Pubblicato in 21 July 2017

Come imparai a vincere la mia Ansia Dovuto ad Psoriasi

La psoriasi è una malattia visibile, ma si tratta con molti fattori invisibili, tra cui la depressione e l’ansia. Ho avuto la psoriasi da quando avevo 10 anni e mi ricordo vivendo pensieri di corsa, ascelle sudate, irritabilità e disagio.

Non è stato fino a quando ero anche in età adulta che ho capito quello che avevo a che fare con era l’ansia. Da adolescente, ho pensato che questi sentimenti non identificabili erano qualcosa che è venuto con avere la psoriasi. Ho avuto bassa autostima, e non mi rendevo conto c’era un nome reale per quello che stavo vivendo. Questi sentimenti erano al loro massimo ogni volta che ho indossato i vestiti che hanno rivelato la mia pelle e mostrato la mia psoriasi.

Di seguito sono due momenti importanti della mia vita che ognuno mi ha insegnato lezioni su come far fronte con la mia ansia e la mia psoriasi.

Il viaggio alle terme

Alcuni anni fa, sono diventato schiacciante stressato. Un amico mi ha parlato di un centro benessere qui in Georgia, che siamo stati aperti per 24 ore. C’era un lato per gli uomini e un lato per le donne, e tutti andava in giro senza meta nei loro abiti di compleanno mentre godendo i diversi servizi.

Ero coperto con psoriasi, al momento, ma ero in un punto della mia vita in cui mi sono sentito come ho potuto gestire gli sguardi e commenti. La spa era a circa un’ora da casa mia. Come ho guidato lì e sono avvicinato, la mia ansia ha colpito. Ho iniziato a pensare a quello che la gente potrebbe pensare a me, come a disagio i loro sguardi mi avrebbe fatto sentire, e come si erano trattano me quando hanno visto la mia pelle.

Ho tirato fino alla costituzione, parcheggiata, e scoppiò in lacrime. “Quello che ho ricevuto io stesso in?” Ho pensato. Scesi dalla mia macchina, si avvicinò al servizio di sportello clienti, e ha chiesto la donna al bancone se fossero familiarità con la psoriasi. Lei ha detto sì. Eppure, questo non era abbastanza buono per me. Le ho detto che sarebbe tornato indietro, sono andato alla mia macchina, pianto, e tornai a casa. Non ho mai tornato.

il corteo

C’è un evento estivo annuale che si svolge nella mia città natale nel Michigan chiamato Belleville Nazionale Strawberry Festival. La gente viene da tutto lo stato per partecipare a questo evento di carnevale in stile. Una delle principali attrazioni è un concorso, in cui le ragazze di età compresa tra 12 e 16 tra competere per la corona.

Ci sono quattro categorie che le ragazze sono giudicati sulla: la danza, il talento, la modellazione, e un colloquio. La parte modellazione consiste di indossare un abito da sera. Non so cosa mi possedeva di entrare in questo concorso, ma l’ho fatto. Al momento, il 90 per cento del mio corpo era coperto con la psoriasi. Ma io non parlo, e non ho fatto vedere a nessuno. Ho pensato che avrei preoccuparsi di indossare il vestito quando era il momento.

Tutto di questo concorso mi ha dato l’ansia. Quando ho dovuto andare a fare shopping per il vestito, ho avuto un attacco di panico nel negozio e ha iniziato a piangere. Quando era il momento per la prova generale, ho rotto a piangere, paura di quello che quelli intorno a me potrebbe pensare. Circa un mese o due in prove, avevo preso la decisione di uscire dal concorso perché il pensiero di mostrare la mia pelle è diventata troppo.

Ma poi mia nonna ha suggerito di utilizzare il trucco del corpo per farmi più confortevole. Ho continuato il concorso, usato il trucco del corpo, e indovinate un po? Ho vinto! E ‘stato uno dei momenti più emozionanti e le realizzazioni della mia vita finora.

Anche se ho lottato con la mia ansia in questi due momenti specifici, ho imparato a far fronte con essa. Ecco tre consigli che mi hanno aiutato e può anche aiutare:

  • Pensa al futuro. Vi incoraggio a uscire e sfoggiare il vostro spot, ma capisco come opprimente può essere. Se si decide di uscire in pantaloncini o una camicia senza maniche, portare i vestiti di backup, come ad esempio una giacca o cover-up, nel caso in cui si diventa improvvisamente sopraffatto o auto-cosciente.
  • Portare le carte psoriasi con voi. Ho disegnato le carte di psoriasi per coloro che vivono con la malattia. Sul fronte si suol dire, “Niente panico”, e ci sono fatti importanti circa la psoriasi e dove saperne di più sulla schiena. Uno dei motivi per cui ero così riluttante ad uscire in pubblico con la mia mostra pelle era perché sapevo potrei non avere il tempo di spiegare la mia condizione a tutti ho visto. Queste schede faranno parlare per voi. Passarli a chiunque si vede lo sguardo fisso.
  • Vedere un terapista. Io sono un sostenitore della salute mentale e incoraggio tutti a parlare con qualcuno. Molto di ciò che abbiamo a che fare con partenze internamente e ha molto poco a che fare con forze esterne. Se avete a che fare con l’ansia a causa di psoriasi, un terapeuta sarà in grado di darvi strumenti per gestire, far fronte, ed elaborare i vostri pensieri quando questi momenti si presentano.