Pubblicato in 8 August 2018

Ho solo mangiare carboidrati amidacei Prima 12:00 - e l'effetto è amazi

Salute e la vita benessere tocco di ognuno in modo diverso. Questa è la storia di una persona.

Il vecchio adagio “tutto con moderazione” è un buon consiglio, ma è la saggezza che non ero sempre in grado di seguire.

Il mio approccio disfunzionale alla dieta e nutrizione - formata durante l’infanzia e profondamente radicata in quanto - mi aveva lasciato in sovrappeso e infelice. Mi è stato generalmente addormentando intorno alle 2, quando il mio corpo sarebbe sperimentare il suo crollo della glicemia al giorno.

Sono cresciuto vedendo il cibo come una ricompensa invece di essere indulgenze occasionali. Cose come fast food, caramelle e dolci erano una parte normale della mia dieta, contribuendo ad aumento di peso e, quindi, il mio rischio per condizioni come il diabete, malattie cardiache, e altro ancora.

Chiaramente, le cose non potevano continuare così ancora a lungo.

E ‘stato nel 2014 quando ho scoperto la dieta chetogenica . In parole povere, mangiare cheto coinvolge ad alto contenuto di grassi, proteine moderato e molto bassi carboidrati. L’idea è che una volta che il corpo è in chetosi, si inizierà a bruciare i grassi per il carburante, piuttosto che carboidrati. (Per essere chiari, questa non è la stessa come chetoacidosi , che è una complicazione pericolosa di diabete di tipo 1).

Persone su cheto attaccano a meno di 20 grammi di carboidrati netti al giorno. Ciò significa che non patatine, caramelle, non senza la pizza, non brownies. La maggior parte dei carboidrati sulla dieta cheto provengono dalle verdure.

Seguendo questo approccio mi ha aiutato capannone di circa 50 chili, ma il viaggio alla fine si sentiva davvero restrittiva. Mi sono stancato di non essere in grado di andare a mangiare fuori con i miei amici o godere di una fetta di torta (correttamente zuccherato) per il mio compleanno.

Non solo ho mantenere la perdita di peso ho raggiunto mentre si segue cheto, ho continuato a perdere peso a un costante, seppur leggermente più lento, ritmo.

Sapevo che volevo aggiungere alcuni carboidrati più complessi - e la semplice carb occasionali - di nuovo nella mia dieta. Ma volevo anche essere intelligenti a farlo.

Pur seguendo la rigorosa dieta cheto, che avevo fatto un po ‘di digiuno intermittente , mangiare tutti i miei pasti entro un periodo di sei ore ogni giorno e trascorrere le altre 18 ore senza cibo. Ho pensato che potrei essere in grado di modificare questo un po ‘, mentre ho cominciato a mangiare di nuovo carboidrati.

E ‘meglio mangiare carboidrati pesante al mattino?

Mentre c’è la ricerca in conflitto circa se o non è meglio mangiare cibi carb-pesante prima parte della giornata e come farlo (o non riuscendo a farlo) colpisce i livelli di energia, perdita di peso, e la composizione corporea, so anche diverse persone che hanno mangiato avuto un grande successo in tutti i settori di cui sopra tagliando carboidrati pomeriggio.

In realtà sono molto più produttivo ora nel pomeriggio di quanto io sia mai stato, in modo che possa essere una buona cosa.

Per quanto riguarda il motivo per cui ha funzionato per me, la mia teoria sta nel modo in carboidrati influenzano i livelli di zucchero nel sangue e la capacità del corpo di trattenere l’acqua. Perché i carboidrati raffinati possono portare a più elevato di zucchero nel sangue e livelli di insulina, che provoca i reni ariassorbiredi sodio, mangiare carboidrati durante il giorno potrebbe portare a maggiore ritenzione idrica .

Ma mantenendo la maggior parte dei vostri carboidrati in precedenza nel corso della giornata? Questo potrebbe dare il vostro corpo la possibilità di bruciare loro fuori, soprattutto se ci si allena nel pomeriggio o la sera.

E dato che il corpo trattiene 3 grammi di acqua per ogni grammo di glicogeno (carboidrati immagazzinati e convertito), lo fa davvero senso per dare il mio corpo come molte ore come possibile prima di coricarsi a spargere il peso dell’acqua e carboidrati ho mangiato.

Con questo in mente, ho deciso di sperimentare un po ‘indulgendo in carboidrati prima delle 12 di sera e mantenendolo basso contenuto di carboidrati nel pomeriggio e la sera. Per la cena, io per lo più bloccato a piegarsi proteine ​​e un sacco di verdure verdi - lasciando il pane, patate e altri alimenti ricchi di amido per la mattina successiva.

