Pubblicato in 29 November 2017

Pelvico Laparoscopia: Scopo, procedura, e di recupero

Durante una laparoscopia pelvica, il medico utilizza uno strumento chiamato laparoscopio per esaminare i tuoi organi riproduttivi. Un laparoscopio è un tubo lungo e sottile con una luce ad alta intensità e telecamera ad alta risoluzione.

Il medico spinge il laparoscopio attraverso un’incisione nella parete addominale. La telecamera trasmette immagini che vengono proiettate su un monitor video. I suoi organi riproduttivi possono essere esaminate senza eseguire chirurgia a cielo aperto. Il medico può anche utilizzare una laparoscopia pelvica per ottenere una biopsia e il trattamento di alcune condizioni pelviche.

laparoscopia pelvica è chiamato una procedura minimamente invasiva perché solo piccole incisioni sono fatti. Minimamente procedure invasive spesso hanno un periodo più breve di recupero, meno perdita di sangue, e più bassi livelli di dolore post-operatorio di chirurgia a cielo aperto.

La procedura è indicato anche come:

  • chirurgia cerotto
  • celioscopia
  • laparoscopia esplorativa
  • laparoscopia ginecologica
  • pelviscopy

I medici usano molte tecniche di imaging per osservare anomalie pelviche. Queste tecniche comprendono l’ecografia , TAC e risonanza magnetica . Il medico può utilizzare una laparoscopia pelvica dopo sono state utilizzate altre opzioni non invasive. La procedura può essere in grado di fornire maggiori dettagli quando i dati raccolti tramite questi metodi non possono fornire una diagnosi definitiva.

Il medico può utilizzare una laparoscopia pelvica per indagare e curare malattie che interessano l’utero, ovaie, tube di Falloppio, e di altri organi nella vostra zona pelvica. Il medico può raccomandare una laparoscopia pelvica a:

Il medico può fare una biopsia del tessuto anomalo durante una laparoscopia pelvica. Essi possono anche utilizzare la procedura per diagnosticare e trattare le condizioni specifiche.

Utilizzando il monitor video come una guida, il medico può:

  • ottenere un campione di tessuto per la biopsia
  • eliminare il tessuto cicatriziale o tessuto anormale da endometriosi
  • riparare un utero danneggiata
  • riparare i danni alle ovaie o tube di Falloppio
  • rimuovere una gravidanza ectopica
  • eseguire un appendectomy
  • eseguire un’isterectomia o rimozione dell’utero
  • effettuare una legatura delle tube , che è la sterilizzazione delle tube di Falloppio
  • rimuovere i linfonodi colpiti da tumori pelvici

Di solito si prepara per una laparoscopia più o meno allo stesso modo in cui si farebbe per qualsiasi altro intervento chirurgico.

Si deve informare il medico di qualsiasi prescrizione o over-the-counter farmaci che si sta prendendo. Il medico può discutere di come questi farmaci dovrebbero essere usati prima e durante il test.

Alcuni farmaci potrebbero influenzare l’esito della vostra laparoscopia. Pertanto, il medico può fornire istruzioni speciali se stai prendendo una delle seguenti:

  • anticoagulanti o fluidificanti del sangue
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), tra cui l’aspirina o ibuprofene
  • farmaci che influenzano la coagulazione del sangue
  • omeopatiche o dietetiche

Informi il medico se sei incinta o pensa di poter essere incinta. Questo farà sì che il feto non è danneggiato durante la procedura.

Il medico può richiedere uno studio di imaging aggiuntivo, ad esempio un’ecografia, TAC, risonanza magnetica o prima dell’intervento chirurgico. I dati di questo studio di imaging possono aiutare a comprendere meglio l’anomalia che stanno indagando. I risultati di imaging possono anche fornire il medico con una guida visiva per la vostra regione pelvica, migliorare l’efficacia.

Non si può mangiare o bere qualcosa (compresa l’acqua) per almeno otto ore prima della laparoscopia. Se si fuma, si dovrebbe cercare di smettere. Chiedi un amico o un familiare a guidare alla chirurgia se il medico ti dà un sedativo per prendere a casa prima della procedura. Il sedativo potrebbe compromettere la capacità di guidare.

Una laparoscopia pelvica può essere fatto in un ospedale, ma è di solito eseguita in un ambulatorio.

Prima dell’intervento chirurgico, ti verrà chiesto di cambiare in un camice. Una linea endovenosa verrà inserito nella tua mano o il braccio. Otterrete anestesia generale nella maggior parte dei casi. Questo vi permetterà di rimanere in un sonno profondo e non sente alcun dolore durante la procedura.

In altri casi, si otterrà un anestetico locale. Questo tipo di anestesia impedisce di sentire dolore nella vostra zona pelvica durante la procedura. Tuttavia, non si mette a dormire. Si può sentire una sensazione di pizzicore o bruciore quando il medico inietta anestesia locale nel vostro bacino. Si può ancora sentire la pressione del laparoscopio durante la procedura, ma non si dovrebbe sentire dolore.

Il medico farà un piccolo taglio sopra l’ombelico circa un mezzo pollice lungo una volta che l’anestesia ha avuto effetto. Uno stretto, strumento a tubo chiamato “cannula” verrà inserito nella cavità addominale per espandere la cavità con anidride carbonica. Questo fa spazio in quella zona per il medico di lavorare. Esso consente inoltre una visione più chiara.

