Pubblicato in 11 June 2015

È lo zucchero della successiva “Street droga”?

Premiamo i bambini con sé, durante le vacanze o per un lavoro ben fatto a scuola. E premiamo noi stessi con essa - dopo una giornata particolarmente stressante o per festeggiare un compleanno o un successo speciale. Aggiungiamo lo zucchero per il caffè, cuocere nelle nostre preferito tratta, e cucchiaio sopra la nostra colazione. Noi amiamo la roba dolce. Noi desideriamo esso. Ma, siamo assuefatti ad esso?

C’è un numero crescente di ricerche che ci dice lo zucchero potrebbe essere dipendenza come alcune droghe di strada e hanno effetti simili sul cervello.

“La dipendenza è una parola forte”, dice Alan Greene, MD ., Esperto di salute e benessere per bambini e autore di libri come “Raising verde del bambino” e “Feeding baby verde”. “In medicina si usa ‘dipendenza’ per descrivere un tragica situazione in cui la chimica del cervello di una persona è stata modificata per costringerli a ripetere una sostanza o attività nonostante le conseguenze dannose. Questo è molto diverso che l’uso occasionale di ‘dipendenza’ ( ‘io sono dipendente da ‘Game of Thrones!’’).”

“Allora, dico sul serio quando dico che la prova sta montando che troppo zucchero aggiunto potrebbe portare alla vera dipendenza”, spiega Greene.

Che cosa è una dipendenza?

Il legame tra lo zucchero e il comportamento di dipendenza è legata al fatto che, quando si mangia zucchero, oppiacei e dopamina vengono rilasciati.

Condividi su Pinterest

La dopamina è un neurotrasmettitore che è una parte fondamentale del “circuito premio” associato con comportamento di dipendenza. Quando un certo comportamento causa un eccesso rilascio di dopamina, si sente un piacere “alta” che si è inclini a ri-esperienza, e quindi ripetere il comportamento. Come si ripete che il comportamento sempre più, il vostro cervello si adatta a rilasciare meno dopamina. L’unico modo per sentire la stessa “alta” come prima è quello di ripetere il comportamento in quantità crescenti e la frequenza. Questo è noto come l’abuso di sostanze.

“La ricerca dimostra che lo zucchero può essere ancora più avvincente della cocaina”, dice Cassie Bjork, RD, LD, fondatore di sano Simple Life . “Sugar attiva i recettori degli oppiacei nel nostro cervello e colpisce il centro di ricompensa, che porta a comportamenti compulsivi, nonostante le conseguenze negative come l’aumento di peso, mal di testa, squilibri ormonali, e altro ancora.”

“Gli studi suggeriscono che ogni volta che mangiare dolci stiamo rafforzando quei neuropathways, causando il cervello a diventare sempre più cablato a desiderare di zucchero, costruendo una tolleranza come qualsiasi altro farmaco,” aggiunge.

In effetti, la ricerca sui ratti da Connecticut College di ha dimostrato che i biscotti Oreo attivano più neuroni nel centro di piacere del cervello che la cocaina fa (e proprio come gli esseri umani, i topi avrebbero mangiato il ripieno prima). e unstudio di Princeton 2008 hanno scoperto che, in determinate circostanze, non solo potevano ratti diventato dipendente da zucchero, ma questa dipendenza correlata con diversi aspetti della dipendenza, tra desiderio, binging, e il ritiro.

ricercatori in Francia d’accordoche il nesso di causalità tra lo zucchero e le droghe illegali non si limita a fare per i titoli drammatici. Non è lì solo per la verità, ma hanno determinato le ricompense sperimentato dal cervello dopo il consumo di zucchero sono ancora “più gratificante e attraente” rispetto agli effetti della cocaina.

Condividi su Pinterest

“Storie nella stampa su Oreos essere più dipendenza della cocaina potrebbe essere stato esagerato”, ammette Greene, “ma non dobbiamo prendere alla leggera il potere di zucchero aggiunto per attirare noi ancora e ancora, e di derubarci della nostra salute.”