Ho anche tendono ancora a seguire la pratica digiuno intermittente di mantenere tutta la mia assunzione di cibo all’interno di una finestra di otto ore, spesso con il mio ultimo pasto da 4 o 16:30 al più tardi.

In sostanza, questo significa che entro limiti ragionevoli, senza cibo carb-pesante era off-limits più così finché ho mangiato prima di mezzogiorno (e in porzioni appropriate, naturalmente).

Ho fatto questo per sei mesi, e non mi ha impedito di godere di cornetti e tartine ogni mattina per la colazione quando ero a Parigi. Non mi sentivo in colpa per avere una crêpe per il pranzo, sia.

Con la cena, ho trovato raramente mi stavo morendo di fame e sentivo bene aventi un’un’insalata con qualcosa come il salmone o prosciutto in esso, o qualcosa di simile a un petto di pollo bollito con verdure al vapore.

Una volta tornato a casa, ho a volte avuto un bagel tutto il necessario per la prima colazione o fatto qualche hash patata dolce di andare con le mie uova strapazzate.

Il cambiamento si sentiva liberando e delizioso ed è stato reso ancora migliore dal fatto che i miei sforzi di perdita di peso non sono stati affatto deragliare dalla ri-aggiunta di carboidrati alla mia dieta quotidiana.

Se si scopre che tagliando i carboidrati dopo le 12 non è per voi, regolarlo in modo da avere solo complesso, “lento” carboidrati come patate dolci, riso integrale e avena dalla mezzogiorno in poi.

Non solo ho mantenere la perdita di peso ho raggiunto mentre si segue cheto, ho continuato a perdere peso a un costante, seppur leggermente più lento, ritmo.

L’altro enorme vantaggio Ho particolarmente apprezzato è stato non avere crolli pomeridiani e crash di energia. In realtà sono molto più produttivo ora nel pomeriggio di quanto io sia mai stato, in modo che possa essere una buona cosa.

Naturalmente, non è stato un totale free-for-all.

Mentre io ora godo cibi come pasta, pane, patate, e persino il cioccolato con moderazione, sono ancora consapevoli del vecchio CICO (calorie, calorie fuori) principio .

Continuo a monitorare quello che mangio in MyFitnessPal quotidianamente per garantire non mi va troppo lontano in mare con le calorie, e io cerco di garantire che la maggior parte dei carboidrati che mangiano sono della varietà “lento”, come l’avena, cereali integrali pane, o riso integrale.

Inoltre, la mia dieta pomeriggio si compone di cibi sani, leggeri come il pollo alla griglia, gamberetti, verdure a foglia verde, e altre verdure arrosto. Ho anche tendono ancora a seguire la pratica digiuno intermittente di mantenere tutta la mia assunzione di cibo all’interno di una finestra di otto ore, spesso con il mio ultimo pasto da 4 o 16:30 al più tardi.

Questo approccio non è per tutti. Non avrei nemmeno essere così sfacciato da rivendicare è l’unico modo per incorporare con successo i carboidrati senza fare di aumento di peso (se siete benedetti con il metabolismo lento e la sensibilità all’insulina che mi sembra di essere). Sono sicuro che non è il caso, in particolare dal momento che ogni corpo è diverso.

Provi a tagliare i carboidrati dopo le 12 - si potrebbe essere piacevolmente sorpreso dei risultati

Da più energia alla perdita di peso sano, tagliando fuori carboidrati entro mezzogiorno può essere la pena di provare per voi. Ho fatto questo per quasi sei mesi, e questi risultati da soli sono stato vale la pena per me.

Se si scopre che tagliando i carboidrati dopo le 12 non è per voi, regolarlo in modo da avere solo complesso, “lento” carboidrati come patate dolci, riso integrale e avena dalla mezzogiorno in poi. Cercate di mantenere i semplici, carboidrati lavorati bianchi (se è necessario) al mattino.

Potrebbe non finire a lavorare per voi a lungo termine, ma potrebbe essere la pena un colpo. Dopo tutto, essere in grado di abbracciare pienamente la tradizione americana di cibi dolci, come per la prima colazione non può essere una cosa negativa, giusto?

Basta fare in modo di tagliare i carboidrati dopo le 12!


Jennifer Ancora è un editor e scrittore con il nome dell’autore a Vanity Fair, Glamour, Bon Appetit, Business Insider, e altro ancora. Scrive di cibo e cultura. Seguila su Twitter .