Pubblicato in 1 November 2016

Intossicazione alimentare Durata: sintomi, durata, e trattamento

Se si dispone di intossicazione alimentare , forse vi starete chiedendo quando si sta andando a sentirsi meglio. Ma non c’è solo una risposta, perché ci sono tanti tipi diversi di intossicazione alimentare.

Secondo la US Food and Drug Administration (FDA), 1 a 6Gli americani si ammalano con intossicazione alimentare ogni anno. I neonati, i bambini, gli anziani e le persone con malattie croniche o compromesso sistema immunitario sono a maggior rischio.

Continua a leggere per saperne di più su come intossicazione alimentare a lungo dura, quali sono i sintomi, e quando rivolgersi al medico.

Ci sono più di 250 tipidi intossicazione alimentare. Anche se i sintomi possono essere simili, la lunghezza del tempo necessario per ottenere differisce migliori, in funzione di:

  • quale sostanza causato la contaminazione
  • quanto di esso si ingerito
  • la gravità dei sintomi

Nella maggior parte dei casi, le persone a recuperare entro un giorno o due senza aver bisogno di cure mediche.

Intossicazione alimentare può accadere quando si mangia o bere qualcosa di contaminato da uno dei seguenti:

  • batteri
  • virus
  • parassiti
  • sostanze chimiche
  • metalli

La maggior parte del tempo, intossicazione alimentare è una malattia del vostro stomaco e l’intestino. Ma può interessare altri organi, anche.

Queste sono le cause più comuni di intossicazione alimentare negli Stati Uniti, insieme con i cibi ad essi associati:

Causa della malattia alimenti associati
salmonella carne cruda e poco cotta e pollame, uova, latticini non pastorizzati, frutta cruda e verdure crude
E. coli cruda e cotta manzo, latte non pastorizzato o succo di frutta, verdure crude, e l’acqua contaminata
listeria Crudo, prodotti lattiero-caseari non pastorizzati, carni lavorate, e pollame
norovirus prodotti crudo e crostacei
campylobacter prodotti lattiero-caseari non pastorizzati, carne cruda e poco cotta e pollame, e l’acqua contaminata
Clostridium perfringens manzo, pollame, sugo, piatti pronti e alimenti secchi

Il tempo che intercorre tra cibo quando si ingeriscono contaminati e sintomi prima esperienza può essere ovunque da sotto un’ora per tre settimane. Ciò dipende dalla causa della contaminazione.

Ad esempio, i sintomi di un’infezione batterica legate al maiale crudi (yersiniosi), possono comparire fraquattro a sette giorni dopo aver mangiato il cibo contaminato.

Ma in media, i sintomi di intossicazione alimentare iniziano entro due a sei ore dopo il consumo di alimenti contaminati.

I sintomi di intossicazione alimentare variano in base al tipo di contaminante. La maggior parte delle persone sperimentano una combinazione dei seguenti elementi:

I sintomi che si verificano meno frequentemente includono:

Partenza: Si tratta di un bug di stomaco o intossicazione alimentare? Suggerimenti per l’identificazione »

Se si sono vomito o di diarrea, la preoccupazione più urgente è la disidratazione. Ma si consiglia di evitare il cibo e liquidi per un paio d’ore. Non appena si è in grado, cominciare a prendere piccoli sorsi di acqua o succhiare cubetti di ghiaccio.

Inoltre l’acqua, si consiglia inoltre di bere una soluzione reidratante. Queste soluzioni aiutano sostituire gli elettroliti , che sono i minerali nel vostro corpo fluido che conducono l’elettricità. Sono necessari per il vostro corpo a funzionare.

Le soluzioni reidratanti sono particolarmente utili per:

  • bambini
  • adulti più anziani
  • le persone che hanno un sistema immunitario compromesso
  • persone che hanno una malattia cronica

Quando si può mangiare cibi solidi, iniziare con piccole quantità di cibi leggeri che includono:

  • cracker
  • riso
  • crostini
  • cereale
  • banane

Si dovrebbe evitare di:

  • bevande gassate
  • caffeina
  • latticini
  • cibi grassi
  • cibi eccessivamente dolce
  • alcool

E non dimenticare di prendere facilmente e ottenere molto di riposo fino a quando i sintomi regrediscono.

Si consiglia di contattare il vostro medico quando i primi sintomi esperienza se:

  • sono di età superiore a 60 anni di età
  • sono un neonato o bambino
  • sono incinta
  • hanno un sistema immunitario indebolito
  • avere una condizione di salute cronica come il diabete o malattie renali

Se stai prendendo diuretici e sviluppare intossicazione alimentare, chiamare il medico e chiedere se è sicuro di smettere di usarli.

In generale, si dovrebbe vedere un medico se si dispone di uno qualsiasi dei seguenti sintomi:

  • diarrea che dura più di due giorni, o 24 ore in un neonato o un bambino
  • segni di disidratazione, tra sete eccessiva, secchezza delle fauci, riduzione della minzione, sensazione di testa vuota, o debolezza
  • sgabello sanguinante, nero, o piena di pus
  • sanguinosa vomito
  • una febbre di 101.5 F (38,6 ° C) o superiore negli adulti, 100,4 F (38 ° C) per i bambini
  • visione offuscata
  • formicolio alle braccia
  • debolezza muscolare

È possibile evitare intossicazioni alimentari in casa, seguendo i principi fondamentali della sicurezza alimentare:

Pulito

  • Lavarsi le mani con acqua calda e sapone per almeno 20 secondi prima e dopo la manipolazione degli alimenti.
  • Lavarsi le mani dopo aver toccato carne cruda, o andare alla toilette, o di essere in mezzo alla gente che sono malati.
  • tavole Lavare taglio, stoviglie, posate e contatori con acqua calda e sapone.
  • Lavare frutta e verdura, anche se si sta andando a pelarle.

Separato

  • carne cruda, pollame e pesce non dovrebbero mai condividere un piatto con altri alimenti.
  • Usare taglieri separati e coltelli per la carne, pollame, pesce e uova.
  • Dopo marinare la carne o pollame, non utilizzare la marinata restante senza prima bollire.

cucinare

  • Batteri si moltiplicano rapidamente a temperature comprese tra 40 F (4 ° C) e 140 ° F (60 ° C). È per questo che si vuole mantenere l’alimento di sopra o al di sotto di tale intervallo di temperatura.
  • Utilizzare un termometro di carne durante la cottura. Carne, pesce e pollame devono essere cotti ad almeno la temperatura minima raccomandata dalFDA.

Freddo

  • Mettete in frigo o congelare gli alimenti deperibili nel giro di due ore.
  • Alimenti surgelati devono essere scongelati nel frigorifero, forno a microonde, o sotto l’acqua fredda.

Continua a leggere: Cosa fare se si ottiene intossicazione alimentare mentre sei incinta »