“Dipendenza medica cambia la chimica del cervello per causare binging, desiderio, sintomi di astinenza, e la sensibilizzazione”, spiega Greene. “Aggiunta di zucchero in eccesso può fare anche questo, attraverso i cambiamenti nelle stesse vie come dipendenza da anfetamine o alcool. Dipendenza da zucchero potrebbe essere un abitudine ancora più difficile da rompere, secondo recenti evidenze su come aggiunta di zucchero colpisce i nostri ormoni dello stress.”Sugar è anche molto più diffuso, disponibile, e socialmente accettabile di anfetamine o alcol, e così difficile da evitare.

Ma se lo zucchero o non è più dipendenza di cocaina, i ricercatori e nutrizionisti sono d’accordo che sì, lo zucchero ha proprietà di dipendenza, e abbiamo bisogno di essere sempre meno di esso.

“L’analogia della droga è sempre un duro perché, a differenza dei farmaci, il cibo è necessario per la sopravvivenza”, dice Andy Bellatti, MS, RD, direttore strategico di dietisti per Professionale integrità . “Detto questo, v’è un numero crescente di ricerche che dimostrano che lo zucchero può stimolare centro di elaborazione di ricompensa del cervello in un modo che imita ciò che vediamo con alcune droghe ricreative. In alcuni individui con certe predisposizioni, questo potrebbe manifestarsi come una dipendenza da alimenti zuccherati “.

Che si aggiunge lo zucchero?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è stato in guardiale persone a ridurre il loro consumo di zuccheri “liberi” a meno del 10 per cento delle calorie giornaliere dal 1989, dicendo che così facendo può ridurre il rischio di essere obesi, sovrappeso, o sperimentando la carie dentaria. “Zuccheri liberi” sono inclusi sia gli zuccheri naturalmente presenti nel miele e succo di frutta, e lo zucchero aggiunti al cibo e bevande. Sulle etichette degli alimenti, gli zuccheri aggiunti includono parole come il glucosio, sciroppo di mais, zucchero di canna, destrosio, maltosio e saccarosio, così come molti altri.

Condividi su Pinterest

Nel 2015, hanno ulteriormente suggerito ridurre l’assunzione di zucchero a meno del 5 per cento delle calorie, circa 6 cucchiaini. Negli Stati Uniti,aggiunto conto zuccheri per il 14 per cento delle calorie della persona media.

La maggior parte di questo viene da bevande, tra cui bevande energetiche, bevande alcoliche, bibite, bevande di frutta e caffè zuccherato e tè, dice il Ufficio di prevenzione delle malattie e promozione della salute(ODPHP). Altre fonti comuni sono spuntini. Queste non solo sono colpevoli evidenti, come brownies, biscotti, ciambelle, e gelati. È inoltre possibile trovare una grande quantità di zuccheri aggiunti in pane, condimenti per insalata, barrette di cereali, e anche lo yogurt senza grassi.

Infatti, un sondaggio hanno scoperto che i dolcificanti ad alto contenuto calorico sono in oltre il 95 per cento delle barrette di cereali, cereali e bevande zuccherate, il più delle volte sotto forma di sciroppo di mais, sorgo, e zucchero di canna.

Le Linee Guida Dietetiche ODPHP 2015-2020 suggeriscono tagliare il consumo di zuccheri aggiunti a meno del 10 per cento delle calorie al giorno. Per aiutare i consumatori, la Food and Drug Administration ha sviluppato unetichetta nuovo alimento che le liste di zuccheri aggiunti a parte, che i produttori saranno tenuti a utilizzare inizio nel 2018.

“Hai bisogno di cibo per sopravvivere, e penso che sia realistico pensare che sarà in grado di completamente ‘uscire’ di zucchero”, spiega Alex Caspero, MA, RD, un blogger, allenatore di salute, e fondatore di conoscenza Delish . “Il problema è che noi non siamo fatti per godere di zuccheri in tali quantità concentrate. In natura, lo zucchero è trovato circondato da fibra, nella canna da zucchero e frutta. È spontaneo in un contenitore che produce una risposta di zucchero nel sangue più breve e aiuti in pienezza. Zuccheri di oggi sono raffinati e concentrati.”

“La buona notizia è che siamo in grado di adattare le nostre papille gustative ad accettare meno di zucchero”, suggerisce Caspero. “Ridurre lo zucchero, gli zuccheri in particolare concentrati, non solo limita la quantità di zuccheri ingeriti, ma rende anche meno cibi dolci sembrano più dolce.”

Condividi su Pinterest