Faranno quindi inserire il laparoscopio attraverso l’incisione vicino al vostro ombelico. Fino a quattro tagli monetina imprese saranno resi più vicino alla vostra linea sottile del pube. Questi tagli consentono spazio per ulteriori cannule e altri strumenti che saranno necessari per eseguire la procedura.

Il medico può anche inserire un manipolatore uterino attraverso la cervice nell’utero. Ciò contribuirà a spostare gli organi pelvici in vista. Il medico rimuoverà gli strumenti e gas dal vostro corpo e chiuderà tutte le vostre incisioni, una volta l’intervento è stato completato. Bende saranno posizionati sopra i punti utilizzati per chiudere le incisioni.

Avrete bisogno di rimanere nella struttura ambulatoriale o in ospedale per il recupero e l’osservazione prima di poter essere rilasciato. Medici e infermieri saranno monitorare i segni vitali, tra cui:

  • pressione sanguigna
  • temperatura
  • impulso
  • frequenza respiratoria

La quantità di tempo che avrete bisogno di stare nella zona di recupero varierà a seconda della condizione fisica generale, il tipo di anestesia che è stato utilizzato, e la reazione del vostro corpo per la procedura. In alcuni casi, potrebbe essere necessario rimanere in ospedale durante la notte.

Ti verrà dimesso una volta che gli effetti delle dell’anestesia hanno portato fuori. Tuttavia, non sarà permesso di guidare da soli a casa dopo la procedura. Avere qualcuno che ti accompagni alla procedura, in modo che possano guidare a casa.

Dopo la laparoscopia pelvica:

  • Si può sentire un leggero dolore e palpitante nei siti chirurgici.
  • Si può avere gonfiore addominale o disagio da l’anidride carbonica per un massimo di due giorni. Il livello di dolore o disagio dovrebbe diminuire ogni giorno.
  • Non è raro avere dolore alla spalla dopo la procedura. Ciò si verifica quando l’anidride carbonica provoca un’irritazione nel vostro diaframma, che è un muscolo che condivide i nervi con la spalla.
  • Si può avere un mal di gola dal tubo di respirazione utilizzata durante la procedura.

Il medico può prescrivere farmaci per alleviare il dolore.

Ogni persona reagisce in modo diverso alla procedura. Seguire le istruzioni di scarico del medico su quando riprendere le attività normali, come andare a lavorare e fare attività fisica. Le istruzioni post-chirurgica dipenderà dal tipo di procedura di avere.

Ti verrà indicato di non sollevare oggetti pesanti per circa tre settimane dopo la procedura. Ciò consentirà di ridurre il rischio di sviluppare un’ernia in una delle tue incisioni. È possibile riprendere la vostra dieta normale. Avrai bisogno di tornare al tuo medico in circa due settimane per una visita di follow-up.

laparoscopia pelvica è considerata una procedura chirurgica. Le complicanze più comuni sono il sanguinamento e l’infezione. Tuttavia, questi rischi sono minimi. Eppure, è importante essere consapevoli dei segni di infezione.

Rivolgersi al proprio medico se si dispone di uno dei seguenti:

  • sanguinamento vaginale
  • un flusso mestruale che è insolitamente pesante o pieno di coaguli
  • dolore addominale che aumenta di intensità
  • brividi
  • febbre
  • arrossamento, gonfiore, sanguinamento, o di drenaggio a portata di siti di incisione
  • continuato nausea o vomito
  • mancanza di respiro

Una laparoscopia pelvica include un rischio di potenziali danni interni. Il medico effettuerà chirurgia aperta immediato se un organo è perforato durante la laparoscopia pelvica.

rare complicazioni includono:

  • una reazione all’anestesia generale
  • infiammazione o un’infezione dell’addome
  • un coagulo di sangue che poteva viaggiare al bacino, gambe e polmoni
  • un coagulo di sangue che potrebbe entrare il cuore o il cervello
  • la necessità di una trasfusione di sangue o temporanea colostomia

Il medico che ha eseguito il tuo laparoscopia pelvica analizzerà i risultati. Se una biopsia è stata presa, uno specialista nella diagnosi della malattia chiamata “anatomopatologo” esaminerà in un laboratorio. Un rapporto di patologia in dettaglio i risultati saranno inviati al vostro medico.

risultati normali di una laparoscopia pelvica indicano che gli organi riproduttivi e degli altri organi esaminati sono normali dimensioni e l’aspetto. Un rapporto normale documenta anche l’assenza di cisti, tumori, o altre anomalie nella zona pelvica.

risultati laparoscopia anormali possono indicare una delle numerose condizioni, tra cui:

  • aderenze o cicatrici chirurgiche
  • fibromi uterini , che sono tumori benigni
  • cancro
  • cisti o tumori
  • endometriosi, che si verifica quando il tessuto dall’interno del tuo utero cresce al di fuori dell’utero
  • ernie
  • lesioni o traumi
  • un’ostruzione nel vostro tube di Falloppio
  • Cisti ovariche
  • Malattia infiammatoria pelvica

Il medico può avere bisogno di ordinare più test di laboratorio e di eseguire esami più fisici prima che siano in grado di darvi una diagnosi.

Tag: Salute,