.

La terapia può essere molto utile per le fobie specifiche. I due tipi principali di terapia utilizzati sono la terapia di esposizione e la terapia cognitivo-comportamentale.

La terapia di esposizione

Questo approccio si espone a quello che hai paura in ambiente sicuro della terapia. Il tuo terapeuta inizierà aiutando a sviluppare strumenti per affrontare l’ansia e l’angoscia che si apre quando si pensa di una malattia, come ad esempio le tecniche di meditazione o di rilassamento.

Alla fine, si passa ad affrontare alcune di queste paure, utilizzando gli strumenti che hai imparato per aiutare a gestire l’ansia.

Questa esposizione potrebbe comportare a guardare le notizie su epidemie, leggere su diverse malattie, o passare il tempo in mezzo alla gente con la condizione, se non è contagiosa.

La terapia cognitivo-comportamentale (CBT)

Un’altra terapia utile è CBT . Anche se il terapeuta può incorporare un livello di esposizione alla terapia, CBT si concentra principalmente su di voi insegnare a riconoscere e sfidare i pensieri e le paure irrazionali.

Quando si inizia a preoccuparsi circa la malattia, si potrebbe fermarsi e riconsiderare se il vostro pensiero è razionale. Riformulare pensieri irrazionali o angoscianti può aiutare a migliorare l’ansia.

Un altro aspetto importante della terapia per nosophobia sta aiutando a ridurre il bisogno di cercare rassicurazione che non si dispone di una specifica malattia. Un terapeuta può aiutare a sviluppare meglio gli strumenti di coping si può contare su quando ti senti come in cerca di rassicurazione da altri.

medicazione

Mentre non c’è nessun farmaco che tratta specificamente fobie specifiche, alcuni farmaci possono ridurre i sintomi di paura e di ansia e possono essere utili se usati insieme con la terapia.

Un prescrittore può prescrivere beta-bloccanti o benzodiazepine a breve termine o di uso occasionale:

  • I beta-bloccanti contribuire a ridurre i sintomi fisici dell’ansia. Ad esempio, possono aiutare a mantenere una frequenza cardiaca costante e mantenere la pressione sanguigna di salire.
  • Le benzodiazepine sono un tipo di sedativo che può aiutare con i sintomi di ansia. Si può creare dipendenza, quindi non sono destinati ad essere utilizzati per un lungo periodo.

Temendo malattia è naturale, soprattutto con la tutte le informazioni che è ora disponibile su diverse malattie in linea.

Se la vostra preoccupazione per la malattia si concentra su una determinata malattia e comincia a influenzare la vita quotidiana, la salute emotiva, o la vostra capacità di funzionare seguendo la normale procedura, in considerazione raggiungendo il vostro fornitore di assistenza sanitaria. Vivere con estrema paura non è facile, ma fobie sono molto curabile.